Julian Weigl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julian Weigl
Julian Weigl 6743.jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 187 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Borussia Dortmund
Carriera
Giovanili
2006-2010 Rosenheim 1860
2010-2013 Monaco 1860
Squadre di club1
2013-2014 Monaco 1860 II 23 (0)
2014-2015 Monaco 1860 38 (0)[1]
2015- Borussia Dortmund 61 (0)
Nazionale
2013-2014 Germania Germania U-19 4 (0)
2014-2015 Germania Germania U-20 10 (1)
2015- Germania Germania U-21 5 (0)
2016- Germania Germania 1 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 settembre 2017

Julian Weigl (Bad Aibling, 8 settembre 1995) è un calciatore tedesco, centrocampista del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista centrale, abilissimo nel recuperare palloni e nel dettare il cambio di ritmo dell'azione. Ha una strepitosa visione di gioco e riesce a trovare linee di passaggio degne dei migliori interpreti del suo ruolo.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia nelle giovanili del Monaco 1860 per poi debuttare in prima squadra nella Zweite Liga il 14 febbraio 2014, nella partita contro l'FC Ingolstadt 04 persa 2-0.

Nella stagione successiva, il 4 agosto seguente, indossa per la prima volta la fascia da capitano a quasi 19 anni, nella partita persa 3-2 contro il FC Kaiserslautern, risultando così il più giovane capitano di sempre nella storia del club.

Borussia Dortmund[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2015 passa per 2.5 milioni al Borussia Dortmund firmando un contratto quadriennale. Debutta il 30 luglio 2015 nell'andata del terzo turno preliminare di Europa League contro il Wolfsberger.[2] Con le sue ottime prestazione diventa uno dei pilastri della squadra risultando il giocatore più presente alla fine della stagione. Conclude l'anno con 51 presenze e 0 gol.

Inizia la sua seconda stagione in giallonero con la prima presenza nella supercoppa di Germania persa 2-0 contro il Bayern Monaco. Il 14 settembre 2016 trova la prima presenza il Champions League nella vittoria esterna per 6-0 sul campo del Legia Varsavia. Il 18 ottobre trova il primo gol in carriera, in Champions League e con i gialloneri nella trasferta vinta 2-1 contro lo Sporting Lisbona. L'11 aprile 2017, alla vigilia della partita di Champions League contro il Monaco, un'esplosione investe il pullman su cui viaggiavano lui e la sua squadra.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 è stato convocato dalla Nazionale Under-20 tedesca per disputare i Mondiali di categoria.

Il 3 settembre 2015, debutta con la Nazionale Under-21 tedesca in un amichevole contro la Danimarca.

Il 12 maggio 2016, viene pre convocato dal C.T. Löw, entrando nella lista di 27 giocatori della Nazionale tedesca per la fase finale dell'Europeo.

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 settembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
feb. giu.2014 Germania Monaco 1860 ZL 14 0 CG 0 0 - - - - - - 14 0
2014-2015 ZL 24+1[4] 0+0 CG 1 0 - - - - - - 26 0
Totale Monaco 1860 38+1 0 1 0 - - - - 40 0
2015-2016 Germania Borussia Dortmund BL 30 0 CG 5 0 UEL 16 0 - - - 51 0
2016-2017 BL 30 0 CG 3 0 UCL 9 1 SG 1 0 43 1
2017-2018 BL 1 0 CG 0 0 UCL 0 0 SG 0 0 1 0
Totale Borussia Dortmund 61 0 8 0 25 1 1 0 95 1
Totale carriera 100 0 9 0 25 1 1 0 135 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Borussia Dortmund: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 39 (0) compreso lo spareggio retrocessione della Zweite Liga.
  2. ^ a b I migliori talenti del calcio mondiale: Julian Weigl, SpazioCalcio.it, 15 aprile 2016.
  3. ^ (DE) LÖW STREICHT BELLARABI, BRANDT, REUS UND RUDY, dfb.de, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  4. ^ Nello spareggio retrocessione della Zweite Liga.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Julian Weigl, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Julian Weigl, su Soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata