Resident Evil: The Darkside Chronicles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Resident Evil: The Darkside Chronicles
videogioco
Retdclogo.jpg
Il logo
Titolo originaleBIOHAZARD: The Darkside Chronicles
PiattaformaWii, PlayStation 3
Data di pubblicazioneWii:
Giappone 14 gennaio 2010
Stati Uniti 17 novembre 2009
Europa 27 novembre 2009 PlayStation 3:
(Versione HD)
Stati Uniti 26 giugno 2012 (PSN)
Europa 27 giugno 2012 (PSN)
Giappone 28 giugno 2012
GenereSparatutto a scorrimento, survival horror
OrigineGiappone
SviluppoCapcom
PubblicazioneCapcom
DesignYasuhiro Seto
Hiroaki Kotake
Isao Takahashi
SerieResident Evil
Modalità di giocoGiocatore singolo, Split-screen co-op offline
Periferiche di inputWiimote, Nunchuk, Wii Zapper, Accessorio di tiro, Sixaxis, DualShock 3, PlayStation Move
Motore graficoMT Framework (lite)
Motore fisicoHavok
SupportoNintendo Optical Disc, Blu-ray Disc, Download digitale
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàBBFC: 15
CERO: D
ESRB: M
PEGI: 18+
Preceduto daResident Evil 5
Seguito daResident Evil: Deadly Silence
Specifiche arcade
Risoluzione1280x720p (versione HD)
Una scena del gioco

Resident Evil: The Darkside Chronicles, conosciuto in Giappone con il nome di Biohazard: The Darkside Chronicles (バイオハザード/ダークサイド・クロニクルズ Baiohazādo:Dākusaido Kuronikuruzu?), è un videogioco del genere sparatutto in prima persona uscito per Nintendo Wii. Il gioco, sviluppato e pubblicato da Capcom, è stato ufficialmente messo in commercio il 14 gennaio 2010 in Giappone, il 17 novembre 2009 in America e il 27 novembre 2009 in Europa. Il gioco viene venduto con il Wii Zapper, controller a forma di fucile, per console Wii.

Il gioco sarà disponibile anche per PlayStation 3 in alta definizione[1] e compatibile con PlayStation Move.[2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Resident Evil: The Darkside Chronicles ripercorre alcuni momenti del passato, tramite numerosi flashback di Leon Scott Kennedy che racconta a Jack Krauser, quanto gli è accaduto prima dell'inedita missione nota come Operazione Javier. Questa nuova avventura è formata da ben tre capitoli, il primo ambientato proprio durante tale missione, svolta da Leon e Krauser in Sud America, dove i due erano incaricati di arrestare il narcotrafficante noto come Javier Hidalgo per poterlo interrogare riguardo al suo possibile coinvolgimento in attività illecite con la Umbrella Corporation. A seguito dei mostri e le B.O.W. che gli agenti incontreranno durante la missione, Krauser chiederà a Leon chiarimenti sull'origine di tali creature, e quest'ultimo inizierà quindi a raccontargli la sua storia sin dai tempi di Raccoon City, catapultando il gioco direttamente nel capitolo noto come: Ricordi della città perduta, in una Raccoon City che cronologicamente propone gli avvenimenti accaduti in Resident Evil 2. Finito il racconto e il primo filone narrativo, i due agenti continueranno la missione scoprendo che le B.O.W. presenti in Sud America sono state create con il virus T-Veronica, il che porterà Leon a raccontare a Krauser, il capitolo Gioco di oblio, relativo ai fatti di Code: Veronica, dove pur non partecipando alla vicenda in prima persona, Leon, rimase comunque aggiornato sugli avvenimenti dell'isola di Rockfort, vissuti da Claire Redfield, Steve Burnside e Chris Redfield i quali hanno dovuto confrontarsi con il virus T-Veronica. Quest'ultimo racconto di Leon, anticiperà l'ultima parte della storia, nella quale si dovrà portare a termine l'Operation Javier nei panni di Leon e Krauser.

