Robert Laughlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert Laughlin (1998)
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la fisica 1998

Robert Betts Laughlin (Visalia, 1º novembre 1950) è un fisico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore di fisica e fisica applicata alla Stanford University, nel 1998 è stato premiato, insieme a Horst L. Störmer e Daniel Tsui, col premio Nobel per la fisica per la spiegazione dell'effetto Hall quantistico frazionario.

Laughlin è nato a Visalia, California (USA). Ottenne un B.A. in fisica all'Università della California a Berkeley nel 1972. Ottenne il Ph.D in fisica nel 1979 al Massachusetts Institute of Technology. Nel periodo 2004-2006 è stato presidente del KAIST, a Daejeon, nella Corea del sud.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 ha pubblicato: A Different Universe: Reinventing Physics from the Bottom Down (Un Universo diverso. Reinventare la fisica da cima a fondo), libro divulgativo nel quale ha criticato le teorie riduzioniste in favore delle teorie emergentiste.

Nel libro, Laughlin assume alcune posizioni significative, esprimendo serie critiche nei confronti dell'informatica quantistica, delle nanotecnologie e della teoria delle stringhe. Su quest'ultima ha affermato: «Lontana dall'essere una magnifica speranza tecnologica per un più grande futuro, la teoria delle stringhe è la tragica conseguenza di una linea di pensiero obsoleta».[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ String theory: Is it science's ultimate dead end?  (articolo su The Observer, 2006)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN5216155 · ISNI: (EN0000 0001 1036 3962 · LCCN: (ENn2004018752 · GND: (DE133492044 · BNF: (FRcb150571523 (data)