Incontinenza fecale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Incontinenza fecale
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 787.6
ICD-10 (EN) R15

L'incontinenza fecale è la perdita del controllo dell'atto della defecazione, che avviene così involontariamente.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Colpisce ogni età, si manifesta maggiormente nel sesso maschile.[senza fonte]

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

Fra le cause che possono comportare tale disturbo:

I traumi ostetrici rispondono di 60-70% dei casi di incontinenza fecale[modifica | modifica sorgente]

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

Oltre all'anamnesi e ad un esame obiettivo si utilizzano l'elettromiografia del pavimento pelvico e la manometria anorettale.

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Il trattamento cambia a seconda della causa e della gravità, solitamente è utile il cambiamento della dieta utilizzata. Nei casi più gravi si opera chirurgicamente con colostomia o con idrocolonterapia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dizionario medico, De Agostini, 2002

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina