Jermuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jermuk
comune
Ջերմուկ
Jermuk – Stemma
Jermuk – Veduta
Localizzazione
StatoArmenia Armenia
ProvinciaVayots Dzor
Territorio
Coordinate39°50′30.12″N 45°40′19.92″E / 39.8417°N 45.6722°E39.8417; 45.6722 (Jermuk)
Altitudine2 080 m s.l.m.
Superficie55,14 km²
Abitanti6 267 (2008)
Densità113,66 ab./km²
Altre informazioni
LingueArmeno
Cod. postale3701–3704
Prefisso+374 (287)
Fuso orarioUTC+4
Cartografia
Mappa di localizzazione: Armenia
Jermuk
Jermuk
Sito istituzionale

Jermuk o Dzhermuk (in armeno: Ջերմուկ) è una città montana dell'Armenia, nella provincia di Vayots Dzor, a 173 km a sud-est di Erevan. Il fiume Arpa sgorga da una risorgiva a monte della città e l'attraversa scorrendo in un profondo canyon. La città è circondata dalle montagne di Vayots Dzor, Vardenis e Syunik di 2500 - 3000 metri, coperte da foreste alpine. La catena montana del Zangezur inizia qui. Le foreste di Jermuk sono costituite da querce e carpini, con sottoboschi di rosa canina, pere selvatiche, prugne e ginepro. La fauna è fondamentalmente costituita da orsi, volpi, lepri e tassi. Le temperature medie sono: +0.4 °C in primavera, +15,3 °C d'estate, +4,9 °C d'autunno e - 9 °C d'inverno con un minimo di -35 °C ed una massima di 32 °C. La precipitazione media annua è di 800 mm.

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Jermuk è piena di sorgenti calde naturali e l'origine etimologica del nome “Jermuk” va fatta risalire al termine armeno “ջերմուկ” che può essere interpretato come “sorgente calda”. Il sito è citato dallo storico Stefano Orbelian nel XII secolo ma le mura ciclopiche della fortezza e i resti della chiesa dell'VIII secolo dimostrano che l'origine del luogo, prossimo alle sorgenti termali, è molto più remoto. Le acque termali erano usate dalla popolazione e dai Principi di Siunik come dimostrano i resti delle piscine termali restaurate nel 1860 durante il periodo zarista, da Georg Khanagyan, ed oggi considerate monumenti storici. I primi studi scientifici su Jermuk risalgono al 1830 per merito dell'ingegnere e geologo russo G. Voskoboynikov che avviò lo studio del territorio e delle caratteristiche delle acque di Jermuk. Le sue osservazioni furono pubblicate nel 1831 (Mountain Magazine) e nel 1855 (Caucasian Calendar). L'attuale assetto della città risale al 1940, con la costruzione della prima struttura di cura. Il primo Piano Regolatore è stato redatto nel 1945 (architetto Msryan). Il Piano è stato aggiornato nel 1952 (architetto Manukyan) e ridefinito nel 1960-62 nell'attuale assetto della città`.

La città[modifica | modifica wikitesto]

Jermuk è una cittadina turistica di cure termali e di sport invernali con una buona dotazione alberghiera e di centri di cura. La città è dotata di un piccolo aeroporto turistico con una pista da 1500 m. Una seggiovia sale a 2400 m. e le piste di sci scendono fino alla città. Numerosi laghi artificiali arricchiscono il centro urbano e una cascata di 70 m. scorre dalla quota dell'abitato al fondo del canyon del fiume Arpa. Nei pressi della città, a 10 km ad ovest, è situato il monastero di Gndevank (Գնդեվանք) (X-XIII secolo). Oltre alle strutture ricettive, sia di cura che alberghiere, sono presenti attività produttive, di cui la principale è lo stabilimento “Jermuk” di imbottigliamento dell'acqua minerale, distribuita in Armenia e all'estero. La popolazione è in calo rispetto al censimento del 1989, quando contava circa 9.000 abitanti.

Manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno, ad agosto, ha luogo il torneo internazionale di scacchi FIDE Grand Prix Jermuk.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN138561076 · LCCN (ENn99265158