Brian Griffin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brian Griffin
I Griffin - Brian Griffin.png
Brian Griffin
Universo I Griffin
Lingua orig. Inglese
Autore Seth MacFarlane
Voce orig. Seth MacFarlane
Voce italiana Leslie La Penna
Sesso Maschio
Luogo di nascita Austin
Data di nascita 15 novembre 1999
Abilità
  • parla il linguaggio umano
  • abile tiratore
  • scrittore
« Mondo cane! »
(Esclamazione tipica di Brian)

Brian Griffin è il cane antropomorfo della famiglia Griffin, protagonista de I Griffin, serie televisiva animata creata da Seth MacFarlane. Il suo personaggio (così come quello di Peter) è basato sui cortometraggi di Larry e Steve, prodotti dall'autore prima della creazione della serie. Nella versione italiana la voce del personaggio è di Leslie La Penna, mentre in quella originale è del creatore della serie stessa, Seth MacFarlane, il quale doppia tale personaggio con il suo normale timbro vocale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua più evidente particolarità (comune comunque a tantissimi altri cartoni animati, ma anche a film, fumetti, ecc.) è la sua capacità di parlare, di cui nessun personaggio umano si stupisce. Brian è il migliore amico di Peter Griffin, malgrado sia più intelligente di lui e molto spesso gli faccia da voce della ragione, ed è l'unico personaggio del cartone animato che riesce a capire Stewie Griffin (e le minacce che gli rivolge) ogni volta che parla: nonostante ciò, prende raramente sul serio quel che dice. La sua intelligenza si esplica non solo nella parola: Brian mostra spesso dei gusti artistici piuttosto "sofisticati" - come la passione per la lirica - ed esibisce a volte velleità canore, recitative o musicali che, fosse umano, lo collocherebbero sicuramente tra gli "intellettuali" (anche se in più di un'occasione viene mostrato il suo lato nozionistico e poco incline all'approfondimento, lato che nelle stagioni più recenti sembra prendere il sopravvento), tanto più che - per corrispondere in misura maggiore al suo aspetto di intellettuale sofisticato - dichiara di votare democratico. Solitamente è gentile e ben educato, tranne quando cede ai suoi forti problemi di alcolismo: Brian, infatti, ha un'eccessiva passione per gli alcolici - in particolare per il Martini - ed è spesso disegnato con tale aperitivo in mano; inoltre, consuma occasionalmente delle sostanze stupefacenti - soprattutto la marijuana, alla cui legalizzazione si dichiara più volte favorevole. Ha un pungente senso dell'ironia.

Brian è nato ad Austin, in Texas: i suoi genitori sono Cacao - il quale morirà investito da un camion - e Biscottina. In più di una puntata mostra atteggiamenti razzisti nei confronti della gente di colore abbaiandogli contro irrefrenabilmente, salvo poi scusarsi sentitamente e dare la colpa di tale comportamento ai geni texani ereditati dal padre. Allontanato da sua madre in tenerissima età, successivamente si riconcilierà con lei quando insieme a Stewie si reca a trovarla, nonostante scopra sia morta da tempo. Successivamente si trasferisce nel Rhode Island dove frequenta la Brown University, anche se non conseguirà la laurea, cosa che gli impedirà di lavorare presso il giornale The New Yorker. Dopo una vita come senzatetto, un giorno Brian viene trovato per strada da Peter che lo accoglie nella sua famiglia, dove subito viene accettato con calore, tranne che dal piccolo Stewie, con cui non mancherà mai di scontrarsi, anche se col passare della serie, diventerà suo amico inseparabile.

La comicità di questo personaggio scaturisce spesso quando si mostra più maturo e più umano di molti degli esseri effettivamente umani che lo circondano - primo tra tutti il suo migliore amico, Peter. Altre occasioni comiche sono offerte dal contrasto tra il suo profilo educato e sofisticato, e la sua condizione, genetica e naturale, di cane. Per fare un esempio, la tentazione irresistibile di annusare l'ano degli altri cani al parco lo porta alla disapprovazione generale degli esseri umani, suoi abituali compagni di conversazione, che lo detestano. Ancora, egli non può evitare di seguire la propria natura di cane texano (così come la vorrebbe lo stereotipo dell'abitante del Texas) ringhiando contro le persone di colore, ma poi corre subito ai ripari, scusandosi, imbarazzato, per evitare di essere scambiato per un razzista. Brian è un sostenitore del Partito Democratico (in una puntata afferma di essere un elettore di Dennis Kucinich); essendo fortemente democratico, manifesta in più occasioni un forte disprezzo per i conservatori. Brian infatti è il personaggio più progressista della serie e in più di un'occasione combatte il bigottismo e il perbenismo sponsorizzando campagne scomode quali la legalizzazione delle droghe leggere o i matrimoni omosessuali.

Ha forti velleità letterarie, e spesso si cimenta nella scrittura di romanzi, articoli di giornale o sceneggiature televisive. Stagione dopo stagione, il profilo intellettuale del cane subisce varie modificazioni: sempre più spesso, infatti, Brian - anziché dimostrarsi un individuo colto e appassionato di letteratura - si rivela superficiale e non molto brillante. In un episodio durante il quale Chris trascorre del tempo con Brian, Chris rimane deluso dal cane: Brian, infatti, finge di leggere il libro scritto da Chris e partecipa alle riunioni di un club dedicato alla lettura con il solo scopo di intrattenere rapporti sessuali assieme alle donne che frequentano tale ambiente. La cultura, quindi, talvolta si rivela soltanto uno degli espedienti ai quali Brian ricorre per conquistare le donne delle quali si infatua. Fingersi un appassionato delle attività che piacciono alle donne delle quali si invaghisce è un atteggiamento cui Brian ricorre spesso: negli episodi della serie si finge un appassionato di corsa, si interessa alla vita dei bambini malati di cancro, e giunge a sostenere di essere amico di Barack Obama.

La comicità di Brian, inoltre, è accentuata dal fatto che tutti i personaggi della serie siano perfettamente consci della sua natura canina, sebbene egli assuma un comportamento assolutamente umano (parla, fuma, beve, assume droghe, guida la macchina, ha un passaporto, vota alle elezioni, va dallo psicoanalista, frequenta donne e fa anche sesso con loro). Malgrado la sua intelligenza umana, in più di un'occasione mostra atteggiamenti prettamente canini, come portare a casa uccelli morti, abbaiare all'aspirapolvere (che Lois usa per impaurirlo) o mostrarsi ipereccitato quando, in macchina, vede altri cani in vetture ferme al semaforo.

Ha un debole per Lois, la moglie di Peter: in un episodio se ne innamora, ma poi capisce che il suo amore per lei non può essere corrisposto. In un altro episodio, Peter è protagonista di un naufragio alla Cast Away e Brian riesce a convolare a nozze con Lois, benché i due divorzino al termine dell'episodio. Nella quinta stagione ha una relazione con Jillian, una ragazza completamente idiota, modella bulimica che cerca di lasciare più volte, sebbene ceda sempre al fascino sensuale della giovane donna. Alla fine, lei lo lascia per mettersi con Adam West. Nel corso della serie, Brian ha molte altre relazioni, quasi tutte finite male. Nella maggior parte dei casi ciò avviene a causa dei cattivi consigli datigli da Stewie, che insiste costantemente sul curiosare nei suoi rapporti; altre volte, però, ciò è dovuto alla sua insicurezza.

Non va d'accordo col vicino Glenn Quagmire, perché quest'ultimo lo odia e lo considera un ipocrita e uno snob (e perché in una puntata Brian ha un rapporto sessuale con il padre transessuale di Quagmire). Tuttavia, prima che i creatori della serie riscrivessero l'atteggiamento di Quagmire verso Brian, i due andavano d'accordo. Le ragioni per cui Quagmire odia Brian sono tante, molte delle quali vengono definite dallo stesso Quagmire nell'episodio dell'ottava stagione "Amico Nero Cercasi": Quagmire detesta il fatto che Brian proponga delle avances alla moglie del suo migliore amico, che l'ha portato a casa sua e accudito; inoltre, Quagmire trova odioso il fatto che spesso si comporti in maniera avara e il fatto che, pur palesando atteggiamenti alquanto sofisticati, esca con donne rozze o poco raffinate. Non solo: Quagmire trova fastidioso che, benché si definisca un liberale, promuova l'uso delle droghe e ammetta che la globalizzazione sia la rovina dell'umanità, Brian non agisca per cambiare le cose; infine, Quagmire non sopporta il fatto che, essendo ateo, ritenga di poter giudicare coloro che professano una religione. Col proseguire della serie, il rapporto tra i due peggiorerà ulteriormente. In Brian il professionista, Brian diventa agente immobiliare dopo essersi rifatto i denti a causa di un incidente provocato da Peter. Traendo in inganno Quagmire, lo convince a comprare un appartamento in riva al mare che, mendacemente pubblicizzato da un video spettacolare, lo ritraeva come un luogo lussuoso e prestigioso. In realtà, si trattava di un appartamento fatiscente. La truffa scatena l'ira di Quagmire, che lo aggredisce.

Nel film La storia segreta di Stewie Griffin si viene a sapere che nel futuro morirà dopo aver mangiato del cioccolato trovato nella spazzatura. A seguito di questa ed altre rivelazioni, però, la linea del tempo sarà modificata da Stewie. In un episodio della nona stagione Stewie ritrova la sceneggiatura di un dramma televisivo scritto da Brian anni prima. Il cane decide di proporla alla CBS, che gliela produce, salvo poi modificarla quasi completamente per trasformarla in una sit com completamente priva di significato.

Brian muore investito da un'auto nell'episodio della dodicesima stagione La vita di Brian, mentre stava giocando con Stewie per la strada. Le sue ultime parole, rivolte alla famiglia Griffin, sono state: "Mi avete dato una vita meravigliosa. Vi voglio bene". Benché la famiglia Griffin soffra molto per la sua scomparsa, Lois propone di prendere un altro cane, nonostante il grande scetticismo manifestato da Stewie, ancora legato al ricordo dell'amico. Peter opta per Vinny, un cane italo-americano della stessa stazza di Brian, dotato della medesima abilità di dialogo. Nell'episodio natalizio Il primo natale senza Brian, però, Stewie incontra un sé stesso del passato nel centro commerciale e grazie al cane Vinny riesce a recuperare la macchina del tempo: torna così al momento dell'incidente e salva il cane della famiglia Griffin un attimo prima che la macchina lo travolga. A causa della scomparsa della linea temporale di Vinny, lo Stewie della vecchia linea temporale racconterà tutto a Brian (omettendo che hanno preso un nuovo cane). Brian, essendo a conoscenza che Stewie lo ha salvato riportandolo in vita, gli dice che gli sarà sempre riconoscente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]