Darkside Chronicles: ricordi della città perduta[modifica | modifica wikitesto]

La storia racconta la tragica notte di Raccoon City, vissuta in prima persona da Leon e Claire. Ripercorre gli eventi di Resident Evil 2, con grafica migliorata e una trama rivista ma che ripropone comunque piuttosto fedelmente gli eventi di Resident Evil 2. La coppia formata dal poliziotto recluta dinamico e dalla ragazza addestrata dal fratello Chris membro della S.T.A.R.S., per avanzare, dovrà resistere a ordate di zombie finché non incontreranno una bambina, cominciando così a fare luce sulla oscura vicenda. Questa bambina è Sherry Birkin, figlia di William Birkin, scienziato della Umbrella che si è trasformato con il G-Virus in un mostro che subisce diversi mutamenti. Leon e Claire dovranno sconfiggerlo per potere scappare sani e salvi con la bambina dalla città infestata dagli zombie. Prima di sconfiggere Birkin mutato con il G-Virus, Leon e Claire hanno affrontato il Tyrant, un altro abominevole mostro. La versione Wii ripercorre gli stessi fatti vissuti sulla prima console Sony, PlayStation, con aggiunta però di scene inedite che hanno colmato tutti i vuoti della trama in modo da rendere più lineare la trama del capitolo seguente (uscito però precedentemente ma che si ambienta 6 anni dopo): Resident Evil 4.

Darkside Chronicles: Gioco di oblio[modifica | modifica wikitesto]

Terzo e ultimo capitolo del gioco, si svolge sull'isola di Rockfort. Come protagonista vediamo Claire, che nella disperata ricerca di suo fratello Chris va in Francia ma viene arrestata e portata sull'isola, dove incontra un detenuto di nome Steve Burnside. Per Steve sarà un incontro che segnerà per sempre il suo destino, infatti pian piano inizierà a nutrire amore per la giovane Redfield, decidendo di scappare con lei. Purtroppo verrà infettato con una dose massiccia di virus T-Veronica e il suo corpo verrà preso in custodia da Albert Wesker, che lo sfrutterà per far sopravvivere il virus e venderlo sul mercato nero, come si scoprirà più tardi nel gioco, proprio a Javier Hidalgo.

Darkside Chronicles: Operazione Javier[modifica | modifica wikitesto]

Capitolo inedito, esclusivo della console Wii, è con questo capitolo che inizia il gioco, il quale si interrompe via via che Leon ricorda o racconta ciò che gli è accaduto in passato, i capitoli "I ricordi della città perduta" e "Gioco d'oblio", per poi continuare al termine di essi. Operazione Javier, vede come protagonisti Leon S. Kennedy e Jack Krauser (Marines dello US Socom). Entrambi su ordine del governo vengono spediti in una piccola parte sperduta del Sud America per indagare sul rapporto dell'Umbrella con il Narcotrafficante Javier Hidalgo. Durante la missione Leon e Krauser si accorgeranno che quella zona del Sud America è stata infettata da Javier con il Virus-T Veronica. In questo modo persone ed animali si sono trasformati in zombie e mostri. Leon e Krauser dovranno affrontarli per raggiungere Javier. Durante la missione incontreranno Manuela, la figlia di Javier, che però li aiuta a contrastare i piani del padre. Nel prosieguo della missione Krauser verrà ferito al braccio sinistro da un oggetto appuntito scagliatogli contro da un mostro. Krauser perde la sensibilità del braccio, continuando comunque la missione come se niente fosse. Javier si infetta di sua spontanea volontà con il T Veronica e si fonde con una pianta carnivora diventando un mostro. Leon e Krauser lo affronteranno con l'aiuto dei poteri psichici posseduti da Manuela che è infettata anche lei dal T Veronica. Javier muore ucciso dai colpi di Leon e Krauser aiutati da Manuela. La missione di Leon e Krauser è completata con successo e i due dello US Socom verranno prelevati e tratti in salvo insieme a Manuela da un elicottero statunitense.

Finale Buono Nel caso si dovesse finire l'ultimo scenario in meno di dieci minuti si otterrà questo finale considerato il migliore, nonché quello canonico, visto che è quello che compare anche nel finale di Krauser, inoltre nel caso non si dovesse riuscire ad ottenerlo comparirerà la seguente scritta "Devi essere più veloce se vuoi salvare i tuoi cari". Nel "finale Buono", Manuela non riesce a spiegarsi come faccia ad essere ancora viva dopo lo sforzo fatto per aiutare Leon e Krauser. Manuela avrebbe preferito morire insieme al padre, ma Leon gli fa cambiare idea dicendogli che nonostante lei abbia il virus T Veronica nel corpo deve continuare a vivere perché lei è viva grazie al sacrificio di molte ragazze che adesso è come se vivessero in lei. In seguito la ragazza verrà messa sotto protezione dal governo statunitense che la sorveglierà stando attento a notare possibili cambiamenti nel suo corpo (visto che ha comunque contratto l'infezione del Virus nel suo corpo). Grazie a lei il Governo degli Stati Uniti riuscirà inoltre a creare un vaccino per debellare il virus T-Veronica. Leon, ora divenuto un agente del governo a tutti gli effetti, si ripromette di distruggere tutti i Virus somiglianti a quelli della Umbrella. Leon si scambia un'occhiata di intesa con Krauser, che più o meno sembra essere d'accordo con lui nonostante il braccio ferito che non guarirà mai abbastanza da permettergli di riprendere il servizio militare. Tuttavia la loro missione è compiuta con successo: Javier è stato fermato e sconfitto, e grazie a Manuela il governo statunitense potrà creare un vaccino contro il virus T-Veronica debbellando tale agente patogeno una volta e per tutte e cancellandolo dalla faccia della Terra. In seguito a tale successo, Leon viene promosso e ingaggiato da un'agenzia del governo che agisce sotto il controllo della Casa Bianca, Krauser lascia il servizio militare, che non è più in grado di svolgere viste le precarie condizioni del suo braccio. Leon dirà di non sapere dove se ne sia andato. In Resident Evil 4 scopriamo che Leon venne a sapere, nel corso dello stesso anno, della morte di Krauser in un incidente.

Finale cattivo Nel caso si impieghi più di dieci minuti a finire l'ultimo scenario si avrà il finale più facile da ottenere, ma tuttavia il peggiore: Manuela ha fatto uno sforzo eccessivo nell'aiutare Leon e Krauser, e perciò il Virus consumerà il suo corpo fino a portarla alla morte. Krauser e Leon assistono alla scena. Tuttavia la loro missione è completata con successo e il pericoloso trafficante Javier è stato sconfitto. La morte di Manuela, lascia Leon comunque rattristato, il quale tuttavia si impone di cancellare il Virus che ha provocato la morte della ragazza dalla faccia della terra, per impedire altre catastrofi e morti.

Finale di Krauser: Completando l'ultimo scenario con il finale "Buono" si sbloccherà un capitolo aggiuntivo dove si dovrà giocare l'ultima parte del gioco nei panni di Jack Krauser. In esso si verrà a conoscenza dei pensieri di Krauser e dei suoi risentimenti riguardo al governo per averlo tenuto all'oscuro della vera missione ovvero l'Anti Virus Protocoll Weapon 7600. Dopo essere stato ferito al braccio, Krauser iniziò inoltre ad apprezzare il potenziale dei virus e a vederne un perfetto metodo per poter riacquistare la sua forza. In questo finale, si otterrà il filmato del "Finale Buono" visto dal punto di vista di Krauser. Amareggiato, Krauser, guarda il suo braccio sinistro ferito e fasciato, ben sapendo che esso non guarirà mai abbastanza da permettergli di riprendere il servizio militare. Krauser allora pensa ad un metodo per poter tornare in forze e gli viene in mente di schierarsi dalla parte di Albert Wesker, l'ex membro della Umbrella Corporation, che gli aveva citato Leon. Nel frattempo, Krauser osserva Leon che rassicura Manuela, e le dice che deve vivere anche per tutte le ragazze alle quali sono stati asportati gli organi per permettere a lei di sopravvivere. Jack pensa che Leon sia crudele, poiché secondo lui non fa sentire abbastanza orgogliosa la ragazza che essendo resistita alla forza del virus, ora ha tutta una nuova vita davanti. Krauser infatti durante l'ultima parte della missione aveva iniziato a nutrire antipatia ed invidia verso Leon il quale era stato preferito a lui dal governo che gli aveva affidato una missione segreta. Krauser aveva anche iniziato a ritenere Leon un codardo che vedeva i virus con paura invece di apprezzarne l'immenso potere. Tuttavia finge un'occhiata d'intesa con Leon, senza fargli capire ciò che pensa realmente. In seguito, nel corso dello stesso anno, Krauser inscena la sua morte per mettersi dalla parte di Wesker e della Umbrella con l'obbiettivo di creare un nuovo ordine mondiale, come si verrà a sapere in Resident Evil 4.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Resident Evil, in Play Generation, nº 77, Edizioni Master, marzo 2012, p. 20, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Collection HD per Resident Evil
  3. ^ Resident Evil Chronicles HD, in Play Generation, nº 79, Edizioni Master, maggio 2012, p. 34, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi