Hamlet (film 1996)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hamlet
Hamlet - Branagh.jpg
Una scena del film
Titolo originaleHamlet
Paese di produzioneRegno Unito, Stati Uniti d'America
Anno1996
Durata242 min
150 min (versione accorciata)
125 minuti (versione TV)
Generedrammatico
RegiaKenneth Branagh
Soggettodall'omonima opera teatrale di William Shakespeare
SceneggiaturaKenneth Branagh
FotografiaAlex Thomson
MontaggioNeil Farrell
MusichePatrick Doyle
ScenografiaTim Harvey e Desmond Crowe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Hamlet è un film del 1996 diretto da Kenneth Branagh, basato sull'omonima tragedia di William Shakespeare.

È stato presentato fuori concorso al Festival di Cannes 1997.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Amleto § trama.

Elsinore, Danimarca. In un tempo imprecisato che sembra essere un oscuro XIX secolo, il principe Amleto scopre che il padre è stato ucciso dallo zio Claudio che, sposando la vedova Gertrude, ha ereditato il trono. Amleto decide quindi di fingersi pazzo per preparare la sua vendetta.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

In ruoli minori, numerose stelle internazionali (Charlton Heston, Robin Williams; Jack Lemmon, Billy Crystal, Gérard Depardieu). Piccolissime apparizioni anche per John Mills (il re di Norvegia), Sir Richard Attenborough, John Gielgud e Judi Dench (Priamo ed Ecuba immaginati da Amleto).[2][3][4][5][6][7]

L'attore Derek Jacobi aveva già partecipato a una versione di Amleto per la televisione, per la BBC Television Shakespeare ed aveva proprio il ruolo del protagonista.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

1997 - Premio Oscar

1997 - Premio BAFTA

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1997, festival-cannes.fr. URL consultato il 2 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2013).
  2. ^ Paolo Mereghetti, Il Mereghetti- Dizionario dei Film, Baldini Castoldi Dalai Editore
  3. ^ Daniela Pecchioni, Kenneth Branagh Il Castoro Cinema
  4. ^ Enrico Comar, Il teatro di Shakespeare ed il mezzo cinematografico (Saggio universitario non edito)
  5. ^ E. Martini, Ombre che camminano. Shakespeare al cinema, Lindau
  6. ^ Reelviews
  7. ^ Ciao.it. URL consultato il 14 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2007).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema