Alain Aspect

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alain Aspect
Premio Wolf Premio Wolf per la fisica 2010
Premio Herbert-Walther-Preis fisica 2012
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la fisica 2022

Alain Aspect (Agen, 15 giugno 1947) è un fisico francese, insignito del Premio Nobel per la fisica nel 2022.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fisico sperimentale, si è interessato lungo tutto l'arco della carriera a situazioni nelle quali le predizioni della meccanica quantistica sono molto lontane dall'intuizione. Insegnante reputato, è impegnato nella diffusione della scienza verso il grande pubblico e nel dialogo con gli industriali.

Nel 1982, all'Università di Parigi, condusse esperimenti di successo, ai quali deve la notorietà, sulla correlazione quantistica fra particelle, verificando la violazione delle disuguaglianze di Bell. Tali lavori hanno permesso fra l'altro di definire il vecchio dibattito tra Albert Einstein e Niels Bohr sui fondamenti della meccanica quantistica.[1]

È direttore di ricerca al CNRS (la maggior organizzazione di ricerca pubblica in Francia), professore all'École polytechnique, membro dell'Accademia delle scienze francese, Medaglia d'Oro del CNRS nel 2005 e vincitore del Premio Wolf nel 2010 per le sue ricerche nell'ambito dell'ottica quantistica e della fisica atomica, nonché del Premio Balzan nel 2013.[2]

Nel 2022 ha vinto il Premio Nobel per la fisica con John Clauser e Anton Zeilinger per i citati esperimenti con fotoni entangled realizzati negli anni 80, come detto nella motivazione: "facendo da pioniere all'informatica quantistica".[3]

Opere bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

Alain Aspect all'École polytechnique (2022).
  • (EN) A. Aspect, « Proposed experiment to test separable hidden-variable theories » dans Physics Letters, 54A, N.2, pp. 117–118 (1975)
  • (EN) A. Aspect, « Proposed experiment to test nonseparability of quantum mechanics » dans Physical Review D, Vol. 14, N. 8, pp. 1944–1951 (1976)
  • (EN) A. Aspect, P. Grangier, G. Roger, « Experimental realization of Einstein-Podolsky-Rosen-Bohm Gedankenexperiment: A new violation of Bell's inequalities », dans Physical Review Letters, Vol. 49, N. 2, {pp. 91–94 (1982)
  • (EN) A. Aspect, J. Dalibard, G. Roger, « Experimental Test of Bell's Inequalities Using Time-Varying Analyzers », dans Physical Review Letters, Vol. 49, Iss. 25, pp. 1804–1807 (1982)
  • (FR) A. Aspect, R. Balian, G. Bastard, J.P. Bouchaud, B. Cabane, F. Combes, T. Encrenaz, S. Fauve, A. Fert, M. Fink, A. Georges, J.F. Joanny, D. Kaplan, D. Le Bihan, P. Léna, H. Le Treut, J-P Poirier, J. Prost et J.L. Puget, Demain la physique, (Odile Jacob, 2009) ISBN 9782738123053

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— 2014[4]
Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito (Francia)
— 2011
Commendatore dell'Ordine delle Palme accademiche (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine delle Palme accademiche (Francia)
— 2011
Medaglia della città di Parigi (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia della città di Parigi (Francia)
— 2011[5]

Onorificenze accademiche[modifica | modifica wikitesto]

Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università di Montréal
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università Nazionale Australiana
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università Heriot-Watt
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università di Glasgow
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università di Haifa
Docteur honoris causa - nastrino per uniforme ordinaria Docteur honoris causa
— Università della città di Hong Kong

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN25790958 · ISNI (EN0000 0001 2124 9428 · ORCID (EN0000-0003-0094-5584 · LCCN (ENno97026870 · GND (DE133391388 · BNF (FRcb12408578c (data) · J9U (ENHE987007461397405171 · WorldCat Identities (ENlccn-no97026870