Yukiri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, Yukiri è una Aes Sedai dell'Ajah Grigia; Yukiri viene descritta come una sorella dagli occhi verdi, che ha un atteggiamento regale ma in realtà è la figlia di un oste ed ha fama di essere ribelle ed ostinata; il suo Gaidin è morto circa una dozzina di anni prima e recentemente Yukiri, visti i pericoli costanti in cui si trova, sta considerando di trovarne un altro.

Questo è uno dei principali personaggi di supporto ai protagonisti, con anche alcuni capitoli che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista.

Vicende di Yukiri[modifica | modifica wikitesto]

Yukiri è una delle Adunanti che alla Torre Bianca partecipano alla deposizione di Siuan Sanche ed all'Elezione di Elaida, ma se ne pente presto.

Nella saga vera e propria Yukiri si presenta a partire dal Libro VII, quando assieme alle altre Adunanti Saerin, Doesine e Talene segue Pevara e Seaine nei sotterranei, e le sorprende con la Verga dei Giuramenti. Durante un momento di chiarimento, Pevara e Seaine fanno capire che il loro scopo è la caccia all'Ajah Nera. Di conseguenza Yukiri, Doesine e Saerin giurano a loro volta sul Ter'angreal e si uniscono alle due amiche nella caccia, mentre finalmente viene svelato il primo membro delle Nere, proprio l'Adunante Talene, a cui presto se ne aggiungono altre, come Galina Casban, l'ex capo delle Rosse; alla fine tuttavia le loro indagini giungono ad un punto di stallo e si scopre che la loro caccia era nata da una sbagliata interpretazione dell'originale ordine di Elaida, che quindi è sospettabile lei stessa di essere una Nera.

Nel frattempo Yukiri partecipa ad un incontro con Elaida per richiedere di accettare i colloqui di pace con le ribelli ai ponti di Tar Valon (ed in questa occasione Alviarin nota come Talene si mostri deferente nei confronti di Yukiri e Doesine); nel Libro XII assieme alle altre Adunanti cacciatrici, si incontra con Egwene e poi la appoggia più volte; tra l'altro Yukiri assiste sconvolta alla cena con Elaida in cui Egwene viene da quest'ultima pesantemente battuta, perciò è tra quelle che prendono l'iniziativa di punire Elaida stessa; alla fine del libro Yukiri è quindi nel gruppo di Adunanti che elegge nuovamente Egwene come nuova Amyrlin Seat della Torre riunificata.

Nel Libro XIII Yukiri rimane nel gruppo di Adunanti più fedeli ad Egwene, la quale affida proprio a lei ed a Seaine il compito di riuscire a capire come Mesaana abbia potuto aggirare la Verga dei Giuramenti. In seguito Yukiri arriva giusto in tempo per votare a favore della concessione ad Egwene del potere di trattare direttamente con i sovrani, poi, subito dopo vota a favore della riforma sulle regole per la convocazione del Consiglio della Torre. Nello stesso libro partecipa al test di Nynaeve per diventare Aes Sedai ed alla fine vota in suo favore. Poco tempo dopo Yukiri è una delle tre sorelle scelte da Egwene per il suo incontro segreto in Tel'Aran'Rhiod, per stabilire degli accordi di alleanza con le Sapienti Aiel e le Cercavento.

Nel corso del Libro XIV Yukiri si trova per la maggior parte del tempo nel centro di comando delle Aes Sedai assieme a Siuan e Gareth Bryne, dove segue le varie operazioni di guerra. Tra l'altro inventa un Portale che si apre in orizzontale e che si rivela molto utile per spiare i nemici dall'alto o per osservare direttamente il campo di battaglia. Quando il campo delle Aes Sedai viene distrutto dall'attacco a sorpresa degli Sharani, Yukiri salva Siuan e Gareth buttandosi con loro dentro al portale e poi attutendo la caduta con un'altra tessitura sperimentale. Alla fine del libro Yukiri è tra le Adunanti che chiedono a Cadsuane di diventare la nuova Amyrlin Seat.

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]