La Famiglia (La Ruota del Tempo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan la Famiglia costituisce un gruppo di incanalatrici dell'Unico Potere che si nascondono all'autorità della Torre Bianca. Questo gruppo offre rifugio soprattutto a tutte le incanalatrici che falliscono nel tentativo di diventare Aes Sedai, anche se in alcuni e rari casi, accolgono anche quelle che, ancora Novizie od Ammesse, sono riuscite a fuggire dalla Torre Bianca senza essere riprese; in alcuni casi ancor più rari, vengono infine accolte anche alcune di quelle incanalatrici che non sono mai state trovate e portate alla Torre Bianca per essere istruite (le cosiddette selvatiche), oppure quelle così deboli, che non avrebbero mai avuto alcuna possibilità di essere iscritte all'Albo delle Novizie.

Vicende della Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

L'inizio delle vicende della Famiglia risale alle guerre Trolloc, più di duemila anni addietro rispetto alla Saga vera e propria, quando un primo gruppo di donne mandate via dalla Torre Bianca (per aver fallito i test), temendo il ritorno a casa nel corso delle guerre, si riunì a Barashta (nei pressi di Ebou Dar), il più lontano possibile dai conflitti.

I membri del gruppo tra di loro si chiamarono (e si chiamano tuttora), in maniera innocente, come le Donne della Famiglia. Esse di regola evitano accuratamente di svelarsi, soprattutto prima di accettare una donna fuggita dalla Torre Bianca, perché sanno che il più delle volte le Aes Sedai riescono a riprendere le fuggiasche, e se una fuggiasca accolta nella Famiglia venisse ripresa, tutto il gruppo rischierebbe di essere scoperto e poi punito severamente e infine probabilmente smantellato dalle Aes Sedai.

In realtà, all'insaputa delle Donne della Famiglia, le Aes Sedai erano già da molto tempo a conoscenza dell'esistenza di questa organizzazione, ma non erano intervenute subito contro di loro, perché molto impegnate nelle Guerre Trolloc. Inoltre in seguito la Aes Sedai trovarono molto utile che La Famiglia diventasse la meta delle fuggiasche, per poterle così ritrovare e riprendere molto più facilmente (in nove casi su dieci). Secondariamente le Aes Sedai trovarono anche molto comodo e caritatevole che La Famiglia si prendesse cura, in maniera molto discreta, della maggior parte di quelle incanalatrici che avevano fallito i vari test di ammissione e che perciò erano state allontanate dalla Torre Bianca.

La Famiglia non ha leggi, ma piuttosto regole applicate severamente, in parte basate su quelle delle Novizie e delle Ammesse della Torre Bianca, in parte nate dalla necessità di mantenere segreta la propria esistenza. Il cosiddetto Circolo della Maglia è il gruppo dirigente della Famiglia, un nome scelto appositamente perché ritenuto innocuo. Poiché le donne che hanno formato la Famiglia non erano a conoscenza delle regole alla base della gerarchia delle Aes Sedai, una grande importanza venne attribuita all'anzianità; perciò sono membri di diritto del Circolo della Maglia le tredici più vecchie Donne della Famiglia che risiedono ad Ebou Dar, mentre alla più vecchia tra loro viene attribuito il titolo di Anziana; quando, secondo le regole per non destare sospetti, queste donne, dopo un certo numero di anni lasciano la città, devono cedere il posto nel Circolo ad altre, sempre in ordine di anzianità. Le donne del Circolo hanno un potere sovrano su tutti i membri, al pari di quello dell'Amyrlin Seat. Se il loro centro di coordinamento e riunione risulta essere Ebou Dar in Altara, in realtà la maggior parte delle Donne della Famiglia si trovano sparse in ogni paese del continente, dove svolgono all'apparenza una vita normale di copertura.

A partire dal Libro VII sono avvenuti degli aperti contatti tra le Aes Sedai (in particolare Elayne e Nynaeve) e la Famiglia. Questi hanno prodotto una serie di sorprese: anzitutto che le Donne della Famiglia sono circa 1780, quasi il doppio rispetto alle Aes Sedai viventi, inoltre sembra proprio che queste donne vivano molto più a lungo delle Sorelle, circa il doppio, perché non hanno mai giurato sulla Verga dei Giuramenti. In generale le Donne della Famiglia sono piuttosto deboli nel Potere (ad esempio delle circa 150 che seguono Elayne in Andor, solo otto riescono ad aprire portali abbastanza grandi per viaggiare) anche se ve ne sono alcune che risultano forti quanto le Aes Sedai più potenti (come Romanda o Sheriam).

Le esponenti della Famiglia che avevano un buon talento nelle Tessiture di Guarigione, spesso prestavano gratuitamente il loro aiuto a tutti coloro che ne avevano bisogno, per questo motivo erano molto rispettate ad Ebou Dar. Esse erano chiamate Donne Sagge e si riconoscevano perché portavano una cintura di colore rosso. Dopo la conquista di Ebou Dar da parte dei Seanchan, esse o sono state rese Damane o sono fuggite dalla città, in Andor, al seguito di Elayne. Dopo la fuga a Caemlyn, molte di quelle che si trovavano sparse in Altara od in altri paesi, sono state contattate ed avvertite del pericolo rappresentato dai Seanchan, perciò anche molte di queste ultime, si mettono in viaggio verso Caemlyn.

Vicende della Famiglia dopo l'abbandono di Ebou Dar[modifica | modifica wikitesto]

Nei libri successivi le Donne della Famiglia che hanno seguito Elayne in Andor, si stabiliscono presso di lei, nel palazzo reale di Caemlyn; durante la guerra di successione esse si prestano quindi molto spesso ad aiutare l'erede al trono, ad esempio aprendo portali di viaggio, usando le tessiture di guarigione su malati o feriti, o anche prendendosi cura delle ex Damane dei Seanchan, catturate dagli Asha'man e che Mazrim Taim ha consegnato ad Elayne. Alcune di loro vengono assassinate da una Sorella Nera, che evidentemente le vuole far spaventare, per farle allontanare da Elayne, ma senza molto successo (nonostante tra le assassinate, vi sia anche Reanne, il loro capo). Poco tempo dopo che Elayne ha ottenuto il trono, la nuova regina stabilisce un accordo di reciproco aiuto, con tutte le Donne della Famiglia che vorranno rimanere nella sua capitale. Anche la nuova Amyrlin Seat Egwene stabilisce un accordo con le Donne della Famiglia: offre a tutte quelle che in precedenza hanno fallito nei loro test, di poter ritornare alla Torre Bianca per avere una seconda possibilità; inoltre stabilisce che tutte le Aes Sedai anziane che vogliano ritirarsi, possano essere slegate dalla Verga dei Giuramenti e ritirarsi appunto nella Famiglia.

Luoghi della Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel quartiere malfamato del Rahad di Ebou Dar, la Famiglia teneva un magazzino segreto in cui aveva accumulato per oltre duemila anni una grande collezione di angreal e ter'angreal. Laggiù Mat, Elayne e Nyaneve, dopo una lunga ricerca, trovano la Coppa dei Venti e si scontrano con l'Ajah Nera ed il Gholam. Circa i due terzi degli oggetti contenuti nel magazzino vengono selezionati, recuperati e poi mantenuti da Elayne a Caemlyn; la restante parte viene trafugata da alcuni Amici delle Tenebre e poi consegnata a Sammael.
  • A poche miglia da Ebou Dar, in aperta campagna, la Famiglia manteneva una fattoria, gestita con pugno di ferro da Alise; come copertura era presentata come un luogo di riposto dagli affanni quotidiani e di meditazione, offerto alle donne. In realtà era dove si smistavano le donne della Famiglia, prima di andare e tornare da Ebou Dar ed anche dove venivano mandate in punizione quelle che si erano comportate in maniera scorretta. Nella fattoria erano comunque presenti come ospiti, anche delle donne che realmente avevano scelto di passare un periodo di calma e riflessione. Una collina nei pressi della fattoria è stata scelta per far attivare la Coppa dei Venti. L'intera zona della fattoria è stata rasa al suolo dall'esplosione del Portale per Viaggiare, che Elayne non ha potuto evitare di fare collassare su se' stesso, mentre veniva attaccata dalle Damane.

Membri principali[modifica | modifica wikitesto]

Tra i membri più notevoli della Famiglia si possono ricordare:

  • Reanne Corly con 411 anni era la Anziana della Famiglia ad Ebou Dar e quindi quella con la posizione più elevata, ma aveva un carattere mite e non era molto autorevole. Dovette lasciare la Torre Bianca perché venne colta dal panico durante la sua prova per diventare una Ammessa ed il suo sogno era quello di appartenere all'Ajah Verde. Ad Ebou Dar Setalle Anan le porta Elayne e Nynaeve, convinta che le due giovani Sorelle siano delle fuggitive dalla Torre e che ora stiano impersonando delle Aes Sedai. Reanne le fa schermare e dà loro una lezione, convinta anche lei che le due stiano impersonando delle Aes Sedai, perché sembrano ancora troppo giovani. Successivamente Reanne è costretta però a ricredersi, grazie all'intervento di Merilille Sedai e delle altre sorelle presenti in città. Perciò dopo aver collaborato con Elayne e Nynaeve nel trovare ed usare la Coppa dei Venti (lei stessa partecipa di persona al circolo che attiva il ter'angreal), Reanne le ha seguite in Andor, dove ha continuato a collaborare con loro (ad esempio rieducando le Damane liberate dal Drago Rinato in Altara). In seguito però Reanne viene uccisa nel palazzo reale di Caemlyn, dalla sorella nera Careane Fransi, per spaventare le altre Donne dalla Famiglia e farle fuggire dalla città. Reanne nell'Unico Potere era forte quanto Sheriam, quindi era una incanalatrice di rilievo.
  • Sumeko Karistovan dopo Reanne era la seconda più anziana nel Circolo della Maglia (ha una età compresa tra quella di Kirstian e quella di Reanne, cioè tra i 315 e i 411 anni) anche se all'apparenza sembra avere poco più di trenta anni. Dovette lasciare la Torre Bianca perché da Ammessa aveva fallito nel test per ottenere lo scialle, se l'avesse superato sarebbe diventata una Gialla, infatti Sumeko è brava nelle Tessiture di Guarigione, almeno quanto Nynaeve ed ha inventato un suo efficacissimo metodo di cura con tutti e i cinque poteri; rispetto a Reanne, risulta leggermente più debole nel Potere, ma comunque abbastanza forte da poter aprire Tessiture per Viaggiare da sola. Dopo la morte di Reanne a Caemlyn, essendo la più anziana, Sumeko ora avrebbe l'autorità per guidare la Famiglia, ma non ha molta attitudine al comando, perciò si contende con Alise la guida di questo gruppo; ha però sviluppato un carattere forte e non si fa più illusioni sull'autorevolezza delle Aes Sedai, le rispetta ma non porta verso di loro una esagerata deferenza, come facevano in precedenza le altre Donne della Famiglia. Nel corso del Libro XIII Sumeko, poiché Egwene ha garantito una nuova chance a chi ha fallito in precedenza, ribadisce il suo proposito di voler tornare alla Torre per tentare di nuovo il test per lo scialle, mentre invece Alise sceglie di accettare l'offerta di Elayne di rimanere a collaborare con lei a Caemlyn; poco dopo Sumeko aiuta Mat ad eliminare il Gholam, aprendo un passaggio per il volo aleggiato dentro il quale viene fatto precipitare il mostro.
  • Alise Tenjile viene descritta come di almeno duecento anni più giovane di Sumeko, ciò significa che ha una età di circa 160 anni, ma sembra più anziana di lei ed ha già alcuni capelli grigi; infatti è così debole nell'Unico Potere da essere stata presto scartata ed allontanata dalla Torre Bianca, perché non avrebbe mai potuto diventare non solo una Aes Sedai, ma neppure una Ammessa. Alise è una donna molto pratica come ha mostrato nel gestire esemplarmente la Fattoria della Famiglia, nella campagna vicino ad Ebou Dar; non è così deferente nei confronti delle Aes Sedai come le altre Donne della Famiglia, che lei continua a gestire con pugno di ferro, da quando si sono trasferite nel palazzo reale di Caemlyn. Nynaeve ed Elayne riconoscono che è una donna molto valida e anche le altre Aes Sedai presenti a palazzo la trattano con un certo rispetto. Dopo la morte di Reanne, Alise ha conteso a Sumeko la leadership della Famiglia. Pur essendo così debole, Alise, legandosi in cerchio con altre tre donne della Famiglia deboli quanto lei, ha mostrato di essere comunque capace di aprire un portale sufficiente per poter viaggiare. Nel corso del Libro XIII, mentre Sumeko ribadisce il suo proposito di voler tornare alla Torre Bianca, per tentare di nuovo il test per lo scialle, Alise prende una serie di accordi con Elayne, per far rimanere in Andor tutte quelle della Famiglia, che invece la pensano come lei: Caemlyn perciò diverrà la nuova sede di quelle che sceglieranno questa opzione, visto che Ebou Dar è ormai saldamente in mano ai Seanchan; queste Donne avranno la protezione e l'aiuto della regina ed accoglieranno tra di loro le Aes Sedai che si ritireranno per anzianità; in cambio le donne della Famiglia apriranno portali per viaggiare per il commercio, ricevendo anche un guadagno dal trasporto delle merci, mentre invece presteranno la guarigione gratuitamente, verso tutti i feriti ed i malati. Successivamente Alise ed alcune altre Donne della Famiglia, fanno da scorta ad Elayne, quando la regina si reca a Cairhien per prendere possesso del Trono del Sole, ed usano alcune tessiture di protezione per salvaguardarla dagli attentati.
  • Kirstian Chalwin è una Donna della Famiglia che faceva parte del Circolo della Maglia, infatti se all'apparenza sembra avere solo poco più di una trentina di anni, in realtà ne ha più di trecentoquindici e scappò dalla Torre Bianca quando era una novizia da circa un anno. Come copertura Kirstian aveva un piccolo negozio da tessitrice ad Ebou Dar. Kirstian è presente quando Nynaeve ed Elayne provocano i primi contatti tra la Famiglia e le Aes Sedai e lei ne rimane sconvolta. In seguito è proprio Kirstian a mantenere lo schermo sulla Nera Ispan, dopo che è stato recuperata la Coppa dei Venti nel magazzino e poi tutti si recano alla Fattoria. Laggiù, poiché è forte in Saidar almeno quanto Sheriam, Kirstian viene scelta per far parte del circolo di tredici elementi che deve attivare la Coppa dei Venti. Quando i Seanchan attaccano Ebou Dar, Kirstian fugge con tutta la Famiglia in Andor, al seguito di Elayne e Nynaeve. Dopo che Garenia/Zarya viene scoperta come novizia fuggitiva, Kirstian spontaneamente confessa di esserlo anche lei, sebbene, data la sua età, ormai non ci sia più nessuna Aes Sedai vivente che possa ricordare la sua faccia. Assieme a Zarya, Kirstian capisce che ad uccidere Adeleas e le altre, deve essere stata per forza una tra Merilille, Sareitha e Careane, perciò le due ne parlano con Vandene ed Elayne. Su suggerimento di Elayne e Nynaeve, Vandene, fingendo di doversi occupare delle due novizie, le prende in realtà come collaboratrici nelle indagini.
  • Garenia Rosoinde, (il cui vero nome è Zarya Alkaese) è una Saldeana che scappò dalla Torre Bianca circa settanta anni prima dell'inizio della Saga, mentre faceva la novizia, quindi ha una età di circa ottantacinque-novanta anni, anche se non sembra poi molto più vecchia di Nynaeve. Come copertura faceva la mercante e poiché, da vera Saldeana, ha un carattere particolarmente vivo ed ostinato, viene mandata da Reanne alla Fattoria per punizione. Laggiù, poiché è forte in Saidar almeno quanto Lelaine e Romanda, viene scelta per far parte del circolo di tredici elementi che deve attivare la Coppa dei Venti. Quando i Seanchan attaccano Ebou Dar, Garenia fugge con tutta la Famiglia in Andor, al seguito di Elayne e Nynaeve. Dopo un certo tempo, Adeleas la riconosce come Zarya Alkaesa, la novizia fuggita così tanti anni prima, perciò le viene di nuovo imposto il bianco, assieme a Kirstian e le due vengono trattate di conseguenza. Le due novizie-anziane nel frattempo intuiscono certi particolari degli omicidi perpetrati da una sorella nera, perciò ne parlano con Vandene, che su suggerimento di Elayne e Nynaeve le prende come collaboratrici nelle indagini.
  • Julanya Fote viene descritta come abbondante e graziosa e con tocchi di bianco tra suoi capelli neri. Assieme a tutte quelle presenti nella Fattoria della Famiglia, al momento dell'arrivo dei Seanchan, Julanya fugge e segue Elayne in Andor e si stabilisce a Caemlyn. Poiché è una delle poche abbastanza forti da creare da sola portali di viaggio abbastanza ampi, viene mandata da Birgitte ad esplorare la situazione nei villaggi attorno a Caemlyn. Quindi accompagna viaggiando Dyelin Taravin nei suoi abboccamenti con gli Alti Signori rimasti nel sud di Andor. Dylin quindi lascia Julayne e anche Keraille nei paraggi, per avvertire sulle loro mosse. Perciò le due avvisano Elayne quando questi si mettono in marcia verso la capitale. Nel Libro XIII Julanya aiuta Mat e Sumeko a far scattare la trappola per eliminare il Gholam.
  • Keraille Surtovni di origine Saldeana è una delle poche Donne della Famiglia presenti a Caemlyn, ad essere abbastanza forte per aprire da sola portali di viaggio sufficientemente ampi. Assieme a Julayne resta ad osservare le mosse degli Alti Signori rimasti nel sud di Andor e quindi ritorna a Caemlyn per avvertire quando essi si mettono in viaggio.
  • Berowin, è una Cairhienese apparentemente di mezza età, bassa e grassoccia. Non è molto potente in Saidar ma ha un talento unico: da sola può schermare chiunque desideri, anche l'incanalatore più potente che esista. Ad Ebou Dar Berowin dimostra questa sua capacità quando Reanne le fa schermare contemporaneamente Nynaeve ed Elayne.
  • Aloisia Nemosni, è la donna più anziana in assoluto che si conosca, infatti sfiora i seicento anni. Attualmente vive a Tear dove, per copertura, si occupa di commerciare l'olio.
  • Sabeine Ocalin è una delle poche Donne della Famiglia presenti a Caemlyn, ad essere abbastanza forte per aprire da sola portali di viaggio sufficientemente ampi, perciò Birgitte la invia in varie località per raccogliere uomini o per verificare la situazione
  • Asra è una domanese, così debole in saidar che non sarebbe potuta diventare neppure una Ammessa, ha però una grande talento nelle Tessiture di Guarigione
  • Sarainya Vostovan è una nobildonna originaria dell'Arafel con un carattere fiero ma è così debole in saidar che non avrebbe mai superato i test per diventare una Aes Sedai. Quando Garenia e Kirstian vengono scoperte e di nuovo ridotte a novizie, Sarainya ed Asra iniziano quasi una rivolta contro le Aes Sedai, ma vengono fatte calmare da Alise e Reanne
  • Jesamyn nel Libro XIV è una delle poche donne della Famiglia che sono rimaste a Caemlyn, dopo che Elayne si reca a Merrilor portando con se' tutte le altre; tra queste poche a Caemlyn, Jesamyn è anche l'unica della Famiglia a sopravvivere alla conquista a sorpresa della città, da parte della Progenie dell'Ombra e dei Signori del Terrore. In questa occasione Jesamyn aiuta Talmanes e Guybon a mettere in salvo i dragons di Aludra, ma è troppo debole per aprire un portale di viaggio per andare ad avvertire Elayne ed inoltre il suo talento nella guarigione non le permette di salvare Talmanes dalle ferite avvelenate che ha subito da alcuni Fade. Durante questi eventi, pur essendo una incanalatrice donna, Jesamyn dimostra di essere comunque abbastanza potente con le Tessiture di Fuoco (ai cui sono portati di più gli incanalatori maschi) così da riuscire ad eliminare da sola diversi Trolloc e così salvare il capitano Guybon ed i suoi soldati

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Jordan, R. L'occhio del mondo. ISBN 0-312-85009-3
Jordan, R. La grande caccia. ISBN 0-312-85140-5
Jordan, R. Il Drago Rinato. ISBN 0-312-85248-7
Jordan, R. L'ascesa dell'Ombra. ISBN 0-312-85431-5
Jordan, R. I fuochi del cielo. ISBN 0-312-85427-7
Jordan, R. Il signore del caos. ISBN 0-312-85428-5
Jordan, R. La corona di spade. ISBN 0-312-85767-5
Jordan, R. Il sentiero dei pugnali. ISBN 0-312-85769-1
Jordan, R. Il cuore dell'inverno. ISBN 0-312-86425-6
Jordan, R. Crocevia del crepuscolo. ISBN 0-312-86459-0
Jordan, R. Nuova Primavera. ISBN 0-7653-0629-8
Jordan, R. La lama dei sogni. ISBN 0-312-87307-7
Jordan, R. Sanderson, B. Presagi di tempesta. ISBN 978-1-84149-165-3
Jordan, R. Sanderson, B. Le Torri di Mezzanotte. ISBN 978-88-347-1834-6
Jordan, R. Sanderson, B. Memoria di luce. ISBN 978-88-347-2424-8