Wang Hao (scacchista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wang Hao

Wang Hao[1] (Harbin, 4 agosto 1989) è uno scacchista cinese, Grande maestro.

Nel 2005 divenne a 16 anni il 19° Grande maestro cinese.

Nella lista Elo di gennaio 2013 ottiene il suo record elo con 2.752 punti (14° al mondo e 1° nel suo Paese).[2]

Principali risultati[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 : vince la Qingdao Zhongfand Cup; in agosto vince l'oro in quarta scacchiera alle olimpiadi U-16 di Kuala Lumpur
  • 2004 : vince l'oro di squadra alle olimpiadi U-16 di Kozhikode, ottenendo 8/9 in prima scacchiera
  • 2005 : in aprile vince il forte Dubai Open con 7/9, davanti a 53 GM (di cui 13 con Elo oltre 2600) e 30 IM; in agosto vince il Dato Arthur Tan Malaysia Open di Kuala Lumpur con due punti di vantaggio sul 2º classificato (10/11 e una prestazione Elo di 2843 punti); in ottobre è =1° nello zonale di Pechino (2° dopo il play-off)
  • 2007 : in febbraio vince il torneo GACC dell'Università di Malaya; in settembre è secondo dopo Zhang Pengxiang al campionato asiatico individuale di Manila; in ottobre è terzo nel campionato del mondo juniores di Erevan
  • 2008 : in marzo vince la ventitreesima edizione del Reykjavik Open con 7/9 (davanti a 24 GM e 19 MI), con una prestazione Elo di 2721 punti; in aprile partecipa a Soči al campionato russo a squadre (col circolo 64 di Mosca), realizzando 8/11; in settembre fa parte della squadra cinese nel match Russia-Cina di Ningbo, realizzando 3,5/5 con una prestazione Elo di 2844 punti.
  • 2010 : in maggio vince il Bosna International tournament di Sarajevo; in giugno vince il Campionato cinese assoluto.
  • 2012 : in agosto vince in Biel vince il suo primo Super-Torneo con 19 punti in dieci partite (3 punti per la vittoria, 1 per la patta), davanti a Magnus Carlsen, Anish Giri e Hikaru Nakamura, in dicembre vince a Tashkent la seconda tappa del FIDE Grand Prix 2012-2013 a pari merito con Alexander Morozevich e Sergej Karjakin.
  • 2017 : in maggio vince a Chengdu il Campionato asiato con 7 punti su 9, superando per spareggio il connazionale Bu Xiangzhi[3]

Partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Wang" è il cognome.
  2. ^ Top 100 Players January 2013
  3. ^ Asian Champs 6-9: Wang Hao & Vo take titles

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]