Jim Peterik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jim Peterik
Jim Peterik in 2012.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHard rock
Album-oriented rock
Periodo di attività musicale1964 – in attività
StrumentoVoce
Chitarra
Tastiere
Gruppi attualiPride of Lions
Gruppi precedentiSurvivor
Ides of March
Album pubblicati18 (2 solista)
Studio15
Live1
Raccolte2
Sito ufficiale

Jim Peterik (Berwyn, 11 novembre 1950) è un musicista statunitense. È inoltre autore di hit di grande successo.

Jim è meglio conosciuto come cofondatore dei Survivor e come cantante e autore del brano "Vehicle" dei The Ides of March. È stato anche coautore del brano Eye of the Tiger per la colonna sonora di Rocky III.

Durante la sua carriera ha collaborato con artisti come Lynyrd Skynyrd, Sammy Hagar, REO Speedwagon e altri.

Attualmente è il chitarrista e tastierista della sua nuova band, i Pride of Lions.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ides of March[modifica | modifica wikitesto]

Peterik iniziò la carriera nel 1964 con dei compagni di scuola. Le più grandi hit degli Ides of March furono "Vehicle," "You Wouldn't Listen" e "L.A. Goodbye".

Survivor[modifica | modifica wikitesto]

Peterik formò poi i Survivor nel 1978.

Il brano Eye of the Tiger per la colonna sonora di Rocky III gli valsero 6 settimane al numero 1 della classifica Billboard Hot 100, doppio disco di platino, Grammy Award e una nomination per gli Academy Awards. Dal successivo album del 1984 Vital Signs, furono estratte le seguenti top 10 hits: "High on You" (numero 8), "The Search Is Over" (numero 4), "I Can't Hold Back" (numero 13).

Nel 1985, Peterik collaborò anche alla colonna sonora di Rocky IV, con "Burning Heart," altra hit (numero 2) per i Survivor, e, successivamente il singolo "Is This Love" (numero 9). Dopo il 1988 i Survivor si sciolsero dopo Too Hot to Sleep.

2 canzoni di Peterik compaiono contemporaneamente nei film di Stallone: "Eye of the Tiger" dei Survivor in Rocky III e "Vehicle" degli Ides of March in Lock up.

Tempi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003, fondò i Pride of Lions con Toby Hitchcock. Peterik continua a suonare con gli Ides of March. Il suo ultimo CD solista, Above the Storm, fu pubblicato nel 2006.

Jim ha recentemente suonato ai WAMI awards con lo shredder Michael Angelo Batio nel 2005.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

  • Don't Fight the Feeling (1976)
  • Above the Storm (2006)

Survivor[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Canzone US Hot 100 US MSR US A.C. UK singoli Album
1980 "Somewhere in America" 70 - - - Survivor
1980 "Rebel Girl" 103 - - - Non-album single
1981 "Poor Man's Son" 33 - - - Premonition
1982 "Summer Nights" 62 - - - Premonition
1982 "Eye of the Tiger" 1 1 27 1 Eye of the Tiger/Rocky III (colonna sonora)
1982 "American Heartbeat" 17 - - - Eye of the Tiger
1982 "The One That Really Matters" 74 - - - Eye of the Tiger
1983 "Caught in the Game" 77 16 - - Caught in the Game
1984 "The Moment of Truth" 64 - - - Per vincere domani - The Karate Kid soundtrack
1984 "I Can't Hold Back" 13 1 - 80 Vital Signs
1985 "High on You" 8 8 - - Vital Signs
1985 "The Search Is Over" 4 - 1 - Vital Signs
1985 "First Night" 53 - - - Vital Signs
1985 "Burning Heart" 2 11 - 5 Rocky IV (colonna sonora)
1986 "Is This Love" 9 27 25 - When Seconds Count
1987 "How Much Love" 51 - - - When Seconds Count
1987 "Man Against the World" 86 - - - When Seconds Count
1988 "Didn't Know it Was Love" 61 40 - - Too Hot to Sleep
1989 "Across the Miles" 74 - 16 - Too Hot To Sleep
2007 "Eye of the Tiger" (2007 re-entry) - - - 47 Eye of the Tiger/Rocky III e Rocky IV soundtrack

Jim Peterik and The World Stage[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim Peterik and The World Stage (2000)
  • Rock America: Smash Hits Live (2002)

Kelly Keagy[modifica | modifica wikitesto]

Pride of Lions[modifica | modifica wikitesto]

  • Pride of Lions (2003)
  • The Destiny Stone (2004)
  • Live in Belgium (2006)
  • The Roaring of Dreams (2007)
  • Immortal (2012)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN31588666 · ISNI (EN0000 0000 8110 6421 · Europeana agent/base/81256 · LCCN (ENno96028724 · GND (DE134483170 · BNF (FRcb14772529z (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no96028724
Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Heavy metal