Joe Swanson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph "Joe" Swanson
Joe Swanson.png
Joe Swanson nell'episodio Affari interni
Lingua orig.Inglese
AutoreSeth MacFarlane
Voce orig.Patrick Warburton
Voce italianaEdoardo Nordio
SessoMaschio

Joseph "Joe" Swanson è, nella serie televisiva a cartoni animati de I Griffin, un vicino di casa degli stessi Griffin e, in particolare, un grande amico di Peter. In originale viene doppiato dall'attore Patrick Warburton, mentre in Italia da Edoardo Nordio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Non è chiaro quale sia il suo grado: di solito dice di essere un semplice agente, ma quando compaiono i colleghi sembra essere in una posizione di comando rispetto a loro. È sposato con Bonnie Swanson e ha due figli, Kevin Swanson e la piccola Susie. Egli risulta affabile e gradito a tutti; è considerato un eroe, e ciò in passato contribuiva ad attirare su di lui una certa invidia da parte di Peter Griffin, anche se col tempo ne diventa un grande amico, nonché parte integrante del suo gruppo, di cui fanno parte anche Cleveland e Quagmire. Ad esempio, nell'episodio Olimpiadi e dintorni della terza stagione, Joe vince le Olimpiadi per disabili proprio grazie a Peter, che gli mette degli steroidi nell'acqua.

È un ottimo poliziotto, pur essendo diventato paraplegico in seguito a una caduta da un tetto. Infatti, nel primo episodio in cui appare, in un tipico flashback surreale della serie, lo si vede lottare sul tetto di un orfanotrofio la notte di Natale, mentre cerca di impedire al Grinch di rubare dei giocattoli; ma il Grinch, lanciandogli uno schettino sotto un piede, lo fa cadere, per cui i danni conseguenti sulla colonna vertebrale lo rendono paraplegico. Rivela più tardi nella serie che in realtà fu un criminale chiamato Bobby Briggs a causargli l'infortunio, sparandogli nelle gambe dopo aver scoperto che era un poliziotto in incognito (Joe era sotto copertura nel laboratorio di eroina di Briggs) in La vendetta di Joe. Nello stesso episodio, ammette anche che l'altra storia era una bugia. Oltre ad essere paraplegico, Joe soffre anche di disfunzione erettile, incontinenza urinaria e fecale, sempre forse a causa del colpo ricevuto. Nonostante questo, il suo handicap non gli impedisce di servire la comunità come poliziotto o in musical.

Joe si rivela spesso essere un personaggio molto simpatico. Ciononostante, mantiene un'aria seria, e in alcune occasioni mostra comportamenti aggressivi, nonché dei problemi di controllo della rabbia che spesso lo portano a scatti d'ira improvvisi. Ad esempio, in un episodio picchia il figlio Kevin in maniera così violenta, da doverlo mandare a vivere per un po' con una famiglia affidataria; in un altro episodio, invece, spara alla propria bistecca e poi punta la pistola sui propri amici, "colpevoli" di averlo preso in giro per non averla finita. Questi sfoghi sembrano contraddire la sua capacità di convivere con il proprio handicap e con l'essere preso in giro in proposito. In un altro episodio, grazie ad un trapianto di gambe, Joe torna a camminare. Questo cambierà il poliziotto, che lascia Bonnie e si fa nuovi amici più atletici; per questo, alla fine la moglie infuriata gli spara alla schiena, paralizzandolo di nuovo.

Nelle stagioni più recenti viene messo in evidenza più volte che sua moglie Bonnie prova un latente odio (alle volte persino palese) nei confronti del marito date le difficoltà che deve affrontare in quanto moglie di un disabile, che lei considera fin troppo stressanti; ciò la porta e essere fredda e distaccata nei confronti di Joe, non curandosi di lui, addirittura sperando nella sua morte.

In un episodio della quattordicesima stagione, rivela di avere sempre avuto un pessimo rapporto con il padre Bud che prendeva sempre in giro gli handicappati. Joe non rivelerà mai di esserlo diventato per timore della reazione del padre e si scambierà con Peter durante la sua permanenza a Quahog. Tuttavia, quando Peter si affezionerà a Bud, Joe non accetterà l'idea del trasferimento del padre in pianta stabile in casa sua e arriverà a litigare con il suo amico. Alla fine, però Bud rivelerà al figlio di essersi sempre comportato così contro gli handicappati perché aveva il timore che lui stesso potesse diventarlo e non avrebbe saputo come la sua famiglia lo avrebbe trattato. Joe spiegherà che nonostante l'handicap, ha una vita, un lavoro e una famiglia che lo amano e dopo anni, riuscirà finalmente a riappacificarsi con il padre. In un altro episodio, durante una corsa coi tori, finisce quasi completamente paralizzato e la moglie lo abbandona, salvo poi scoprire al termine dello stesso, che la quasi completa paralisi era dovuta al cellulare del dottor Hartman che era finito nel midollo spinale di Joe, poi rimosso. Inoltre , nelle recenti puntate Joe dimostra di essere affetto da una grave depressione che gli fa tentare il suicidio in parecchie occasioni.