Falce (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La falce in araldica è simbolo di lavoro operoso, nella sua veste di strumento agricolo, ma anche di punizione perché Zaccaria disse che la falce che aveva visto serviva a punire i ladri ed i falsi testimoni. La falce è stata spesso assunta nello stemma da chi aveva fatto in un solo giorno grande strage di infedeli.[1]

Posizione araldica ordinaria[modifica | modifica wikitesto]

La falce si rappresenta con il manico a sinistra e la lama posta in alto e rivolta a destra.

Attributi araldici[modifica | modifica wikitesto]

Manicata è la falce con il manico di smalto diverso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. di Crollalanza, Enciclopedia araldico-cavalleresca pag. 18, Pisa, 1887.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica