Lewon Aronyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Levon Aronian
Levon Aronian.jpg
Levon Aronian nel 2008
Nazionalità Armenia Armenia
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Best ranking 2830 p.(marzo 2014), nel mondo 2º
Carriera
Squadre di club
2005Tomsk-400 Russia Russia
2009Mika Yerevan Armenia Armenia
2015Siberia Russia Russia
2016Obiettivo Risarcimento Padova Italia Italia
2017-2019OSG Baden Baden Germania Germania
Palmarès
Transparent.png Olimpiadi degli scacchi
Oro a squadre - Torino 2006
Oro a squadre - Dresda 2008
Oro a squadre - Istanbul 2012
Oro individuale - Istanbul 2012
Argento individuale - Chanty-Mansijsk 2010
Transparent.png Campionati del Mondo
Oro a squadre - Ningbo 2011
Bronzo a squadre - Tsakhkadzor 2015
Bronzo a squadre - Beer Sheva 2005
Transparent.png Campionati del mondo rapidi
Oro Campionato Rapid - Magonza 2009
Oro Campionato Blitz - Mosca 2010
Transparent.png Campionati del mondo Giovanili
Oro Campionato del mondo under20 - Goa 2002
Oro Campionato del mondo under12 - Seghedino 1994
Transparent.png Coppa del Mondo
Oro Coppa del Mondo - Tbilisi 2017
Oro Coppa del Mondo - Chanty-Mansijsk 2005
Transparent.png Campionati Europei
Oro Campionato Europeo Juniores - Yerevan 1998
Oro Campionato Europeo club - Skopje 2015
Oro Campionato Europeo club - Saint Vincent 2005
Argento Campionato Europeo per nazioni - Creta 2007
Argento Campionato Europeo per nazioni - Reykjavík 2015
Argento Campionato Europeo club - Ohrid 2009
Bronzo Campionato Europeo Individuale - Antalya 2004
Bronzo Campionato Europeo Individuale - Zegrze 2005
Transparent.png Campionati armeni
Oro Campionato armeno Individuale - Armenia 2002
Transparent.png Campionati tedeschi
Oro Campionato tedesco club - Berlino 2017
Oro Campionato tedesco club - Berlino 2018
Statistiche aggiornate al 12 marzo 2019

Levon Aronyan (in armeno: Լևոն Արոնյան?) (Erevan, 6 ottobre 1982) è uno scacchista armeno, Grande maestro.

Considerato il migliore giocatore che il suo paese abbia avuto dopo Tigran Petrosyan, è da molti anni ai vertici della classifica mondiale, specie dopo le vittorie al torneo di Linares del 2006 e, nello stesso anno, alle Olimpiadi di Torino, nelle quali è riuscito a trascinare la squadra caucasica verso una sorprendente vittoria. Il suo contributo è stato determinante anche per le vittorie dell'Armenia nelle Olimpiadi di Dresda 2008 e nelle Olimpiadi di Istanbul 2012. In queste ultime ha vinto anche la medaglia d'oro per il miglior risultato in prima scacchiera.

Nel 2005 è stato nominato "miglior sportivo dell'Armenia" e nel 2009 gli è stata conferita l'onorificenza di Maestro onorario dello sport del suo paese.

Ha dichiarato che Aleksandr Alechin è il suo giocatore preferito.[1]

Ha ottenuto il proprio record Elo nella classifica FIDE di marzo 2014 con 2.830 punti, secondo al mondo (dopo Magnus Carlsen) e primo del suo paese.[2]

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Aronian incomincia a giocare a scacchi in tenera età, dimostrandosi quasi subito molto forte. La prima vittoria di rilievo arriva nel 1994 all'età di dodici anni, quando vince il campionato del mondo under 12 a Seghedino, in Ungheria.
Da allora i suoi successi divengono sempre più numerosi e prestigiosi: nel 1998 vince il Campionato europeo juniores di scacchi, nel 2002 vince il Campionato armeno e il Campionato del mondo juniores (under 20). Partecipa al Campionato del mondo senza arrivare alla finale, ma nell'ambiente scacchistico si è ormai fatto un nome.

2005

In dicembre vince la Coppa del Mondo che lo qualifica al Torneo dei candidati del Campionato del mondo di scacchi 2007.

2006

Dopo aver partecipato a molti tornei internazionali, nel 2006 vince finalmente il torneo di Linares in Spagna. La sua vittoria è stata straordinaria anche perché completamente imprevista: alla vigilia il pronostico era per la vittoria di Veselin Topalov oppure Péter Lékó, e sembrava difficile che potesse vincere qualcun altro.
Nello stesso anno la nazionale armena vince, inaspettatamente, le olimpiadi di Torino. Aronian viene descritto come il trascinatore della nazionale caucasica verso il conseguimento di questo importantissimo titolo. In novembre vince infine anche la prima edizione del Mikhail Tal Memorial assieme a Péter Lékó e Ruslan Ponomarëv, tutti concludono il torneo con 5,5 p.[3]

Levon Aronian nel 2007

2007

In maggio vince nuovamente il torneo di Wijk aan Zee, insieme a Topalov e Teymur Rəcəbov Sempre nel 2007 batte l'allora campione del mondo Vladimir Kramnik in un match a gioco rapido. Tra maggio e giugno partecipa al torneo dei candidati al Campionato del mondo di scacchi 2007, batte Magnus Carlsen e Aleksej Širov qualificandosi per le finali di Città del Messico. In settembre gioca le finali del Campionato del mondo di scacchi 2007 ma giunge 7º.

2008

Alle Olimpiadi di Dresda 2008 ha vinto un ulteriore oro a squadre, bissando il successo del 2006 a Torino.

In marzo ha vinto il torneo Melody Amber di Monte Carlo (classifica combinata), ripetendo il successo nel 2009.

In agosto ha vinto a Soči in Russia, con 8,5 punti su 13, la seconda prova del FIDE Grand Prix 2008-2009.

2009

In aprile ha vinto a Nal'čik, con il punteggio di 8,5 su 13, la quarta prova del FIDE Grand Prix 2008-2009. Grazie a questi risultati, ed al 2º posto ottenuto a Jermuk nella quinta prova, Aronian si è aggiudicato la manifestazione con una prova di anticipo e si è qualificato per il Torneo dei Candidati del 2011 (da tenersi a Kazan' in maggio 2011), per determinare lo sfidante di Viswanathan Anand per il Campionato del mondo del 2012.

In agosto ha vinto a Magonza il campionato del mondo di gioco rapido, davanti a Jan Nepomnjaščij e Anand.[4][5].

In settembre ha vinto il torneo quadrangolare a doppio turno "Grande Slam" di Bilbao, con Elo medio di 2740 punti.

2010

In novembre ha vinto a Mosca il campionato del mondo lampo, davanti a Teymur Rəcəbov e Magnus Carlsen. Nello stesso mese vince anche il Mikhail Tal Memorial assieme a Sergej Karjakin e Şəhriyar Məmmədyarov, tutti concludono il torneo con 5,5 p.[6]

2011

In gennaio si è classificato 2º-3º, a pari merito con Magnus Carlsen, al torneo torneo Tata Steel di Wijk aan Zee.

In marzo ha vinto la ventesima e ultima edizione del Torneo di scacchi Melody Amber a Monte Carlo, realizzando 15,5 punti su 22 partite. Si tratta della sua terza vittoria nelle ultime quattro edizioni del torneo.

In maggio ha preso parte al torneo dei Candidati di Kazan', ma è stato eliminato ai quarti di finale da Aleksandr Griščuk. I due hanno pareggiato tutti gli incontri a cadenza regolare, ma Griščuk si è imposto per 2 ½ - 1 ½ negli spareggi di gioco rapido.[7]

In novembre vince ancora il Mikhail Tal Memorial assieme a Magnus Carlsen, entrambi concludono il torneo con 5,5 p.[8]

2012

In gennaio si è aggiudicato il torneo Tata Steel pattando con Rəcəbov al tredicesimo turno e realizzando un punteggio finale di 9 punti su 13 partite giocate.[9]

In aprile Aronyan ha giocato contro Kramnik un match amichevole di sei partite. La sfida, svoltasi a Zurigo, si è conclusa in parità, con una vittoria a testa e quattro patte.[10]

In agosto-settembre ha vinto a Istanbul, con la nazionale armena, le Olimpiadi degli scacchi del 2012. Ha vinto anche la medaglia d'oro individuale in prima scacchiera.

2013

In ottobre vince la finale del Grande Slam di Bilbao ottenendo 10 punti (in questo torneo la vittoria vale 3 punti), l'armeno ha avuto la meglio su un Michael Adams superato di un punto.

