Ben Mottelson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ben Roy Mottelson, nome completo Benjamin (Chicago, 9 luglio 1926), è un fisico statunitense naturalizzato danese, vincitore, insieme a Aage Niels Bohr e James Rainwater, del premio Nobel per la fisica nel 1975, per «la scoperta del collegamento tra moto collettivo e moto delle particelle nei nuclei atomici e lo sviluppo della teoria della struttura del nuclei atomici basato su questo collegamento».[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Mottelson nasce a Chicago e consegue il diploma alla Lyons Township High School di La Grange (Illinois). Si laurea alla Purdue University di West Lafayette (Indiana), nel 1947, e completa gli studi di dottorato in fisica nucleare ad Harvard (1950).

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Si trasferisce all'Istituto di fisica nucleare (oggi Niels Bohr Institutet) di Copenaghen, in Danimarca. Resta nella capitale danese e nel 1957 diviene professore presso il Nordisk Institut for Teoretisk (Atom)fysik (Nordita), Istituto nordico per la fisica teorica, fondato nello stesso anno. Nel 1971 viene naturalizzato cittadino danese.

Mottelson è membro del Board of Sponsors del Bulletin of the Atomic Scientists.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per la fisica nel 1975, nobelprize.org. URL consultato il 1º dicembre 2008.
  2. ^ (EN) Board of Sponsors - Bulletin of the Atomic Scientists, thebulletin.org. URL consultato il 1º dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20351565 · ISNI (EN0000 0001 2123 3194 · LCCN (ENn85265238 · GND (DE113163835 · BNF (FRcb15892584t (data)