Dalmata (razza canina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dalmata (cane))
Dalmata
2 yr old Dalmatian.jpg
Classificazione FCI - n. 153
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 3 Razze affini
Standard n. 153 del 14/04/1999 (en fr)
Nome originale Dalmata (Dalmatinac)
Tipo Compagnia, famiglia, adatto a vari tipi di addestramento
Origine Croazia Croazia
Altezza al garrese Maschio 56-61 cm
Femmina 54-59 cm
Peso ideale Maschio ca. 27-32 kg
Femmina ca. 24-29 kg
Razze canine

Il dalmata[1] è una razza canina croata. Appartiene al gruppo dei segugi e cani per pista di sangue. È anche un cane da compagnia di taglia media, dal caratteristico mantello bianco con macchie nere o marrone di 2-3 cm di diametro sul corpo, più piccole sulla testa e sugli arti.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Esemplare di dalmata a terra

In base a riferimenti scritti questi cani sono arrivati con le invasioni dei popoli slavi sulle coste sud-orientali. Più avanti nel tempo li troviamo molto più simili a quelli attuali, sulle tele di pittori fiamminghi del XVII secolo in veste di "cacciatori". Questo è il ruolo che il dalmata del passato ricopriva nell'ambito della società; se ne ha infatti notizia in molti scritti e opere pittoriche che li ritraggono sempre in scene di caccia.

Due sono i dipinti interessanti per comprendere la storia del dalmata: il primo, opera di un pittore minore genovese del XVII secolo, rappresenta una scena di caccia nella quale sono raffigurati quattro cani diversi fra cui due dalmata, uno dei quali in braccio a un bimbo, in segno affettuoso tipico della razza; l'altro dipinto è un affresco del XIV secolo che si trova nella cappella degli Spagnoli a Firenze, dipinto da Andrea Bonaiuti in un ciclo di dipinti che raffigura il potere ecclesiastico. Il quadro rappresenta un gruppo di frati con una tonaca bianca e nera tessuta di pelle d'ermellino.

Negli ultimi decenni il dalmata è diventato famoso per la diffusione e pubblicità che ne ha fatto la Walt Disney Company con il film La carica dei 101 e il sequel La carica dei 101 II - Macchia, un eroe a Londra.

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

In una puntata della trasmissione Alle falde del Kilimangiaro fu citata un'ipotesi sull'origine del nome della razza: "dalmata" perché il suo manto maculato ricordava il leopardo, simbolo della Dalmazia.

Salute[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei maggiori problemi di salute del dalmata è la propensione alla sordità congenita. L'8% dei cani di questa razza sono sordi da entrambe le orecchie e il 22% sono sordi da un orecchio.[2] La tiroidite autoimmune è piuttosto frequente in questa razza canina e affligge il 10.4% dei dalmata.[3] La displasia dell'anca è invece relativamente poco diffusa, colpendo solo il 4,6% di questi cani.[4]

I cani di razza dalmata sono anche predisposti geneticamente alla formazione di calcoli renali, per via di un difetto nel metabolismo dell'acido urico.[5] Tutti questi problemi hanno fatto registrare un crollo della popolazione di esemplari dalmata negli Stati Uniti: nel 1993 furono registrati 42.816 cani con l'American Kennel Club, mentre nel 2008 solo 983 cani furono registrati.[6]

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Il dalmata ha un carattere affettuoso, tranquillo e protettivo. È molto intelligente e giocherellone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.enci.it/documenti/standard/153.pdf
  2. ^ Strain, George M "Breed-Specific Deafness Prevalence In Dogs" Louisiana State University Retrieved February 08 2010
  3. ^ http://www.offa.org/thystatbreed.html
  4. ^ http://www.offa.org/hipstatbreed.html
  5. ^ Observations Concerning The Causes Of The Excess Excretion Of Uric Acid In The Dalmatian Dog
  6. ^ AKC registrations continue to decline - DVM

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani