Frank Wilczek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frank Wilczek (New York, 15 maggio 1951) è un fisico statunitense, vincitore del premio Nobel del 2004.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New York da padre polacco e madre italiana, la famiglia della madre è originaria di Sant'Angelo dei Lombardi. [1]

Nel 1970 si è laureato in matematica all'Università di Chicago, nel 1972 ha ottenuto il Master in matematica e nel 1974 il PhD in fisica, entrambi all'Università di Princeton.

Nel 1973, lavorando insieme a David Gross, è giunto alla scoperta della libertà asintotica, importante avanzamento per una più approfondita comprensione della cromodinamica quantistica (QCD), che ha permesso di completare il quadro del Modello standard, la teoria di riferimento delle interazioni fondamentali. Per tali studi ha ricevuto, unitamente a Gross e Hugh David Politzer, il premio Nobel per la fisica nel 2004.

Ricopre la cattedra di Herman Feshbach Professor of Physics al Massachusetts Institute of Technology

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank Wilczek, La musica del vuoto, 2007, Di Renzo Editore
  • David Gross, L'universo affascinante - La futura rivoluzione nella fisica, 2006, Di Renzo Editore
  • Frank Wilczek, La leggerezza dell'essere. La massa, l'etere e l'unificazione delle forze, 2009, Giulio Einaudi Editore

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

(articoli in formato.pdf)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il ‘Nobel’ Wilczek sarà al "De Sanctis". URL consultato il 20 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN84241989 · LCCN: (ENn86010219 · ISNI: (EN0000 0001 0920 2854 · GND: (DE131653369 · BNF: (FRcb12978658b (data)