Georges Charpak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Georges Charpak (Dabrowica, 1º agosto 1924Parigi, 29 settembre 2010) è stato un fisico polacco, naturalizzato francese nel 1946.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I genitori furono Maurice Charpak e Anna Szapiro, entrambi polacchi di origine ebraica. Nel 1931 la famiglia si trasferì a Parigi.

Charpak fece parte della resistenza antinazista; catturato, venne internato nel campo di concentramento di Dachau.

Dopo la guerra si laureò a Parigi in ingegneria mineraria nel 1948, specializzandosi poi in fisica nucleare sperimentale nel 1954.

Viene ricordato soprattutto per i suoi contributi ai rivelatori di particelle negli acceleratori, grazie alla sua camera proporzionale a multifili, un sistema semplice ed economico di rivelazione introdotto nel 1968.

Dal 1959 al 1991 lavorò al CERN di Ginevra. Dal 1984 fu inoltre titolare della cattedra Frédéric Joliot-Curie dell'École supérieure de physique et de chimie industrielles de la ville de Paris.

Per i suoi contributi ai rilevatori di particelle è stato insignito del premio Nobel per la fisica nel 1992.

Nel 1989 fondò la società Biospace med, specializzata in imaging biomedico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36905072 · ISNI (EN0000 0001 1490 0235 · LCCN (ENnr94008494 · GND (DE119208636 · BNF (FRcb12335513h (data) · WorldCat Identities (ENnr94-008494