Resident Evil 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Resident Evil 4
LOGO RESIDENT EVIL 4.jpg
Il logo del gioco
Titolo originale Biohazard 4
Sviluppo Capcom
Pubblicazione Capcom
Ideazione Shinji Mikami
Serie Resident Evil
Data di pubblicazione Nintendo Gamecube:
Stati Uniti 11 gennaio 2005
Giappone 27 gennaio 2005
Europa 18 marzo 2005

PlayStation 2:
Stati Uniti 25 ottobre 2005
Europa 4 novembre 2005
Australia 9 novembre 2005
Giappone 1º dicembre 2005
Genere Sparatutto in terza persona, Avventura dinamica
Tema Survival horror
Piattaforma GameCube, PlayStation 2, Microsoft Windows, Wii, iPhone OS, Telefono cellulare, Zeebo, PlayStation 3, Xbox 360
Distribuzione digitale PlayStation Network, Xbox Live, Steam
Fascia di età BBFC: 15
CERO: D
ESRB: M
OFLC: R18
PEGI: 18+
Periferiche di input GameCube Controller, DualShock 2, DualShock 4, Wiimote, Nunchuck, Wii Classic Controller, Sixaxis, DualShock 3, Controller Wireless, tastiera e mouse
Preceduto da Resident Evil Rebirth
Seguito da Resident Evil 5
Specifiche arcade
Risoluzione 1280x720p (versione HD) (PlayStation 3)

Resident Evil 4 conosciuto in giappone come Biohazard 4 (バイオハザード4 Baiohazādo Fō?) è un videogioco a tema survival horror focalizzato principalmente sull'azione, pubblicato e sviluppato da Capcom. Prima della pubblicazione del gioco, la Capcom annunciò che Resident Evil 4 sarebbe uscito in esclusiva per il Nintendo GameCube, ciò nonostante venne confermata anche un'edizione limitata per PlayStation 2, con contenuti aggiuntivi. La versione per Nintendo GameCube è stata distribuita l’11 gennaio 2005 nel Nord America, il 27 gennaio 2005 in Giappone e il 18 marzo 2005 in Europa; quella per Sony PlayStation 2 il 25 ottobre nel Nord America, il 4 novembre 2005 in Europa, l’11 novembre 2005 in Australia e il 1º dicembre 2005 in Giappone. La versione per PC è stata distribuita nel febbraio del 2007, quella per Nintendo Wii il 29 giugno dello stesso anno. Dal 21 settembre del 2011 è possibile comprare il videogioco in versione digitale da PlayStation Network e Xbox Live.

Resident Evil 4 rappresenta una svolta nella serie. I sostanziali cambiamenti di questo titolo sono la scomparsa degli zombie sostituiti dai Los Ganados, nemici infetti da un misterioso parassita che li rende più veloci ed insidiosi degli zombie, facendo quindi aumentare il ritmo del gioco a favore di uno stile più Action Horror sfavorendo invece la risoluzione di enigmi e il risparmio di munizioni tipico del Survival Horror. Per questo è stato necessario aumentare il numero di armi trasportabili durante il gioco così come le munizioni e gli oggetti curativi, nonché la velocità del personaggio controllabile che in questo capitolo sarà perfino in grado di eseguire degli attacchi corpo a corpo per difendersi dai nemici. Cambia dunque anche l'inquadratura, ora fissa alle spalle del proprio personaggio in modo che il giocatore possa subito rendersi conto dei pericoli che lo circondano e reagire di conseguenza. La maggior parte dei Resident Evil successivi seguiranno tutti questo nuovo tipo di gameplay. Leon Scott Kennedy, uno dei sopravvissuti di Raccoon City, è il protagonista di questo capitolo, incaricato di salvare la figlia del presidente, Ashley Graham. Con il crollo della Umbrella, una nuova minaccia è alle porte: un gruppo terroristico a sfondo mistico ha intenzione di dominare il mondo attraverso la manipolazione della mente, servendosi del parassita denominato Las Plagas che rende gli infetti violenti e aggressivi, ma che non intacca la loro intelligenza ma dona loro una forza e una resistenza inumane. Sarà compito di Leon sventare questa nuova minaccia e salvare la figlia del presidente rapita dal suddetto gruppo di terroristi noti come "Los Illuminados" i quali oltre ad ottenere un riscatto per il rilascio della ragazza intendono infettarla con il parassita e lasciare che lei propaghi l'infezione negli Stati Uniti, in modo da poter dare il via al loro piano di conquista del mondo indebolendo dapprima l'America. Nonostante tutte queste innovazioni sia in ambito di gameplay che di trama rispetto ai giochi precedenti della serie, Resident Evil 4 ha avuto un grande successo sia presso il pubblico che presso la critica, divenendo una vera e propria pietra miliare della serie nonché uno dei titoli più venduti in assoluto, ricevendo inoltre molte rimasterizzazione per diverse altre piattaforme.

Resident Evil 4 vanta un posto tra i videogiochi più influenti degli anni 2000. La telecamera in terza persona "over-the-shoulder" (sopra le spalle, lett.), insieme ad altre innovazioni, ha rappresentato una rivoluzione non solo per il brand, ma per l'intera produzione videoludica di tendenza. Tra i videogiochi che hanno subito l'influenza del titolo Capcom vi sono Gears of War, Dead Space e Batman: Arkham Asylum.[1][2]Anche produttori di altri videogame di successo hanno apertamente dichiarato l'ispirazione al titolo, come ad esempio Ricky Cambier per The Last Of Us.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato nell'autunno del 2004. Leon S. Kennedy, ex poliziotto sopravvissuto all'incidente di Raccon City, avvenuto sei anni prima, è ora un agente del governo incaricato di rintracciare e salvare la figlia del presidente: Ashley Graham. Ashley è stata rapita da un misterioso gruppo terroristico grazie a una talpa, che si scoprirà essere proprio Jack Krauser un vecchio compagno d'armi di Leon. Secondo alcune segnalazioni attendibili Ashley è stata portata ad El Pueblo, un remoto villaggio dell'Europa centrale. Leon si reca sul posto ma non appena arrivato capisce che qualcosa non va: gli abitanti del villaggio non sono persone normali ma esseri ostili e violenti dotati di una forza e una resistenza sorprendenti, che superano decisamente i limiti umani. Tali persone sono infatti state infettate da un misterioso parassita noto come Las Plagas, che li ha trasformati in esseri denominati Los Ganados privi di consapevolezza o di una qualsivoglia volontà propria e costretti ad appartenere alla setta dei Los Iluminados da un Lord di nome Osmund Saddler, che ha scoperto come controllare questi parassiti. Saddler è il mandante del rapimento di Ashley, ed è intenzionato ad usare la figlia del presidente con il duplice obbiettivo di ottenere un lauto riscatto e di infettare la ragazza per rimandarla in America e propagare l'infezione delle Plagas nell'intero paese e assoggettare così gli Stati Uniti al controllo degli Illuminados per poi sfruttare la potenza militare della nazione per dare il via ad una guerra atta a dominare l'intero mondo grazie ai parassiti. Sarà compito di Leon sventare questo piano e salvare la figlia del presidente, annientando i piani di conquista degli Illuminados nonché l'intera setta.

Trama dettagliata[modifica | modifica wikitesto]

« Hasta Luego! »
(Leon S. Kennedy durante il combattimento contro il capo villaggio, Bitores Mendez.)

La storia del gioco è divisa in sei capitoli, che vengono indicati come 5 capitoli più il sesto ed ultimo indicato come "Capitolo Finale". Questi a loro volta, si dividono in più parti:

  • 1º capitolo: 3 parti
  • 2º capitolo: 3 parti
  • 3º capitolo: 4 parti
  • 4º capitolo: 4 parti
  • 5º capitolo: 4 parti
  • Capitolo Finale: 2 parti

Capitolo uno[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver approvato il lancio della testata nucleare su Raccoon City ormai infestata dagli zombie, il governo degli Stati Uniti sospende definitivamente ogni attività della Umbrella Corporation, distruggendo ogni suo laboratorio conosciuto. Nonostante siano stati eliminati i prodotti di tali laboratori, in varie zone del globo continuano a svilupparsi numerosi focolai di T-Virus sul mercato nero. Leon Scott Kennedy, uno dei pochi sopravvissuti all'incidente di Raccoon City, è stato costretto ad entrare a far parte dell'entourage del governo con il compito di eliminare virus simili a quelli che scatenarono il disastro. Nel 2004, in seguito ad alcune missioni portate a termine con successo quando faceva parte dello US SOCOM[4], Leon è avanzato di grado diventando uno dei migliori agenti governativi della Casa Bianca membro di un'agenzia segreta che ha l'ordine di proteggere il presidente e la sua famiglia. Tuttavia prima che l'agente possa entrare in servizio come guardia del corpo della figlia del presidente, Ashley Graham, la ragazza viene rapita e consegnata ad un misterioso gruppo terroristico. I servizi segreti ritengono che Ashley sia stata rapita a seguito di una fuga di informazioni riservate causata da un traditore dell'entourage presidenziale, in quanto la suddetta cellula di terroristi sapeva che Ashley stava tornando a casa dal suo college in Massachusetts, e pare che essi abbiano approfittato di quel momento per rapire la ragazza. Il motivo del sequestro, non è stato ancora chiarito. L'intelligence ha tuttavia ricevuto delle segnalazione attendibili secondo le quali Ashley è stata portata ad El Pueblo, un piccolo villaggio rurale situato tra Spagna e Portogallo. Il presidente decide di mandare Leon in missione solitaria in Europa per salvare Ashley. I servizi segreti infatti non volevano che la notizia del rapimento della ragazza venisse divulgata a troppe persone, non potendo rischiare un'altra fuga di informazioni, ed anche per poter interrogare gli altri agenti operativi per identificare l'identità della talpa.

Gli abitanti di El Pueblo hanno la particolarità di essere riusciti a isolarsi completamente dal mondo moderno tanto da aver reso il loro villaggio quasi introvabile e abbastanza difficile da raggiungere. Per questo motivo, arrivato in Spagna, Leon viene accompagnato da due poliziotti della regione che hanno anche il compito di fargli da scorta in caso di necessità. In realtà, questi poliziotti oltre a non amare particolarmente gli americani, non sono per niente contenti di avventurarsi in un posto tanto sperduto. Infatti alla vista del paesaggio spettrale, i poliziotti lasciano proseguire Leon da solo usando la palese scusa di temere una multa per divieto di sosta, pur di rimanere in macchina al sicuro. Leon entra in una casa per chiedere notizie su di Ashley ad un uomo del posto. Per tutta risposta il contadino lo insulta e tenta di colpirlo con un'accetta. Leon si scansa in tempo ed è costretto a uccidere il furioso contadino usando la sua pistola. Sentendo sparare, i poliziotti scendono dalla loro macchina che, poco dopo, viene travolta da un vecchio camion. Entrambi i poliziotti si salvano dall'impatto, ma vengono catturati dagli abitanti del villaggio. Leon non può fare niente per loro, in quanto altri uomini bloccano la porta della casa in cui era entrato. Leon, riesce comunque a liberarsi ed è costretto a uccidere tutte le persone che lo stanno aggredendo pur rimanendo stupito per l'innaturale resistenza ai proiettili che tali individui dimostrano. Leon ispeziona i loro cadaveri e capisce che essi non sono zombi, e per questo non riesce a spiegarsi perché siano così reaistenti e aggressivi. Leon si reca sul posto dove i due poliziotti lo avevano lasciato: la loro macchina è esplosa e ha distrutto il ponte che avevano attraversato per arrivare al villaggio, quindi Leon non può fare altro che proseguire da solo per El Pueblo, il villaggio dove è stata avvistata Ashley, la figlia del presidente.

Leon giunge al villaggio rendendosi conto che tutti gli abitanti sono degli spietati assassini dotati di una resistenza alle ferite fuori dal comune e che come i precedenti, cercano di ucciderlo. Come se non bastasse Leon, trova al centro della piazza di El Pueblo una pira nella quale sta bruciando il corpo di uno dei due poliziotti che l'avevano accompagnato al villaggio. Fortunatamente in una delle abitazioni del villaggio, Leon trova un fucile a pompa e l'utilizza per farsi strada tra i selvaggi contadini. Ad un certo punto suona la campana della chiesa del villaggio e gli abitanti, come obbedendo a un comando preciso, lasciano cadere a terra le armi e si ritirano verso l'edificio. Mentre si avviano, uno dei contadini mormora "Lord Saddler".

Durante il corso della missione, Leon scopre che a tutti gli abitanti di El Pueblo è stato iniettato con la forza un parassita chiamato Plaga che ha la capacità di trasformare le persone in violenti assassini. Molti monaci invece si sono fatti contagiare dai parassiti di proposito, visto che aderivano di già a un misterioso culto. Le Plagas rendono gli individui contagiati più resistenti e aggressivi.

Nel prosieguo della missione, Leon libera da un armadio un misterioso uomo spagnolo che non appena viene liberato, chiede a Leon se ha delle sigarette. Leon non ha nemmeno il tempo di capire chi sia questo misterioso uomo, perché subito dopo averlo liberato, si trova davanti un altissimo e minaccioso personaggio che viene chiamato dall'uomo spagnolo, "Il Capoccia". Il Capoccia è Bitores Mendez, un uomo altissimo e fortissimo, che viene chiamato in questo modo in quanto è il capo del villaggio di El Pueblo. Anche Mendez è infetto dagli stessi parassiti degli altri contadini del villaggio anche se il suo parassita è più potente e può essere controllato dal Capo villaggio. Leon tenta di colpirlo con un calcio, ma Mendez lo mette facilmente fuori combattimento insieme all'uomo spagnolo che aveva liberato dall'armadio. Mentre è privo di sensi, Lord Saddler e i suoi uomini decidono di non eliminare Leon ma di iniettargli un uovo di Plagas. Leon s'accorge di essere stato punto ma non riesce a reagire perché sedato; al suo risveglio s'accorge di essere stato legato all'uomo spagnolo che aveva liberato dall'armadio. Quest'uomo afferma di essere Luis Sera, un ex poliziotto di Madrid, ma nonostante tutto sembra avere una certa familiarità con il villaggio di El Pueblo. Leon, allora, approfitta della situazione per chiedergli se ha visto Ashley porgendogli una foto della figlia del presidente. Luis rivela di aver sentito dire da uno degli abitanti del villaggio che la ragazza è stata rinchiusa in una chiesa. Inoltre Leon gli racconta anche della traumatizzante esperienza avuta al suo primo giorno di lavoro a Raccoon City, di cui è un sopravvissuto. Nel frattempo il contadino che Leon credeva di aver ucciso nella casa in cui era entrato al suo arrivo, ricompare davanti a loro brandendo un'ascia. Tuttavia i due si scansano in tempo e il contadino colpisce con l'ascia le catene che tenevano legati Leon e Luis. I due vengono così involontariamente liberati dal furibondo contadino che s'avventa nuovamente su Leon il quale lo mette fuori gioco. Luis fugge e Leon non ha il tempo di chiedergli altro.

Leon riparte alla ricerca di Ashley e della chiesa dove molto probabilmente è tenuta prigioniera ma, durante il cammino, viene raggiunto da un misterioso uomo incappucciato che indossa un impermeabile scuro e una bandana viola che gli copre naso e bocca. L'uomo dice di essere un mercante che vende armi da fuoco. Dopo aver acquistato altre armi, Leon prosegue la missione. Prima di arrivare all'edificio, Leon incontra nuovamente Mendez. Questi tenta dapprima di strangolare Leon con la forza di una sola mano, ma poi decide di risparmiargli la vita. Il capo villaggio, infatti, rivela a Leon che vuole evitare di ucciderlo perché ora anche lui possiede lo stesso sangue degli Iluminados. Leon non capisce cosa abbia voluto dire Mendez, ma subito dopo, viene contattato al suo telefono cellulare con collegamento visivo. Tramite esso, Leon, viene informato dalla base operativa della sua agenzia governativa che le persone che tentano di ucciderlo sono i componenti della setta religiosa nota come "Los Iluminados" ("Gli Illuminati" in spagnolo) e sono coinvolti nel rapimento di Ashley. Leon apprende dell'esistenza della setta degli Iluminados grazie a Ingrid Hunnigan, una collaboratrice della sua stessa agenzia governativa che gli fornisce informazioni dalla sede principale tramite una ricetrasmittente che Leon porta con sé. Leon, però, non riesce a capire quello che gli ha detto Mendez che gli aveva riferito che lui aveva il loro stesso sangue. Temendo di essere stato contagiato dal loro stesso parassita, Leon, segue il capo villaggio per avere altre informazioni. Bitores Mendez, però, non ha molta voglia di parlare e infatti lo colpisce di sorpresa con un pugno disarmandolo; Leon tuttavia viene salvato da una donna vestita di rosso che spara alle spalle di Mendez, proprio quando il capo villaggio stava per avere la meglio su di lui. Mendez si lancia all'inseguimento del suo aggressore. Leon continua la sua missione abbastanza perplesso sull'identità della donna che lo ha salvato, che non è riuscito a vedere bene; Leon successivamente raggiunge la chiesa dove è stata portata Ashley, dopo essersi fatto strada tra i violenti contadini, grazie alle armi comperate. Purtroppo uno degli abitanti del villaggio ha chiuso a chiave il portone della chiesa sigillandolo, rimuovendo uno stemma sacro degli Iluminados che apriva le porte dell'edificio. Questo oggetto è stato nascosto e la chiesa è chiusa e Leon non può entrare nell'edificio. Leon prosegue la missione cercando di trovare un'altra modo per aprire la chiesa dove è reclusa Ashley. Leon raggiunge quindi un lago e nota due abitanti del villaggio che lo stanno attraversando a bordo di un motoscafo e decide di spiarli con un binocolo per capire cosa stanno facendo. Vedrà che essi gettano in acqua l'altro poliziotto che aveva accompagnato Leon ad El Pueblo che viene inghiottito da un gigantesco mostro chiamato Del Lago, risvegliato da Lord Saddler per impedire a Leon di attraversare il lago. Tuttavia Leon è costretto comunque a tentare di attraversare il lago con un altro motoscafo perché deve continuare a investigare nel villaggio fino a trovare una chiave o un modo per aprire la chiesa dove è prigioniera Ashley. Leon attraversa il lago con un motoscafo trovato li vicino. Ma Del Lago sentendo il rombo del motoscafo, se ne accorge e attacca l'intruso. Leon si difende utilizzando gli arpioni presenti sull'imbarcazione sino a eliminare il mostro. Del Lago sprofonda senza vita nei meandri del lago, mentre Leon continua ad attraversarlo con il motoscafo arrivando dall'altra parte del lago. Sceso dal motoscafo, Leon sputa sangue, segno, che le uova di Plagas (i parassiti che hanno contagiato i contadini di Pueblo) si sono schiuse nel suo organismo a sua insaputa. Per questo motivo Leon inizia a non sentirsi bene e sviene in una casupola.

Capitolo due[modifica | modifica wikitesto]

Leon si risveglia quando è già calata la notte e nella casupola nella quale è svenuto trova una lettera anonima che lo informa che da quelle parti si trova uno stemma che inserito nel portone della chiesa la fa aprire e che con esso può liberare Ashley dalla chiesa. Leon allora si rimette in cammino e cerca questo stemma per aprire la chiesa, ma gli abitanti di El Pueblo tentano di impedirglielo attaccandolo molto violentemente: di notte, i parassiti impiantati nei loro corpi li rendono ancora più forti e violenti. Le Plagas sono vulnerabili alla luce, e quindi di notte, se minacciate possono prendere il sopravvento sul corpo ospite fuoriuscendo da esso. Leon respinge l'attacco e in un passaggio segreto tra le cascate trova uno stemma dei Los Iluminados adatto ad aprire il portone della chiesa dove è prigioniera la figlia del presidente. Leon conserva l'oggetto e torna indietro alla chiesa degli Iluminados. Ma gli abitanti del villaggio, pur di non fargli raggiungere vivo l'edificio, decidono di liberare El Gigante, un mostro gigantesco dalle sembianze umanoidi. Esso ha una forza devastante ed è in grado di stritolare una persona con una mano. Leon viene aiutato da un cane lupo che aveva liberato da una tagliola: il cane distrae il mostro e Leon lo attacca con armi da fuoco alle spalle. Quando Leon riesce a uccidere l'enorme plaga che ha generato El Gigante anche il mostro perde la vita.

Sconfitto El Gigante, Leon, si deve difendere dai cani affetti da Plagas posti a protezione della chiesa: i Colmillos. Leon li uccide e raggiunge l'obiettivo, la chiesa degli Iluminados. Leon inserisce lo stemma degli Iluminados nel portone della chiesa e finalmente riesce ad aprire le porte e a entrare. Nell'edificio Leon ritrova Ashley, la figlia del presidente e la libera. I due incontrano Lord Osmund Saddler che si presenta come il decano della religione dei Los Iluminados. L'uomo vuole dominare il mondo sfruttando sia le Plagas, sia il riscatto di 20 milioni di dollari richiesto al presidente Graham in seguito al rapimento della figlia; si è fatto iniettare una "Plaga Leader" e, per questo motivo, può controllare gli altri esseri umani o animali posseduti dalle Plagas. L'uomo utilizza anche un bastone, che produce onde sonore udibili solo dai parassiti con il quale riesce a fare in modo che la sua Plaga obbedisca alla sua volontà e non si impossessi del tutto del suo corpo. Saddler comunica che anche nei corpi di Ashley e di Leon sono state iniettate delle uova di Plagas che, una volta schiuse, assoggetteranno i due al suo volere.

Leon fugge dalla chiesa saltando da una vetrata insieme ad Ashley. I due cercano di capire come eliminare i parassiti e come poter scappare dal villaggio. Leon, con l'aiuto di Luis, respinge gli attacchi dei nemici e raggiunge l'uscita del villaggio. Separatosi da Luis, Leon tenta invano di fuggire da El Pueblo per portare Ashley al sicuro, perché il cancello è dotato di uno scanner con controllo della retina. Mentre cercano un altro modo per scappare, Leon e Ashley arrivano a un capanno abbandonato. Temendo un'imboscata, Leon dice ad Ashley di restare fuori dal capanno e di nascondersi, mentre lui entra a controllare. Nel capanno non trova nessuno ma, poco dopo, compare alle sue spalle Bitores Mendez che tenta nuovamente di ucciderlo. Leon fa cadere un barile di benzina ai piedi del capo villaggio e, sparando alla benzina gli dà fuoco, facendo scoppiare il barile vicino a Mendez. Leon credeva che così facendo avrebbe ucciso Mendez, ma verrà subito smentito: il capo villaggio infatti è ancora vivo grazie alla resistenza che gli donano le Plagas che possiede in corpo. Nonostante tutto, il suo corpo è stato bruciato e danneggiato dallo scoppio del barile, ma per riprendersi Mendez effettua una mostruosa trasformazione. Il capo villaggio infatti lasciandosi dominare dalla sua plaga, si trasforma diventando un mostro con un'altezza e una forza ancora maggiore a quella che aveva prima. Tuttavia dopo la trasformazione la colonna vertebrale di Mendez si è appesantita troppo, in quanto Mendez è diventato troppo alto. Inoltre la velocità del capo villaggio è diminuita molto. Leon ne approfitta, e individuato il punto debole del nemico colpisce con armi da fuoco la colonna vertebrale di Mendez, finendo per spezzargli la spina dorsale. Mendez sopravvive ancora, in quanto le Plagas risiedono nella parte superiore del suo corpo, e continuano a farlo vivere. Mendez appeso a delle travi tenta di far fuori Leon, che però ha la meglio. Leon infatti uccide Mendez dandogli il colpo di grazia.

Leon nota cadere dall'orbita del cadavere di Bitores Mendez il suo occhio finto e intuisce che può sfruttarlo per ingannare lo scanner con controllo della retina presente sul cancello del villaggio. Dopo aver recuperato Ashley, infatti, Leon torna al cancello e tramite l'occhio finto di Mendez inganna lo scanner e apre il cancello riuscendo a uscire dal villaggio. Nel tentativo di seminare i contadini ganados che continuano a inseguirli, Leon e Ashley si vedono costretti a rifugiarsi in un vicino castello.

Capitolo tre[modifica | modifica wikitesto]

Anche il castello è tuttavia pieno di monaci ganados che fanno parte dei Los Iluminados. Essi sono noti come "Zealots" ovvero "Fanatici Religiosi". All'interno di questa roccaforte, Leon, dopo aver superato alcune insidie alle porte del castello, incontra nuovamente Luis il quale però lo lascia dopo poco tempo dicendo di dover tornare indietro a recuperare un medicinale che ritarda l'evoluzione del parassita. Poco dopo Leon conosce il castellano Ramon Salazar, braccio destro di Saddler e proprietario del castello, affetto da una rara malattia che prevede il nanismo e l'invecchiamento precoce. L'aspetto di Salazar non è particolarmente minaccioso ma anch'esso come Mendez possiede una variante delle Plagas molto più potente, la Plaga di controllo e può controllare gli infetti da Plagas subordinate. Sfruttando questo potere Salazar assoggetta al suo volere i Verdugo, due mostri, al contrario del loro padrone altissimi e minacciosi: il primo indossa una tonaca nera, mentre il secondo una tonaca rossa. Essi lo accompagnano ovunque essendo di fatto le guardie del corpo del castellano. È stato Salazar a liberare i parassiti tenuti sottochiave dai suoi antenati nei meandri del suo castello. Nel castello, Salazar chiude la comunicazione che Leon aveva al suo telefono con Ingrid Hunnigan, impedendogli di ricevere o dare altre informazioni alla sua squadra. Nel proseguire per il castello Leon e Ashley incontrano dei mostri orribili noti come "Garrador". Essi sono stati creati impiantando una grande Plagas nella schiena di uomini che sono stati rivestiti da armature da gladiatori e con lame affilate sui pugni, per questo vengono chiamati Garrador. La Plagas impiantata nella schiena ha preso subito possesso del sistema nervoso di questi esseri, rendendoli incontrollabili, e spietati oltre che resistentissimi (il loro unico punto debole è la Plagas sulla schiena), perciò gli Iluminados hanno cucito le palpebre a questi mostri, con del filo di ferro, per non permettergli di vedere. Leon uccide uno di questi mostri che incontra nel castello, sfruttando proprio il fatto che i Garrador possono solo sentirlo, ma non vederlo, per poterlo attaccare alle spalle uccidendo la sua Plagas. Liberi di proseguire Leon e Ashley continuano a superare altri monaci ganados.

Poco dopo Ashley si sente male a causa della Plaga iniettata nel suo corpo, che continua a evolversi facendole sputare sangue. Per questo motivo, la figlia del presidente si lascia prendere dal panico e cade in una trappola. Nell'attraversare il castello per cercare nuovamente Ashley, Leon incontra Ada Wong, la donna vestita di rosso che aveva già intravisto durante il primo scontro con Mendez. Ada tenta di sorprenderlo alle spalle con una pistola, ma Leon con una contromossa riesce a levarle la pistola dalle mani e a metterla in difficoltà usando il suo coltello per immobilizzarla. Leon decide di non farle del male quando riconosce che quella donna è Ada, poiché i due già si conoscevano dai tempi di Raccoon City. Leon crede che ora Ada lavori per Albert Wesker e quindi per la Umbrella Corporation, ma non si riesce a spiegare il motivo della presenza della donna in Spagna. Ada ha aiutato Leon perché le capacità di sopravvivenza dell'agente le servono per eliminare i nemici più fastidiosi. Ada ha una missione segreta che ha come obbiettivo un campione di Plagas che secondo Leon, Ada ha intenzione di consegnare a Wesker, in realtà la missione di Ada è quella di confiscare il campione, ma per motivi differenti (per saperne di più vedi sotto Separate Ways). Ada utilizza un dispositivo degli occhiali da sole che portava per abbagliare Leon, e dileguarsi senza dare spiegazioni, riprendendosi la pistola.

Poco dopo aver incontrato Ada, Leon continua a cercare Ashley finita in qualche trappola del castello. Nel cercare Ashley per il castello Leon viene raggiunto da Luis che è riuscito a rubare il campione di Plagas a Saddler. Luis sembra voler consegnare il campione a Leon per farglielo custodire, in quanto si fida maggiormente di lui. Tuttavia Luis viene raggiunto in tempo da Lord Saddler che non gli permette di consegnare il campione a Leon. Infatti Saddler usando i poteri acquisiti grazie alla Plagas regina che possiede in corpo, ferisce mortalmente Luis. La Plagas regina infatti ha mutato parte del corpo di Saddler rendendolo molto pericoloso. Saddler recupera il campione di Plagas, dicendo che Salazar farà fare anche a Leon la stessa fine che ha fatto Luis. Luis è ferito gravemente, leon vorrebbe aiutarlo, ma sa che per lo spagnolo ormai non c'è più niente da fare. Consapevole di ciò Luis prima di morire aiuta ancora Leon, consegnandogli dei medicinali che ritardano l'evoluzione del parassita di cui Leon e Ashley sono portatori. In punto di morte Luis come ultimo desiderio chiede a Leon di recuperare il campione di Plagas che ha preso Saddler. Infatti, se questo campione dovesse finire in mani sbagliate come in quelle degli Iluminados, il campione potrebbe far nascere tante Plagas, da generare un mondo intero di ganados. Con questo campione Saddler vuole impiantare un'altra Plaga Regina ad Ashley, simile alla Plagas regina posseduta da lui, con essa Saddler vuole controllare insieme ad Ashley il nuovo mondo che gli Iluminados hanno intenzione di creare grazie al campione: un mondo di ganados. Leon prende i medicinali consegnatogli da Luis, il quale muore dopo la trapassante ferita subita per mano di Saddler. Leon promette di vendicarlo e prosegue.

In quella stessa stanza del castello, Leon ritrova Ashley intrappolata. Leon la raggiunge e la libera dalla trappola. Leon e Ashley sono nuovamente insieme adesso e si apprestano a fuggire dal castello di Salazar.

Capitolo quattro[modifica | modifica wikitesto]

Ucciso Luis e recuperato il campione di Plagas, l'unico obbiettivo rimasto di Salazar e degli Iluminados, nonché ordine diretto di Lord Saddler è ricatturare al più presto Ashley farla diventare una Iluminados e consegnarla a Saddler in persona. Intanto Leon e Ashely continuano ad avanzare nel castello, superando nemici e trappole di tutti i tipi, tra cui altri Garrador e mostri noti come Armadura, ovvero armature controllate da Plagas adulte. In questo modo i due, tentano di uscire dal castello per mettersi in salvo, mentre gli Iluminados tentano di rapire nuovamente la figlia del presidente. Non riuscendo a rapire nuovamente Ashley, in quanto essa è protetta troppo bene da Leon, gli Iluminados decidono di sfruttare dei "Novistadores", insetti volanti con DNA umano ai quali sono state somministrate le Plagas, per recuperare Ashley al volo, in modo che Leon non possa fare niente per impedire il suo rapimento. Leon si trova a dover eliminare altri di questi mostri volanti per poter raggiungere nuovamente Ashley. In seguito Leon supera vari monaci ganados e raggiunge la stanza dove è stata portata Ashley. Essa è tenuta prigioniera dai Verdughi di Salazar il quale nel frattempo, sfrutta una trappola delle sue, per far precipitare Leon nelle fognature del castello. Leon sarebbe dovuto cadere su delle rocce appuntite, che avrebbero dovuto impalarlo e ucciderlo. Leon, invece, sfrutta una corda metallica con all'estremità un rampino, per non cadere sulle rocce e per rimanere appeso a una delle pareti della trappola, salvandosi da una morte certa. Salazar ascolta da un dispositivo Leon mentre cade nella trappola, ma non udendo il suono dell'impalamento dell'agente si insospettisce. Infatti Leon rimanendo appeso alla corda, si è salvato, e per farlo capire anche a Salazar spara con la sua pistola al dispositivo con il quale Salazar lo sta ascoltando, in questo modo assorda il castellano scatenando l'ira di quest'ultimo. Salazar non si riesce a spiegare come una trappola simile non abbia avuto effetto. Intanto Leon scende nelle fognature del castello, non potendo risalire.

Salazar decide di giocarsi una delle sue guardie del corpo pur di eliminare l'agente governativo. Il castellano infatti ordina al Verdugo rosso di raggiungere le fognature dove si trova l'agente e di affrontare Leon, mentre Salazar fa portare Ashley dall'altro Verdugo rimastogli e dagli Iluminados in una torre del castello dove la figlia del presidente verrà sottoposta a un rituale sacro. Nel frattempo il Verdugo incaricato di sbarazzarsi di Leon, si spoglia della sua tonaca rossa e combatte. Leon gli tiene testa evitando i duri colpi del mostro e indebolendolo con delle bombole di azoto, per poterlo attaccare più efficacemente con le armi. Dopo una spettacolare battaglia Leon riesce a sconfiggere e a uccidere finalmente il Verdugo.

Nel frattempo, su un'isola vicina al castello, Lord Saddler incarica Jack Krauser di sbarazzarsi di Leon, visti i continui fallimenti di Salazar.

Eliminato il Verdugo i problemi non sono finiti: Leon dovrà superare gli ostacoli rimasti che incontrerà nei meandri del castello, tra cui i minatori ganados che lavorano nei sotterranei, due El Giganti, una caverna infestata da Novistadores e una statua enorme di Salazar che essendo computerizzata insegue Leon, per non fargli raggiungere la torre dove è stata portata Ashley. La statua tuttavia precipita in un dirupo e Leon raggiunge la torre dove avverrà il rituale sacro degli Iluminados per far diventare Ashley una di loro.

Nella torre lo attendono Salazar e il suo Verdugo in tonaca nera. Leon, stanco delle trappole del castellano, gli lancia un coltello contro. Salazar viene colpito a una mano, il coltello che gli ha lanciato Leon, ha perforato il palmo della mano del castellano. Salazar piagnucola come un bambino dal dolore, mentre il Verdugo, notando che il suo padrone sta soffrendo, libera la mano di Salazar dall'arma e rispedisce il coltello indietro a Leon tentando di colpirlo al livello della gola. Leon si scansa. Il Verdugo accompagna a un ascensore Salazar che ancora si lamenta. I due salgono velocemente verso la cima della torre recandosi da Ashley per svolgere il rituale. Leon è costretto a salire con un montacarichi. Inoltre l'agente viene rallentato da vari monaci ganados che tentano di impedirgli di disturbare il rituale. Leon raggiunge la stanza dove si svolge il rituale, ma in essa non trova Ashley ma ancora una volta il Verdugo e Salazar. Egli gli rivela che Leon ci ha messo troppo a salire sulla torre, dicendogli che il rito si è concluso e che Ashley è stata portata su un'isola vicina per poterla consegnare a Lord Saddler. Leon vorrebbe raggiungerla, ma Salazar glielo impedisce. Leon dunque è costretto a confrontarsi direttamente con Salazar. Il castellano fa i complimenti a Leon per essere riuscito a superare tutti gli ostacoli del suo castello, dicendogli che adesso è arrivato il momento di rendergli omaggio a modo suo. Salazar infatti si fonde con l'altro suo Verdugo e con una pianta carnivora gigante formata da Plagas. Questa azione genera un mostro simile a un serpente gigante, controllato da un nucleo che ha le sembianze di Salazar. Questo mostro tenta di mangiare Leon e di attaccarlo con i suoi tentacoli giganti. Scoperto il punto debole del mostro che sarebbe proprio Salazar, ovvero il nucleo, Leon lo attacca con le sue armi più potenti. Così facendo uccide il mostro e Salazar, per poi tentare in qualche modo di raggiungere l'isola dove è stata portata Ashley. Leon incontra nuovamente Ada e, grazie all'aiuto della donna, ottiene un motoscafo che gli permette di raggiungere l'isola.

Capitolo cinque[modifica | modifica wikitesto]

Sull'isola i due si dividono e Leon è costretto ad affrontare dei ganados che a seguito di vari esperimenti condotti su di loro sono ancora più forti, resistenti e intelligenti dei precedenti. Saddler li ha messi a difesa dell'isola per fondare un suo esercito iniziando a creare una sorta di gruppo paramilitare composto da questi Ganados. Sulla medesima isola Leon scopre inoltre vari laboratori degli Iluminados dove essi stanno creando orribili creature formate da Plagas sempre più mostruose e capaci di rigenerare varie volte le parti del corpo danneggiate, per questo motivo queste creature vengono chiamate: Regenerados. Questi mostri sono spietati, incontrollabili e molto forti. Tuttavia tramite un fucile a visuale termica, Leon può individuare le varie Plagas che permettono ai Regenerados di rigenerarsi. Una volta uccise tutte le Plagas che hanno in corpo, questi mostri muoiono subito e facilmente. Dopo aver sconfitto anche questi nemici, Leon, finalmente ritrova e libera Ashely. Ma purtroppo, non molto dopo i due si imbattono ancora una volta in Lord Saddler, che ha il potere di controllare le Plagas nei loro corpi. Saddler, sfruttando il bastone che emana onde sonore, controlla i parassiti di Leon e della figlia del presidente sottomettendo i due giovani al suo volere. In questo modo costringe Ashley a consegnarsi contro la sua volontà. Leon viene immobilizzato dalla sua Plaga che non può disubbidire alla volontà del Lord che possiede la Plagas regina, perciò l'agente non può far altro che restare a guardare. Tuttavia Leon, prima che Ashley si consegni, riesce a metterle addosso una spia-GPS che gli fornirà la posizione esatta di dove gli Iluminados la porteranno. Leon è costretto a rimettersi alla ricerca di Ashley, consapevole che ormai alla ragazza manca poco tempo per trasformarsi in un ganados, e che fra poco a lui succederà la medesima cosa. Leon controlla la posizione di Ashley tramite il GPS che gli ha messo addosso e la segue.

Poco dopo Leon viene raggiunto da Jack Krauser, un suo vecchio amico e collega che credeva morto. Jack, gli tende un'imboscata tentando di di ucciderlo. Krauser, infatti, adesso sembra essere un adepto degli Illuminados, e senza nessuno scrupolo, attacca Leon alle spalle. Leon capisce che è stato proprio Jack Krauser a rapire la figlia del presidente, perché il rapitore di Ashley era una persona che faceva parte dell'entourage presidenziale (vedi Capitolo uno). Infatti Jack è stato per anni al servizio del governo e del presidente, quindi è per forza lui il traditore che ha rapito Ashley, la figlia del presidente. Krauser, infatti, ha inscenato la sua morte nel 2002 in un incidente di elicottero in modo che il governo non potesse più risalire a lui. In questo modo Krauser ha potuto vendersi come mercenario al miglior offerente e ha potuto rapire la figlia del presidente senza creare sospetti su di lui, in quanto il governo degli USA lo crede morto da due anni. Qui, Krauser, è stato incaricato da Saddler di uccidere Leon. Perciò Krauser armato di coltello tenta di eliminare Leon, che è costretto a difendersi con la medesima arma, in quanto Krauser non gli lascia il tempo di prendere le armi da fuoco. Ne deriva, così, un violento duello con dei coltelli da combattimento. Tra una mossa e l'altra Leon scopre che Krauser, in realtà non si è schierato dalla parte di Saddler e degli Illuminados, ma li vuole tradire alla prima occasione utile. Krauser, finge di essere dalla parte degli Iluminados eseguendo i loro ordini, per guadagnarsi la loro fiducia, per questo motivo, Jack, ha rapito per loro Ashley. A Krauser serve la loro fiducia perché sta tentando di ottenere da loro il campione di Saddler, che lui vuole rubare per far rinascere la Umbrella Corporation, in quanto Krauser, in realtà, si è schierato dalla parte di Albert Wesker. Nel momento culminante del combattimento con i coltelli tra Leon e Krauser, interviene Ada, che disarma Krauser sparando al suo coltello. Krauser, trovandosi in difficoltà, fugge spiccando un salto altissimo e dimostrando di possedere anche lui una Plaga di controllo. Ada così facendo, dimostra di non essere dalla parte di Wesker, e di avere quindi, scopi diversi da quelli di Krauser. Tuttavia Ada si dilegua subito per non spiegare a Leon, il perché della sua presenza sull'isola.

Leon, superando diversi tipi di trappole e insidie tra cui una barriera di raggi laser (che ricorda il sistema di difesa della Regina Rossa del primo film di Resident Evil) che supera tramite delle mosse acrobatiche, continua a seguire Ashley tramite la posizione del GPS che la ragazza ha addosso. A un certo punto la posizione della ragazza rimane invariata e poco più avanti Leon ritrova il GPS che gli aveva messo addosso: qualcuno se ne accorto e ha liberato la ragazza dal GPS per non farla seguire ancora da Leon. Come se non bastasse in quello stesso momento Leon viene attaccato da un abominevole mostro: U3, chiamato "Lui" da Saddler. Questo essere ha in sé il DNA di un uomo, di una salamandra e di uno scorpione unito alle Plagas. Leon è costretto ad affrontarlo in un pericoloso scontro in alcuni container non molto sicuri. Durante lo scontro, U3 si rivela molto forte e instancabile ed effettua diverse mutazioni per potenziarsi. Leon fugge dai container e affronta il mostro in un'ultima battaglia decisiva nella quale riesce finalmente a ucciderlo. Leon prosegue la sua ricerca di Ashley, nonostante abbia perso le tracce della ragazza.

Successivamente Leon ritrova Jack Krauser, ancora intento a volerlo eliminare. Questi informa Leon che per ritrovare Ashley dovrà superare un cancello che si apre solo inserendo tre medaglioni in apposite fessure. Krauser ha nascosto tali medaglioni sigillando l'area in cui si trovano per poter combattere contro il suo avversario senza che esso possa scappare o essere aiutato dall'esterno. Uno dei medaglioni si trova a nord, il secondo a est, mentre il terzo lo custodisce proprio Krauser. In questa occasione, i due si sfidano con armi da fuoco. Leon si difende grazie alle sue abilità sopravvivendo agli attacchi di Krauser, nonostante questi possieda una resistenza ai proiettili e alle ferite, che va ben oltre i limiti umani, grazie ai parassiti da lui posseduti. Inoltre Krauser possiede una velocità pazzesca che lo rende addirittura capace di evitare alcuni proiettili. Leon durante lo scontro tiene testa all'avversario e riesce a recarsi nei posti dove si trovano i medaglioni che gli servono per aprire il cancello, e ne recupera due. Per ottenere anche il terzo dovrà vedersela con Krauser in un ultimo scontro mortale, poiché il mercenario custodisce l'ultimo medaglione. Trovandosi in difficoltà, Krauser decide di abbandonare le armi da fuoco con le quali non è riuscito a far fuori Leon. Krauser allora decide di utilizzare la sua arma segreta più potente: le Plagas che hanno rivestito i tessuti interni del suo braccio sinistro, il quale era rimasto invalidato quando egli era ancora un agente del governo statunitense[5]. Krauser trasforma il suo braccio in un tentacolo in grado di sferrare colpi anche mortali e di proteggerlo allo stesso tempo. Inoltre Krauser ha posizionato alcuni ordigni con timer pronti a esplodere sulla torretta sulla quale stanno combattendo. Leon riesce ad avere ancora la meglio colpendo con armi da fuoco il corpo di Krauser quando non è protetto dal suo braccio di Plagas. Leon in seguito perquisisce Krauser, trova l'ultimo medaglione che custodiva e scappa dalla torretta pochi secondi prima dell'esplosione. Leon apre il cancello posizionando i tre medaglioni e prosegue, mentre Krauser esplode insieme alla torretta dopo essere stato tramortito dai colpi subiti per mano di Leon.

Sconfitto Krauser, Leon viene raggiunto da un elicottero americano da guerra, il cui pilota si chiama Mike, in seguito a una sua richiesta d'aiuto lanciata non molto tempo prima. L'elicottero lo aiuta a superare diversi accampamenti militari ganados, infatti l'elicottero è armato da due mitragliatrici e da vari missili con i quali fa fuori i ganados liberando la strada a Leon. Tuttavia l'elicottero viene abbattuto da un razzo lanciato da un militare ganados con un lanciarazzi, sotto ordine diretto di Lord Saddler. Leon, furioso, vuole vendicare il pilota e prosegue la sua missione, nonostante sia debilitato dal parassita che tenta di impadronirsi del suo corpo. Leon viene raggiunto da Ada, che nota che l'agente sta male per via della Plaga che si vuole impadronire di lui. Leon infatti per un momento viene controllato dal parassita che gli comanda di strangolare Ada, che contrariamente a lui non possiede le Plagas. Ada è costretta a difendersi con un coltello ferendo lievemente Leon a una gamba. In questo modo l'agente ritorna in se e prendendo i medicinali che gli aveva donato Luis, riesce a riprendere il controllo di sé stesso e si scusa con Ada per quanto accaduto. Ada e Leon si separano nuovamente. Insidiatosi all'interno di un laboratorio di ricerca, Leon ritrova Ashley imprigionata. Saddler gli impedisce di liberarla colpendo Leon duramente al petto e cerca di contrastare le azioni dell'agente governativo sfruttando il suo dominio sulle Plagas, ma Ada lo distrae sparandogli contro con una mitraglietta. Ciò dà il tempo a Leon di liberare Ashley e di portarla via con sé prima che il Lord si riprenda. Leon e Ada notano anche che Saddler si serve del Virus T per tornare in forze. Nel laboratorio, Leon e Ashley trovano un macchinario, che tramite radiazioni laser, potrebbe riuscire a rimuovere le Plagas all'interno dei loro corpi. Malgrado non siano tanto sicuri del macchinario i due decidono di utilizzarlo, ormai manca poco: rischiano di trasformarsi in ganados. Fortunatamente il macchinario funziona a dovere e tramite delle radiazioni laser sicure le Plagas nei corpi di Leon e Ashley vengono distrutte. Finalmente i due non corrono più il rischio di trasformarsi in mostri e possono sfuggire al controllo di Saddler. Ora però il problema rimane fuggire dall'isola e tornare a casa sani e salvi in America. Nel frattempo Ada è rimasta sola con Saddler che riesce a catturarla.

Capitolo Finale[modifica | modifica wikitesto]

Leon e Ashley escono dall'edificio e si apprestano a lasciare l'isola. Leon però si accorge che la loro fuga si sta svolgendo in modo troppo tranquillo e si insospettisce. L'uomo lascia Ashley in un posto sicuro e torna indietro a dare un'occhiata. Leon trova Ada imprigionata e la libera prima che Saddler possa iniettargli le Plagas. Qui Saddler, cercando di sfruttare il suo dominio sulle Plagas, apprende che Leon e Ashely hanno rimosso il parassita dai loro corpi, in quanto Saddler non riesce più a controllarli. Saddler allora, notando che le cose si stanno per mettere male per lui, decide di liberare la Plagas regina rinchiusa nel suo corpo e si trasforma in un mostro simile a un ragno gigante. Dopo un lungo scontro, Leon sconfigge Saddler colpendolo con un lanciarazzi speciale donatogli da Ada. Il missile del lanciarazzi sparato da Leon, carbonizzerà il mostro uccidendo il Lord e la Plaga Leader da lui posseduta. Leon vede cadere il campione di Plaga che Luis prima di morire gli aveva detto di recuperare, ma purtroppo non fa in tempo a prenderlo: Ada ruba il campione di Plaga, dà le chiavi di un'acqua scooter a Leon, attiva delle bombe presenti sull'isola e fugge in elicottero. Dopo tre minuti l'intera isola viene distrutta e con essa tutte le tracce del culto dei Los Iluminados. Leon e Ashley riescono a fuggire in acqua scooter e sopravvivono. Con la distruzione dell'isola, tutti i laboratori intenti a sviluppare esperimenti con le Plagas, vengono distrutti e la minaccia di questi parassiti viene dunque sventata anche grazie alla morte di Saddler e dei suoi scagnozzi.

Inoltre, Leon è riuscito a trarre in salvo la figlia del presidente, ora si tratta solo di ritornare a casa in America. La missione di Leon dunque è completata con successo. Durante la missione si era venuta a creare una certa complicità tra Leon e Ashley e la ragazza farà capire al suo salvatore di essersi innamorata di lui. Ma essendo un agente del governo al servizio del padre della ragazza, il presidente, Leon deve rifiutare la sua proposta. Ashley gli chiede allora chi sia quella donna che lo ha aiutato a liberarla e Leon gli risponderà semplicemente che è una parte di sé che non riesce a dimenticare, dimostrando, nonostante tutto, di avere ancora un debole per Ada Wong dai tempi di Raccoon City. Dopodiché Leon ed Ashley si preparano a venire prelevati dall'agenzia della Casa Bianca, allontanandosi in acqua scooter dall'isola degli Illuminados, ormai completamente rasa al suolo.

Non essendoci più nemici che interferiscono con il segnale wireless del telefono cellulare di Leon, il segnale del suo telefono riprenderà, e a questo punto Leon comunicherà a Hunnigan di aver completato la missione. Felice per il successo ottenuto Leon cercherà di far colpo sulla donna e di ottenere il suo numero telefonico per un appuntamento, tuttavia, Hunnigan ricorderà ironicamente a Leon che è ancora in servizio.

Separate Ways[modifica | modifica wikitesto]

Nel minigioco parallelo alla trama principale, si gioca nei panni di Ada Wong, la spia incaricata da un'organizzazione segreta di recuperare un campione di plagas. Anche questo minigioco si divide in cinque capitoli, ma a differenza del gioco principale, i capitoli di Separate Ways sono molto più brevi e equivalgono come lunghezza più o meno a due capitoli della trama principale. Inoltre Separate Ways è sbloccabile solo dopo aver finito il gioco principale almeno una volta con qualsiasi difficoltà.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama del gioco è uguale a quella del gioco principale, con la differenza che in questa avventura si dovrà Ada Wong, e svolgere la sua missione: rubare il campione di Plaga Leader custodito da Lord Saddler e dagli Illuminados. A Ada servono le abilità di Leon per fargli uccidere i nemici più fastidiosi in modo che la sua missione risulti più facile e in modo che possa subito rubare il campione di Plagas. Questo campione è in grado di generare un mondo di ganados, poiché può produrre molte Plagas. La Umbrella e Albert Wesker vogliono mettere le mani su questo campione per trasformare le Plagas in armi biologiche, in modo da sostituire i Virus T e G quasi del tutto scomparsi dopo gli eventi di Raccoon City e il fallimento della Umbrella. Ada tuttavia imbroglia Wesker e dopo una lunga e rischiosa missione, una volta recuperato il campione lo consegnerà a un'organizzazione avversa per la quale ella ha sempre lavorato. Anche Separate Ways si divide in 5 capitoli, ognuno dei quali ha un titolo e dura come una parte di un capitolo della storia principale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Capitolo 1-Suona la Campana

L'organizzazione per cui lavora Ada Wong, è venuta a conoscenza di particolari parassiti e di un campione in grado di generarli. Ada deve recarsi a El Pueblo, tra la Spagna e il Portogallo, perché in questo luogo si trovano questi parassiti, chiamati Plagas, ed è qui che deve recuperare il campione dei parassiti per poi consegnarlo alla sua organizzazione che vuole studiarli. Prima della missione Ada viene contattata da Albert Wesker che, venuto a conoscenza dell'esistenza delle Plagas, vuole utilizzarle come arma per sostituire il T-Virus e il G-Virus e far rinascere l'Umbrella Corporation. Ada accetta l'incarico. Tuttavia la Wong inganna Wesker e finge di lavorare con lui nel tentativo di recuperare il campione per l'altra organizzazione di cui fa parte. Ada si reca nel villaggio di El Pueblo poco prima dell'arrivo di Leon. Leon ignora in un primo momento la presenza di Ada nel villaggio e lei lo aiuta senza farsi notare, facendo suonare le campane del villaggio e distraendo i ganados. Le capacità di sopravvivenza e le abilità formidabili dell'uomo, infatti, servono a Ada per rimuovere i nemici più fastidiosi, in modo che la sua missione risulti più facile.

Capitolo 2-Salva Luis

Wesker, che la tiene sotto controllo con il satellite della Umbrella Corporation, le ordina di cercare Luis Sera, un ricercatore di Saddler e di costringerlo a consegnarle il campione. Wesker si mette in contatto con Ada sfruttando una ricetrasmittente satellitare che la donna porta con sé. Nel cercare Luis, Ada incontra Leon e vede che il capo villaggio Bitores Mendez, lo sta mettendo in difficoltà. Ada spara alle spalle del capo villaggio che si distrae lasciando libero Leon e avventandosi su Ada. Ada fugge via ma gli abitanti di El Pueblo, messi in guardia dal capo villaggio, le bloccano la via di fuga. Uno degli abitanti del villaggio, sotto ordine diretto di Bitores Mendez, ne approfitta per spararle con un fucile una freccetta avvelenata con un potente sonnifero che la farà svenire all'istante. Ada viene offerta in sacrificio durante un rituale degli Iluminados, ma fortunatamente si risveglia prima che possano ucciderla e si dà alla fuga.

Nel frattempo è calata la notte. Ada ritrova Luis nel villaggio dopo che aveva aiutato Leon a respingere gli attacchi degli abitanti del villaggio. Ada ordina a Luis di consegnarle il campione di Plagas, se vuole che Ada lo riporti a casa sano e salvo. Luis è diffidente ma non può far altro che accettare. Dopo vari contrattempi Ada deve raggiungere il castello di Ramon Salazar dove Luis è andato per poter consegnare a Leon i medicinali che ritardano l'evoluzione del parassita. Nel cercare Luis, Ada incontra invece Leon e tenta di sorprenderlo alle spalle per disarmarlo. Ada non intende ucciderlo ma vuole comunque farlo ritirare dalla missione poiché Wesker non lo vede di buon occhio in quanto Leon è un sopravvissuto di Raccoon City. Leon si dimostra più abile del previsto e con una contromossa è lui ad avere la meglio e a disarmare Ada. Ada è costretta a farsi scoprire ma riesce a dileguarsi senza dare troppe spiegazioni.

Capitolo 3-Trova Luis

Luis porta dei medicinali a Leon, con i quali l'agente potrà ritardare l'evoluzione del parassita che ha contagiato sia lui che la figlia del presidente. Luis tenta anche di consegnarli il campione di plagas perché non si fida di Ada. Luis allora raggiunge Leon per consegnargli il campione di Plagas, decide di consegnarlo all'agente governativo poiché di lui si fida maggiormente, e anche perché se quel campione di parassiti fosse finito nelle mani sbagliate avrebbe potuto generare un mondo di ganados. Ada si nasconde ma è pronta a intervenire, ma Luis non fa in tempo a consegnare il campione a Leon, infatti Luis viene raggiunto e ucciso da Lord Saddler e il campione viene recuperato da Saddler in persona.

Capitolo 4-Impedisci l'assassinio di Leon

Ada è costretta a seguirlo su un'isola, insieme a Leon che invece deve raggiungere l'isola per liberare Ashely. In questa occasione Ada aiuta Leon fornendogli un motoscafo con il quale raggiungeranno l'isola insieme, separandosi all'arrivo. Ada viene informata da Wesker che Leon ha eliminato numerosi uomini di Saddler aiutandola involontariamente. Tuttavia Wesker le dice che affiderà a Jack Krauser il compito di eliminare Leon. Krauser è un mercenario che lavora per Wesker, per poter far risorgere la Umbrella. Ada lo aveva conosciuto sull'isola, e Krauser l'aveva avvertita che se si fosse dimostrata una traditrice l'avrebbe uccisa. Ada non accetta che Krauser elimini Leon e perciò arriva in tempo sul luogo di combattimento di Leon e Krauser che duellano con i coltelli, e aiuta Leon sparando al coltello di Krauser e disarmandolo nel momento culminante del combattimento. Krauser viene affrontato e sconfitto nuovamente da Leon che ferisce Krauser in maniera molto grave, nonostante questi avesse sfoderato il braccio sinistro potenziato dalle Plagas.

Capitolo 5-Recupera il campione

Ada informa Wesker della morte di Krauser per mano di Leon e così Wesker, impressionato le dice che può sfruttare le abilità di Leon per farlo combattere contro Saddler, e il compito di Ada sarà di eliminare il sopravvissuto della battaglia. Ada non accetta, ma non può neanche rifiutare. Intanto l'elicottero americano da guerra, che aiutava Leon a superare gli accampamenti militari ganados, è stato abbattuto da qualcuno. Ada ritrova Leon che sta male a causa della Plaga che gli Iluminados gli hanno iniettato per trasformare anche lui in un ganados. La Plaga vuole prendere possesso del corpo dell'agente, e perciò Leon viene preso da un raptus omicida per colpa del parassita e contro la sua volontà strangola Ada cercando di ucciderla. Ada però prende il suo coltello e ferisce in maniera lieve Leon a una gamba, per farlo tornare in se. Leon prende i medicinali che gli aveva consegnato Luis, in questo modo riesce a riprendersi e si scusa con Ada per quanto gli ha fatto. I due si dividono e Ada va avanti seguita più tardi da Leon. Ada non molto dopo viene attaccata da Jack Krauser che tenta di ucciderla. Infatti Leon, Ada, Saddler e Wesker si sono sbagliati credendo che Krauser sia morto: Jack infatti è riuscito a sopravvivere anche dopo lo scontro con Leon. Tuttavia Leon è riuscito a ridurre in condizioni piuttosto critiche Krauser. Jack, quindi, vuole vendicarsi di Leon che lo ha sconfitto danneggiando gravemente il suo corpo e perciò tenta un nuovo agguato a Leon. Ma per errore si ritroverà ad attaccare Ada. Leon, invece, rimane ignaro del fatto che Krauser era sopravvissuto(seppure in pessime condizioni) alla loro precedente battaglia. La Wong non può permettere che Wesker scopra che il suo protetto: Jack Krauser è ancora in vita, altrimenti ci sarebbe stato un cambio di programma nei suoi piani. Allora Ada decide di combattere contro Krauser approfittando del fisico già gravemente danneggiato del mercenario dopo lo scontro con Leon. Krauser ha sfoderato il suo braccio sinistro trasformato in un tentacolo di Plagas, nonostante tutto è stato sconfitto da Leon, ma crede di riuscire a eliminare Ada. Ma Krauser durante lo scontro con Ada, dimostra di aver perso gran parte della sua potenza dopo essere stato sconfitto da Leon, e infatti dopo uno scontro abbastanza breve, Jack Krauser verrà definitivamente eliminato da Ada Wong che gli darà il colpo di grazia, uccidendo Krauser.

Ucciso e levato finalmente di mezzo Krauser, Ada tenta poi di recuperare il campione senza seguire il piano di Wesker, aiutando Leon a recuperare la figlia del presidente per farlo levare di mezzo e affrontando direttamente Lord Saddler. Saddler durante lo scontro si serve più volte del T-Virus per tornare in forze, con lo stupore di Ada. Ada riesce a ferire l'occhio gigante della Plagas regina che ha dentro la bocca Saddler e così gli pare di averlo sconfitto. Saddler invece ha usato solo la metà della sua vera forza e infatti finge di venire sconfitto e gli fa prendere il campione di plagas, per poi catturala colpendola alle spalle con un tentacolo(creato tramite le mutazioni che gli ha causato la Plagas regina). In seguito Saddler lega Ada con una corda riprendendosi il campione. Fortunatamente Leon salva Ada dopo essere riuscito a rimuovere le Plagas che Saddler e i suoi uomini gli avevano iniettato al suo corpo e a quello di Ashley, la figlia del presidente. Saddler per affrontare Leon sfodera tutta la sua potenza e si trasforma in un mostro gigante simile a un ragno. Ada assiste dall'alto al combattimento quando si accorge di un lanciarazzi su un'impalcatura poco distante. I ganados sulle impalcature notando che il Lord è in difficoltà attiveranno delle bombe che faranno esplodere il luogo sul quale stanno combattendo Leon e Saddler, Ada tuttavia grazie al suo Spara-rampino riesce a recuperare il lanciarazzi prima dell'esplosione delle bombe. Ada lancia il lanciarazzi speciale a Leon dicendogli di usarlo per eliminare definitivamente Saddler. Poco dopo Leon lo recupera e, mirando all'occhio di Saddler, spara il missile incendiario che carbonizza il mostruoso Lord trasformato. Così facendo Saddler e la Plagas regina che possedeva muoiono. Con la morte della Plagas regina i ganados rimasti sono privi del dominio imposto dalla Plagas regina e dal Lord, e perciò i ganados vedendo il Lord sconfitto disattivano le bombe e cercano di scappare.

Leon vede il campione di Plagas cadere ma, prima che possa impossessarsene, Ada lo costringe a farsi consegnare il campione mirandolo ancora alle spalle con la pistola. Leon esausto le consegna il campione, dopotutto il suo compito e di salvare la figlia del presidente, non il campione. Ada invece prende il campione e fugge in elicottero, non prima di aver attivato delle cariche esplosive che aveva piazzato sull'isola. Queste cariche faranno esplodere l'isola in meno di tre minuti distruggendo ogni traccia del culto dei Los Iluminados ed eliminando i pochi ganados e mostri sopravvissuti. Ada consegna le chiavi di un'acqua scooter a Leon con il quale lui e Ashley possono scappare dall'isola prima che salti per aria. In seguito Ada prende il campione di Plagas recuperato e si prepara a consegnarlo alla sua organizzazione, spedendo a Wesker un altro campione vuoto. Così ha completato la missione. Ada se ne va in elicottero ed è pronta a tradire Wesker e la Umbrella consegnando il campione di Plagas alla sua vera organizzazione.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Resident Evil 4.

Leon Scott Kennedy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Leon Scott Kennedy.

L'eroe del gioco già apparso nella serie in Resident Evil 2. Ex poliziotto sopravvissuto all'incidente di Raccoon City e all'epidemia di T-Virus nel 1998, in questo episodio ambientato nell'autunno del 2004, Leon Scott Kennedy è diventato un agente governativo che lavora per un'agenzia segreta sotto il diretto controllo del presidente degli Stati Uniti. La missione che gli è stata affidata è salvare proprio la figlia del presidente, Ashley Graham, rapita da alcuni terroristi, fanatici di una numerosa setta religiosa. Dopo essere maturato molto dai tempi di Raccoon City, Leon è divenuto un agente governativo con molta esperienza alle spalle e apparentemente invincibile, in grado di superare qualsiasi difficoltà gli si presenti e di avere autocontrollo e velocità di pensiero analitico anche di fronte alle situazioni più disperate e ai vari mostri che gli ostacoleranno la missione. Leon riuscì ad ottenere tali abilità grazie ad un lungo addestramento condotto prima nei Marines dello US SOCOM (come scopriamo in Resident Evil The Darkside Chronicles) e poi in un'agenzia privata della Casa Bianca per la quale lavora attualmente. Oltre che nel gioco principale Leon è il primo personaggio giocabile nel minigioco "The Mercenaries". Risulti il personaggio più facile da utilizzare avendolo impersonato per l'intero gioco, avrà quasi il massimo dell'energia disponibile nel gioco, ma sarà armato di armi non troppo forti, tra cui la pistola 9mm "Blacktail", il coltello da combattimento survival e il fucile antisommossa, armi che sono comunque molto efficaci contro i Ganados più deboli. Come nel gioco principale Leon dispone di tre tipi di mosse speciali contro i nemici storditi una volta avvicinatosi ad essi, potendo eseguire due tipi di "Calcio" di arti marziali, il primo rotante ed il secondo basso eseguibile sui nemici feriti alle gambe e caduti in ginocchio. Entrambi i tipi di "Calcio" possono risultare fatali spaccando la testa dei Ganados semplici o mettendoli KO, soprattutto se già feriti. La terza mossa eseguibile da Leon è chiamata "Suplex" notevolmente più forte dei due tipi di "Calcio" e che la maggior parte delle volte spezza il collo ai Ganados determinandone la morte. L'agente è in grado di eseguire tale mossa solo sugli Zealots (i Ganados "monaci") e i Militia (i Ganados militari) e solo se caduti in ginocchio. Leon è l'unico personaggio del minigioco "The Mercenaries", oltre a Krauser, a possedere tre mosse speciali invece di due, sebbene le sue mosse non siano sempre fatali.

Ashley Graham[modifica | modifica wikitesto]

La giovane figlia del Presidente, rapita dagli Illuminados. È l'obbietto principale della missione di Leon che farà di tutto per riportarla a casa sana e salva. Ashley Graham seguirà Leon per gran parte del gioco durante il quale il giocatore potrà impartirle anche degli ordini come di aspettare, di nascondersi, di aiutare Leon ad aprire delle porte o di rimuovere degli ostacoli. I nemici, i Ganados, hanno il comando di rapire la ragazza e di riportarla a Lord Saddler perciò più che tentare di ucciderla tenteranno di portarla via con loro per poterla riconsegnare al Lord, e se dovessero riuscirci la missione di Leon fallirà e il gioco andrà in Game over. In una breve sezione di un capitolo del gioco principale, si dovrà anche impersonare Ashley.

Ada Wong[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ada Wong.

La bellissima spia che veste di rosso, Ada Wong, anche lei già apparsa in Resident Evil 2 e sopravvissuta all'incidente di Raccoon City dove dopo essere stata tramortita riuscì a recuperare un campione di G-Virus, che consegnò ad Albert Wesker. Ada ritorna in questo gioco con una missione molto simile: rubare un campione di Plaga Leader alla setta degli Illuminados, anche questa missione le è stata affidata da Wesker. La donna sembra lavorare proprio per Wesker insieme a Jack Krauser un mercenario che fa il doppio gioco nella setta degli Illuminados, per aiutare la donna a recuperare il campione. In Resident Evil 4, Ada è inoltre la protagonista di due minigiochi/avventure sbloccabili nelle versioni del gioco per Playstation 2, PC, Playsation 3, Xbox 360 e Nintendo Wii: "Assignment Ada" e "Separate Ways". Il primo è un minigioco non canonico alla storia dove, Ada ormai agente della Umbrella dovrà recuperare 5 campioni di parassiti. Il secondo minigioco mostra invece l'avventura di Ada parallela a quella di Leon, dove ella segue gli ordini di Wesker per recuperare il campione di Plaga Leader. Alla fine, tuttavia, si scoprirà che Ada stava solo fingendo di lavorare per Wesker, ma alla fine lo tradirà consegnando il campione di Plaga Leader ad un'altra organizzazione segreta. Ada Wong può essere sbloccata come personaggio giocabili anche nel minigioco "The Mercenaries", se con Leon si completa il livello del villaggio di El Pueblo con un voto almeno di quattro stelle. In The Mercenaries, Ada sarà vestita in modo diverso rispetto alla storia principale presentando un abito simile a quello da lei indossato in Resident Evil 2. Ada dispone di molta meno energia rispetto a Leon (circa la metà della barra salute) ma sarà meglio armata possedendo la pistola 9mm "Vendicatore" in grado di perforare tre nemici allineati con un solo colpo, un coltello, la mitraglietta, il fucile di precisione semi-automatico con telescopio avanzato e tre granate incendiarie. Ada dispone di due mosse speciali, il "Senpunkyaku" un calcio alto e il secondo il "Kaitenkyaku" un tipo di calcio basso simile a quello posseduto da Leon, eseguibile sui nemici in ginocchio. Le mosse di Ada sono leggermente più deboli di quelle di Leon e quindi non sono sempre fatali.

Ingrid Hunnigan[modifica | modifica wikitesto]

Una donna che lavora per l'agenzia governativa del presidente, come Leon. Ad Hunnigan è stato affidato il compito di fornire supporto tecnico all'agente durante la sua missione, perciò spesso durante il gioco contatta Leon dalla base tramite il suo cellulare wireless. Hunnigan darà dei buoni consigli a Leon durante il salvataggio di Ashley e gli fornirà importanti informazioni sulla setta degli Illuminados e per questo motivo ad un certo punto del gioco gli Illuminados saboteranno le comunicazioni tra lei e Leon intromettendosi nel loro sistema wireless. Di fatto da quel momento in poi fino alla fine del gioco Salazar e Saddler contatteranno Leon al posto di Hunnigan tramite il suo cellulare tentando di distrarre l'agente o di dissuaderlo dal progredire nella missione. Dopo aver eliminato i due e dopo la distruzione dell'isola degli Illuminados, Leon riuscirà a riprendere le comunicazioni con Hunnigan confermandogli di aver completato la missione.

Luis Sera[modifica | modifica wikitesto]

Luis Sera è un personaggio alquanto furtivo e misterioso. Nonostante tema molto di morire come veniamo a sapere nel rapporto di Ada, Luis tenta di non farlo notare sdramatizzando spesso la situazione con delle battute. Afferma di essere un ex-poliziotto pentitosi di aver lavorato come tale, e, tramite degli appunti che si trovano nel gioco, si scopre che lui in un primo momento aderì alla ricerca sulle Plagas, riuscendo a scoprirne alcune caratteristiche importanti dei parassiti, che gli Illuminados usarono tuttavia per i creare i Ganados e diversi mostri come El Gigante, i Verdugo, i Novistadors e i Regenerados. Una volta scoperti i piani di Lord Saddler, Sera preferì allontanarsi dalla setta degli Iluminados pur sapendo di essere in pericolo così facendo. Incontrando Leon e Ashley nel corso dell'avventura decide di aiutarli, ma finisce per venire ucciso nel castello di Salazar da Saddler in persona che recupererà il campione di Plaga Leader da lui sviluppato. Prima di morire fornirà a Leon un medicinale per ritardare l'evoluzione del parassita iniettatogli da gli Illuminados. Grazie ad uno dei suoi rapporti Leon ed Ashley riusciranno anche a trovare un macchinario sviluppato da Luis, il quale elimina le Plagas da un corpo infetto tramite delle speciali radiazioni ed in questo modo i due riusciranno a liberarsi dei parassiti poco prima di trasformarsi in Ganados.

Albert Wesker[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Albert Wesker.

L'antagonista principale della serie sarà latitante in questo capitolo e non comparirà nel gioco principale pur venendo citato da Leon, Ada e Krauser in alcuni capitoli. Tuttavia Wesker fa delle apparizioni nell'avventura di Ada Wong, Separate Ways, dove verrà mostrato in una lontana base operativa intento a seguire l'intera vicenda tramite il satellite spia della Umbrella che ha orientato verso El Pueblo. Inoltre grazie ad un super computer della compagnia, Wesker spesso contatta via wireless Ada alla quale ha affidato la missione di aiutare Jack Krauser, un mercenario che si è unito alla sua organizzazione per aiutarlo a fondare una nuova Umbrella con l'intento di creare un nuovo ordine mondiale. Krauser aveva il compito di rubare un campione di Plaga Leader a Lord Saddler, facendo il doppio gioco con la setta degli Illuminados fingendosi un loro seguace per poterli tradire al momento più opportuno rubando loro il suddetto campione. Non fidandosi di Krauser il Lord non gli permise tuttavia di entrare nella sua cerchia più stretta non permettendogli dunque di avvicinarsi al campione, e fu così che Wesker inviò Ada ad aiutare Krauser. Mentre quest'ultimo avrebbe continuato a fare il doppio gioco con la setta coprendo la missione di Ada che agendo nell'ombra avrebbe tentato di arrivare a Saddler e rubare il campione. Krauser infatti non poteva più ribellarsi al Lord per ottenere il campione essendosi fatto somministrare le Plagas di controllo che niente possono contro un portatore di Plaga Leader come Saddler. A seguito del rapimento di Ashley e dell'entrata in scena di Leon, Wesker inizierà a vedere l'agente come un pericolo verso il suo obbiettivo e ordinerà più volte ad Ada di eliminarlo ma quest'ultima troverà sempre un pretesto per tenerlo in vita. Per questo motivo affiderà il compito di eliminare Leon a Krauser, il quale verrà tuttavia sconfitto. Wesker vedrà quindi in Leon un grande potenziale che lo avrebbe aiutato a sua insaputa ad ottenere il campione. Wesker ordinerà quindi ad Ada di utilizzare l'agente per farlo combattere contro Saddler per poi ottenere il campione uccidendo il sopravvissuto dello scontro, il quale sicuramente non sarebbe stato in buone condizioni dopo il combattimento. Tuttavia Wesker non si fidava di nessuno dei suoi agenti fin dal principio e quindi saputo della morte di Krauser inviò una squadra di altri suoi agenti a prelevare un campione di Plagas di controllo dal suo cadavere mutato in modo da assicurarsi almeno un tipo di Plagas superiori. Infatti Ada Wong tradirà Wesker, aiutando Leon ad uccidere Saddler e poi consegnando il campione di Plaga Leader ad una organizzazione avversaria. Durante Separate Ways, Wesker contatta Ada da una postazione segreta, forse un bunker dal quale utilizza il satellite della Umbrella per seguire i movimenti di Ada e si serve di un super computer per ottenere informazioni sulle persone coinvolte nella missione. In Resident Evil The Umbrella Chronicles scopriamo che la suddetta postazione era la base principale della Regina Rossa, il super computer utilizzato da uno degli ex dirigenti della Umbrella, Sergei Vladimir che, un anno prima degli eventi di Resident Evil 4, era stato ucciso da Wesker stesso, che si era quindi appropriato dell'intera postazione segreta della Regina Rossa del satellite della Umbrella e di tutti gli archivi e i dati relativi alla compagnia contenuti nel super computer. Fu proprio Wesker a tradire Ozwell E. Spencer e la Umbrella agendo come informatore anonimo per inviare al governo statunitense i dati ottenuti dal computer della Regina Rossa per provare la colpevolezza della compagnia nell'incidente di Raccoon City, causando quindi il crollo della Umbrella verso la fine del 2003. Con il crollo della compagnia accusata ormai di bioterrorismo, Spencer si diede alla latitanza per non essere processato in quanto fondatore della Umbrella. Wesker, invece, aveva in mente di creare una nuova Umbrella diretta da lui stesso per poter conquistare il mondo. Per raggiungere questo obbiettivo intendeva procurarsi un campione di Plaga Leader. Wesker compare in Resident Evil 4 anche nei minigiochi non canonici "Assignment Ada" e "The Mercenaries", in quest'ultimo sarà un personaggio giocabile dopo essere stato sbloccato completando il livello della base acquatica dei Ganados con un voto di quattro stelle con qualsiasi personaggio. Possiede quasi il massimo dell'energia disponibile e sarà equipaggiato di armi molto potenti tra cui una pistola con silenziatore, la magnum "Killer 7", il fucile di precisione semi-automatico, quattro granate normali, una incendiaria e tre accecanti. Grazie ai suoi super poteri dovuti al virus da lui posseduto, Wesker, in questo minigioco presenterà anche alcune mosse potentissime e fatali per la maggioranza dei nemici come lo "Shotei", un pugno che scaraventa i nemici colpiti a diversi metri di distanza e che uccide istantaneamente i Ganados semplici, e il "Chaiko Chagi" un calcio di arti marziali eseguibile quando i nemici sono in ginocchio, e che spezza il collo ai Ganados semplici determinandone la morte. Tuttavia Wesker, a differenza di Leon, Ada e Krauser, non possiede il coltello estraibile con l'apposito tasto ("R1" su Ps2 e Ps3) e quindi impersonandolo si sarà costretti a sprecare proiettili per rompere casse, vasi e barili per ottenere munizioni e oggetti curativi.

HUNK[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Resident Evil 2.

Presente solo in "The Mercenaries", altro sopravvissuto di Raccoon City e famigerato ex agente della Umbrella riuscito a portare a termine la missione di recuperare un campione di virus G consegnandolo alla sua compagnia nel lontano 1998, dopo essere sopravvissuto ad un mutato William Birkin. Considerato così spietato e letale da essersi guadagnato il rispetto degli altri agenti della Umbrella che gli attibuiscono l'appellativo di "Mr. Morte". Non ha alcun ruolo nella storia di questo gioco ma vi compare comunque come personaggio giocabile nel minigioco "The Mercenaries". Hunk potrà essere sbloccato ottenendo un voto di quattro stelle o superiore nel livello della base militare con qualunque altro personaggio del medesimo minigioco. HUNK possiede una sola arma da fuoco la quale tuttavia sarà una speciale mitraglietta modificata (utilizzata da Krauser durante lo scontro contro di lui), arma che sebbene appia molto simile alla mitraglietta standard presente nel gioco, ha in realtà una potenza di fuoco notevolmente maggiore e un calcio inconrporato. HUNK dispone anche di tre granate esplosive. La forza di questo personaggio consiste nelle sue mosse speciali soprattutto la prima lo "Scappa-collo" in grado di uccidere istantaneamente anche mini-boss quali le sorelle Bella, poiché come suggerisce il nome della mossa HUNK aggira il nemico stordito e con una veloce manovra gli rompe l'osso del collo uccidendolo all'istante (lo "Scappa-collo" viene utilizzato da HUNK anche in Resident Evil The Umbrella Chronicles e Resident Evil Operation Raccoon City). La sua seconda mossa eseguibile sui nemici in ginocchio è un "Calcio" con rincorsa che a differenza della prima non risulta sempre fatale per i nemici. HUNK possiede meno energia di Leon e Wesker ma più di Ada. Come Wesker anche HUNK non possiede il coltello.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Creature di Resident Evil 4.

Las Plagas

Parassiti mutanti, che si distinguono a seconda della specie e dal grado di evoluzione. Vengono iniettati dagli Iluminados sotto forma di uova tramite una siringa e una puntura sul collo in modo da far sviluppare i parassiti nell'organismo delle persone portandoli dopo alcune ore alla trasformazione in Ganados. Esistono vari tipi di Plagas, Leader, di controllo e subordinate ognuno conferisce diversi poteri all'infetto.

Los Ganados

I nemici base del gioco, sostituiscono gli zombie dei precedenti capitoli della saga. Più veloci, resistenti e intelligenti degli zombie, all'apparenza sembrano dei normali esseri umani, ma possiedono in realtà il terribile parassita, le Plagas. I parassiti che li affliggono sono le Plagas subordinate che li rendono molto violenti e privi di una volontà propria e della consapevolezza dei terribili omicidi che commettono. Attaccano sia fisicamente tentando di strangolare il nemico, che con armi di varia natura tra cui accette, coltelli, rastrelli, motoseghe ma anche con armi da fuoco come mitragliatrici Mini-Gun. Esistono tre tipi di Ganados: i contadini che si incontrano ad El Pueblo e nei sotterranei del castello di Salazar, gli Zealots, ovvero fanatici religiosi della setta degli Illuminados vestiti con tuniche che si incontrano nel castello di Salazar, e i Militia o Commandos ovvero Ganados particolarmente resistenti messi a protezione dell'isola degli Illuminados e che fanno parte dell'esercito privato di Lord Saddler.

Lord Osmund Saddler

Il nemico principale del gioco nonché boss finale. Considerato una divinità dagli Illuminados, è il decano del culto religioso nonché colui che ha permesso alla setta di risorgere. Ha convinto Salazar ad organizzare degli scavi nel suo castello per liberare i parassiti, le Plagas, in modo da infettare il villaggio di El Pueblo e fondare un suo esercito di Ganados. Saddler stesso è affetto dai parassiti, ma ha trovato un modo per controllare la Plaga Leader da lui posseduta con cui è in grado di controllare gli altri infetti potendo al contempo beneficiare di poteri superiori. Saddler è la mente dietro al rapimento di Ashley, avendo organizzato un piano per infettare gli Stati Uniti grazie ai parassiti servendosi della ragazza, ma volendo prima ottenere un riscatto di 20 milioni di dollari dal presidente per mobilitare il suo esercito di Ganados con cui intende conquistare il mondo. Lo si incontra la prima volta nella chiesa del villaggio, in seguito lo si incontrerà più volte in vari capitoli del gioco ma lo si dovrà affrontare solo alla fine dove dopo che Leon ha neutralizzato i suoi piani nonché tutti i suoi alleati si renderà conto di non avere più altre alternative e deciderà pertanto di rinunciare alla sua forma umana liberando la Plaga Leader che possedeva nel suo corpo, trasformandosi in un enorme mostro dalle sembianze di un ragno gigante invulnerabile a tutti i tipi di proiettile su tutto il corpo eccetto che su alcuni occhi che possiede sulle zampe e nella bocca che sono di fatto i suoi unici punti deboli. Tale mostro risulta inoltre in grado di spiccare enormi salti e di impalare un uomo con le sue zampe oltre a poter tagliare la testa di un essere umano tramite delle affilate zanne. Verrà eliminato definitivamente da un colpo di lanciarazzi speciale da Leon. Saddler può essere affrontato anche nella sua forma apparentemente umana nel minigioco Separate Ways nei panni di Ada Wong, dove apparirà notevolmente più veloce che nella sua forma mutata, ed in grado di rigenerarsi svariate volte.

Ramon Salazar

Il proprietario di un maniero vicino al villaggio di El Pueblo, ultimo discendente dell'antica famiglia aristocratica dei Salazar, venne convinto da Saddler ad aderire al culto degli Illuminados. Ha impartito la fede cieca per la setta anche ai suoi sottoposti facendoli diventare una sorta di "monaci" del culto degli Illuminados. Reso folle a sua volta dal fanatismo per la setta si fece convincere a liberare le Plagas rinchiuse nel suo castello dal suo antenato il primo castellano nel 1834, "per espiare i peccati della sua famiglia" infettando i suoi sottoposti ed in seguito l'intero villaggio di El Pueblo. A Salazar venne concesso da Lord Saddler di iniettarsi delle Plagas di controllo che gli permettono di non diventare un Ganado succube del parassita ma di impartire la sua volontà agli altri infetti eccetto a Lord Saddler che possiede l'ancora più potente Plaga Leader. Le Plagas difficilmente si adattano ad un corpo piccolo ed essendo Salazar affetto da nanismo il parassita portò la pelle dell'uomo ad un precoce invecchiamento che lo fa sembrare vecchio benché dica di avere solo vent'anni. Non possedendo grandi abilità anche dopo l'infezione a causa della sua minuta statura, Salazar si fa difendere da due mostri molto forti chiamati Verdugo che vengono da lui usati come sue guardie del corpo. Cercherà molte volte di eliminare Leon con le trappole del suo castello e incaricando del suo omicidio uno dei due Verdugo, che si rivelerà un mostro instancabile e molto forte ma che verrà tuttavia ucciso dall'agente. Messo alle strette da Leon, Salazar sarà dunque costretto a mutare fondendosi insiema all'altro suo Verdugo con una pianta carnivora resa gigante da un particolare tipo di Plaga, trasformandosi in un mostro gigantesco, di cui Salazar stesso, nella sua forma mutata, ne costituirà il nucleo. Nonostante l'impressionante trasformazione verrà comunque eliminato da Leon.

Bitores Mendez

Il capo del villaggio di El Pueblo. Bitores è un uomo che ha raggiunto un'altezza molto elevata e una forza spropositata a causa di una malformazione causata dai geni della Plaga di controllo a lui affidata da Saddler in modo che egli potesse impartire ordini ai Ganados di El Pueblo. Anch'egli ha aderito al culto degli Illuminados, sebbene con meno fanatismo di Salazar, ma con altrettanta devozione. Grazie ai poteri disumani assunti con il parassita, Mendez riesce a mettere facilmente fuori combattimento Leon durante il loro primo incontro. Successivamente risparmierà la vita a Leon dopo essersi accorto che il Lord lo aveva infettato con i parassiti. Tuttavia quando l'agente arriverà a mettere in serio pericolo il villaggio, Mendez interverrà nuovamente per fermarlo, sfruttando i parassiti per potenziare a dismisura il suo corpo, ma venendo tuttavia eliminato da Leon che gli spezzerà la spina dorsale dopo svariati colpi di arma da fuoco.

Jack Krauser

Ci viene presentato come un ex collega di Leon, e nel gioco The Darkside Chronicles uscito diversi anni dopo verrà spiegata meglio la sua storia: Krauser era un Marine veterano dello US SOCOM che vantava numerosi successi sul campo di battaglia. Quando Leon fu assegnato anch'egli ai Marines, nel 2002, lavorò in squadra con Krauser per distruggere il Virus T-Veronica che si stava propagando in Sud America e che avrebbe minacciato l'ecosistema globale. Tuttavia Krauser fu tenuto all'oscuro del vero obbiettivo della missione, credendo semplicemente di dover arrestare un narcotrafficante che aveva avuto dei contatti con la Umbrella. Venuto a conoscenza del fatto che il presidente aveva preferito Leon a lui per questa missione, Krauser si sentì tradito dal governo americano. Complice anche un infortunio che subì durante la missione, Krauser abbandonò l'esercito per poi fingere la sua morte in un incidente nel corso dello stesso anno. In realtà Krauser aveva deciso di schierarsi dalla parte di Albert Wesker, che lo aiutò a recuperare parzialmente la sua forza convincendolo delle sue ideologie per farsi aiutare nel suo piano: far rinascere la Umbrella per creare un nuovo ordine mondiale. Venuto a sapere dell'esistenza delle Plagas, Wesker inviò Krauser a spiare la setta degli Illuminados, dalla quale fu tuttavia catturato. Fintosi pentito, Krauser finse di aderire al culto degli Illuminados per poter fare il doppio gioco e recuperare un campione di Plaga Leader da consegnare a Wesker. Per guadagnarsi la fiducia del Lord, Krauser si propose di aiutarlo a catturare la figlia del presidente Ashley Graham sfruttando le informazioni riservate a cui poteva accedere essendo un ex agente governativo per rintracciare la ragazza. Per la riuscita della missione Saddler permise a Krauser di iniettarsi le Plagas di controllo che grazie alle sue abilità di ex Marine, lo resero un super-umano. In questo modo Krauser rapì facilmente Ashley e la consegnò agli Illuminados, ma non riuscendo tuttavia a sapere dove il Lord nascondeva il campione voluto da Wesker. Per questo motivo Wesker inviò Ada Wong ad aiutarlo. Con l'arrivo di Leon, intento a liberare la figlia del presidente, l'astio di Krauser nei confronti del suo ex collega si riaccese, e per questo motivo, fu ben lieto di ricevere sia da Saddler che da Wesker l'ordine di eliminare Leon. Krauser tenderà all'ex collega svariati agguati sfruttando al massimo le sue abilità sovrumane assunte con i parassiti, ma venendo tuttavia sconfitto e tramortito da Leon. Con le ultime forze rimastegli Krauser tenterà di eliminare Ada Wong, che aveva scoperto avere interessi diversi dai suoi e da Wesker, ma la donna riuscirà ad ucciderlo dopo un breve combattimento aprofittando delle precarie condizioni di Krauser, dopo lo scontro con Leon. Krauser sarà disponibile come personaggio giocabile nel minigioco "The Mercenaries" venendo sbloccato dopo aver completato il livello del castello di Salazar con un voto di quattro stelle con qualsiasi personaggio. Krauser grazie alle Plagas da lui possedute, sarà il personaggio più potente in "The Mercenaries" avendo il massimo dell'energia disponibile, essendo più veloce degli altri personaggi a correre e a saltare e possedendo tre mosse speciali quasi tutte fatali. Come armi Krauser possiede il suo coltello da combattimento e un arco molto simile a quello da lui utilizzato nel gioco principale durante lo scontro con Leon ma in grado di lanciare frecce normali e non esplosive come nel gioco principale. Pur non essendo molto preciso tale arco risulta comunque molto potente ed efficace contro tutti i nemici. Le mosse speciali di Krauser sono un "Calcio doppio" rotante (lo stesso da lui utilizzato durante la storia nell'ultimo scontro con Leon) il quale è in grado di distruggere la testa dei normali Ganados determinandone la morte, risultando tuttavia meno efficace con i mini-boss. Krauser dispone anche di una mossa chiamata "Ginocchiata" eseguibile sui nemici in ginocchio, che spezza il collo ai nemici risultando fatale per i Commandos e per mini-boss come le sorelle Bella mentre è meno efficiente con i Ganados contadini. La mossa più forte e letale posseduta da Krauser è quella effettuabile premendo un apposito tasto ("R2" per le versioni Ps2 e Ps3) che gli permette di mutare il suo braccio sinistro che verrà immediatamente rivestito dalle Plagas, come nel gioco principale. Grazie al suo braccio di Plagas, Krauser può annientare all'istante e in un solo colpo qualunque nemico, necessitrando tuttavia di tempi di ricarica abbastanza lunghi tra un utilizzo e l'altro del braccio che sarà trasformabile solo quando lo si vedrà illuminare di rosso.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Armi di Resident Evil 4.

In Resident Evil 4 è presente un vasto arsenale di armi. In questo gioco è possibile acquistare la maggior parte delle armi dal Mercante, anche se alcune di queste possono essere raccolte durante il gioco. Novità introdotta in questo gioco è la possibilità di potenziare le armi, pagando una somma in denaro al Mercante. La moneta usata per acquistare oggetti dal mercante è la Peseta. L'Euro non viene mai nominato, anche se la storia si svolge nel 2004, questo vuol dire che il villaggio di El Pueblo è completamente estraniato da mondo moderno. Ci sono diverse tipologie di armi: pistola, doppietta, lanciarazzi, e poi ci sono le armi non convenzionali come la P.R.L. 412 ecc.

Minigiochi[modifica | modifica wikitesto]

Resident Evil 4 presenta tre minigiochi oltre all'avventura principale. Essi sono disponibili per tutte le versioni del gioco tranne la primissima versione per Nintendo Gamecube. "Separate Ways" e "The Mercenaries" si sbloccheranno dopo aver completato l'avventura principale mentre "Assignment Ada" sarà giocabile dopo aver completato Separate Ways. Ogni minigioco sblocca una ricompensa utilizzabile per il gioco principale, infatti completando Separate Ways si ottiene la potente arma Chicago Typewriter a colpi infiniti, mentre completando Assignment Ada si ottiene il set di vestiti speciali numero 2, mentre completando tutti i livelli di The Mercenaries con tutti i personaggi giocabili (Leon, Ada, Krauser, Wesker ed HUNK) e ottenendo con ciascuno di essi un punteggio di 60.000 o superiore si sblocca la potentissima HandCannon, un revolver magnum calibro 50 che se potenziata al massimo dal mercante diventa a colpi infiniti. The Mercenaries presenta quattro livelli, tre dei quali si ha modo di esplorarli già nell'avventura principale, trattandosi del villaggio di El Pueblo, del castello di Salazar e dell'accampamento militare Ganados. Il quarto livello invece sarà completamente inedito trattandosi di una base Ganados situata su alcune impalcature sospese sull'acqua, livello che non compare nel gioco principale. Il minigioco è a tempo e l'obbiettivo è quello di uccidere quanti più Ganados possibili nel tempo limite, ma per ottenere un punteggio elevato bisognerà essere veloci ad effettuare delle uccisioni combo per ottenere dei bonus. Durante i livelli è possibile raccogliere munizioni e oggetti curativi, dato che all'inizio ciascun personaggio avrà un solo spray di primo soccorso e limitate munizioni per le armi. Oltre a ciò è possibile raccogliere degli orologi che aumentano il tempo disponibile per permettere al giocatore di effettuare più uccisioni durante il livello, mentre altri particolari orologi forniranno un bonus che per un tempo limitato fornisce 1000 punti in più per ciascuna uccisione combo. Ogni livello possiede dei mini-boss i quali se uccisi forniranno un punteggio notevolmente maggiore rispetto ai Ganados comuni, tali mini-boss sono: le sorelle Bella che compariranno nel livello di El Pueblo, uno o più Garrador che compariranno nel livello del castello, uno o più J.J. che compariranno nel livello della base militare e un particolare nemico mai apparso nel gioco principale, dalla fisionomia di J.J. ma più veloce e simile per l'aspetto al Dr. Salvador. Esso imbraccia una motosega a doppia lama in grado di tagliare istantaneamente la testa al protagonista determinando il "Game Over", tale nemico appare nel livello della base acquatica dei Ganados, ed è stato soprannominato dai giocatori come "Super Dr. Salvador". Per ottenere un voto di almeno quattro stelle per sbloccare un nuovo personaggio in The Mercenaries è necessario raggiungere 40000 punti mentre per avere un voto di cinque stelle bisogna raggiungere almeno 60000 punti.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Le meccaniche di gioco sono state completamente rivoluzionate rispetto ai precedenti capitoli, per favorire scene con sparatorie intense e una regia di telecamere in terza persona. È stato inoltre aumentato il numero delle munizioni e degli oggetti curativi ottenibili durante l'avventura. Questi cambiamenti furono sostanziali rispetto alla meccanica classica della serie di Resident Evil, la quale è sempre stata incentrata su fasi d’esplorazione e risoluzione di enigmi e la scarsa disponibilità di munizioni e di cure mediche. A causa di queste radicali differenze, il gioco presenta molte caratteristiche del genere d'azione.

Leon in un combattimento contro i Ganados nel villaggio di El Pueblo, versione Playstation 2. La visuale è alle spalle del giocatore e la faccia del personaggio viene inquadrata solo in poche occasioni all'infuori dei filmati; la mira è manuale e non più semi-automatica: in Resident Evil 4 si può mirare a qualsiasi parte del corpo del nemico tramite il mirino laser; inoltre si possono utilizzare varie mosse di autodifesa come i calci.

Anche a causa della scomparsa degli zombie, questo capitolo è considerato come una svolta definitiva della serie. I nemici principali, chiamati Ganados, sono decisamente più veloci e intelligenti degli zombie presenti nei titoli precedenti. Inoltre hanno una strategia comune e ripetitiva: avvicinarsi al nemico, attaccarlo e neutralizzarlo. Per questo risulta più intuitivo batterli, una volta capiti i loro movimenti. Questi nuovi nemici corrono, schivano attacchi fisici e proiettili. Oltre ai Ganados, questo gioco introduce una serie di mostruose creature, tutte con strategie d'attacco differenti.

Resident Evil 4 contiene anche cambiamenti nell’inventario, nella telecamera, e nel sistema del controllo dei movimenti. La prospettiva di visuale è al di sopra della spalla del protagonista, molto simile a quella di Tom Clancy's Splinter Cell. Normalmente, la telecamera rimane dietro al personaggio, che rimane visibile. Anche se i controlli sono più o meno gli stessi dei capitoli precedenti, in Resident evil 4 non c'è più il puntamento automatico, e si mira manualmente. Il coltello da combattimento non occupa più un posto nell’inventario del giocatore, ma può essere estratto in qualunque momento, con l'apposito tasto. Il coltello ora funziona sia come strumento e sia come arma, ed è molto più potente che nei giochi precedenti: Può rompere vetri e oggetti specifici, come casse e barili. Un altro nuovo aspetto di Resident Evil 4 è l'inclusione dei controlli context-sensitive. Il giocatore può, in base alla situazione, interagire con specifici aspetti dell’ambiente, come scendere una scala, saltare fuori da una finestra, o schivare un attacco nemico. Il giocatore può compiere un attacco fisico contro un Ganado (come con altri nemici) quando quest'ultimo è abbassato o stordito. Ci sono pure intermezzi dinamici simili ai Quick Time Events di Shenmue, nei quali il giocatore deve premere ripetutamente un tasto indicato su schermo per eseguire azioni come schivare un masso in caduta o colpire il nemico. Questa tecnica è a volte impiegata nei combattimenti coi boss per dare al giocatore la possibilità di dare il colpo di grazia. I tempi di caricamento sono ridotti al minimo, diversamente dai Resident Evil precedenti, dove gli spostamenti tra un'area e un'altra richiamano una schermata di caricamento. Tutti questi rinnovamenti hanno contribuito a rendere insieme alla più che ottima grafica, Resident Evil 4 uno dei migliori giochi della serie. In Resident Evil 5 la modalità di gioco è molto simile a quella di Resident Evil 4.

In Resident Evil 4 ci sono molti filmati, per vederne alcuni bisogna compiere determinate azioni: per esempio all'inizio del gioco se si ritorna indietro o si va vicino alla macchina dei poliziotti, i due agenti parleranno a Leon. Oppure se si entra nella porta che usa il capo villaggio dopo aver incontrato per la seconda volta Leon, ci sarà un filmato in cui Leon viene attaccato dal capo villaggio e salvato da Ada Wong. Inoltre ogni volta che non si premono i tasti giusti per evitare le mosse dei nemici durante i filmati, ci saranno altri brevi filmati che introducono il game over.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Las Plagas e Creature di Resident Evil 4.

I nemici principali di Resident Evil 4 non sono più zombi infetti dal T-Virus, ma bensì esseri molto più forti, aggressivi e resistenti, ma allo stesso tempo furbi e intelligenti, nonché capaci di parlare tra loro e organizzare piani per catturare il giocatore. Possono inoltre impugnare armi per attaccare. Tali nemici sono infetti da un parassita chiamato "Las Plagas", e vengono chiamati "Los Ganados"("Il Bestiame" per indicare la loro incapacità di intendere e di volere a causa del parassita).

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale Nintendo Gamecube[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione di Resident Evil 4 fu la versione Nintendo GameCube pubblicata nel gennaio del 2005. Tale versione è divisa in due dischi da 1,5 GB. Per essere la prima versione del gioco risulta una delle migliori, insieme alle più recenti versioni HD e Wii, sia nel comparto grafico che nel sonoro. Anche gli effetti luci e ombre sono molto presenti, e anche alcuni particolari dei vari paesaggi come la polvere, il fumo o il fuico. I filmati sono caricati in tempo reale col gioco, ed insieme alle versioni HD e Wii, la versione Gamecube è l'unica in grado di caricare i filmati in tempo reale. Infatti il giocatore porta i costumi extra ed il gibernaggio anche nei filmati, cosa che non avviene nella versione Playstation 2 e PC. I filmati sono nitidi a differenza della versione PlayStation 2 dove sono decisamente meno definiti. Nonostante ciò nel comparto grafico a prima vista la versione Gamecube e quella Playstation 2 non risultano molto differenti, ma a causa della potenza maggiore della console Nintendo a differenza della console Sony, alcuni particolari grafici e sonori risultano migliori nella versione originale per Gamecube. In questa versione è presente un costume extra, ma non gli speciali contenuti aggiuntivi della versione Playstation 2.

Versione PlayStation 2[modifica | modifica wikitesto]

La versione di Resident Evil 4 per PlayStation 2 fu pubblicata nell'autunno del 2005. In questa versione vengono introdotti nuovi contenuti e modalità aggiuntive, come la modalità Separate Ways, che permette di ripercorrere la storia del gioco dal punto di vista di Ada Wong. In questa versione è stato introdotto un nuovo costume alternativo per i due personaggi principali, una nuova, devastante arma laser chiamata P.R.L.412, una risoluzione grafica di 16:9 e infine un browser per visualizzare tutti i filmati del gioco. Questi nuovi contenuti aggiuntivi contribuiscono ad aumentare la già elevata longevità del gioco, alzando il livello della conversione Playstation 2, andando a compensare in un certo modo le mancanze tecniche di questa conversione rispetto a quella per Gamecube. Generalmente, inoltre, l'intelligenza artificiale degli avversari è meno raffinata rispetto alla versione originale, andando così a ridurre i livelli di difficoltà. La versione per PlayStation 2, oltre ad essere abbastanza rara, è stata pubblicata anche come limited edition, contenente la mappa del gioco e un disco bonus che mostra lo sviluppo e i retroscena del gioco. Recentemente è possibile trovare Resident Evil 4 per Playstation 2 in versione platinum.

Differenze nel comparto grafico e sonoro[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda il comparto grafico, presa singolarmente la versione PS2 non sembra essere molto differente dall'originale per GameCube. Ma a causa della potenza hardware inferiore della console Sony, sono stati necessari diversi downgrade grafici, che hanno portato alla riduzione di effetti particellari come la polvere sollevata dal vento visibile nel villaggio o quelli che riproducevano effetti climatici, esplosioni ecc, oltre alla scomparsa degli shader per la resa grafica dell'acqua e delle superfici liquide, e l'attenuazione degli effetti e delle fonti di luce e di ombre. È stato ridotto anche il numero di poligoni, sia per gli scenari che per i vari personaggi del gioco (per quest'ultimi di circa la metà rispetto alle controparti originali) portando l'engine a visualizzare un numero quasi dimezzato di avversari presenti contemporaneamente sullo schermo. Il gioco gira a una velocità lievemente inferiore a quella dell'originale, con alcuni rallentamenti sporadici che in ogni caso non influiscono negativamente sull'esperienza di gioco. Altre differenze riscontrabili sono la presenza del gioco in un unico DVD mentre la versione per GameCube è divisa in 2 dischi da 1,5 GB e in considerazione di ciò, laddove la console Nintendo adoperava una compressione di tipo hardware garantendo una qualità ottimale, sulla console Sony si è invece adoperata una compressione via software a causa della differente architettura. Ciò ha portato anche ad un'evidente perdita di qualità del sonoro riscontrabile soprattutto nei filmati. Sempre a causa delle inferiori capacità hardware i filmati di questa versione non sono più in tempo reale ma precaricati e compressi. A causa di ciò, il protagonista non indossa i costumi alternativi nei filmati a differenza di quanto accadeva nell'originale risultando inoltre meno definite.

Nonostante queste considerazioni, la conversione per PlayStation 2 risulta tecnicamente comunque di alto livello rispetto alla vasta linea di giochi disponibili per la console, grazie a un processo di ottimizzazione molto efficace che riesce a mascherare le molte mancanze nel comparto tecnico rispetto alla versione originale. Per quanto riguarda la grafica, Resident Evil 4, può infatti venire considerato uno dei migliori videogiochi per PlayStation 2.

Versione PC[modifica | modifica wikitesto]

La versione PC di Resident Evil 4 è la seconda conversione del titolo Capcom, realizzata da SourceNext e distribuita da Ubisoft. È stata ripresa la realizzazione tecnica della versione per PlayStation 2 ritenuta probabilmente più adatta ad essere scalata sulle varie fasce di PC dato l'engine più leggero. Ciò ha portato ad un ulteriore perdità di qualità nel comparto tecnico che già nell'edizione Playstation 2 aveva presentato una grafica inferiore alla versione originale. La versione PC risulta ancor meno definita andando a riprendere la risoluzione Ps2 e abbassandone ulteriormente la qualità. Ciò ha portato ad una cattiva ottimizzazione tecnica del titolo per PC, soprattutto nei filmati che risultano estremamente sbiaditi, e una grafica di gioco assolutamente non all'altezza delle versioni per console. La versione PC risulta infatti priva di effetti di luce ed ombre. Ciò ha portato realismo del gioco ad essere nettamente inferiore per PC anche rispetto alla versione PlayStation 2. In molte parti, il gioco per computer ricorda molto un film in bianco e nero proprio a causa della mancanza di effetti che lo rendono molto scuro. Questi problemi tecnici vengono tuttavia risolti tramite una patch ufficiale che portano l'edizione per PC a raggiungere per lo meno il livello grafico dell'edizione per Playstation 2. Sono inoltre presenti anche diverse patch non ufficiali in grado di potenziare il gioco fino a portarlo ad essere giocato in alta qualità. La versione PC riprende inoltre in contenuti aggiuntivi e in minigiochi dell'edizione Ps2 mentre relativamente ai controlli, la versione PC è priva del basilare utilizzo del mouse in combinazione con la tastiera, anche se è possibile abilitarla avviando il gioco con MouseAim.

Wii edition[modifica | modifica wikitesto]

Ribattezzata per l'occasione col sottotitolo Wii Edition, questa versione per Wii è la più completa in quanto unisce la realizzazione tecnica della versione originale per GameCube con i contenuti aggiuntivi esclusivi della versione per PlayStation 2. Nonostante ciò, in questa versione sono presenti alcune differenze. L'arma laser P.R.L.412 risulta più devastante, in quanto i tempi di caricamento del colpo caricato sono decisamente più rapidi, mentre il raggio laser principale si divide in più raggi che vanno a colpire automaticamente ogni nemico e ostacolo presente sullo schermo. La modalità Separate Ways è stata rielaborata col motore grafico originale, risultando più fluida e omogenea come l'avventura principale, mentre i filmati presenti nel browser non sono in tempo reale, ma ripresi dalla versione PlayStation 2, anche se con una qualità video superiore. Nonostante ciò i filmati sono in tempo reale durante il gioco visto che compaiono i costumi speciali, a differenza di quanto accadeva nell'edizione PS2. Tuttavia, il secondo costume alternativo inspiegabilmente non compare nei filmati in tempo reale, se non in una delle primissime sequenze. I tempi di caricamento già brevi, in questa versione sono stati ridotti ulteriormente, e alcuni glitch presenti nella versione originale e in quella PS2, sono stati corretti. In questa versione è inoltre disponibile la risoluzione a 16:9 come nella PS2. Scompare il mirino laser sostituito da un mirino immaginario, che si illumina di rosso quando si mira un nemico, o qualcos'altro di distruggibile.

Differenze nei Controlli[modifica | modifica wikitesto]

La caratteristica principale di questa versione è l'utilizzo dell'accoppiata Wii Remote e Nunchuk: mentre la gestione della telecamera è affidata ai classici tasti direzionali. Il movimento del protagonista è affidato alla levetta analogica del Nunchuk, i sensori di movimento del controller vengono utilizzati per mirare direttamente a schermo e sparare, raggiungendo livelli di precisione impossibili con l'utilizzo di controller tradizionali. Quando viene utilizzato il Wii Remote, viene mostrato costantemente sullo schermo un reticolo circolare, che sostituisce il puntatore laser e cambia colore nel caso si punti i nemici o oggetti con i quali interagire passando dal verde al rosso. Oltre alla gestione della mira, i sensori di movimento vengono sfruttati anche per simulare il fendente del coltello, che in questa versione consente di effettuare coltellate multiple puntando automaticamente verso nemici, oggetti e ostacoli vicini velocizzando ancor di più il gameplay. Anche le azioni Quick Time Event richiedono l'utilizzo dei movimenti. Alternativamente, è possibile utilizzare il Classic Controller con la configurazione dei controlli che diviene identica a quelli tradizionali perdendo dunque tutti i vantaggi dei controlli a sensori. Inoltre la modalità facile è decisamente più difficoltosa in confronto alla normale per versione PlayStation, questo quindi rende più complesse le modalità normale e difficile.

Mobile edition[modifica | modifica wikitesto]

La versione per cellulare di questo gioco, chiamata Biohazard 4 Mobile Edition, è stata rilascia in Giappone il 1º febbraio 2008. Questo gioco venne annunciato inizialmente da Capcom al TGS del 2007.[6] A differenza dell'originale, la storia principale di questa versione del gioco è divisa in sezioni anziché essere lineare. I filmati di gioco sono stati sostituiti da schermate fisse mentre la durata del gioco è stata notevolmente ridimensionata portando come Boss finale il "servo di Salazar", cioè il "Verdugo" in tonaca rossa. Graficamente seppur con le dovute proporzioni è incredibilmente fedele all'originale seppur l'interazione sia drasticamente ridimensionata e talvolta i nemici risultino colorati in azzurro. È inoltre presente una modalità Mercenaries più complessa. Questa versione è stata poi riadattata per Ipod Touch e IPhone che dispongono di controlli senza tasti fisici emulati con il touch screen. A causa della mancanza di tasti le azioni risultano più macchinose e lente da eseguire. È stata inoltre annunciata recentemente la versione IPad Edition che non dovrebbe discostarsi dalla Mobile edition per IPhone.[7][8]

Revival Selection HD[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 marzo 2011 Capcom annunciò l'uscita di un pacchetto delle versioni di Resident Evil 4 e Resident Evil Code: Veronica completamente rimasterizzate in HD. Il rilascio è avvenuto a fine 2011 ed in Europa è stata disponibile esclusivamente tramite download utilizzando i servizi online di PlayStation 3 e Xbox 360. Inoltre è possibile comprare la rimasterizzazione dei due giochi in HD anche separatamente, dove la versione in alta definizione di Resident Evil 4 è denominata semplicemente HD Edition. Questa conversione porta in alta definizione il gioco adattandolo alla grafica delle nuove console, Ps3 e Xbox 360. come contenuti aggiuntivi, vengono inoltre ripresi le modalità speciali e i contenuti speciali dell'edizione PS2. Nonostante la grafica risulti in alta definizione, molti giocatori si sono lamentati di alcuni problemi di textures relativi alla frettolosa elaborazione in HD di un gioco inizialmente pensato per essere giocato ad una risoluzione di 480p. In effetti non è difficile notare come in molte parti del gioco in HD esso riprenda la grafica Wii e Gamecube migliorate solo con una risoluzione più avanzata, non sfruttando comunque a pieno la potenza delle nuove console. Inoltre mentre i filmati del gioco principale vengono caricati in contemporanea col gioco e migliorati con una grafica in alta definizione, i filmati del minigioco "Separate Ways" a differenza di quelli del gioco principale, inspiegabilmente, sono precaricati e riproposti non in HD, ma con la stessa risoluzione grafica dell'edizione Wii.

Resident Evil 4 Ultimate HD Edition[modifica | modifica wikitesto]

È stata annunciata nel corso di gennaio 2014, una nuova versione del gioco chiamata Resident Evil 4 Ultimate HD Edition che si caratterizza per un comparto grafico interamente ricostruito in alta definizione e a 60 frame al secondo. Il gioco è uscito su PC il 28 febbraio 2014 al prezzo di 19,99€ solo in versione digitale. Questa conversione va a potenziare ulteriormente la normale HD Edition andando a correggere gli errori di alcune textures della precedente versione e proponendo un'ottimizzazione grafica HD ancora superiore. Ciò nonostante anche questa conversione continua ad usare i filmati precaricati e con la stessa risoluzione grafica dell'edizione Wii anche se solo per il minigioco "Separate Ways" e non per il gioco principale che come l'HD Edition presenta filmati in alta definizione.

Confronti territoriali[modifica | modifica wikitesto]

La versione Giapponese del gioco sia che si tratti della versione GC oppure PS2/PC/Wii ha subito notevoli tagli per quanto riguarda le scene violente come le varie scene di morte come decapitazioni con la motosega oppure la scena in cui il boss "El Gigante" uccide i Ganados eliminando le parti più cruente e altro, mentre nelle fasi ingame si nota l'incapacità di far esplodere la testa degli avversari con un headshot ben piazzato sentendo di fatto solo il rumore della testa esplosa ed è presente una minore dose di sangue a schermo.

Inoltre il livello di difficoltà è stato drasticamente ridotto per far fronte alle esigenze degli utenti giapponesi che sono poco avvezzi a giocare titoli frenetici e d'azione (un po' come avviene negli FPS in Giappone) la versione Wii edition giapponese contiene due livelli di difficoltà più bassi ovvero Easy e Amateur.

Le versioni USA e PAL sono praticamente identiche a livello di contenuti che sono integrali in queste versioni cambiando solo la possibilità di scegliere nella versione europea anche la difficoltà Easy (la quale non permette di accedere ad alcune location difficili del gioco) oltre che Normal e il mancato supporto per i 480 progressivi rispetto alla versione NTSC-USA, presenti in versione PAL solo nella versione Ps2 e Wii edition.

In occidente, unicamente la versione PAL tedesca è stata censurata prevedendo tutte le censure presenti nell'edizione giapponese e in più l'eliminazione delle modalità extra come "The Mercenaries" e "Assignment: Ada" mentre solo per l'Australia la versione GameCube presenta una versione collector edition contenente il DVD bonus presente nel bundle del gioco con la console griffata.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Inizialmente il gioco doveva essere incentrato sul virus Progenitor (che in Resident Evil 5 scopriamo essere il virus che ha donato a Wesker la sua forza sovrumana). Era già stato prodotto anche un trailer in cui veniva mostrata una storia secondo cui Leon veniva contagiato dal virus e avrebbe dovuto far fronte a diverse inquietanti allucinazioni da esso causate. Il gameplay di tale gioco risultava più simile al vecchio stile dei primi Resident Evil pur possedendo delle innovazioni che furono mantenute nella versione attuale del gioco[9].
  • Durante la storia non viene mai specificato dove effettivamente si trovi il villaggio di "El Pueblo" in cui si ambienta il gioco, Leon infatti afferma solo che si trova in un angolo sperduto dell'Europa, tuttavia il linguaggio della gente del posto e i riferimenti fatti da Luis Sera alla città di Madrid ci fanno capire che il gioco si ambienta in Spagna.
  • Se si inizia il gioco in modalità "Facile" si inizierà subito oltre che con la pistola anche con il fucile a pompa (che nelle altre modalità invece potrà essere trovato in una delle case del villaggio). Inoltre alcune parti più difficoltose del gioco saranno bloccate, mentre i nemici saranno più deboli e meno intelligenti.
  • Se non si libera il cane lupo dalla tagliola all'inizio del gioco esso non verrà ad aiutare Leon quando si dovrà affrontare El Gigante nel progredire della storia.
  • Se prima del combattimento con Del Lago si spara ripetutamente all'acqua dal pontile, il mostro uscirà fuori dall'acqua e divorerà il protagonista determinando l'immediato "Game Over". Per ottenere il trofeo "Non sparare all'acqua!" nella versione Ps3 del gioco è necessario eseguire questa procedura.
  • Nei fiumi e nei laghi del gioco è possibile uccidere e raccogliere dei pesci, che fungono da oggetti curativi, denominati "Carpe Americane" benché il gioco si svolga in Spagna.
  • È possibile equipaggiare le uova e lanciarle addosso ai nemici più deboli per stordirli colpendoli in faccia.
  • Se si uccide il mercante d'armi esso ricomparirà comunque in altre zone della mappa.
  • Il mercante d'armi sembra essere anch'esso infetto da Plagas infatti a volte l'iride dei suoi occhi si illuminerà di un colore rosso acceso come i Ganados. Non si sa come riesca controllare il parassita.
  • Un filmato in cui il Capo Villaggio Bitores Mendez sembra avere la meglio su Leon, salvo venire distratto da due colpi di pistola di Ada Wong può essere visibile solo se all'inizio del capitolo 1-3 dopo aver parlato con Hunnigan si torna indietro nella stanza in cui è appena entrato Mendez.
  • Similmente se all'inizio del gioco si torna indietro alla macchina dei due poliziotti spagnoli che hanno accompagnato Leon ad El Pueblo, e ci si avvicina ad essi, premendo il tasto "Parla" i due faranno dei commenti sprezzanti su Leon accusandolo inoltre di avere paura di dover proseguire da solo. Se si prova invece a sparare ad uno dei due poliziotti premendo il tasto "Spara" Leon non farà fuoco ma i due agenti gli intimeranno di smetterla di perdere tempo. Tornando alla loro macchina dopo che i Ganados l'avranno buttata giù dal dirupo con un camion, e premendo il tasto "Esaminare", è inoltre possibile vedere un filmato in cui Leon troverà la macchina degli agenti esplosa vicino ad un fiume.
  • Nel capitolo 2-2 quando Leon, Ashley e Luis Sera verranno attaccati da orde di Ganados e saranno costretti a barricarsi in una casa del villaggio, se invece di combattere contro i nemici si spara a Luis svariate volte seguirà un filmato in cui Luis, ferito ad una spalla, ucciderà il protagonista con la sua pistola determinando il Game Over.
  • Il gioco presenta diverse scene di "Game Over" in cui il protagonista muore in modi piuttosto violenti, per questo il gioco in Giappone è stato censurato soprattutto per scene di morte quali la decapitazione o la mutilazione di altre parti del corpo. Nei successivi giochi della serie come Resident Evil 5 e Resident Evil 6 le scene di morte sono invece meno cruente e presentano notevolmente meno sangue.
  • Completato il gioco principale saranno disponibili dal mercante d'armi una Matilda (una pistola modificata che permette di sparare raffiche di tre proiettili alla volta) e un lanciarazzi infinito rispettivamente per 70.000 Ptas e 1.000.000 Ptas. Completando l'avventura una volta in modalità "Normale" o "Facile" si sbloccherà la modalità "Esperto" giocabile iniziando una nuova partita. Finendo l'avventura ad Esperto si ottiene gratis l'arma più potente del gioco la P.R.L. (Plaga Remove Laser) 412, un'arma alquanto originale creata per la versione Ps2 e tutte le seguenti versioni del gioco; essa spara diversi raggi laser che desintegrano le Plagas nei corpi degli infetti provocandone l'immediata morte.
  • Cominciando un Nuovo Round si potranno comprare nuove armi e/o potenziamenti dal mercante sin dall'inizio del gioco.
  • Le armi speciali sbloccabili completando la storia principale o i minigiochi "The Mercenaries", "Separate Ways" e "Assignment Ada" come la HandCannon, il lanciarazzi infinito, la Matilda, il Chicago Typerwriter e la P.R.L. 412 potranno venire acquistate/equipaggiate ricominciando la partita ma solo nella modalità "Nuovo Round".
  • Impiegando troppo tempo per eliminare Saddler, durante lo scontro finale con lui, o riuscendo solamente a ferirlo gravemente senza ucciderlo, seguirà un filmato in cui Ada fornirà a Leon un "lanciarazzi speciale" con il quale eliminare il mostro. A quel punto basterà recuperare l'arma mirare a Saddler e fare fuoco per assistere ad un filmato in cui il razzo RPG colpirà in pieno il mostro carbonizzandolo.
  • Il lanciarazzi speciale di colore rosso, dal colpo incendiario, più potente di quello normale, non può venire acquistato dal mercante ma può venire risparmiato per poter essere utilizzato nella modalità "Nuovo Round" o per venderlo al mercante al costo di 60.000 Ptas.
  • Una volta completata l'avventura iniziando una nuova partita sarà possibile indossare un set di vestiti speciali che permette a Leon, ad Ashley e ad Ada di indossare nuovi costumi. Il primo set di vestiti speciali comprende l'uniforme antiproiettile da poliziotto di Raccoon City per Leon (uniforme che aveva già indossato in Resident Evil 2) e un vestito bianco da discoteca per Ashley, mentre per Ada un vestito rosso con minigonna molto simile a quello da lei indossato in Resident Evil 2. Completando il minigioco "Assignment Ada", inoltre si sbloccherà anche un secondo set di vestiti speciali che comprende un vestito da gangster americano per Leon che con esso assumerà degli atteggiamenti da mafioso nel caso si possieda la mitragliatrice Chicago Typewriter. Infatti se si prova a ricaricare tale mitragliatrice si vedrà Leon che sprezzante si aggiusterà il cappello (se si ricarica tre volte l'arma Leon lancerà il cappello in aria e lo afferrerà al volo). Ashley, invece con questo set di vestiti, vestirà una pesante armatura da cavaliere che la renderà praticamente invulnerabile a qualsiasi attacco nemico e persino alle esplosioni, nonché troppo pesante per poter essere portata via dai Ganados, mentre Ada indosserà lo stesso costume tattico da lei posseduto nel minigioco non canonico "Assignment Ada". I vestiti di Leon ed Ashley del secondo set non appariranno tuttavia durante i filmati.
  • Il Chicago Typewriter se equipaggiato da Ada Wong in "Separate Ways" o da Leon con il costume da gangster diverrà una mitragliatrice a tamburo e sarà quindi un Thompson M1921.
  • In modalità Esperto non si potrà acquistare dal mercante d'armi il "Gibernaggio", un giubbotto tattico che nel gioco diminuisce notevolmente i danni subiti e che sarà sbloccabile in modalità "Facile" e "Normale" nel capitolo 5.
  • La versione Ps2 del gioco non ha abbastanza potenza per caricare nei filmati in tempo reale col gioco il "Gibernaggio" e gli altri vestiti speciali indossabili dal giocatore.
  • In "Separate Ways" non si potranno potenziare le armi dal mercante e alcune armi presenti nella storia principale non saranno disponibili, tuttavia si potrà acquistare una balestra dai colpi esplosivi, arma inedita, non presente nell'avventura di Leon.
  • Leon e il mercante d'armi condividono lo stesso doppiatore Paul Mercier.
  • Se si tenterà di sbirciare sotto la gonna di Ashley, da una postazione sottostante a lei, quest'ultima si infastidirà rimproverando Leon del gesto.

Premi e riconoscimenti a Resident Evil 4[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 IGN Miglior gioco all'E3: Miglior Gioco per Gamecube, migliore grafica, miglior sonoro. Eccellenza tecnologica, Gioco della Mostra.
  • 2005 premio gioco CESA - premio di eccellenza
  • 2005 premio videogioco di Spike Tv - miglior grafica, gioco dell'anno.
  • 2005 il meglio del 2005: miglior gioco d'azione per Gamecube, migliore tecnologia grafica, migliore progettazione artistica, migliore punteggio in originalità, migliore uso del sonoro e gioco dell'anno.
  • 2005 IGN. il meglio della scelta dei lettori: miglior gioco d'azione per Gamecube, migliore tecniche grafiche complessive, gioco dell'anno.
  • 2005 Golden Joystick - gioco dell'anno per Gamecube e gioco dell'anno degli editori.
  • 2005 il meglio da Gamespot: miglior gioco di azione/avventura, miglior sequel, gioco dell'anno per Gamecube e gioco dell'anno 2005.
  • 2005 scelta dei lettori Gamespot: miglior gioco d'azione/avventura, gioco dell'anno per Gamecube e gioco dell'anno 2005.
  • GameSpy Best of 2005: Best GameCube Action Title of 2005 and GameCube Game of the Year
  • 2005 Edge magazine Awards: Best Game Of 2005
  • Telewest Shiny Awards Games Digest: Game Of The Year 2005
  • G4TV "X-Play"'s: Best Action Adventure Game of 2005 and Game of the Year 2005
  • GameFAQs 2005'Best: Best GameCube Game and Game of the Year
  • GameFAQs Tenth Anniversary Contest - Ranked numero 14 on "Best Games Ever"
  • 2005 Game Informer Game of the Year
    • Leon è stato classificato al terzo posto da GameInformer nella classifica "I 10 migliori Eroi del 2005".
  • 2005 Metacritic: PlayStation 2 Game of the Year and GameCube Game of the Year
  • 2005 Play Magazine: Editor's Choice Game of the Year and Best Graphics
  • 2005 EGM Magazine: Game of the Year
  • 2005 GamePro Magazine Editor's Choice: Game of the Year and Best Action-Adventure
  • UGO.com: 2005 Game of the Year
  • 2005 Game Revolution: Game of the Year
  • Blender Magazine's Reader's Poll: 2005 Game of the Year
  • NGC Magazine's Game of the Year 2005
  • 2005 1UP Awards: Game of the Year and Best Action Game
  • 2005 GAME: Game of the Year and People's Choice
  • 2005 Gamefly Q Awards Favorite: Game of the Year and Gamecube Game of the Year
  • 2005 Game Central's (UK) Game of the Year and viewers' Game of the Year(both PS2 and Gamecube)
  • 2005 "Nintendo Power Awards": - Game of the Year - GCN, Best Graphics - GCN, Best Sound / Voice Acting, Best Adventure Game and Game of the Year (Overall).
  • 2005 Nintendo Power - Ranked numero 2 on "NP top 200"
  • Gaming Target's 52 Games From 2005 We'd Still Be Playing
  • 2006 IGN - Ranked numero 1 on "Reader's Top 99 Games"
  • 2006 Famitsu - 2005 Game of the Year (tied with Kingdom Hearts II)
  • 2006 GameSpy - Ranked numero 1 on "Top 25 GameCube Games of All Time"
  • 2006 X-Play - Ranked numero 1 on "Top 10 GameCube Games"

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Il CD della colonna sonora originale di Resident Evil 4, composto da Misao Senbongi & Shasaku Uchiyama, è stato pubblicato in Giappone il 22 dicembre 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Resident Evil 4 IGN, IGN, 6 settembre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  2. ^ Resident Evil 4 Postdesk, PostDesk.com, 8 novembre 2011. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  3. ^ Last of Us, inspired by Ico and RE4, PS3.MMGN.com, 6 giugno 2013. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  4. ^ Resident Evil the Darkside Chronicles: Operation Javier
  5. ^ Resident Evil The Darkside Chronicles: Operation Javier
  6. ^ Charles Onyett, Resident Evil 4 Mobile, IGN, 22 settembre 2007. URL consultato il 22 settembre 2007.
  7. ^ (JA) 水口真, 『バイオハザード4』auの携帯電話版の配信スタート, Inside.
  8. ^ Mobile Capcom.
  9. ^ Resident Evil 4 Beta trailer https://www.youtube.com/watch?v=Q161ZKeStGM