Sorvegliato speciale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Nessuno è morto finché non è sepolto. »
(Frank Leone / Sylvester Stallone)
Sorvegliato speciale
Sorvegliato speciale.png
Sylvester Stallone in una scena del film
Titolo originale Lock Up
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1989
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico, thriller, azione
Regia John Flynn
Soggetto Henry Rosenbaum, Richard Smith, Jeb Stuart
Sceneggiatura Henry Rosenbaum, Richard Smith, Jeb Stuart
Produttore Lawrence Gordon
Fotografia Donald E. Thorin
Montaggio Donald Brochu, Michael N. Knue
Musiche Bill Conti
Scenografia Bill Kenney
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sorvegliato speciale (Lock Up) è un film del 1989 diretto da John Flynn, con Sylvester Stallone

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Frank Leone è un abile meccanico e giocatore dilettante di football americano, in licenza dalla detenzione.

Nel carcere di minima sicurezza di Norwood egli è un detenuto modello, benvoluto da secondini e compagni di detenzione. Come si apprenderà in seguito, Leone era stato condannato a poche settimane di galera per aver vendicato un'ingiustizia commessa nel suo quartiere, i cui colpevoli erano rimasti impuniti. La prigione è però diretta da Warden Drumgoole, uomo dal pugno di ferro.

Quando mancano pochi giorni alla scarcerazione e il suo amico e mentore è in fin di vita, Frank chiede al direttore un permesso per poterlo salutare un'ultima volta, ma Drumgoole non glielo concede. Leone decide allora di evadere; riacciuffato, subisce un'ulteriore processo a seguito del quale Drumgoole, messo in cattiva luce dalla stampa per l'inutile durezza della sua gestione, viene mandato per punizione a dirigere il penitenziario di Gateway, mentre Leone rimane a Norwood.

Il rancoroso direttore non dimentica l'umiliazione, e quando a Frank restano solo sei mesi da scontare, riesce ad ottenerne il trasferimento a Gateway. Drumgoole cerca in tutti i modi di rendere il soggiorno di Leone a Gateway un vero inferno, sia per mezzo delle sue spietate guardie che tramite alcuni detenuti, in particolare un certo Chink Weber e la sua gang.

Ciononostante Frank Leone riesce a farsi una cerchia di amici, tra cui Dallas, il mastodontico Eclisse ed un ragazzo soprannominato Prima Base, assieme ai quali rimette a nuovo una Ford Mustang da tempo in disuso; a lavoro ultimato, però, Prima Base chiede a Frank di poter accendere il motore, e non resistendo alla tentazione, si mette a sfrecciare con la macchina nel cortile del carcere. Il direttore allora ne ordina la demolizione, operata con delle mazze da baseball da Weber ed i suoi compari sotto lo sguardo impotente di Leone, che viene rinchiuso in cella d'isolamento per sei settimane.

Allo scopo di provocare una rabbiosa reazione in Frank, Drumgoole commissiona a Weber l'assassinio di Prima Base. Leone, sconvolto per l'accaduto, ingaggia col detenuto e i suoi tirapiedi un durissimo corpo a corpo, ma all'ultimo momento, conscio del subdolo tranello teso da Drumgoole, decide di risparmiare la vita a Chink.

Drumgoole manda quindi un altro detenuto a visitare Frank, ricoverato in infermeria, per dirgli di essere stato pagato per stuprare e uccidere la sua ragazza, Melissa. Così Leone tenta una nuova evasione con l'aiuto di Dallas - in realtà in combutta col direttore del carcere - finendo prontamente in trappola.

Frank però riesce a ribaltare la situazione, anche grazie all'aiuto dello stesso Dallas, che pentitosi del tradimento sacrifica la propria vita per salvarlo. Drumgoole è ormai alle strette: legato alla sedia elettrica da un furente Leone che lo minaccia di morte paventandone la messa in funzione, ammette terrorizzato di essere stato il mandante dell'omicidio di Prima Base. La confessione avviene in presenza di Meissner, rude ma onesto capitano delle guardie all'oscuro delle trame del direttore Drumgoole, del quale dispone l'immediato arresto. Così Frank, una volta finita di scontare la sua pena, può finalmente riabbracciare l'amata Melissa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema