Thriller (singolo Michael Jackson)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thriller
Thriller (singolo) Michael Jackson.jpg
Fotogramma dal videoclip del brano
ArtistaMichael Jackson
FeaturingVincent Price
Tipo albumSingolo
PubblicazioneUnione europea 12 novembre 1983
Stati Uniti 23 gennaio 1984
Durata5:58
(Album Version)
4:09
(Remixed Short Version)
13:43
(Video Version)
Album di provenienzaThriller
GenereDisco
Funk
Pop(definito da alcuni esperti musicali "Gothic Pop")
EtichettaEpic Records
ProduttoreQuincy Jones
Registrazione1982
NoteGrammy Award icon.svg "Miglior videoclip" Grammy Awards 1985
Certificazioni
Dischi d'oroRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 400 000+)
Messico Messico[2]
(vendite: 30 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[3]
(vendite: 140 000+)
Canada Canada[4]
(vendite: 100 000+)
Francia Francia[5]
(vendite: 975 000+)
Italia Italia[6]
(vendite: 50 000+)
Giappone Giappone
(vendite: 250 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[7]
(vendite: 6 000 000+)
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(1983)
Singolo successivo
(1984)

Thriller è una canzone interpretata dal cantante statunitense Michael Jackson, composta da Rod Temperton, prodotta da Quincy Jones e pubblicata nella maggior parte dei paesi il 12 novembre 1983 e negli Stati Uniti il 23 gennaio del 1984 come settimo e ultimo singolo dell'omonimo album.[8][9]

La canzone contiene una strofa narrata con lo stile di Edgar Allan Poe (definita erroneamente "rap"), dell'attore di film horror Vincent Price.[10]

Il singolo è diventato uno dei maggiori successi dell'artista, uno dei sette singoli dall'album omonimo che entrarono consecutivamente nelle prime dieci posizioni della classifica generale di Billboard, raggiungendo la posizione numero 4[11][12], ed è stato certificato 6 volte disco di platino dalla RIAA per vendite superiori alle 6 milioni di unità nei soli Stati Uniti.[13]

È inoltre il brano più venduto e scaricato ogni anno nel periodo di Halloween.[14][15][16][17]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è di genere dance-funk ed è stata scritta e composta da Rod Temperton mentre è prodotta da Quincy Jones. Prima che l'album fosse pubblicato si sarebbe dovuta intitolare Starlight poiché l'album Thriller doveva intitolarsi Starlight o Give Me Starlight. In seguito l'idea fu scartata e sia l'album sia il singolo vennero completamente riscritti. Negli ultimi anni la demo di Starlight è comparsa su internet[18]. Temperton effettuò l'operazione di riscrittura del testo a tempo di record, in un viaggio in taxi da casa sua allo studio di registrazione[19]. Per gli ululati all'inizio della canzone Temperton pensò inizialmente di usare il suo cane alano ma, al suo rifiuto di collaborare, decisero di farli fare allo stesso Michael Jackson. Per le porte scricchiolanti Temperton andò agli Universal Studios di Hollywood e affittò due o tre porte per effetti sonori e le portò ai Westlake Studios passando un intero giorno a chiudere i cardini e registrare i suoni. Per i passi che si sentono all'inizio della canzone venne invece messa una pedana di legno nello studio, sulla quale lo stesso Jackson effettuò la camminata che venne registrata con effetto sterofonico, in modo che i passi sembrassero passare da una cassa all'altra o da una cuffia all'altra[19]. Uno dei momenti più memorabili della canzone fu la raccapricciante narrazione e la famosa risata dell'icona del cinema horror Vincent Price. Dopo aver scelto un tema horror, infatti, Temperton immaginava una sezione parlata e voleva che a recitare il verso fosse una voce famosa nel genere horror. Price entrò a far parte del progetto tramite l'allora moglie di Jones, l'attrice Peggy Lipton, poiché i due erano amici intimi. L'attore non trascorse molto tempo in studio dato che riuscì a ottenere una registrazione perfetta già al secondo tentativo. La versione originaria di questa narrazione, definita erroneamente "rap", era molto più lunga, ma fu tagliata per non rendere il brano eccessivamente lungo.[10] La versione completa fu pubblicata nella Special Edition dell'album Thriller nel 2001 insieme con una breve conversazione tra Price e Jackson. Una parte della versione estesa è inclusa anche nell'album Thriller 25, un album celebrativo realizzato per i 25 anni dall'uscita dell'album originale e pubblicato nel 2008.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Costume da zombie indossato da uno dei ballerini durante le riprese del videoclip

Il videoclip di Thriller è considerato il primo video musicale ad avere una trama, una coreografia, degli effetti speciali, un alto budget e in generale uno stile "hollywoodiano".[10][20] Prima di allora i video musicali erano generalmente solo dei collage di immagini, realizzati a basso budget, per accompagnare la canzone da promuovere. Questo video ha introdotto quindi un nuovo concetto di video musicale rivoluzionando per sempre il modo di realizzarli.[20][21] Jackson ci teneva pertanto a definirli "short films" ovvero cortometraggi e rifiutava la parola "video", come dichiarato in molte interviste.[22]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Michael Jackson vide al cinema il film Un lupo mannaro americano a Londra per la regia di John Landis e s'innamorò delle ambientazioni, cosicché pensò di trasporre qualcosa in stile horror in musica. L'idea non entusiasmò la sua casa discografica, la Epic Records, che considerò assurdo realizzare un video dal budget milionario un anno dopo l'uscita dell'album. Jackson insistette minacciando di autoprodurre il video.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Mai previsione fu più errata per la Epic: il video di Thriller si rivelò un successo senza precedenti. L'omonimo album balzò nuovamente in testa alle classifiche di tutto il mondo (le vendite triplicarono) e la neonata rete MTV registrò per la prima volta ascolti da record. La TV musicale fu spinta a ritrasmettere più volte il video in una stessa giornata a causa delle numerosissime richieste[23].

Il cortometraggio, diretto da John Landis, costò complessivamente più di 500.000 dollari (all'epoca conseguì il primato di video più costoso della storia). L'impatto con gli alti costi di produzione non fu tuttavia indolore per le casse della casa discografica, che decise perciò di pubblicare la videocassetta Michael Jackson: The Making of Thriller per realizzarne maggiori profitti. La VHS musicale ottenne il maggior successo di sempre, raggiungendo la cifra record di 9 milioni di pezzi venduti[8].

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Il video ha 3 versioni: quella integrale dalla durata di 13 minuti e 40 secondi, quella della durata di 8 minuti e quella più trasmessa dalle TV dalla durata di 7 minuti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ambientazione è anni cinquanta. Un ragazzo (Michael Jackson) e una ragazza (la modella e attrice Ola Ray) si dirigono a bordo di una macchina verso la campagna. Improvvisamente finisce la benzina e i due scendono per continuare a piedi. Mentre passeggiano per il bosco il ragazzo le chiede se vuole essere la sua ragazza e le dà un anello di fidanzamento. Le dice però di essere diverso dagli altri ragazzi e lei gli risponde che è la ragione per cui lo ama, non capendo cosa in realtà il ragazzo intendesse. A un certo punto appare la luna piena e il ragazzo incomincia a trasformarsi in un lupo mannaro, gridando alla ragazza di fuggire via. La ragazza corre scioccata attraverso il bosco, inseguita dal lupo. La bestia, dopo aver ululato, la raggiunge e si scaglia contro di lei sferrando i suoi artigli. Poco dopo, la scena del lupo mannaro si rivela essere un film horror proiettato nella sala d'un cinema negli anni ottanta e tra il pubblico si vede Jackson con la sua ragazza (la stessa del film). Lui sta mangiando tranquillamente dei popcorn mentre lei, spaventata, si stringe a lui: vorrebbe andarsene, mentre Michael vorrebbe restare. Alla fine la ragazza non resiste più ed esce dalla sala. Jackson la raggiunge all'esterno del cinema dicendole che è solo un film, ma lei se ne va. Michael la raggiunge e comincia a cantarle delle strofe della canzone e a ballarle intorno, dandole poi la mano. La ragazza si rincuora e si incammina insieme con il fidanzato. Passano vicino a un cimitero, dove una voce sommessa e perentoria (quella dell'attore Vincent Price) accompagna una scena in cui degli zombie escono dalle tombe. La coppia non si accorge di nulla e procede per la strada, quando all'improvviso appaiono i morti viventi che si dirigono verso di loro. La musica si interrompe, gli zombie li accerchiano, la coppia cerca di non farsi toccare, ma quando la ragazza si volta, il fidanzato ha la pelle rinsecchita e gli occhi incavati come gli zombie stessi. Lei scappa e Michael e gli zombie incominciano a ballare sulle note del ritornello della canzone (mentre il bridge è assente nel video). Alla fine del ballo macabro la ragazza si rifugia in una casa abbandonata e chiude imposte e finestre, ma gli zombie la raggiungono sfondando sia finestre sia pavimento e porta. La ragazza disperata si cinge la testa con le mani, chiude gli occhi e grida. Quando li riapre trova il fidanzato che, nella stessa stanza illuminata e normale, le porge la mano: si trattava solo di un incubo. Lui gentilmente l'aiuta a rialzarsi, lei lo abbraccia teneramente e lui le dice che la riaccompagnerà a casa. A questo punto lui si volta verso la telecamera con un sorriso malizioso: ha occhi gialli e pupille verticali, come il lupo mannaro all'inizio del video. Il video si conclude, come nella versione audio dell'album, con la risata di Vincent Price e i titoli di coda[23].

Riedizione in 3D e distribuzione nei cinema in IMAX 3D[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 il video fu restaurato e riconvertito in 3D e presentato[24] dal regista il 4 settembre 2017 fuori concorso alla 74esima edizione del Festival del Cinema di Venezia[25][26] accompagnato dal documentario Making Michael Jackson's 'Thriller'[27][28]. Il restauro fu eseguito partendo da una versione ad altissima risoluzione del negativo 35 mm originale prima della conversione in 3D, e nel processo furono anche rimasterizzati l'audio, gli effetti sonori e la colonna sonora di Elmer Bernstein.[29].

Il 7 settembre 2017 fu invece presentato al Toronto International Film Festival.[30].

Dal 21 settembre 2018[31] il cortometraggio musicale fu distribuito in formato IMAX 3D in alcuni cinema negli Stati Uniti e in Regno Unito, prima della visione del film Il mistero della casa del tempo[32].

Curiosità sul video[modifica | modifica wikitesto]

  • La famosa giacca di pelle rossa indossata da Jackson nel video e realizzata da Marc Laurent, è conservata al Julien's Auctions di Beverly Hills ed è il vestito di una popstar più costoso al mondo: è stata stimata infatti per 1,8 milioni di dollari[33].
  • Nel video di Thriller, quando Michael Jackson e Ola Ray escono dal cinema, il Palace Theatre a Los Angeles, tra le varie locandine dei film ve ne sono alcune che sono in realtà degli omaggi: una al film La maschera della morte rossa, l’altra al film La maschera di cera, interpretati entrambi da Vincent Price, una a Slok, e un'altra a Un lupo mannaro americano a Londra (film ispiratore del video), entrambi film di John Landis, stesso regista del video.[34][35]
  • La scena della danza degli zombie fu girata nella Union Pacific Avenue, 3600 E a Los Angeles[36].
  • La madre di Michael, Katherine Jackson, devota Testimone di Geova, quando seppe che suo figlio avrebbe dovuto lavorare con Ola Ray, si dimostrò subito riluttante, per via del passato della Ray come coniglietta per la rivista Playboy. Grazie a questo fatto molti giornali e riviste dell'epoca dedicarono articoli al passato della giovane attrice e modella.[37]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Thriller fu il singolo di maggior successo di Michael Jackson dopo Billie Jean. Si piazzò quarto nella classifica generale di Billboard (Stati Uniti), decimo in quella britannica, ventunesimo in quella tedesca, primo in quella francese, quarto in Australia, terzo in Danimarca, primo in Belgio e primo nella classifica dance di Billboard, posizione che mantenne per il numero record di undici settimane consecutive[8]. Il singolo vendette oltre dieci milioni di copie nel mondo, dei quali sei negli Stati Uniti[8], venendo certificato sei volte Disco di platino dalla RIAA[38] ed è divenuto il pezzo più gettonato in tutto il mondo nel periodo di Halloween[14][15]. Nel 2018, per esempio, a distanza di 35 anni dall'uscita, la canzone rientrò alla posizione numero 31 della classifica di Billboard nella settimana di Halloween raggiungendo i 15.000 download, ovvero il 189% rispetto alla settimana precedente, e i 15,2 milioni di streaming, con una crescita del 198%[16][17].

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Il cantante la interpretò in tutti e tre i suoi tour da solista: nel Bad World Tour (1987-'89) dove incominciava il pezzo con una maschera da lupo mannaro e alcuni effetti di illusionismo e si esibiva poi nella coreografia con una innovativa (per l'epoca) giacca luminosa[39]; nel Dangerous World Tour (1992-'93) dove utilizzò una giacca completamente bianca e dove il palco si sollevava per mostrare un set che rappresentava un cimitero e dove lasciava il palco sparendo con un trucco illusionistico; nell'HIStory World Tour (1996-'97) dove Jackson lasciava il palco con un altro trucco illusionistico in cui veniva chiuso in un sarcofago, trafitto da lame e poi dato alle fiamme, questa volta progettato per lui dall'illusionista Franz Harary[40].

Esecuzioni mancate[modifica | modifica wikitesto]

La canzone venne inoltre provata da Jackson anche per il concerto One Night Only del 1995 (poi cancellato a causa di un malore del cantante) come dichiarato dal coreografo Barry Lather che aveva dato al pezzo una nuova atmosfera punk/rock industriale con un leggero sottotono da spionaggio, dichiarando: «C'era una messa in scena specifica e nuove mosse». Jackson amò così tanto la nuova coreografia di Thriller che ripropose una serie di passaggi di Lather nel suo cortometraggio Michael Jackson's Ghosts del 1996[41]. In seguito Jackson provò la canzone anche per il Michael Jackson: 30th Anniversary Celebration nel 2001, ma venne scartata a ultimo momento dalla scaletta delle due serate, come dichiarato dal suo stilista personale, Michael Lee Bush, nel suo libro The King of Style, dove pubblicò anche la foto eslusiva della giacca che aveva confezionato per Jackson per l'esecuzione del brano, che sarebbe stata identica a quella del video ma completamente nera[39]. L'ultima volta la canzone venne provata per il This Is It Tour, che non ebbe mai luogo a causa della prematura scomparsa dell'artista. Le immagini delle prove del This Is It Tour del 2009 corrispondono quindi all'ultima volta che la popstar abbia interpretato questo pezzo nella sua carriera[42].

Citazioni e riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone è uno dei più citati e parodiati:

  • nel finale del video di Eat It di "Weird Al" Yankovic del 1984, prima parodia di Thriller, anche se solo shot-for-shot dell'altro video di Jackson Beat It, il cantante si volta e ha gli occhi gialli con le pupille verticali come nel finale di Thriller[43];
  • nel cartone I Simpson, nel segmento finale di La paura fa novanta III intitolato Digitate "Z" per zombi, Bart e Lisa cercano di rianimare il loro gatto morto con un incantesimo magico, ma accidentalmente fanno risvegliare i morti del vicino cimitero. Durante l'incantesimo Bart indossa la copertina dell'album Thriller in testa[43];
  • in alcuni episodi della serie televisiva animata statunitense South Park, tra i quali Tutti zombie per Kenny, il personaggio di Chef, con la giacca rossa e nera, diventato uno zombie, balla la coreografia di Thriller ma con un testo cambiato[44];
  • nel videoclip della canzone Clint Eastwood dei Gorillaz (2001) gli scimmioni/zombie del video danzano la coreografia del video di Thriller[43];
  • tra gli inserti bonus del DVD del film Final Fantasy (2001), l'intero cast del film balla la danza degli zombie;
  • nel video-tributo degli Alien Ant Farm della loro versione di Smooth Criminal del 2001, tra gli altri omaggi a Michael Jackson, c'è una ragazza che si tuffa in piscina con la maschera da lupo mannaro e alcuni uomini che si muovono come gli zombie di Thriller (alla fine del video uno dei questi, voltandosi, mostra degli occhi gialli spettrali)[43];
  • nel videoclip della canzone Rock This Party (Everybody Dance Now) di Bob Sinclar del 2006 i bambini protagonisti citano la danza e i costumi del video di Thriller in una sequenza[45];
  • Lady Gaga cita alcuni passi del video di Thriller nella coreografia del video di Bad Romance del 2009[43];
  • nel videogioco Piante contro Zombi (2009) esiste un personaggio chiamato "Zombiller", lo zombi ballerino che evoca altri zombi ballerini, che è un chiaro riferimento al videoclip di Michael Jackson;
  • nel finale del video di Britney Spears I Wanna Go, uscito il 14 giugno 2011, si scopre che l'attacco dei robot era solo un sogno. Dopo il risveglio il ragazzo che era un robot nel sogno, porta Britney Spears fuori dalla sala e voltandosi all'indietro esplode in un riso diabolico con gli occhi illuminati di rosso[43];
  • Thriller Night è una parodia di sei minuti del video musicale di Michael Jackson con protagonisti i personaggi della saga di Shrek. Fu diretto da Gary Trousdale e pubblicato il 13 settembre 2011 sul DVD del cortometraggio Shrekkato da morire[46][47];
  • nel film Una notte da paura (2012) di Claudio Fragasso, in una scena Miranda e la strega Calia lanciano una maledizione contro Leopoldo e si mettono a ballare al ritmo della canzone Zombie di Andrea Felli, con una coreografia simile a quella di Thriller;
  • nella prima stagione della serie DuckTales del 2017, nell'episodio Le mummie viventi di Toth-Ra, Quo (Dewey) insegna a un gruppo di mummie la danza degli zombie come parte della loro ribellione contro Toth-Ra[43].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il video vinse 2 Grammy Award come "Miglior videoalbum" per la VHS Making Michael Jackson's Thriller e "Miglior lungometraggio" nel 1985, 3 MTV Award agli MTV Video Music Awards 1984 (prima edizione dei noti premi) come "Migliore interpretazione complessiva in un video", "Migliore coreografia in un video" e "Scelta degli spettatori". Dagli spettatori di MTV fu anche votato nel 1999 numero uno dei "100 più grandi video musicali di tutti i tempi".

Il 29 agosto 2009, giorno in cui Jackson avrebbe dovuto compiere 51 anni, circa 13.000 persone vestite da zombie si sono radunate in Città del Messico per onorare il cantante ballando la celebre coreografia di Thriller

Nel 2009 il video fu scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti[48].

Nell'ottobre del 2018 fu premiato come "Miglior videoclip degli ultimi 50 anni" da Imaginaction, il primo festival dedicato al videoclip a livello internazionale[49].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione 7" 1984[modifica | modifica wikitesto]

  1. Thriller (7" Edit) – 4:37
  2. Things I Do for You (Live with The Jacksons) – 3:31 – dall'album dal vivo dei Jacksons del 1981 The Jacksons Live!

Versione 12" maxi 1984[modifica | modifica wikitesto]

  1. Thriller (12" Edit) – 5:57
  2. Thriller (Remixed Short Version) – 4:09
  3. Things I Do for You (Live with The Jacksons)) – 3:31 – dall'album dal vivo dei Jacksons del 1981 The Jacksons Live!

Versione CD singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. Thriller (Remixed Short Version) – 4:09
  2. Can't Get outta the Rain – 4:05

The Visionary Single (2006)[modifica | modifica wikitesto]

lato CD
  1. Thriller (Remixed Short Version) – 4:09
  2. Thriller (Album Version) – 5:58
lato DVD
  1. Thriller (Videoclip)

Versioni ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  1. Thriller (Album Version) – 5:57
  2. Thriller (12" Edit) – 5:57 – talvolta chiamata "12" Mix", "12" Version", "Long Version" o "Extended Version"
  3. Thriller (7" Edit) – 4:37
  4. Thriller (Remixed Short Version) – 4:09 – inclusa nella raccolta Visionary - The Video Singles
  5. Thriller (2003 Edit) – 5:14 – inclusa nelle raccolte Number Ones, The Essential Michael Jackson e King of Pop
  6. Thriller (Videoclip Version) – 13:43
  7. Thriller (Immortal Version) – 3:37
  8. Thriller (Steve Aoki Midnight Hour Remix) – 5:00 – remix pubblicato il 29 settembre 2017 solo per il download digitale e lo streaming per la promozione della raccolta Scream

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è rientrata varie volte nelle classifiche di tutto il mondo nel corso degli anni, specialmente nel periodo di Halloween e dopo il 25 giugno 2009, anno della morte di Michael Jackson. Qui di seguito sono riportate alcune delle principali classifiche:

