Ni Hua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ni Hua nel 2007 a Reggio Emilia

Ni Hua[1] (Shanghai, 31 maggio 1983) è uno scacchista cinese.

Comincia a giocare a scacchi all'età di 6 anni e a 13 vince la coppa S.T. Lee per giocatori under-14, ripetendo il successo l'anno successivo. Nel 1999 vince ancora questo torneo nella categoria under-16.

Nel 2000 partecipa alle 34e Olimpiadi di Istanbul, realizzando 5 ½ su 9. Parteciperà poi alle olimpiadi di Bled 2002, Torino 2006 e Dresda 2008, realizzando il 55,9 % dei punti (+9 =20 –5).

Nel febbraio 2000 ottiene la prima norma di Grande maestro nel torneo First Saturday di Budapest. In aprile ottiene la seconda norma nel campionato cinese a squadre di Suzhou. Nel match Cina-Stati Uniti del 2001 ha riportato vittorie contro Dimitri Schneider e Hikaru Nakamura. Nella coppa Tan Chin Nam a Tsingtao in luglio del 2002 conquista la terza norma di GM. Il titolo gli viene ufficialmente riconosciuto dalla FIDE in febbraio del 2003.

In agosto del 2004 vince a Kuala Lumpur l'open Dato' Arthur Tan. Nello stesso mese partecipa a Tripoli alle eliminatorie per il Campionato del mondo; nel primo turno vince contro Evgenij Vladimirov ma nel secondo turno viene eliminato dal suo connazionale Ye Jangchuan.

Ha vinto tre volte il Campionato cinese assoluto: nel 2006, 2007 e 2008. In dicembre del 2007 ha vinto il torneo "Prospero Pichay Cup" di Manila con 7 su 9.

Ha partecipato al 50° Torneo di Capodanno di Reggio Emilia 2007/08, classificandosi al 3º posto (vinse Zoltán Almási). In aprile del 2008 ha partecipato a Soči al campionato russo a squadre con la squadra di Saratov, realizzando 7 ½ su 11, con una performance Elo di 2.666 punti. In settembre ha preso parte al match Russia-Cina di Ningbo, realizzando 2 ½ su 5 e una performance di 2.700 punti. La squadra cinese era composta da Wang Yue, Wang Hao, Bu Xiangzhi, Ni Hua e Li Chao.

In gennaio del 2009 ha vinto il 51º Torneo di Capodanno di Reggio Emilia, primo cinese ad aggiudicarsi questo importante torneo internazionale.

Nel 2010 vince il Campionato asiatico di Olongapo[2].

Nel giugno 2014 in Italia ha vinto il 6º Festival Internazionale Capo d'Orso di scacchi[3].

Dall'1 al 14 agosto ha rappresentato la Cina alle Olimpiadi di Tromso, giocando in terza e quarta scacchiera ha ottenuto 6,5 punti su 9 partite disputate, dando un contributo decisivo alla prima storica vittoria del suo paese in questo importante torneo a squadre.

Nella lista Elo di aprile 2009 ha raggiunto il suo massimo punteggio Elo di 2724 punti, questo gli ha assegnato il 21º posto nella classifica mondiale assoluta[4].

Partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

La partita Almasi–Ni Hua, 51º Torneo di Capodanno di Reggio Emilia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Ni" è il cognome.
  2. ^ Messaggero Scacchi - Numero 519, su www.messaggeroscacchi.it. URL consultato il 12 settembre 2016.
  3. ^ Classifica dell'Open Capo d'Orso 2014
  4. ^ FIDE Online. FIDE Top players - Top 100 Players April 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]