Maxime Vachier-Lagrave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maxime Vachier-Lagrave
Maxime Vachier-Lagrave, 2016-07.jpg
Maxime Vachier-Lagrave nel 2016
Nazionalità Francia Francia
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Ranking 2760 punti Elo (marzo 2021), nel mondo 12º
Best ranking 2819 punti Elo (agosto 2018), nel mondo 2º
Squadra Marseille Migraines (PCL)
Carriera
Squadre di club
2014-2016Obiettivo Risarcimento Padova Italia Italia
2016-2017Clichy Francia Francia
2017-2020OSG Baden Baden Germania Germania
Palmarès
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Semifinalista - Chanty-Mansijsk 2019
Bronzo Semifinalista - Tbilisi 2017
Bronzo Semifinalista - Tromsø 2013
Transparent.png Campionati del Mondo Giovanili
Oro Campionato del Mondo under20 - Puerto Madryn 2009
Argento Campionato del Mondo under14 - Halkidiki 2003
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Semifinalista - Tbilisi 2017
Bronzo Semifinalista - Tromsø 2013
Transparent.png Campionati europei
Oro Campionato europeo Blitz - Varsavia 2010
Oro Campionato europeo Blitz - Varsavia 2012
Transparent.png Campionati francesi
Oro Campionato francese assoluto - Pau 2012
Oro Campionato francese assoluto - Caen 2011
Oro Campionato francese assoluto - Aix-les-Bains 2007
Oro Campionato francese under20 - Reims 2004
Oro Campionato francese under16 - Hyères 2002
Oro Campionato francese under12 - Pau 2000
Oro Campionato francese under10 - Romans-sur-isere 1999
Oro Campionato francese under8 - Montlucon 1997
Oro Campionato francese per club - Chartres 2017
Oro Campionato francese per club - Drancy 2016
Argento Campionato francese under18 - Grand-Bornand 2003
Bronzo Campionato francese assoluto - Chartres 2005
Italy looking like the flag.svg Campionati italiani
Oro Campionato italiano per club - Condino 2014
Oro Campionato italiano per club - Civitanova Marche 2015
Transparent.png Campionati tedeschi
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2017
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2018
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2019
Oro Campionato tedesco per club - Berlino 2020
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2020

Maxime Vachier-Lagrave (Nogent-sur-Marne, 21 ottobre 1990) è uno scacchista francese, Grande maestro.

Ha raggiunto il titolo di Grande Maestro nel 2005, all'età di 14 anni e 4 mesi. È stato tra i primi cinque under 20 della sua generazione, superando la quota dei 2700 punti Elo a 18 anni. Dal 2016 è stabile nella top 10 della classifica mondiale FIDE.[1]

Ha vinto per tre volte il campionato francese, ha partecipato a sei Olimpiadi degli scacchi con la nazionale francese e ha preso parte al ciclo mondiale partecipando al Torneo dei candidati 2020-2021.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili: Campione francese juniores a soli 13 anni[modifica | modifica wikitesto]

1997

Campione francese U-8 a Montluçon[2]

1999

Campione francese U-10 a Romans-sur-Isère

2000

Campione francese U-12 a Pau

2002

Campione francese U-16 a Hyères, all'età di 11 anni.

Maxime Vachier-Lagrave

2003

Vicecampione francese U-18 a Grand-Bornand, all'età di 12 anni; 2º nel campionato del mondo U-14 di Halkidiki.

2004

Campione francese U-20 a Reims con 8/9, all'età di 13 anni; 3º nel campionato di Parigi, con 6,5/9, prima norma di GM; 1º nel torneo NAO GM, con una performance Elo di 2605.

Primi tornei da Grande Maestro[modifica | modifica wikitesto]

2005

Secondo nel torneo di Évry a febbraio, terza norma di Grande Maestro; 3º nel campionato francese di Chartres.

2006

Quinto nel campionato francese di Besançon; 6º nell'open "Aeroflot" di Mosca, con 6/9.

2007

Secondo-quinto nel torneo di Wijk aan Zee-B, con 8/13; vince il campionato francese dopo aver battuto Vladislav Tkačëv allo spareggio.

Super GM a 18 anni[modifica | modifica wikitesto]

2009

A luglio vince il torneo internazionale di Biel, sezione Grandi Maestri, con 6/10, davanti ad Aleksandr Morozevič e Vasyl' Ivančuk; in novembre vince con 10/13 il Campionato del mondo juniores (under-20) di Puerto Madryn, per spareggio tecnico su Sjarhej Žyhalka.

2010

A dicembre vince a Varsavia il Campionato europeo Blitz.[3]

2012

A ottobre vince a Saint Louis la Spice Cup.[4]; a dicembre vince per la seconda volta il Campionato europeo Blitz.[5]

2013

A luglio vince il torneo internazionale di Biel.

2014

A maggio vince il Campionato italiano di scacchi a squadre con la squadra padovana dell'Obiettivo Risarcimento; a luglio vince il torneo internazionale di Biel.

2015

A luglio vince il torneo internazionale di Biel; a maggio vince per la seconda volta il Campionato italiano di scacchi a squadre con la squadra padovana dell'Obiettivo Risarcimento; in dicembre 1º-3º nel torneo London Chess Classic, battuto negli spareggi rapidi da Magnus Carlsen.[6]

Dortmund: il primo Super Torneo in bacheca[modifica | modifica wikitesto]

Maxime Vachier-Lagrave vittorioso a Dortmund

Nel 2016 arriva secondo al Gibraltar Chess Festival, battuto agli spareggi rapid da Hikaru Nakamura[7]; a giugno vince con la squadra di Clichy il Campionato francese a squadre (French Team Championships Top 12 2016) giocando in prima scacchiera.[8]

Nel luglio del 2016 vince il torneo Torneo di scacchi di Dortmund con 5,5 punti su 7 disponibili[9]; a luglio durante il Torneo scacchistico internazionale di Biel ha vinto l'incontro Masters Challenge (disputato in partite sia rapide che classiche) per 8.5 - 3.5, che lo ha visto confrontarsi con Pëtr Svidler[10]; a ottobre vince il Corsican Circuit, battendo in finale Viswanathan Anand.[11]

2017

A febbraio vince il 1º FIDE Grand Prix 2017 di Sharjah a pari merito con Aleksandr Griščuk e Şəhriyar Məmmədyarov totalizzando 5.5 punti[12]; in maggio vince il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden[13], e quello francese a squadre con il Clichy[14]; agosto vince la quinta edizione della Sinquefield Cup con 6 punti su 9 davanti al Campione del Mondo Magnus Carlsen e al già Campione Viswanathan Anand, entrambi a 5.5 punti[15]; a settembre è arrivato in semifinale della Coppa del Mondo, è riuscito a sconfiggere ed eliminare il tagiko Muhammad Khusenkhojaev, il russo Boris Gračëv, l'americano Aleksandr Lenderman, i russi Aleksandr Griščuk e Pëtr Svidler per poi venir eliminato dall'armeno Lewon Aronyan.[16]

2018

Tra gennaio e febbraio giunge 2º nel Tradewise Gibraltar Chess Festival dopo aver perso la finale degli spareggi rapidi contro Lewon Aronyan. In maggio vince ancora il Campionato tedesco a squadre con il OSG Baden-Baden .[17] In settembre vince a Saint Louis (Missouri) il Champions Showdown contro Samuel Shankland, match disputato con la variante Scacchi960, con il punteggio di 17,5-8,5.[18] In novembre a Shenzhen vince la 2ª edizione dello Shenzhen Chess Masters con 5,5 punti su 10, superando per spareggio tecnico Anish Giri e Ding Liren, nello stesso torneo ha battuto quest'ultimo interrompendo la sua striscia record imbattibilità più lunga a 100 partite.[19]

2019

A febbraio disputa a La Roche-sur-Yon un match amichevole contro il Grande Maestro olandese Jorden van Foreest denominato Trophée Napoléon in onore di Napoleone Bonaparte. Costituito da 2 partite blitz, 2 partite di scacchi 960, 1 partita di alla cieca e 2 partite giocate obbligatoriamente con l'apertura Napoleone, l'incontro ha visto prevalere il francese per 4½-2½.[20] In maggio a Abidjan in Costa d'Avorio giunge secondo a pari merito con Hikaru Nakamura nella prima tappa del Grand Chess Tour 2019. È stato un evento a cadenza rapid e blitz che lo ha visto chiudere a 23 su 36[21], tre punti e mezzo di svantaggio sul vincitore Magnus Carlsen. Il risultato gli da 9 punti nel Tour.[22] In giugno a Stavanger giunge 8º nel supertorneo Altibox Norway Chess dopo aver vinto con 7,5 punti su 9 l'evento blitz introduttivo che sostituisce il normale sorteggio.[23]Tra settembre e ottobre giunge 3º nella Coppa del Mondo battendo nella finalina il cinese Yu Yangyi per 4-2 dopo gli spareggi rapid.[24]

