Vincenzo Ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincenzo Ferro

Vincenzo Ferro (Caserta, 28 febbraio 1925) è un attore, doppiatore e regista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Caserta ma si trasferisce subito a Genova, dove ha abitato per oltre 40 anni. Si interessa alla recitazione fin da giovanissimo, facendo il suo esordio al Teatro Stabile di Genova già alla fine degli anni quaranta. Nel 1948 e 1949 partecipa alla Rassegna Italiana delle filodrammatiche di Pesaro con Le Supplici di Eschilo e Gli Innamorati di Goldoni, dove venne notato dal regista Anton Giulio Bragaglia, il quale gli procurò una scrittura al Teatro San Carlo di Napoli. Dal 1957 al 1959 recita stabilmente ne La borsa di Arlecchino di Genova. Lavora anche come doppiatore, pur ricoprendo generalmente ruoli marginali o da voce aggiunta.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Commedie e sceneggiati televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Regista teatrale[modifica | modifica wikitesto]

  • Quel povero Platania (1978) - anche autore[2]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]