Pavel Alekseevič Čerenkov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pavel Alekseevič Čerenkov (1958)
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la fisica 1958

Pavel Alekseevič Čerenkov (in russo, Павел Алексеевич Черенков; Novaja Čigla, 28 luglio 1904Mosca, 6 gennaio 1990) è stato un fisico sovietico.

Fu lo scopritore della radiazione elettromagnetica detta, dal suo cognome, radiazione di Čerenkov: essa si origina quando una particella carica attraversa un dielettrico ad una velocità superiore a quella che la luce ha all'interno di quel dielettrico.

Se il dielettrico è trasparente (liquido, vetro, plastica) la radiazione di Čerenkov può provocare fenomeni luminosi (effetto di Čerenkov). Caso tipico: l'acqua diventa azzurrina intorno ai reattori nucleari detti "a piscina".

Sulla radiazione e sull'effetto Čerenkov sono basati i contatori che permettono la rilevazione di particelle elementari dotate di elevata energia. Perciò questi apparecchi sono di grande utilità per l'analisi dei raggi cosmici e dei fasci di particelle prodotti dagli acceleratori.

Čerenkov giunse alla sua scoperta con una serie di esperimenti iniziati a Mosca nel 1934, all'istituto di fisica dell'Accademia delle scienze dell'Unione Sovietica.

Nel 1937 i suoi colleghi Il'ja Michajlovič Frank e Igor' Evgen'evič Tamm ne diedero l'interpretazione teorica. Per tale ragione, nel 1958 Čerenkov divise con essi il Premio Nobel per la fisica.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Eroe del Lavoro Socialista - nastrino per uniforme ordinaria Eroe del Lavoro Socialista
— 1984
Ordine di Lenin - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin
— 1984

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74665424 · ISNI (EN0000 0001 1071 1824 · LCCN (ENn84084374 · GND (DE119543672