Silviana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, Silviana Brehon è una Aes Sedai dell'Ajah Rossa, viene descritta come una sorella dal volto serio e con i capelli neri tenuti raccolti in una crocchia sopra al capo.

È uno dei principali personaggi di supporto, con anche alcuni capitoli o paragrafi che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista.

Vicende di Silviana[modifica | modifica wikitesto]

Silviana compare nei romanzi solo a partire dal Libro XI, ma assume subito un ruolo di rilievo nella politica interna della Torre Bianca, infatti è stata scelta dall'Amyrlin Elaida come la sua Maestra delle Novizie. Silviana viene descritta come molto dura e severa nell'impartire le punizioni, ma viene anche considerata da tutti molto giusta ed imparziale nel suo operato, oltre che una saggia e brava educatrice, tanto è vero che raramente una Novizia, dopo essere stata punita da lei, commette due volte lo stesso sbaglio (contrariamente a quanto capitava invece con Sheriam, la precedente Maestra).

Dopo che Egwene è stata catturata e viene ridotta nuovamente al rango di una semplice Novizia, la giovane donna viene affidata alle cure di Silviana, la quale si ripromette di ridurrla a più miti consigli, perché non accetta la situazione; perciò Silviana punisce Egwene molto severamente, arrivando addirittura ad impartirle punizioni corporali più volte al giorno, con l'uso anche della Guarigione, per poter ricominciare a punirla di nuovo, a causa della sua continua ribellione ed ostinazione. Alla fine però Silviana si convince e si rassegna sempre di più, al fatto di non poter piegare la volontà ferrea di Egwene; inoltre inizia anche a provare un certo rispetto per lei, sia per il suo stoicismo, sia per le sue convinzioni su ciò che sia giusto e sbagliato per la Torre e sull'evidenza dei guasti che Elaida ha provocato.

Nella prima parte del XII Libro Silviana, che in fondo tra le Aes Sedai rimaste dentro alla Torre, è l'unica ad aver avuto modo di conoscere al meglio Egwene, arriva quasi a riconoscere apertamente le sue ragioni. Poco dopo, quando la giovane donna viene duramente picchiata da Elaida in persona e poi inviata nelle segrete, con l'accusa assurda di essere una Amica delle Tenebre, la Maestra delle Novizie prende apertamente le difese di Egwene, sia di fronte ad Elaida che al Consiglio riunito; di conseguenza Elaida scarica su Silviana la responsabilità dei gesti di Egwene, la destituisce dal suo ruolo e la fa imprigionare a sua volta, accusandola addirittura di essere la causa della ribellione di Egwene e di non essere stata capace di guidarla correttamente. Queste azioni di Elaida causano però una forte reazione non solo da parte delle Adunanti nel Consiglio, ma provocano persino una grave spaccatura all'interno della stessa Ajah Rossa, dove Silviana viene molto rispettata ed ha un suo seguito.

Quando Egwene riunifica la Torre e viene rieletta come unica Amyrlin, fa liberare immediatamente Silviana e la nomina addirittura come sua nuova Custode degli Annali, sia perché è stata tra le poche sorelle all'interno della Torre ad avere ricoperto bene il suo ruolo ed anzi, aver avuto il coraggio di opporsi apertamente ai guasti provocati da Elaida; sia perché, in quanto appartenente Rossa, può fungere da tramite per riappacificarsi con questa Ajah, che finora le era stata piuttosto avversa.

Nel suo nuovo ruolo di Custode degli Annali, Silviana si dimostra immediatamente molto competente e poi, nel Libro XIII, continua a servire Egwene con fedeltà e capacità, ad esempio quando la avvisa che un gruppo di Adunanti sta riunendo segretamente il Consiglio, per cercare di porre dei freni al potere della giovane Amyrlin. Dal suo atteggiamento nei confronti di Gawyn, si nota però che Silviana è una delle Rosse che non hanno molto in simpatia il genere maschile.

Nel Libro XIV Silviana accompagna Egwene ai Campi di Merrilor dove assiste alle trattative per stabilire la Pace del Drago. Successivamente accompagna Egwene sul teatro di guerra nel sud dell'Arafel, dove combatte più volte al fianco dell'Amyrlin. In seguito la affianca quando il teatro di guerra si sposta di nuovo a Merrilor. Quando Gawyn viene ferito gravemente, Silviana propone ad Egwene di passarle il Legame da Custode, così da risparmiarle i problemi connessi ad una simile situazione, ma l'Amyrlin rifiuta sdegnata. Quando infine Gawyn muore, lasciando Egwene sotto shock, Silviana apre un portale di viaggio, la porta Mayene e la affida alle cure di Rosil, la Gialla Maestra delle Novizie. Quando però Egwene si riprende, Silviana e Rosil non riescono a convincerla a desistere dal riprendere a combattere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]