Il caso Candidati[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2019 Vachier-Lagrave suscitò l'attenzione dell'opinione pubblica scacchistica. Il giocatore francese non era riuscito a ottenere la qualificazione al Torneo dei candidati 2020-2021 per un soffio: era arrivato terzo al Fide Grand Prix 2019, terzo alla Coppa del Mondo del 2019 e secondo nella classifica elo dell'anno solare,[25] ma poteva ancora accedere al torneo con la wildcard. Tuttavia l'organizzatore, al quale per regolamento spettava la decisione finale, decise di invitare un altro giocatore della federazione russa, il giovane grande maestro russo Kirill Alekseenko, nonostante fossero già qualificati ai Candidati anche i suoi connazionali Jan Nepomnjaščij e Alexander Grischuk. Anch'egli infatti rientrava nei criteri di qualificazione tramite la wildcard messa a disposizione dalla FIDE.[26]

La decisione dell'organizzatore suscitò alcune polemiche, che puntavano il dito sulla federazione russa di scacchi,[27] mentre Vachier-Lagrave scrisse una lettera aperta a quest'ultima, che però non sortì alcun effetto.[28] Malgrado questa vicenda, circa due mesi dopo il giocatore francese riuscì a prendere parte al Torneo dei candidati soltanto a causa delle polemiche nate tra l'azerbaigiano Teymur Rəcəbov (che si era qualificato vincendo la Coppa del Mondo 2019) e la FIDE sulle misure intraprese dalla federazione internazionale per garantire la salute dei partecipanti dopo lo scoppio della Pandemia di COVID-19.[29] La rinuncia del grande maestro azerbaigiano alla partecipazione al torneo, fece prendere in considerazione l'invito al torneo di Vachier-Lagrave, che aveva la media elo più alta tra tutti coloro che erano rimasti esclusi dal campionato mondiale.[30]

Alla fine del girone d'andata del Torneo dei Candidati a Ekaterinburg, Vachier-Lagrave guidava sorprendentemente la classifica con 4,5 punti, a pari merito con Jan Nepomnjaščij, ma il torneo venne interrotto il 26 marzo 2020 a causa delle misure adottate dal governo russo contro il COVID-19, che con l'aggravarsi della situazione epidemica nel paese erano diventate più serrate.[31]

Da un girone all'altro dei Candidati[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scoppio della pandemia di COVID-19 Vachier-Lagrave torna a giocare a tavolino nel settembre del 2020, durante l'edizione speciale della Bundesliga a sole 8 squadre, vinta con il club dell'OSG Baden-Baden.[32]

Nel 2021 in gennaio partecipa alla 83ª edizione del Tata Steel, ma chiude con un deludente penultimo posto,[33] in marzo partecipa al Magnus Carlsen Invitational 2021, torneo rapid online, dove viene eliminato ai quarti di finale dal vincitore del torneo Anish Giri.[34] In aprile viene completato il Torneo dei candidati, che il francese chiude al 2º posto con 8 su 14, ½ in meno del vincitore Jan Nepomnjaščij.[35]

Stile di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore votato all'attacco, è un grande esperto della siciliana Najdorf e della difesa Grünfeld, che gioca rispettivamente contro 1.e4 e contro 1.d4.[36]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi degli scacchi[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2006 e il 2016 ha partecipato alle Olimpiadi degli scacchi sempre in 1ª scacchiera, ottenendo il risultato di 18 vittorie, 37 patte e 6 sconfitte.[37][38]

Elo e ranking[modifica | modifica wikitesto]

Ha raggiunto il massimo rating FIDE nell'agosto 2016 con 2819 punti Elo (2º al mondo e 1º in Francia).[39]

Alcune partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Vachier-Lagrave, Maxime - Top Lists Record, su ratings.fide.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  2. ^ My French Youth Championships by MVL chess
  3. ^ Fide News:European Blitz Championship 2010
  4. ^ Chess Daily News: VACHIER-LAGRAVE TOPS SPICE CUP
  5. ^ European Blitz Chess Championship 2012: Maxime Vachier-Lagrave takes gold medal
  6. ^ Standings London Chess Classic 2015, su londonchessclassic.com. URL consultato il 7 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2017).
  7. ^ Hikaru Nakamura wins the 2016 Tradewise Gibraltar Masters, su gibraltarchesscongress.com. URL consultato il 7 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  8. ^ Risultati su sito ufficiale Fédération Française des Echecs
  9. ^ 44th Dortmund Sparkassen Chess-Meeting 2016 in TWIC
  10. ^ Biel International Chess Festival sito ufficiale: Masters Challenge results Archiviato il 27 luglio 2016 in Internet Archive.
  11. ^ Magistrale victoire de Maxime Vachier-Lagrave !
  12. ^ Classifica FIDE Grand Prix Series Sharjah 2017 in Chess-Results
  13. ^ Aktuelle Tabelle 1. Bundesliga, Saison 2016/17
  14. ^ TOP 12 France / French Team Championship TOP 12 in Chess-Results
  15. ^ Vachier-Lagrave vince la Sinquefield CUP 2017!, su scacchierando.it. URL consultato il 12 agosto 2017.
  16. ^ Tbilisi WC Semi TB: Ding Liren & Aronian triumph in Chess24
  17. ^ Risultati, Classifica e partite su Chess24
  18. ^ Standing 2018 Champions Showdown
  19. ^ Vishy! MVL! Abdumalik!
  20. ^ (EN) "Trophée Napoléon": Maxime Vachier-Lagrave wins match against Jorden van Foreest, su en.chessbase.com. URL consultato il 20 febbraio 2019.
  21. ^ Alle vittorie nella sezione rapid, 9 turni, sono stati assegnati 2 punti
  22. ^ (EN) Côte d'Ivoire Rapid & Blitz: Magnus triumphs, su en.chessbase.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  23. ^ Altibox Norway Chess 2019
  24. ^ (EN) Radjabov Wins FIDE Chess World Cup, Vachier-Lagrave Comes 3rd, su chess.com. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  25. ^ Tra i primi 11 giocatori della lista FIDE di gennaio 2020, quelli non già qualificati erano Anish Giri, Maxime Vachier-Lagrave, Şəhriyar Məmmədyarov, Viswanathan Anand, Lewon Aronyan e Wesley So. È stata fatta la media dei punteggi Elo da febbraio 2019 a gennaio 2020, ed è risultata più alta quella di Anish Giri con 2 782,33 punti Elo, Vachier-Lagrave aveva la media di 2 776,25.
  26. ^ (EN) Andrey Filatov: Kirill Alekseenko to Get Wild Card from Organizer of FIDE Candidates Tournament, su ruchess.ru. URL consultato il 1º marzo 2021.
  27. ^ (EN) MVL makes wild card appeal as Alekseenko chosen, su chess24.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  28. ^ (EN) Alekseenko's Candidates Participation Confirmed As MVL Appeals With Open Letter, su chess.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  29. ^ (EN) Radjabov withdraws from Candidates, Vachier-Lagrave to jump in, su en.chessbase.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  30. ^ Teimour Radjabov to be replaced by Maxime Vachier-Lagrave in the Candidates Tournament, su fide.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  31. ^ Dario Mione, Torneo dei Candidati sospeso al giro di boa, su messaggeroscacchi.it, 26 marzo 2020. URL consultato il 1º marzo 2021.
  32. ^ (EN) Back on board!, su mvlchess.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  33. ^ (EN) 83rd Tata Steel Chess 2021, su theweekinchess.com. URL consultato il 1º marzo 2021.
  34. ^ (EN) Carlsen, Giri, So and Nepomniachtchi reach semis of the Magnus Carlsen Invitational, su en.chessbase.com. URL consultato il 1º aprile 2021.
  35. ^ (EN) Crosstable, su en.candidates-2020.com. URL consultato il 27 aprile 2021.
  36. ^ (EN) Young Superstars: Maxime Vachier-Lagrave, su chess.com. URL consultato il 1º aprile 2021.
  37. ^ Maxime Vachier-Lagrave in Olimpbase
  38. ^ France in 42nd Chess Olympiad: Baku 2016 by OlimpBase
  39. ^ FIDE: Top 100 Players August 2016

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1397155286583387180001