Pat Hingle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pat Hingle in un episodio di Ai confini della realtà (1963)

Martin Patterson Hingle, meglio noto come Pat Hingle (Denver, 19 luglio 1924Carolina Beach, 3 gennaio 2009), è stato un attore statunitense.

Noto per aver interpretato il Commissario James Gordon nella serie di film dedicati a Batman (diretti da Tim Burton e Joel Schumacher tra il 1989 e il 1997). Insieme a Michael Gough, è stato l'unico attore ad aver partecipato a tutta la saga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pat Hingle era il figlio di un imprenditore edile e di una insegnante di scuola. Ha "debuttato" come attore in uno spettacolo scolastico all'età di 13 anni. Dopo aver frequentato alcuni anni l'università del Texas, Hingle abbandona gli studi per potersi arruolare nella Marina degli Stati Uniti, per poi prestare servizio sulla U.S.S. Marshall durante la seconda guerra mondiale. Una volta in congedo, Pat ritorna all'università e inizia a studiare recitazione (come scusa per far colpo sulle ragazze).

L'incidente del 1960[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1960 perde il ruolo da protagonista ne Il figlio di Giuda (di Richard Brooks) a causa di un incidente che gli costò quasi la vita; cadde nella tromba di un ascensore bloccato mentre stava cercando di uscire, fratturandosi il cranio, il polso, l'anca e perdendo il dito mignolo della mano sinistra. Fu in pericolo di vita per due settimane e il suo recupero di salute ha richiesto più di un anno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Hingle ha partecipato a innumerevoli lavori cinematografici e televisivi a partire dal 1948. Nella sua carriera ha interpretato principalmente parti di giudici, ufficiali di polizia e altre figure autoritarie. Uno dei ruoli da ricordare è quello del padre del personaggio di Warren Beatty in Splendore nell'erba (1961, di Elia Kazan). Ma probabilmente è conosciuto di più come il Commissario James Gordon nella serie di film dedicati a Batman (diretti da Tim Burton e Joel Schumacher tra il 1989 e il 1997). Da citare altre sue partecipazioni in film come: Impiccalo più in alto (1968, di Ted Post), Coraggio... fatti ammazzare (1983, di Clint Eastwood), Brivido (1986, di Stephen King), Alla ricerca della Valle Incantata (1988, di Don Bluth - voce narrante nella versione originale) Rischiose abitudini (1990, di Stephen Frears), Pronti a morire (1995, di Sam Raimi), Shaft (2000, di John Singleton), Ricky Bobby - La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno (2006, di Adam McKay)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Pat Hingle è stato il primo attore a interpretare il ruolo di Gooper Pollitt, nella prima produzione a Broadway de La gatta sul tetto che scotta di Tennessee Williams. Ha anche interpretato la parte di Victor Franz nella prima produzione teatrale de Il prezzo scritto da Arthur Miller. Nel 1997 ha lavorato nel musical 1776 nella parte di Benjamin Franklin, insieme a Brent Spiner nel ruolo di John Adams.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si è sposato due volte:

  • con Alyce Faye Dorsey (3 giugno 1947) dalla quale ha avuto 3 figli: Jody, Billy e Molly.
  • con Julia Wright (25 ottobre 1979) dalla quale ha avuto due figli.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Hingle è morto di leucemia all'età di 84 anni, dopo che gli fu diagnosticata la sindrome mielodisplasica nel novembre 2006.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto un Tony Award come miglior attore non protagonista nel 1958 per Il buio in cima alle scale

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN53055704 · LCCN: (ENn83009529 · ISNI: (EN0000 0001 0901 7106 · BNF: (FRcb140218190 (data)