Maxime Vachier-Lagrave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maxime Vachier-Lagrave
Maxime Vachier-Lagrave, 2016-07.jpg
Maxime Vachier-Lagrave nel 2016
Nazionalità Francia Francia
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Ranking 2778 punti Elo (aprile 2020), nel mondo 5º
Best ranking 2819 punti Elo (agosto 2018), nel mondo 2º
Squadra Marseille Migraines (PCL)
Carriera
Squadre di club
2014-2016Obiettivo Risarcimento Padova Italia Italia
2016-2017Clichy Francia Francia
2017-2019OSG Baden Baden Germania Germania
Palmarès
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Semifinalista - Chanty-Mansijsk 2019
Bronzo Semifinalista - Tbilisi 2017
Bronzo Semifinalista - Tromsø 2013
Transparent.png Campionati del Mondo Giovanili
Oro Campionato del Mondo under20 - Puerto Madryn 2009
Argento Campionato del Mondo under14 - Halkidiki 2003
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Semifinalista - Tbilisi 2017
Bronzo Semifinalista - Tromsø 2013
Transparent.png Campionati europei
Oro Campionato europeo Blitz - Varsavia 2010
Oro Campionato europeo Blitz - Varsavia 2012
Transparent.png Campionati francesi
Oro Campionato francese assoluto - Pau 2012
Oro Campionato francese assoluto - Caen 2011
Oro Campionato francese assoluto - Aix-les-Bains 2007
Oro Campionato francese under20 - Reims 2004
Oro Campionato francese under16 - Hyères 2002
Oro Campionato francese under12 - Pau 2000
Oro Campionato francese under10 - Romans-sur-isere 1999
Oro Campionato francese under8 - Montlucon 1997
Oro Campionato francese per club - Chartres 2017
Oro Campionato francese per club - Drancy 2016
Argento Campionato francese under18 - Grand-Bornand 2003
Bronzo Campionato francese assoluto - Chartres 2005
Italy looking like the flag.svg Campionati italiani
Oro Campionato italiano per club - Condino 2014
Oro Campionato italiano per club - Civitanova Marche 2015
Transparent.png Campionati tedeschi
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2017
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2018
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2019
Statistiche aggiornate al 7 aprile 2020

Maxime Vachier-Lagrave (Nogent-sur-Marne, 21 ottobre 1990) è uno scacchista francese, Grande maestro.

Ha raggiunto il titolo di Grande Maestro nel 2005, all'età di 14 anni e 4 mesi.

Ha vinto per tre volte il campionato francese: nel 2007, nel 2011 e nel 2012.

Nella lista FIDE dei migliori giocatori under-20 di settembre 2009 risultava al 3º posto al mondo.[1]

Ha partecipato con la Francia a sei olimpiadi degli scacchi dal 2006 al 2016 (in 1ª scacchiera nel 2010, 2012, 2014 e 2016), ha vinto 18 partite, pareggiate 37 e perse 6.[2][3]

Ha raggiunto il massimo rating FIDE nel'agosto 2016 con 2819 punti Elo (2º al mondo e 1º in Francia).[4]

Il 6 marzo 2020 subentra, grazie alla media Elo, a Teymur Rəcəbov nel Torneo dei candidati 2020, l'azero ha rinunciato in quanto riteneva insufficienti le misure profilattiche predisposte dalla FIDE in risposta all’emergenza coronavirus. [5]

Principali risultati[modifica | modifica wikitesto]

1997

Campione francese U-8 a Montluçon[6]

1999

Campione francese U-10 a Romans-sur-Isère

2000

Campione francese U-12 a Pau

2002

Campione francese U-16 a Hyères, all'età di 11 anni.

Maxime Vachier-Lagrave

2003

Vicecampione francese U-18 a Grand-Bornand, all'età di 12 anni; 2º nel campionato del mondo U-14 di Halkidiki.

2004

Campione francese U-20 a Reims con 8/9, all'età di 13 anni; 3º nel campionato di Parigi, con 6,5/9, prima norma di GM; 1º nel torneo NAO GM, con una performance Elo di 2605.

2005

Secondo nel torneo di Évry a febbraio, terza norma di Grande Maestro; 3º nel campionato francese di Chartres.

2006

Quinto nel campionato francese di Besançon; 6º nell'open "Aeroflot" di Mosca, con 6/9.

2007

Secondo-quinto nel torneo di Wijk aan Zee-B, con 8/13; vince il campionato francese dopo aver battuto Vladislav Tkačëv allo spareggio.

2009

A luglio vince il torneo internazionale di Biel, sezione Grandi Maestri, con 6/10, davanti ad Aleksandr Morozevič e Vasyl' Ivančuk; in novembre vince con 10/13 il Campionato del mondo juniores (under-20) di Puerto Madryn, per spareggio tecnico su Sjarhej Žyhalka.

2010

A dicembre vince a Varsavia il Campionato europeo Blitz.[7]

2012

A ottobre vince a Saint Louis la Spice Cup.[8]; a dicembre vince per la seconda volta il Campionato europeo Blitz.[9]

2013

A luglio vince il torneo internazionale di Biel.

Maxime Vachier-Lagrave vittorioso a Dortmund

2014

A maggio vince il Campionato italiano di scacchi a squadre con la squadra padovana dell'Obiettivo Risarcimento; a luglio vince il torneo internazionale di Biel.

2015

A luglio vince il torneo internazionale di Biel; a maggio vince per la seconda volta il Campionato italiano di scacchi a squadre con la squadra padovana dell'Obiettivo Risarcimento; in dicembre 1º-3º nel torneo London Chess Classic, battuto negli spareggi rapidi da Magnus Carlsen.[10]

2016

A febbraio 1º-2º nel torneo Tradewise Gibraltar Chess Festival 2016, battuto negli spareggi rapidi da Hikaru Nakamura[11]; a giugno vince con la squadra di Clichy il Campionato francese a squadre (French Team Championships Top 12 2016) giocando in prima scacchiera[12]; in luglio vince il torneo Sparkassen Chess Meeting di Dortmund con 5,5 punti su 7 disponibili[13]; a luglio durante il Torneo scacchistico internazionale di Biel ha vinto l'incontro Masters Challenge (disputato in partite sia rapide che classiche) per 8.5 - 3.5, che lo ha visto confrontarsi con Pëtr Svidler[14]; a ottobre vince il Corsican Circuit, battendo in finale Viswanathan Anand.[15]

2017

A febbraio vince il 1º FIDE Grand Prix 2017 di Sharjah a pari merito con Aleksandr Griščuk e Şəhriyar Məmmədyarov totalizzando 5.5 punti[16]; in maggio vince il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden[17], e quello francese a squadre con il Clichy[18]; agosto vince la quinta edizione della Sinquefield Cup con 6 punti su 9 davanti al Campione del Mondo Magnus Carlsen e al già Campione Viswanathan Anand, entrambi a 5.5 punti[19]; a settembre è arrivato in semifinale della Coppa del Mondo, è riuscito a sconfiggere ed eliminare il tagiko Muhammad Khusenkhojaev, il russo Boris Gračëv, l'americano Aleksandr Lenderman, i russi Aleksandr Griščuk e Pëtr Svidler per poi venir eliminato dall'armeno Lewon Aronyan.[20]

2018

Tra gennaio e febbraio giunge 2º nel Tradewise Gibraltar Chess Festival dopo aver perso la finale degli spareggi rapidi contro Lewon Aronyan. In maggio vince ancora il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden .[21] In settembre vince a Saint Louis (Missouri) il Champions Showdown contro Samuel Shankland, match disputato con la variante Scacchi960, con il punteggio di 17,5-8,5.[22] In novembre a Shenzhen vince la 2ª edizione dello Shenzhen Chess Masters con 5,5 punti su 10, superando per spareggio tecnico Anish Giri e Ding Liren, nello stesso torneo ha battuto quest'ultimo interrompendo la sua striscia record imbattibilità più lunga a 100 partite.[23]

2019

A febbraio disputa a La Roche-sur-Yon un match amichevole contro il Grande Maestro olandese Jorden van Foreest denominato Trophée Napoléon in onore di Napoleone Bonaparte. Costituito da 2 partite blitz, 2 partite di scacchi 960, 1 partita di alla cieca e 2 partite giocate obbligatoriamente con l'apertura Napoleone, l'incontro ha visto prevalere il francese per 4½-2½.[24] In maggio a Abidjan in Costa d'Avorio giunge secondo a pari merito con Hikaru Nakamura nella prima tappa del Grand Chess Tour 2019. È stato un evento a cadenza rapid e blitz che lo ha visto chiudere a 23 su 36[25], tre punti e mezzo di svantaggio sul vincitore Magnus Carlsen. Il risultato gli da 9 punti nel Tour.[26] In giugno a Stavanger giunge 8º nel supertorneo Altibox Norway Chess dopo aver vinto con 7,5 punti su 9 l'evento blitz introduttivo che sostituisce il normale sorteggio.[27]Tra settembre e ottobre giunge 3º nella Coppa del Mondo battendo nella finalina il cinese Yu Yangyi per 4-2 dopo gli spareggi rapid.[28]

Alcune partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FIDE top 20 Juniors September 2009, su ratings.fide.com, 1º luglio 2009. URL consultato il 9 settembre 2009.
  2. ^ Maxime Vachier-Lagrave in Olimpbase
  3. ^ France in 42nd Chess Olympiad: Baku 2016 by OlimpBase
  4. ^ FIDE: Top 100 Players August 2016
  5. ^ MVL sostituisce Radjabov nei Candidati
  6. ^ My French Youth Championships by MVL chess
  7. ^ Fide News:European Blitz Championship 2010
  8. ^ Chess Daily News: VACHIER-LAGRAVE TOPS SPICE CUP
  9. ^ European Blitz Chess Championship 2012: Maxime Vachier-Lagrave takes gold medal
  10. ^ Standings London Chess Classic 2015, su londonchessclassic.com. URL consultato il 7 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2017).
  11. ^ Hikaru Nakamura wins the 2016 Tradewise Gibraltar Masters, su gibraltarchesscongress.com. URL consultato il 7 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  12. ^ Risultati su sito ufficiale Fédération Française des Echecs
  13. ^ 44th Dortmund Sparkassen Chess-Meeting 2016 in TWIC
  14. ^ Biel International Chess Festival sito ufficiale: Masters Challenge results Archiviato il 27 luglio 2016 in Internet Archive.
  15. ^ Magistrale victoire de Maxime Vachier-Lagrave !
  16. ^ Classifica FIDE Grand Prix Series Sharjah 2017 in Chess-Results
  17. ^ Aktuelle Tabelle 1. Bundesliga, Saison 2016/17
  18. ^ TOP 12 France / French Team Championship TOP 12 in Chess-Results
  19. ^ Vachier-Lagrave vince la Sinquefield CUP 2017!, su scacchierando.it. URL consultato il 12 agosto 2017.
  20. ^ Tbilisi WC Semi TB: Ding Liren & Aronian triumph in Chess24
  21. ^ Risultati, Classifica e partite su Chess24
  22. ^ Standing 2018 Champions Showdown
  23. ^ Vishy! MVL! Abdumalik!
  24. ^ (EN) "Trophée Napoléon": Maxime Vachier-Lagrave wins match against Jorden van Foreest, su en.chessbase.com. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  25. ^ Alle vittorie nella sezione rapid, 9 turni, sono stati assegnati 2 punti
  26. ^ (EN) Côte d'Ivoire Rapid & Blitz: Magnus triumphs, su en.chessbase.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  27. ^ Altibox Norway Chess 2019
  28. ^ (EN) Radjabov Wins FIDE Chess World Cup, Vachier-Lagrave Comes 3rd, su chess.com. URL consultato il 4 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1397155286583387180001