Jan Nepomnjaščij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jan Nepomnjaščij
Ian Nepomniachtchi Tal Memorial 2018.jpg
Jan Nepomnjaščij nel 2018
Nazionalità Russia Russia
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Ranking 2792 p. (maggio 2021), nel mondo 4º
Best ranking 2792 p. (maggio 2021), nel mondo 4º
Squadra Moscow Wizards (PCL)
Carriera
Squadre di club
2006ShK Tomsk-400Russia Russia
2009ShSM-64 MoscaRussia Russia
2010Ural SverdlovskRussia Russia
2011-2012Ekonomist SGSEU SaratovRussia Russia
2014-2015ShSM-Our Hopes MoscaRussia Russia
2017Siberia/GlobusRussia Russia
Palmarès
Transparent.png Olimpiadi degli scacchi
Argento individuale - Baku 2016
Bronzo a squadre - Baku 2016
Argento individuale - Batumi 2018
Bronzo a squadre - Batumi 2018
Transparent.png Mondiale a squadre per nazioni
Oro Astana 2019
Oro Antalya 2013
Argento Khanty-Mansiysk 2017
Transparent.png Campionato del mondo giovanile
Oro Under12 - Candia 2002
Transparent.png Mondiale Rapid
Argento Berlino 2015
Argento Khanty-Mansiysk 2013
Bronzo Riyadh 2017
Transparent.png Mondiale Blitz
Argento Dubai 2014
Transparent.png Campionato europeo
Oro Fiume 2010
Transparent.png Campionato europeo a squadre
Oro Reykjavik 2015
Argento Hersonissos 2017
Transparent.png Coppa europea per club
Oro Antalya 2017
Oro Fügen 2006
Transparent.png Campionato russo
Oro Mosca 2010
Oro Mosca 2020
Transparent.png Campionato russo a squadre
Oro Sochi 2017
Transparent.png Campionato del mondo di Scacchi960
Bronzo Høvikodden 2019
Statistiche aggiornate al 2 maggio 2021

Jan Aleksandrovič Nepomnjaščij (in russo: Ян Александрович Непо́мнящий?, traslitterato anche Ian Nepomniachtchi; Brjansk, 14 luglio 1990) è uno scacchista russo, Grande maestro.

Campione europeo assoluto nel 2010, e due volte Campione russo, ha raggiunto e superato la fatidica quota 2700 punti Elo nel luglio dello stesso anno. Dal marzo del 2010 è entrato nella top 100 del ranking mondiale FIDE, dal febbraio del 2019 è nella lista dei migliori dieci al mondo per punteggio Elo.[1]

Tra novembre e dicembre del 2021 sarà lo sfidante di Magnus Carlsen al titolo mondiale per l'edizione 2021 del Campionato del mondo. Ha conquistato il diritto di partecipare al match per il titolo dopo aver vinto il Torneo dei candidati 2020-2021.[2]

Ha vinto quattro medaglie alle Olimpiadi degli scacchi con la Federazione russa. Ha vinto almeno una volta il Tal Memorial, l'Open Aeroflot e il Torneo di scacchi di Dortmund.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ebraiche,[3] impara gli scacchi all'età di quattro anni dallo zio. Il suo primo maestro è stato Valentin Semenovič Evdokimenko, che lo ha istruito dai cinque ai dodici anni circa.[4] In questo periodo si mise in luce come promessa degli scacchi internazionali vincendo un Campionato del mondo Under 12 (2002) e due Campionati giovanili europei, rispettivamente un Under 10 (2000) e un Under 12 (2001).

Nel 2004 ha ottenuto il titolo di Maestro Internazionale, nel 2007 quello di Grande Maestro. Dal 2008 è allenato dall'ex campione europeo Vladimir Alekseevič Potkin.[4][5]

Stile di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto combattivo e dalle grandi doti combinative. Con il bianco apre quasi invariabilmente 1.e4 mentre con il nero gioca di preferenza la difesa Siciliana contro l'apertura di Re, e la difesa Grünfeld contro il gambetto di Donna. Ha dichiarato che il suo giocatore preferito è Michail Tal'.

Durante il Torneo dei candidati vinto da Nepomnjaščij nel 2021, Magnus Carlsen ha dichiarato di lui che è un giocatore dalle grandi abilità tattiche, ma il suo punto debole è l'incostanza e la tendenza a sopravvalutare la posizione in alcune circostanze.[6][7] Lo stesso Nepomnjaščij ha ammesso nella conferenza stampa post-vittoria del Torneo dei candidati di aver lavorato molto sulla sua preparazione come professionista solo dopo i 25 anni.[8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004: vince il campionato russo under-18
Nel 2009

Tra gli altri risultati:

Durante la premiazione delle Olimpiadi 2016. A destra è riconoscibile la medaglia d'oro individuale Laurent Fressinet

Il successo al Torneo dei candidati[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019 in maggio vince a Mosca la prima tappa del FIDE Grand Prix 2019 battendo Aleksandr Griščuk in finale per 2,5-1,5.[19] In luglio giunge 2º nel Torneo di Dortmund con il punteggio di 4 su 7 e miglior spareggio tecnico su Radosław Wojtaszek.[20] Tra l'ottobre e il novembre dello stesso anno giunge 3º nel Mondiale 960, sconfitto in semifinale dal futuro campione dell'evento Wesley So e battendo nella "finalina" Fabiano Caruana.

In dicembre vince a Gerusalemme l'ultima tappa del FIDE Grand Prix 2019 battendo in finale Wei Yi, con questo risultato si classifica secondo nella classifica del Tour, qualificandosi per il Torneo dei candidati 2020-2021 del Mondiale 2020.[21]

Nel 2020 in marzo è in testa al Torneo dei candidati a pari merito con Maxime Vachier-Lagrave al momento dell'interruzione per la Pandemia di COVID-19. In dicembre vince per la seconda volta il Campionato russo assoluto con 7,5 su 11, superando di mezzo punto Sergej Karjakin.[22]

Nel 2021 apre l'anno venendo sconfitto da Anish Giri nella finale del Magnus Carlsen Invitational 2021,[23] in aprile vince il torneo dei candidati con un turno di anticipo, acquisendo il diritto di sfidare Magnus Carlsen per il Campionato del Mondo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nelle lista FIDE di maggio 2021 raggiunge il suo record di Elo, con 2792 punti (4º al mondo, 1º tra i giocatori russi).[24]

Ad aprile 2021 è l'unico tra i giocatori di élite ad avere un bilancio positivo con il Campione del mondo in carica Magnus Carlsen a tempo lungo (+4 =6 -1).[25]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Grande appassionato di calcio e videogiochi, è tifoso dello Spartak Mosca e del Barcellona. È un giocatore di Dota 2 e Hearthstone.[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nepomniachtchi, Ian - Top Lists Records, su ratings.fide.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Nepomniachtchi wins Candidates, will challenge Carlsen, su timesofindia.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  3. ^ (EN) 2013 Maccabiah Games - The Jewish Olympics, su en.chessbase.com. URL consultato il 28 aprile 2021.
  4. ^ a b (RU) Ян Непомнящий: "Стал играть злее, и результаты пошли" ("Jan Nepomnjaščij:"Ho cominciato a giocare più aggressivo e i risultati sono arrivati"), su sport-express.ru, 25 dicembre 2010. URL consultato il 28 aprile 2021.
  5. ^ (EN) Vladimir Potkin On Chess Coaching And Cheating, su chessintranslation.com. URL consultato il 28 aprile 2021.
  6. ^ (EN) Nepomniachtchi sets up World Chess Championship date with Carlsen, su theguardian.com.
  7. ^ Filmato audio (EN) Chess24, Magnus Carlsen is NOT Unhappy That Ian Nepomniachtchi Win The Candidates 2021, su YouTube, 27 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  8. ^ Filmato audio (EN) FIDE Chess, Interview with FIDE Candidates winner Ian Nepomniachtchi, su YouTube, 26 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  9. ^ Report Chessbase: Nepomniachtchi wins Aeroflot open 2008
  10. ^ Grenkeleasing World Rapid Championship
  11. ^ THE WEEK IN CHESS 996 9th December 2013
  12. ^ FIDE World Rapid Championship 2015 in Chess-Results
  13. ^ Sito Ufficiale European Team Chess Championship 2015
  14. ^ 7th Hainan Danzhou GM 2016 in TWiC
  15. ^ XXIV Чемпионат России по шахматам среди мужских команд 2017 г. Премьер-лига
  16. ^ European Club Cup 2017 - 33rd European Chess Club Cup in Chess-Results
  17. ^ Gideon Japhet Cup 2018 su Chess-Results
  18. ^ Dortmund Sparkassen Chess Meeting in Chess24
  19. ^ Nepomniachtchi wins the Moscow FIDE Grand Prix in chess24
  20. ^ 47 Dortmund Sparkassen Chess Meeting - Classifica finale dopo 7 turni, su chess-results.com. URL consultato il 21 luglio 2019.
  21. ^ Nepo in the Candidates as MVL misses out again in chess24
  22. ^ (RU) Суперфинал 73-го Чемпионата России по шахматам среди мужчин - Итоговое положение после 11 туров, su chess-results.com. URL consultato il 16 dicembre 2020.
  23. ^ Giri hits top gear to win Magnus Carlsen Invitational in tiebreaks, su championschesstour.com. URL consultato il 21 marzo 2021.
  24. ^ Top 100 Players May 2021
  25. ^ (EN) Chessgames.com - Ian Nepomniachtchi vs Magnus Carlsen, su chessgames.com. URL consultato il 26 aprile 2021.
  26. ^ (EN) Ian Nepomniachtchi: Meet the football-loving, video game-mad Russian chess star, su rt.com. URL consultato il 28 aprile 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]