Resident Evil: Retribution

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Resident Evil: Retribution
Resident Evi lRetribution.png
Logo del film
Titolo originale Resident Evil: Retribution
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA, Canada, Germania
Anno 2012
Durata 92 min
Rapporto 2,35:1
Genere azione, fantascienza, orrore, fantastico, avventura, thriller
Regia Paul W. S. Anderson
Soggetto Paul W. S. Anderson
Sceneggiatura Paul W. S. Anderson
Produttore Paul W. S. Anderson, Jeremy Bolt, Samuel Hadida, Robert Kulzer
Produttore esecutivo Martin Moszkowicz
Casa di produzione Capcom Company, Constantin Film, Davis Films, Impact Pictures
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia Glen MacPherson
Montaggio Niven Howie
Effetti speciali Dennis Berardi, Jason Edwardh, Matt Glover, Trey Harrell, Leann Harvey, Jo Hughes, Ethan Lee, Scott Riopelle, Eric Robinson, Kyle Yoneda, Mr. X Inc., Rocket Science VFX, Prime Focus World, Anibrain, Spin VFX, Soho VFX, Dynamic Effects Canada, Mel's Cite du Cinema, REDLABdigital, TOPIX Computer Graphics & Animation, Vision Globale, XYZ-RGB
Musiche Tomandandy
Scenografia Kevin Phipps
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Resident Evil: Retribution è un film del 2012 diretto da Paul W. S. Anderson.

Si tratta del quinto episodio della saga cinematografica basata sui videogiochi survival horror della Capcom e il secondo ad essere distribuito in versione tridimensionale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nave Arcadia: una formazione di aerei dell'Umbrella, comandato da Jill Valentine, attacca l'equipaggio della nave. La seducente Alice, a causa di un impatto molto violento (un aereo precipitato sulla nave durante la battaglia), cade in acqua, priva di sensi.

Alice si risveglia in una Raccoon City non contagiata, in una casa di periferia col marito Todd (che ha le fattezze di Carlos Oliveira, deceduto nel terzo capitolo) e la figlia, parzialmente sorda, di nome Becky. Durante la colazione, Todd viene ucciso da zombie che inseguono Alice e sua figlia. Usciti miracolosamente dall'edificio incontrano Rain (già apparsa nel primo capitolo), ma l'auto in cui si trovavano si schianta, e Alice e Becky si nascondono in una casa inseguiti da un'orda famelica di zombie. Costretta ad uscire, Alice viene uccisa da un Todd infetto nel tentativo di proteggere la bambina.

Il "vero" progetto Alice si risveglia in una struttura dell'Umbrella. Dopo atroci sofferenze causatele da Jill - ora al servizio dell'Umbrella - un attacco hacker esterno causato da Albert Wesker fa evadere Alice, ma danneggia la struttura e fa verificare un blackout. Alice si ritrova inspiegabilmente a Tokyo. La zona inizialmente deserta comincia a popolarsi di zombie affamati sotto lo sguardo impietrito della donna, che riesce a fuggire. Incontra poi Wesker ed Ada Wong, una dei suoi migliori agenti. I due affermano di non lavorare più per l'Umbrella e che la razza umana si sta estinguendo su ordine della Regina Rossa (il computer centrale dell'Alveare e antagonista principale del primo capitolo), stranamente ancora attiva. Wesker, descrive di come Umbrella ha venduto il virus come arma biologica a molte nazioni con dimostrazioni degli effetti nelle capitali di nazioni rivali, in cui i tre si trovano e da cui devono uscire.

La base vera e propria si trova sulla penisola della Kamčatka. Una squadra di recupero formata da Leon S. Kennedy, Barry Burton, Sergei Vladimir, Tony Yamato e un vecchio amico di Alice, Luther West, viola la struttura con l'obiettivo di recuperare Alice e Ada. Queste ultime si trovano nella ricostruzione di New York, dove affrontano due Axeman che uccidono fortunosamente. Giungono a Raccoon City, ed in una casa Alice trova Becky che la scambia per sua madre, e si scontra con una squadra dell'Umbrella formata dai cloni di Rain, One, e Carlos Oliveira, capitanati da Jill. Dopo una rocambolesca sparatoria, Alice e Becky scappano, mentre Ada rimane a fronteggiarli. La squadra di recupero si trova a Mosca, dove affronta i Las Plagas (zombie intelligenti). Tony viene ucciso da un enorme zombie dotato di motosega, mentre Sergei viene divorato da un gigantesco Licker. Alice, alla guida di una Rolls Royce, incontra e salva la squadra da un'orda di Plagas e dal Licker gigante. Arrivati in una metropolitana, Alice porta Becky con sé e tutti seguono un tunnel che li dirige in un bunker di sottomarini dell'Umbrella, mentre la Regina Rossa interrompe la corrente bloccando la loro fuga e la squadra di Jill attacca il gruppo. Barry si sacrifica per far fuggire gli amici mentre loro devastano il bunker. Il gruppo riesce ad uscirne, entrando nelle gallerie che la squadra aveva utilizzato per violare la struttura, ma all'improvviso Jill e Rain, tenendo in ostaggio Ada emergono con un sottomarino, fermando il veicolo ribaltandolo. Alice inizia un furioso combattimento contro Jill, mentre Leon e Luther affrontano Rain, che uccide il secondo. Estratto il congegno manipolatore da Jill, Alice con astuzia uccide Rain, subito dopo sviene.

Alice rinviene e si reca alla Casa Bianca, incontrando Wesker che le inietta il siero che la rese superumana, sostenendo che lei è l'arma principale per vincere la guerra: Alice, Wesker, Jill, Leon e Ada si preparano così ad una battaglia apocalittica in cui la Casa Bianca, sotto assedio da un'enorme orda di morti, è l'ultima roccaforte dell'umanità.

Creature apparse nel film[modifica | modifica wikitesto]

  • Zombie: uomini e donne uccisi e poi rianimati dal Virus-T e successivamente dal Las Plagas. Il loro corpo si è putrefatto ma il loro intelletto non è del tutto scomparso dato che possono formare un esercito e usare armi da fuoco e veicoli, ma continuano ad aver fame di carne umana. Possono trasmettere il virus a chiunque mordano. Dalla loro bocca fuoriescono dei tentacoli spinosi, sono veloci quando corrono e attaccano in branco.;
  • Axeman: è un gigante dalla carnagione violacea, molto resistente per via della sua enorme stazza, usa un'ascia gigantesca, ha diversi aghi e chiodi conficcati nella pelle e indossa un cappuccio sulla testa, che gli impedisce di vedere (infatti, molto spesso, attacca casualmente, facendo roteare l'ascia e colpendo qualsiasi cosa si trovi nel suo raggio d'azione).;
  • Licker gigante: creatura nata da alcuni esperimenti sugli originali Licker. È cieco ma ha un udito finissimo, può arrampicarsi su soffitti e pareti, ha il cervello esposto, denti e artigli letali, allunga dei tentacoli al posto della lunga lingua e conserva le sue prede in sacche organiche create da lui;
  • Kipepeo: sono creature simili a farfalle, orribilmente mutate a causa del T-virus. Si possono vedere alla fine del film, nella scena in cui circondano la Casa Bianca.

Differenze con il videogame[modifica | modifica wikitesto]

  • Albert Wesker nel film è una figura apparentemente positiva; nel videogame sarà sempre e solo un antagonista.
  • Las Plagas nel film rende gli umani più potenti e quasi immortali (o apparentemente è questo che il film sembra far capire), ma non ha nulla a che vedere con gli zombie con i tentacoli che escono dalla bocca. Nel videogame (Resident Evil 4) le Plagas sono responsabili di entrambe le mutazioni.
  • Barry Burton nel videogame non muore.

Similitudini con il videogame[modifica | modifica wikitesto]

  • Leon S. Kennedy ha lo stesso vestito che indossa in Resident Evil 4.
  • Le creature volanti nell'ultima scena sono dei Kipepeo, creature tratta dal videogioco Resident Evil 5.
  • L'Axeman è un Majini boia, creatura tratta dal videogioco Resident Evil 5.
  • Il rapporto tra Wesker e Ada è lo stesso che i due hanno in Resident Evil 4.
  • Il combattimento tra Alice e Ada quando si incontrano è identico a quello tra quest'ultima e Leon in Resident Evil 4.
  • Il modo in cui il clone di Rain espelle i proiettili è lo stesso in cui Lord Saddler li espelle in Resident Evil 4.
  • L'esercito di infetti da Plagas ricorda molto quelli del videogioco. Ci sono molte similitudini soprattutto con Resident Evil 5, come l'inseguimento a bordo di motociclette e camion, ma anche la scena in cui uno di loro utilizza una motosega.
  • La presenza degli Axeman, come già accaduto nel film precedente, è un chiaro riferimento allo stesso mostro presente nella fasi iniziali di Resident Evil 5.
  • Barry possiede la magnum come nel videogame.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Il film è interpretato da Milla Jovovich, Michelle Rodriguez, Sienna Guillory, Shawn Roberts e Kevin Durand.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate il 10 ottobre 2011 e sono terminate il 23 dicembre dello stesso anno.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2012 è stato pubblicato il teaser trailer ufficiale[1], assieme alle prime immagini che ritraggono la protagonista Milla Jovovich in assetto da guerra[2].

Il 14 giugno 2012 (come precedentemente annunciato il 12 giugno) la protagonista del film Milla Jovovich ha presentato il secondo trailer del film di una durata superiore ai 2 minuti.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 14 settembre 2012 mentre in Italia per il 28 settembre dello stesso anno.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è di 65,000,000 Dollari diventando il film più costoso dell'intera saga.

Il film ha incassato in tutto il mondo 240,200,000 ma non superò il film Resident Evil: Afterlife.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto una recensione aggregatoria dal sito Rotten Tomatoes ch dà al film un punteggio del 31% sulla base delle recensioni di 65 critici, con una valutazione media di 4,4 su 10. Il consenso critico sul sito è "Resident Evil: Retribution offre tutto e ci potrebbe ragionevolmente aspettare dalla quinta rata in una pesante azione-dipendente dal franchising che significa molto poco al di là elegantemente cave calci piazzati CGI-enhanced". Su Metacritic, che assegna un punteggio medio ponderato su 100 alle recensioni da parte della critica mainstream, il film ha ricevuto un punteggio medio di 39 sulla base di 17 recensioni. CinemaScore sondaggi ha riferito che i cinefili media di grado ha dato il film è stato un "C +" su una scala da A + a F.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il film durante l'edizione dei Razzie Awards 2012 ha ricevuto una nomination come Peggior attrice per Milla Jovovich[3].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nonostante siano presenti sull'Arcadia, Claire Redfield e Chris Redfield non compaiono nel film, sebbene siano citati da Alice.
  • Questo rappresenta l'unico capitolo della saga in cui non sono presenti i cani-zombie.
  • Nel film non viene spiegata la presenza di Wesker, che sembrava deceduto nel capitolo precedente. La soluzione si può trovare nella sceneggiatura estesa del film, in cui si spiega che l'Albert Wesker incontrato e ucciso da Alice nel capitolo precedente non era altro che un clone di quello originale.
  • Sempre dalla sceneggiatura estesa, veniamo a conoscenza della storia riguardante il reclutamento di Luther West. Egli venne trovato dal vero Wesker e dalla sua agente Ada Wong sulle coste di Los Angeles, ed essendo stato testimone del rapimento di Alice sull'Arcadia, informò Wesker. Quest'ultimo decise di reclutare Luther e di seguire i convertiplani dell'Umbrella, i quali l'avrebbero portato presso la struttura di collaudo Umbrella, situata sotto i ghiacci del Kamčatka. In seguito Luther decise di unirsi alla missione di salvataggio.
  • Il nemico principale del film è la Regina Rossa, presentata già nel primo film. Tuttavia non viene spiegato il motivo del fatto che sia ancora "viva", essendosi la sua memoria principale distrutta mandata in tilt alla fine del film.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La scena in cui Jill Valentine tortura Alice appena catturata ricorda molto quella con protagonista Sylvester Stallone nel film Sorvegliato speciale.
  • La scena in cui Alice libera Becky dal bozzolo del Licker è molto simile a quella di Ellen Ripley e Newt in una delle scene finali di Aliens - Scontro finale.
  • La scena in cui la squadra di supporto visualizza col binocolo elettronico le bocche di aspirazione della base sottomarina dell'Umbrella ricorda quando in L'Impero colpisce ancora le truppe imperiali scovano e distruggono i generatori dei ribelli sul pianeta di ghiaccio Hoth.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Resident Evil: The Final Chapter.

Resident Evil: The Final Chapter è l'ultimo capitolo della saga. Sempre diretto da Paul W. S. Anderson ed uscito nelle sale statunitensi il 27 gennaio 2017 e in Italia il 16 febbraio dello stesso anno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN303898821
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema