Raccoon City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raccoon City
Raccoon city.jpg
Nome originale Raccoon City
Nome locale Raccoon
Tipo città
Creazione
Saga Resident Evil
Ideatore Capcom
Appare in
Caratteristiche immaginarie
Capo Umbrella Corporation
Nascita 1960
Fine 1º ottobre 1998
Continente America Settentrionale
Stato Stati Uniti
Regione Midwest
Suddiviso in
  • Raccoon Downtown
  • Raccoon Uptown
Abitanti più di 100.000
Lingue Inglese

Raccoon City (letteralmente "Città del procione") è una città immaginaria del Midwest statunitense dove si svolgono la maggior parte degli eventi della serie di videogiochi e film di Resident Evil[1]. È l'ambientazione principale di Resident Evil 2 e Resident Evil 3: Nemesis, e dei vari spin-off di questi due giochi, così come della serie di Resident Evil Outbreak e di Resident Evil: Operation Raccoon City. La città inoltre compare nel film Resident Evil, basato sulla serie di videogiochi.

Locazione ed economia[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio di Toronto, che nel film Resident Evil: Apocalypse diventa il municipio di Raccoon City

Raccoon City è basata sulla tipica città commerciale e industriale del Midwest Americano. L'economia di Raccoon City è controllata principalmente dall'Umbrella Corporation. La multinazionale ha generosamente finanziato la maggior parte dei progetti cittadini, dando un'immagine positiva alla popolazione. Circa il 50% dei cittadini sono impiegati nella multinazionale ma la maggior parte non sa nulla delle molteplici attività illegali della compagnia.

Alla fine di Resident Evil 3: Nemesis si afferma che la popolazione di Raccoon City sia di 100.000 abitanti, anche se nel primo episodio, in alcune schermate informative, si può notare che la popolazione supera le 800.000 unità. L'area urbana è divisa in vari distretti, tra cui Uptown, Downtown e il distretto più industrializzato. La periferia si estende a nord e a est del centro.

La città più vicina a Raccoon City è Stone-Ville, collegata da una linea di tram. Le arterie principali della città sono Ennerdale Street, Central Street, Raccoon Street e Mission Street.

Nei romanzi di S.D. Perry la città viene posizionata in Pennsylvania; malgrado ciò, questi romanzi non sono ufficialmente riconosciuti come parte della serie dalla Capcom. I creatori della serie hanno dichiarato che la città si trova nella Regione Nordoccidentale degli Stati Uniti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Raccoon City era governata dal Sindaco Michael Warren, che fu eletto nel 1987 e rimase in carica per 11 anni sino alla distruzione di questa nell'Ottobre del 1998. Warren fu l'ingegnere responsabile della nascita del sistema di trasporto a teleferica e contribuì al miglioramento del sistema elettrico della città. Nella sua campagna per la modernizzazione della città, ha firmato un accordo con l'Umbrella Corporation, che ha provveduto ai fondi per la maggior parte dei progetti di Warren, inclusi servizi pubblici, condizioni di lavoro migliori e aumento delle forze dell'ordine. Il progetto, finanziato dalla Umbrella Corporation, venne definito "Un luminoso XXI secolo per Raccoon City".

La campagna di Warren trasformò gradualmente la cittadina da una comunità rurale a una città industrializzata. Tuttavia, l'espansione e modernizzazione fu accompagnata da un aumento del crimine. Il dipartimento di polizia, Raccoon Police Department (R.P.D.), fondò la squadra speciale Special Tactics And Rescue Service nel 1996 come contromisura al crimine. Grazie a tale squadra speciale la città di Raccoon City gode di una notevole tranquillità, almeno fino al 1998 dove viene stravolta da strani episodi di cannibalismo.

Gli episodi di cannibalismo sulle montagne Arklay[modifica | modifica wikitesto]

