Nesune Bihara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nesune Bihara è uno dei personaggi della saga fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan; è un'Aes Sedai dell'Ajah Marrone di origine Kandori, viene descritta come snella, con i capelli neri ed occhi scuri e penetranti. Ha un Custode del quale però si ignora il nome. Nella scala gerarchica della Torre, Nesune si trova nella parte alta, tra le Aes Sedai più influenti.

Questo è uno dei principali personaggi di supporto ai protagonisti, con anche alcuni capitoli che vengono narrati o descritti dal suo punto di vista.

Vicende di Nesune[modifica | modifica wikitesto]

Nesune compare nella saga a partire dal Libro VI, è infatti tra le maggiori esponenti dell'ambasciata inviata da Elaida a Rand al'Thor; lei però vi ha partecipato controvoglia, e solo per un ordine diretto, ricevuto dal capo della sua Ajah, Jesse Bilal ed inoltre Nesune è anche l'unica Marrone a far parte di questa delegazione. Egwene, nascosta tra la folla, riconosce Nesune tra le altre sei ambasciatrici, mentre a cavallo entrano a Cairhien, infatti in precedenza era stata una sua insegnante alla Torre Bianca; poco dopo Egwene racconta alle Sapienti Aiel che quella donna aveva a una memoria eccezionale, infatti dice che Nesune era capace di ricordare sempre qualsiasi cosa leggesse, vedesse od udisse.

Una volta giunte a Cairhien, Nesune è tra le prime tre ambasciatrici a presentarsi al Drago Rinato, denotando quindi il suo alto rango; inoltre tra queste tre, è anche quella che si dimostra più acuta e perspicace, è infatti l'unica a percepire la presenza di Egwene (nascosta dal Drago dietro ad una tessitura di invisibilità) nella stanza dove vengono ricevute. Nei giorni seguenti, mentre attendono di convincere il Drago a seguirle alla Torre, Nesune e le altre ambasciatrice preparano il terreno alla trappola per catturare Rand, nel caso non volesse seguirle spontaneamente; perciò Nesune si incontra di persona con Lord Meilan e frequenta spesso il Palazzo del Sole e la biblioteca reale, dove tra le altre cose scopre che anche le Sapienti Aiel sono in grado di incanalare saidar. Dopo la cattura del Drago e la battaglia ai pozzi di Dumai, Nesune viene tenuta prigioniera presso le Sapienti Aiel, nel loro campo al di fuori delle mura di Cairhien; in seguito viene quasi sicuramente compulsa da Verin ed è infine tra le prime cinque Aes Sedai prigioniere a giurare fedeltà al Drago Rinato.

Alla fine del Libro VIII, Min Farshaw, mentre assiste a questa scena, predice che Nesune servirà il Drago Rinato, anche se alla propria maniera, inoltre Min in quella occasione ha anche previsto che questa Marrone fonderà una grande biblioteca e ne ricaverà un'enorme fama.

Successivamente Nesune lo raggiunge a Far Madding al seguito di Cadsuane e poi, di fronte alla sua intenzione di usare il Choedan Kal per ripulire Saidin dalla contaminazione, Nesune si allarma molto e spiega che con quello strumento "potrebbe spaccare il mondo a metà, come un uovo". Nesune partecipa quindi alla Battaglia per la Pulitura di Saidin nel corso della quale si scontra con Aran'gar, legandosi in cerchio con Daigian, Eben Hopwil e Beldeine. Nel Libro XI ritroviamo Nesune nell'entourage di Rand, nell'est di Tear e l'Aes Sedai, assieme ad altre, lo avverte dell'imminente arrivo dei loro Custodi. Poco tempo dopo partecipa quindi alla battaglia contro l'orda di Progenie dell'Ombra che li attacca, sempre nell'est di Tear.

Nel corso del Libro XII, Nesune, Erian e Sarene vengono mostrate mentre mantengono lo scudo su Semirhage, quando Merise la interroga, mostrando così ben più cautela di quel che sarebbe necessaria con una normale incanalatrice. In seguito, mentre Nesune è a guardia di Semirhage assieme a Sarene e Daigian, viene fatta svenire discretamente da Shaidar Haran, per non fare allarmare il suo Custode, mentre la Reietta viene liberata. Durante il resto del Libro, il Drago Rinato si incupisce sempre più maggiormente, perciò le Aes Sedai che gli hanno giurato fedeltà, come Nesune, vengono tenute lontane, e di conseguenza esse cominciano a frequentare e ad appoggiare Cadsuane.

Nel corso del Libro XIV Nesune è nel gruppo di incanalatori che combattono sulle pendici di Shayol Ghul assieme ad Aviendha, per impedire ai nemici di raggiungere il Drago Rinato, le sue sorti però non vengono descritte.

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]


Fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fantasy