Morgase Trakand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Morgase)

Morgase Trakand è uno dei personaggi della saga fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan. È uno dei principali personaggi di supporto, con numerosi capitoli che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista. Morgase è la regina di Andor, ha una quarantina di anni, è una donna molto bella, alta e con occhi chiari e chioma biondo ramata. Ha due figli Gawyn ed Elayne ed un figlio adottivo Galadedrid.

Morgase, che ha studiato come Novizia alla Torre Bianca, viene descritta come la più debole incanalatrice conosciuta, capace a malapena di afferrare e di manipolare un rivolo di Saidar.

Vicende di Morgase[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 972 della Nuova Era la giovane Morgase, della nobile casata Trakand e con legami di discendenza diretta con l'antica casa regnante, al momento della morte della regina Mordrellen Mantear di Andor e della precedente scomparsa della sua figlia-erede Tigraine Mantear (fuggita nella Desolazione Aiel) avanzò la sua pretesa al trono di Andor.

Nel giro di circa quattro anni Morgase seppe assicurarsi il trono, nonostante una lunga guerra di successione; per rafforzare la sua posizione, tra le altre cose, sposò Lord Taringail Damodred (un nobile imparentato con la casa regnante di Cairhien) e marito abbandonato da Tigraine, inoltre adottò come proprio, il loro piccolo figlio Galad. Da Taringail, Morgase ebbe Gawyn e l'erede al trono Elayne. In seguito, grazie all'aiuto del Bardo di Corte e suo amante Thomdril Merrilin, Morgase riuscì a liberarsi del marito, che non faceva mistero di volersi impadronire del potere, al suo posto.

Per i successivi venti anni Morgase regnò in maniera eccellente, accettando come sua consigliera l'Aes Sedai Elaida e nominando come Principe della Spada il suo amante, il generale Lord Gareth Bryne. Sfortunatamente per Morgase, il Reietto Rahvin, al suo risveglio, scelse il regno di Andor quale suo campo d'azione. Presentandosi con il nome di Lord Gaebril, Rahvin fu abile nel manipolare la situazione nel regno, sedando una ribellione probabilmente aizzata da lui stesso. Questo gli permise di allontanare Gareth Bryne e di diventare il nuovo consigliere della regina, che in seguito manipolò con la Coercizione, riducendola praticamente al rango di una sua amante e di un suo burattino. In breve tempo Rahvin divenne il vero sovrano, riempiendo la corte ed il regno di suoi fedeli servitori, a discapito di quelli fedeli alla regina.

Quando finalmente Morgase riuscì a liberarsi dal controllo del Reietto, non le restò che fuggire in segretezza, poiché ormai le redini del potere le erano sfuggite. Di conseguenza si diffuse la notizia che la regina fosse morta. Aiutata dal capitano Tallanvor, dalla vecchia nutrice Lini, dal locandiere Basel Gyll e da altri fedeli, Morgase abbandonò Andor e cercò rifugio presso suo cugino, il re di Amadicia. Ad Amador però venne presa in custodia dai Figli della Luce, che oltre a maltrattarla, la costrinsero a stipulare un contratto a loro favorevole. La conquista dell'Amadicia da parte dei Seanchan permise però a Morgase ed ai suoi seguaci di fuggire nuovamente (prima di questa fuga però Morgase decise di abdicare in segreto a favore di Elayne).

Sfuggendo in seguito ad alcuni fanatici Fautori del Drago, il gruppo di Morgase si imbatté in Perrin Aybara e nei suoi fedeli. Dopo essere stata salvata anche da questa situazione e fingendo di essere una cameriera per nobildonne, di nome Maighdin, Morgase accettò di prestare servizio per Faile, la moglie di Perrin. Entrambe le donne con il seguito vennero però fatte prigioniere dagli Shaido Aiel, fino alla loro liberazione da parte di Perrin.

Nel corso del Libro XIII Morgase, ancora nel campo di Perrin, viene riconosciuta dal suo figliastro Galad Damodred, rivelando così a tutti di essere la ex regina di Andor; subito dopo Morgase convince Galad a processare Perrin in modo corretto e poi a formulare una giusta sentenza nei suoi riguardi. Tornata in Andor, a Pontebianco, dopo alcune titubanze Morgase accetta infine di sposare il fedele Tallanvor, che le chiede ufficialmente la mano. Poi si reca in incognito da Elayne, che dopo la felicità per averla ritrovata viva, si accorda con la madre per trovarle un nuovo ruolo nel regno. Poco dopo Morgase consiglia Elayne su come trattare con Perrin, prendendo anche le difese di quest'ultimo. Alla fine del libro Morgase si ricongiunge quindi anche con Gawyn alla Piana di Merrilor.

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]