Chris Griffin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Griffin
Chris Griffin.png
Universo I Griffin
Lingua orig. Inglese
Autore Seth MacFarlane
1ª app. 31 gennaio 1999
1ª app. in Soldi dal cielo
app. it. 5 novembre 2000
Voce orig. Seth Green
Voce italiana Davide Lepore
Sesso Maschio
Luogo di nascita Quahog
Parenti

Christopher Cross[1] "Chris" Griffin, è uno dei componenti della famiglia Griffin, protagonista della serie televisiva di cartoni animati creata da Seth MacFarlane, I Griffin. Nella versione italiana il personaggio è doppiato da Davide Lepore, mentre in quella originale dall'attore Seth Green.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un ragazzo con problemi di obesità e di stupidità: veste quasi sempre con una semplice maglietta blu, un paio di pantaloni sportivi e un berretto. Come suo padre, è obeso, ha un basso quoziente intellettivo, ed è del tutto privo di buon senso; nonostante questo in vari episodi gli vengono attribuiti vari talenti, come l'abilità artistica, e un'approfondita conoscenza di film e attori televisivi. A Chris piace inoltre disegnare, e riuscì quasi a diventare un artista di successo a New York, ma fallì quando rifiutò di separarsi dalla famiglia. Ha anche dimostrato grande facilità ad adattarsi a nuovi contesti socio-culturali. Sebbene non sia il più intelligente della famiglia, appare sempre coerente nei suoi ragionamenti, e fa ottime osservazioni parlando di film con Carl. Sembra essere un ragazzo paranoico, parecchio propenso nel crearsi amici immaginari, particolarità evidenziata nelle puntate in cui inizia una seria collaborazione con un brufolo teppista o nella quale parla del suo amico invisibile, il colonnello Schwarz.

Ha paura di una scimmia cattiva che vive nell'armadio in camera sua, che compare a partire dalla seconda stagione. In un episodio si racconta come la scimmia è diventata cattiva: la malvagità deriva dall'aver scoperto il tradimento della moglie. La scimmia sembra essere invisibile al resto della famiglia (o più semplicemente ignorata da tutti i componenti del cartone) e sembra che in realtà non sia cattiva, dicendo che minacciare Chris è il suo modo di relazionarsi con lui, ma poiché Chris ha sempre paura non ci riesce. In realtà, però, ci sono anche alcune puntate in cui la scimmia manifesta affetto di fondo nei confronti di Chris, per esempio se quest'ultimo è lontano da casa per lunghi periodi, come quando si sposa con la figlia di un capotribù di un'isola sperduta. La bellezza del personaggio è, infine, da ricercarsi nell'imprevedibilità con cui compare. Chris farà in seguito pace con la scimmia, che andrà a vivere nell'armadio di Jake Tucker.

Nell'episodio Laggiù nel profondo sud, Chris stringe amicizia con una ragazza (che inizialmente credeva un ragazzo) che si chiama Sam. Nella quarta stagione, aderisce al Partito Repubblicano per amore di una ragazza (Ora puoi anche baciare... il ragazzo). Nella puntata Piccole bugie innocenti della prima stagione, Peter userà la morte di Chris pur di rivedere in televisione una serie di dubbio gusto. In una famosa puntata della prima serie si capisce che ha come migliore amica una pianta di nome Cooper, che poi abbandonerà dopo il disastro nucleare che avviene a causa del millennium bug. Dalla terza serie in poi compare un personaggio innamorato di Chris Griffin, Mr. Herbert, un anziano signore che Chris conosce nel suo occasionale lavoro di consegna dei giornali. Il vecchio, pedofilo e omosessuale, fa di tutto pur di riuscire ad ottenere qualcosa da Chris, ma malgrado numerosi tentativi andati male rimane comunque innamorato e pronto a spiarlo e soccorrerlo.

Anche se viene trattato meglio di Meg, è Chris quello che più deve sopportare le sconsideratezze di Peter, dato che spesso lo rifiuta per altri bambini o per sé stesso. A differenza di Peter, Chris non sembra odiare così tanto Meg, e sebbene tra i due sembra a volte esserci una sorta di rivalità, si rispettano a vicenda. In Emissione impossibile, si scopre che Chris è nato "per sbaglio", a causa di un preservativo bucato. Peter e Lois sporsero dunque denuncia alla compagnia che li produceva (con successo) e con il risarcimento ottenuto comprarono la casa in cui vivono attualmente. In La figlia di Peter, Lois disse di aver bevuto e fumato molto quando era incinta di Chris per avere un aborto spontaneo, ma che si fermò a metà della gravidanza. In generale Chris è di modi gentili e amichevoli, ma nasconde un lato più rude, che viene fuori quando altri lo fanno arrabbiare, ad esempio in Peter all'arrembaggio, quando insulta Joe Swanson perché è handicappato, e colpisce Brian con una sedia solo per poter tornare dal veterinario e vedere la ragazza che lo ha mollato.

Nel film La storia segreta di Stewie Griffin si viene a sapere che Chris nel futuro farà il poliziotto e sposerà Vanessa, una ragazza dai modi rudi. Chris è inoltre il membro della famiglia Griffin che appare in meno episodi, non comparendo in tre episodi della settima stagione. Nella puntata Giochi di ruolo si evince che Chris è mancino. Il suo nome è ispirato a quello di Christopher Cross.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Griffin: episodio 4x7, Brian the Bachelor [Brian lo scapolo].