Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kamčatka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Kamčatka (disambigua).
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Vulcani della Kamčatka
(EN) Volcanoes of Kamchatka
D0807I14-HarbourTour.jpg
TipoNaturali
Criterio(vii) (viii) (ix) (x)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal1996
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda
Kamchatka in Russia.svg
Antica mappa della Kamčatka

La Penisola della Kamčatka o "Kamča", in italiano Camciatca[1] (in russo: полуо́стров Камча́тка?, poluostrov Kamčatka) è una penisola lunga 1.250 km situata nell'Estremo Oriente russo. Ha una superficie di circa 270.000 km². A est si affaccia sull'Oceano Pacifico mentre a ovest è bagnata dal mare di Ochotsk. Al largo della penisola, dal lato pacifico, si trova la fossa delle Curili, con una profondità di 10.500 m.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La vallata centrale e il fiume Kamčatka sono fiancheggiati da ampi massicci vulcanici, composti da oltre 160 vulcani, 29 dei quali sono ancora attivi; l'ossatura della penisola è rappresentata dalla Catena Centrale, culminante nella Ključevskaja Sopka (4.750 m).

La zona vulcanica e il relativo parco naturale sono stati dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1996.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la penisola si trovi alla stessa latitudine della Gran Bretagna, i freddi venti artici provenienti dalla Siberia, combinati alla fredda corrente marina Oyashio, fanno sì che la penisola abbia un clima nel complesso freddo, anche se senza gli estremi rigori invernali delle zone dell'interno della Siberia.

Il clima continentale, più freddo al nord, presenta inverni freddi ed estati relativamente calde (fino a 30 °C). I vulcani e i ghiacciai presenti influiscono notevolmente sul clima della penisola, e le primavere calde hanno permesso la sopravvivenza di molte specie altrove decimate durante il periodo glaciale.[2] Durante l'inverno la temperatura oscilla tra -10 °C e -15 °C, comparabile alle regioni della taiga, mentre la temperatura media annua sulla costa pacifica non supera i 5 °C.

Popolazione e amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Amministrativamente la Kamčatka fa parte del Territorio della Kamčatka (insieme con parte del continente, le isole del Commodoro e l'isola Karaginskij). Fino al 2007 essa era rimasta suddivisa tra due unità amministrative russe (Oblast' di Kamčatka e Circondario dei Coriacchi), ma a partire da quello stesso i due territori sono stati riuniti a formare il Territorio della Kamčatka (che però si estende anche oltre i limiti della penisola stessa).

La popolazione si aggira intorno alle 400.000 persone, in assoluta maggioranza russe; la minoranza etnica dominante è quella dei coriachi (una popolazione siberiana); sono presenti anche i camciadali. La densità di popolazione è bassissima, dal momento che la già scarsa popolazione è concentrata per una percentuale maggioritaria nella città di Petropavlovsk-Kamčatskij e nelle sue zone suburbane.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Camciatca, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 20 giugno 2016.
  2. ^ Climate of Kamchatka peninsula

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN258171452 · GND: (DE4119880-3 · BNF: (FRcb11974181c (data)