Loek van Wely

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Loek van Wely

Loek van Wely (Heesch, 7 ottobre 1972) è uno scacchista olandese, Grande maestro.

Nel 2001 era tra i dieci più forti giocatori del mondo, con 2.714 punti Elo nella lista FIDE di ottobre.

Grande maestro dal 1993, vinse per sette volte di cui sei consecutive il campionato olandese dal 2000 al 2005 e poi nel 2014 .

Ha partecipato per i Paesi Bassi a nove olimpiadi degli scacchi dal 1992 al 2008, quattro volte in 1a scacchiera , ottenendo il 60,6 % dei punti.

A ottobre 2001 raggiunge suo punteggio record di Elo : 2.714 punti, che gli permette di raggiungere la decima posizione al mondo e il primo posto tra i giocatori olandesi.[1]

Altri risultati[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 : 1° nel World Open di Filadelfia
  • 1995 : 1° nel New York Open
  • 1999 : 1° nel Rubinstein Memorial di Polanica-Zdrój
  • 2000 : 2° nel Rubinstein Memorial di Polanica-Zdroj dietro a Alexei Shirov
  • 2002 : 1° ad Amsterdam con 7,5/8
  • 2005 : vince in 1a scacchiera per i Paesi Bassi il campionato europeo a squadre a Göteborg.

Impegni in politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2019 è stato eletto nella Eerste Kamer, la camera alta dei Paesi Bassi, nelle file del partito Forum per la Democrazia.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fide Chess Rating: Top 100 Players October 2001
  2. ^ (NL) Hessel von Piekartz e Marcel van Lieshout, Baudets echte vertrouwelingen belanden in Eerste Kamer, in volkskrant.nl, 21 marzo 2019. URL consultato il 23 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN30702866 · ISNI (EN0000 0000 2276 1303 · GND (DE132581043 · WorldCat Identities (EN30702866