2014

In gennaio si è aggiudicato per la seconda volta nella sua carriera il torneo Tata Steel, il torneo è dominato considerato che vince con un punto e mezzo di distanza dai più immediati inseguitori (Sergej Karjakin e Anish Giri).

2015

In agosto-settembre vince a Saint Louis la terza edizione della Sinquefield Cup (Elo medio 2795, il più alto raggiunto finora).[11][12]

In ottobre vince a Skopje con la squadra russa della Siberia il campionato europeo di club[13].

2016

In marzo ha disputato a Mosca, qualificato come giocatore invitato dall'organizzazione,[14] il torneo dei Candidati al Campionato del mondo di scacchi 2016 piazzandosi al 5º posto.

2017

In aprile vince a Baden-Baden il 4° Grenke Chess Classic con 5,5 punti.[15]

In maggio vince il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden[16].

In giugno a Stavanger vince il prestigioso torneo Altibox Norway Chess con 6 punti su 9[17].

In settembre ha vinto la Coppa del Mondo per la seconda volta. Nel suo percorso ha eliminato il sudafricano Daniel Cawdery, la cinese Hou Yifan, i russi Maksim Matlakov e Daniil Dubov, l'ucraino Vasyl' Ivančuk, il francese Maxime Vachier-Lagrave per poi sconfiggere in finale il cinese Ding Liren.[18][19] Con questo risultato si qualifica per il Torneo dei candidati al Campionato del mondo 2018.[18]. In novembre vince a Palma di Mallorca la 4ª tappa del FIDE Grand Prix 2017 con 5.5 p. a pari merito con Dmitrij Olegovič Jakovenko.[20]

2018

Tra gennaio e febbraio vince il Tradewise Gibraltar Chess Festival dopo aver battuto nella finale degli spareggi rapidi il francese Maxime Vachier-Lagrave.

In marzo gioca a Berlino il torneo dei candidati al titolo mondiale (si era qualificato grazie alla vittoria nella Coppa del Mondo 2017), piazzandosi 8º e quindi ultimo.

In maggio vince ancora il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden .[21]

In agosto vince per la seconda volta la Sinquefield Cup, a pari merito con Magnus Carlsen e Fabiano Caruana.[22]

In settembre vince a Saint Louis (Missouri) il Champions Showdown contro Leinier Domínguez, match disputato con la variante Scacchi960, con il punteggio di 17,5-8,5.[23]

2019 In giugno a Stavanger, giunge secondo nel supertorneo Altibox Norway Chess con 9 punti.[24]

In luglio a Zagabria, in Croazia, giunge =3° assieme a Fabiano Caruana nella seconda tappa del Grand Chess Tour con 6 punti su 11, dietro al secondo classificato Wesley So e al vincitore Magnus Carlsen, [25]risultato che gli vale 11 punti nel Tour.[26]

Scacchista 960[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 Aronian ha vinto a Magonza il "Finet", torneo open di Scacchi 960 (chiamati anche Fischer Random), guadagnandosi la possibilità di disputare un match contro il campione del mondo di Scacchi 960 Pëtr Svidler, sempre a Magonza, l'anno successivo (il match fu poi vinto da Svidler 4,5 a 3,5).
Nel 2005 ha vinto nuovamente il "Finet Scacchi 960 open", ottenendo la possibilità di una rivincita con Svidler nel 2006, questa volta vincendo 5 a 3 diventando così il Campione del mondo di Scacchi 960. Nel 2007 ha difeso con successo il titolo sconfiggendo lo sfidante Viswanathan Anand.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile di Aronyan è difficile da caratterizzare. Le sue partite sono spesso non convenzionali ed emozionanti, con un approccio alla scacchiera senza compromessi[27]. In un'intervista, alla domanda su come si potesse inquadrare lo stile di Aronyan, il campione del mondo Viswanathan Anand ha affermato che, se ci si dovesse basare sulle aperture e strutture che gioca, lo si dovrebbe definire un giocatore posizionale. Ma ha aggiunto che sebbene apra con d4, Aronyan tratta le posizioni come un giocatore da e4. Se le cose si complicano lui crea sempre una serie di piccole trappole agli avversari. È un tattico molto dotato, calcola eccellentemente e raramente si lascia sfuggire un'opportunità concessagli[28]. Questo tipo di atteggiamento ottimistico alla scacchiera che lo contraddistingue, unito al gusto per la posizione insolita e alla ricerca di continue difficoltà per l'avversario, lo avvicinano, tra i grandi del passato, a Emanuel Lasker.

Una partita notevole[modifica | modifica wikitesto]

La seguente partita è stata giocata durante le Olimpiadi di Torino 2006. Ciò che ha destato grande impressione di questa performance è non solo che Aronyan abbia sconfitto un GM di punta come Sokolov in sole 19 mosse, ma che abbia utilizzato solo 10 ½ minuti di tempo di riflessione per l'intera partita[29]. Le analisi e i commenti alla partita sono di Malcolm Pein[30].

Ivan Sokolov - Levon Aronyan, Torino, 28 maggio 2006

Ivan Sokolov - Levon Aronian
abcdefgh
8
Chessboard480.svg
e8 re del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
f7 pedone del nero
f6 donna del nero
h6 pedone del nero
a5 alfiere del nero
c5 torre del nero
d5 pedone del nero
f5 alfiere del nero
g5 pedone del nero
b4 pedone del bianco
e4 cavallo del nero
a3 pedone del bianco
g3 alfiere del bianco
a2 torre del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
77
66
55
44
33
22
11
abcdefgh
 Posizione dopo 17. Da1

1. d4 Cf6 2. c4 e6 3. Cc3 Ab4 4. Dc2 d5 5. cxd5 exd5 6. Ag5 c5 Questo è il modo più tagliente di rispondere a 4 .Dc2. Nigel Short ottenne una patta con questa mossa contro Kasparov nella finale del loro campionato mondiale del 1993, ma poi fece l'errore di giocarla una seconda volta.

7. dxc5 h6 8. Ah4 g5 9. Ag3 Ce4 10. Axb8
10 .e3 è l'unica mossa per rispondere a Da5 con Cge2. 10...Da5 11.Cge2 Af5 12.Ae5 0-0 13.Cd4 Te8!? 14.Axb8 Cxc3~~
10...Df6! - Una novità, il Nero attacca c3 per la terza volta e minaccia Dxf2.
11. Ag3 Cxc3 12. a3 Af5 - se 12...Aa5 13.b4 Ce4 14.Td1 Af5 15.Dc1 e il Bianco si ritrova con almeno un pedone in più e posizione migliore.

13. Dd2 Aa5 14. b4? - 14. e3! è la risposta critica, ma le risorse del Nero sono più che adeguate dopo 14. ...0-0-0! (14. ...0-0 15. b4 Ce4 16. Dd4! Dxd4 17. exd4 Tfe8 18. 0-0-0 (oppure 18. Ce2 Ad8 19. f3 Cxg3 20. hxg3 Af6 21. 0-0-0, ma il massimo a cui può aspirare il Nero in entrambe le linee è un po' di compenso per il pedone) 15. Cf3 (15. b4 d4! (15. ...Ce4 16. Dd4 Dxd4 17. exd4 Tde8 18. 0-0-0 Ac7) 16. bxa5 dxe3 e vince. 15. ...d4!! (15...Ce4 16.Dxa5 Cxg3 17.hxg3 Dxb2 18.Td1+-) 16. Ae5 (16.Cxd4 Txd4 17.exd4 Te8+) 16. ...dxe3! 17. fxe3 Txd2 18. Axf6 Txb2 19. Axh8 Cd5+ 20. Cd2 Axd2+-+; 14. Cf3 Cb1! (14. ...Ce4 15. Dxa5 Dxb2 16. Ae5+-) 15. Dxa5 Dxb2 16. Da4+ Ad7 17. Ae5! (17. Dd1 Dc3+ 18. Cd2 Cxd2 19. Dxd2 Dxa1+) 17. ...Cc3! 18. Dd1 Cxd1 19. Axb2 (19. Txd1 Dxa3 20. Axh8) 19. ...Cxb2, e il Nero sta bene al termine di questa linea avvincente. Notevole preparazione da parte di Aronyan, se l'idea era questa.

14. ...Ce4 15. Dc1 Tc8! - Una mossa difficile da prevedere, visto che sembra attaccare un pedone protetto, ma in realtà è vincente. Il Bianco è talmente arretrato con lo sviluppo che non si può permettere di aprire alcuna linea.

16. Ta2 - 16. bxa5 Txc5 17. Dd1 Dc3+ 18. Dd2 Dxd2#, oppure 16. Cf3 Txc5 17. Ae5 Txc1+ 18. Txc1 Db6! 19. Ad4 (19. Axh8 Dxf2+ 20. Rd1 De3) 19. ...Axb4+ 20. axb4 Dxb4+ 21. Rd1 Ad7
16. ...Txc5 17. Da1  (Vedi diagramma)

17. ...Dc6!! 18. De5+ Rd8! 19. Dxh8+ (19. Rd2 Re8)
19. ...Rd7 - il Bianco abbandona.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Aronyan è sposato dal 30 settembre 2017[31] con la scacchista australiana Arianne Caoili, con la quale era fidanzato dal 2009.[32][33] Si sono incontrati per la prima volta nel 1996 in occasione del Campionato del mondo giovanile di scacchi, per poi diventare amici quando il Maestro Internazionale Alex Wohl li ha fatti rincontrare a Berlino nel 2006.[34]

È un appassionato di jazz, il suo musicista preferito è John Coltrane.[35]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Aronian and Gelfand win Alekhine Memorial 2013, su en.chessbase.com. URL consultato il 2 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Administrator, Top 100 Players March 2014 FIDE Top players archive, su ratings.fide.com. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  3. ^ THE WEEK IN CHESS 628 20th November 2006 by Mark Crowther
  4. ^ Messaggero Scacchi - Numero 483, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  5. ^ (EN) GRENKELEASING Rapid World Chess Championship | Chessdom, su www.chessdom.com. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  6. ^ Tal Memorial 2010 in The Week in Chess
  7. ^ (EN) Chess: Aronian stopped at FIDE Candidates’ Matches - Chess | ArmeniaNow.com, su armenianow.com. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  8. ^ Tal Memorial 2011 in The Week in Chess
  9. ^ (EN) Chess: Aronian wins at Tata Steel - Chess | ArmeniaNow.com, su armenianow.com. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  10. ^ (EN) Kramnikaronian, su www.kramnikaronian.com. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  11. ^ Messaggero Scacchi - Numero 788, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  12. ^ Levon Aronian vince la terza Sinquefield Cup., su Scacchi, Pugilato, Qualcos'altro e Rugby. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  13. ^ Messaggero Scacchi - Numero 796, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  14. ^ Si gioca in Russia e viene nominato Aronian: gli 8 candidati., su Scacchi, Pugilato, Qualcos'altro e Rugby. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  15. ^ Messaggero Scacchi - Numero 871, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  16. ^ (DE) Aktuelle Tabelle 1. Bundesliga, Saison 2016/17 | Schachbundesliga, su schachbundesliga.de. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  17. ^ Messaggero Scacchi - Numero 878, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  18. ^ a b MS: on line il numero 889 | Messaggero Scacchi, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  19. ^ Levon Aronian vince la Coppa del Mondo su Ding., su Scacchi, Pugilato, Qualcos'altro e Rugby. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  20. ^ FIDE Grand Prix Series. Palma 2017 su Chess-Results
  21. ^ Risultati, Classifica e partite su Chess24
  22. ^ (EN) Sinquefield Cup: Three winners (one playoff)!, su en.chessbase.com. URL consultato il 28 agosto 2018.
  23. ^ Standing 2018 Champions Showdown
  24. ^ (EN) Standings after round 9, su norwaychess.no. URL consultato il 14 giugno 2019.
  25. ^ Croatia Grand Chess Tour 2019, su chess-results.com. URL consultato l'8 luglio 2019.
  26. ^ (EN) Results and Standings, su grandchesstour.org. URL consultato l'8 luglio 2019.
  27. ^ (EN) Rapid chess match Kramnik vs Aronian begins today, in Chess News, 4 maggio 2007. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  28. ^ Aronian is a positional player. but he plays these positions very tactically: Anand, su latestchess.com. URL consultato il 13 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  29. ^ (EN) Tim Krabbé, Open chess diary 301-320, su www.xs4all.nl. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  30. ^ Turin Olympiad 2006. Round 8. Archiviato il 19 ottobre 2012 in Internet Archive.
  31. ^ (EN) Levon Aronian’s wedding with photos (video), in a1plus, 30 settembre 2017. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  32. ^ 2008 Pearl Spring Chess Tournament, Nanjing, China, Chessbase, 21 December 2008
  33. ^ Prospect Magazine: The lion and the tiger, 18 November 2009
  34. ^ (EN) I am not so stupid to play against Levon Aronian - Arianne Caoili | NEWS.am Sport - All about sports, su sport.news.am. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  35. ^ (EN) Interview with Levon Aronian: I am proud to be Armenian, NEWS.am Sport. URL consultato il 22 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6599147270385035700001 · WorldCat Identities (EN6599147270385035700001