Karl Alexander Müller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Karl Alexander Müller
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la fisica 1987

Karl Alexander Müller (Basilea, 20 aprile 1927Zurigo, 9 gennaio 2023[1]) è stato un fisico svizzero, vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1987.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi nel 1958 all'Istituto federale svizzero di tecnologia, Müller fu lo scopritore, assieme a Johannes Georg Bednorz, dei primi materiali superconduttori ad alta temperatura. Una fase di La-Sr-Cu-O da loro studiata rivelò possedere una temperatura critica di circa 35 K (-238 °C). Sino a quel momento la temperatura critica più alta che si era riusciti ad ottenere era di 23 K.

Per tale scoperta, avvenuta nel 1986 all'IBM di Zurigo, Müller venne insignito, assieme al collega, del premio Nobel per la fisica nel 1987.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua carriera, Müller vinse numerosi premi, tra cui:

Laurea Honoris Causa (1987, qualche mese prima dell'assegnazione del Premio Nobel) - nastrino per uniforme ordinaria Laurea Honoris Causa (1987, qualche mese prima dell'assegnazione del Premio Nobel)
— Università di Pavia
Premio Nobel per la Fisica - nastrino per uniforme ordinaria Premio Nobel per la Fisica
— 1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gegen den Strom schwimmen. In: Universität Zürich, 17. Januar 2023.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4162149068577265730009 · ISNI (EN0000 0001 0918 9493 · LCCN (ENn80105168 · GND (DE128792450 · BNF (FRcb12358318t (data) · J9U (ENHE987007347362805171 · NSK (HR000100759 · CONOR.SI (SL34451811 · WorldCat Identities (ENlccn-n80105168