Nelle foreste delle vicine montagne Arklay, a nord della città, iniziò ad esserci una serie di efferati omicidi che sembravano opera di animali famelici o veri e propri episodi di cannibalismo. Tali delitti cominciarono nel maggio del 1998 e continuarono sempre più nei mesi a venire. Le vittime che andavano nei boschi per pic-nic o gite venivano assaliti e divorati da creature non identificate. I morsi sui loro corpi sembravano di cani rabbiosi, ma in alcuni casi sembravano morsi di esseri umani. Ciò fece iniziare a pensare a degli spaventosi episodi di cannibalismo ed in città vennero prese delle contromisure tra cui la squadra speciale Special Tactics And Rescue Service, che venne mandata ad investigare su tali delitti. Dei dodici membri della S.T.A.R.S. e dell'RPD mandati ad investigare sulle montagne, solo 5 tornarono vivi. Essi riferirono nel loro rapporto di aver scoperto un'abitazione segreta sulle montagne Arklay, di proprietà dell'Umbrella Corporation che aveva svolto rischiosi esperimenti biologici, utilizzando illegalmente uomini come "cavie". Tali eventi di cannibalismo erano dunque causati da un pericoloso agente biologico chiamato T-Virus. Esso, secondo i rapporti della S.T.A.R.S., era in grado di tramutare le persone in esseri famelici e cannibali, capaci di diffondere il virus tramite dei morsi e molto difficili da uccidere. I contagiati dal T-Virus sono dunque molto simili a zombie. Tuttavia con la distruzione della casa, tutte le prove per incolpare l'Umbrella andarono perdute e nonostante le attività illecite la compagnia ne uscì pulita anche grazie al corrotto capo della polizia, Brian Irons.

L'incidente di Raccoon City: L'epidemia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due mesi dall'incidente alla villa, nel settembre del 1998 il T-Virus scoperto sulle montagne Arklay si diffuse contagiando la vicina Raccoon City. A causa di un incidente avvenuto nei laboratori segreti situati nel sottosuolo della città, alcune fiale contenenti il T-Virus si ruppero, liberando il loro contenuto, che raggiunta rapidamente la superficie attraverso i topi iniziò rapidamente a diffondersi tra gli abitanti. I primi a venire contagiati furono gli animali domestici e randagi, soprattutto i cani, i quali a loro volta lo trasmisero alle persone. Moltissimi abitanti si tramutarono in zombie ed iniziarono a sbranare i pochi superstiti, contagiandoli. Il 25 settembre dello stesso anno, i militari evacuarono i pochi superstiti della città bloccando tutte le strade che permettevano l'accesso a Raccoon City e barricando i confini della città, proclamando la legge marziale. La polizia dell'RPD e le squadre speciali SWAT, i mercenari della Umbrella U.B.C.S. e l'esercito provarono inutilmente ad fermare l'avanzata degli zombie con le armi da fuoco, ma dal momento che il loro numero era talmente elevato ed aumentava con il passare delle ore da rendere impossibile la loro uccisione completa, fallirono. Per evitare che il Virus si diffondesse ancora il governo ed il Presidente degli Stati uniti dovettero prendere alla svelta una decisione per "sterilizzare" Raccoon City.

La distruzione di Raccoon City[modifica | modifica wikitesto]

Il governo non ebbe altra scelta: distruggere Raccoon City insieme a tutti gli effetti causati dalle B.O.W. (armi biologiche). Il Presidente approvò quindi il lancio di una testata nucleare sulla città. Alle ore 06:00 l'inizio dell'alba la città venne distrutta da un missile nucleare, seguito da altri missili meno potenti che ne distrussero anche i confini, fu così che Raccoon City, venne praticamente rasa al suolo. La sterilizzazione sterminò completamente gli zombie che avevano infestato la città e gli altri effetti del T-Virus e delle B.O.W, ma spazzò via anche buona parte delle prove che legavano la Umbrella all'incidente avrebbero permesso di incastrare buona parte dei suoi membri, inoltre anche le prove che legavano al governo U.S.A. alla Umbrella vennero distrutte. Dopo la distruzione della città, il Presidente degli Stati Uniti diede le dimissioni. Il nuovo Presidente Graham incolpò la Umbrella Corporation di quanto successo a Raccoon City, viste le molteplici testimonianze. Il governo degli Stati Uniti distrusse tutti i laboratori conosciuti della compagnia. Così, nonostante la distruzione di buona parte delle prove, le azioni della Umbrella crollarono travolte dallo scandalo, e tutti i membri più importanti della compagnia dovettero scappare e nascondersi, altri vennero arrestati ed interrogati e per la Umbrella fu praticamente la fine. L'area circostante a quella che una volta fu Raccoon City venne recintata e denominata "Area a rischio biologico". Fu così che Raccoon City scomparve per sempre.


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeremy Parish, "RACCOON CITY," Electronic Gaming Monthly 224 (January 2008), 100.