Classifica (1983/1984) Posizione
massima
Belgio[50] 1
Canada[51] 3
Francia[52] 1
Irlanda[53] 4
Italia 2
Spagna 1
Regno Unito[54] 10
Stati Uniti[55][56] 4
Classifica rhythm and blues (USA)[55][57] 3
Classifica contemporanea adulta (USA)[55] 24
Classifica dance (USA)[55] 1
Classifica (2009) Posizione
massima
Francia[58] 3
Italia[59] 2
Spagna[60] 1
Regno Unito[61] 12
Classifica brani digitali (USA)[62] 2
Classifica (2018) Posizione
massima
Classifica generale di Billboard (USA)[17] 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) UK certifications, su bpi.co.uk. URL consultato il 18 settembre 2014.
  2. ^ https://www.facebook.com/media/set/?set=a.237164359741516.1073741828.167176543406965&type=3
  3. ^ [1]
  4. ^ http://www.musiccanada.com/GPSearchResult.aspx?st=Thriller&sa=Michael+Jackson&smt=0
  5. ^ InfoDisc: Les Certifications (Singles) du SNEP (les Disques de Platine), infodisc.fr (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2014).
  6. ^ Certificazioni download FIMI (PDF), Nielsen Music. URL consultato il 23 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2012).
  7. ^ [2]
  8. ^ a b c d (EN) The King of Pop Keeps Making History & Breaking Records!, in Legacy Recordings, 16 febbraio 2017.
  9. ^ (EN) Michael Jackson Photo Gallery ??•?????, BBC China. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  10. ^ a b c Joseph Vogel, Man in the Music: The Creative Life and Work of Michael Jackson, Sterling Pub Co Inc, 13 ottobre 2011, pp. 55, 91, ISBN 978-1402779381.
  11. ^ Michael Jackson's Top 50 Billboard Hits, in Billboard, 25 giugno 2015.
  12. ^ Gail Mitchell, Exclusive: How Michael Jackson's 'Thriller' Changed the Music Business, in Billboard, 3 luglio 2009.
  13. ^ (EN) Michael Jackson’s Catalogue Garners Major New Gold & Platinum Awards, su RIAA, 23 agosto 2018.
  14. ^ a b (EN) Nadia Khomami, Michael Jackson's 'Thriller' Named Spotify's Most Popular Halloween Song, in NME, 31 ottobre 2014.
  15. ^ a b (EN) Edward Edward Clifford, Michael Jackson’s ‘Thriller’ Remains A Halloween Hit, in Massachusetts Daily Collegian, 26 ottobre 2017.
  16. ^ a b Rockol.com s.r.l., Michael Jackson: ‘Thriller’ torna nella Billboard Hot 100 grazie ad Halloween, in Rockol, 6 novembre 2018.
  17. ^ a b c Xander Zellner, Michael Jackson's 'Thriller' Returns to Hot 100, Thanks to Halloween Gains, in Billboard, 6 novembre 2018.
  18. ^ (EN) Hear “Starlight”, Michael Jackson’s Early Demo of “Thriller”: A Version Before the Lyrics Were Radically Changed, in Open Culture, 3 maggio 2016.
  19. ^ a b (EN) The Making of Michael Jackson's 'Thriller', in MusicRadar, 1º ottobre 2009.
  20. ^ a b (EN) Phil Hebblethwaite, How Michael Jackson's Thriller changed music videos for ever, in The Guardian, 21 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Praveen Kumar, How MJ Revolutionized the History of Music Video?, su Medium, 13 luglio 2017.
  22. ^ (EN) Michael Jackson Interview Mtv 1999 1 of 2.
  23. ^ a b Leslie Richin, On This Day in 1983, Michael Jackson's 'Thriller' Premiered on MTV, in Billboard, 2 dicembre 2016.
  24. ^ Che meraviglia «Thriller» in 3D, in ilGiornale.it, 5 settembre 2017.
  25. ^ Thriller 3D, Michael Jackson ci farà ballare ancora, in Lifestyle, 4 agosto 2017.
  26. ^ 'Michael Jackson's Thriller 3D' to Premiere at Venice Film Festival, in Rolling Stone, 7 agosto 2017.
  27. ^ John Landis - Michael Jackson's 'Thriller 3D', in La Biennale di Venezia, 9 agosto 2017.
  28. ^ Jerry Kramer - 'Making of Michael Jackson's Thriller', in La Biennale di Venezia, 9 agosto 2017.
  29. ^ Michael Jackson: in esclusiva al Festival di Venezia il video di 'Thriller' in 3D, in ComingSoon.it, 8 agosto 2017.
  30. ^ (EN) Michael Jackson’s 'Thriller' 3D preceded by 'Making of Michael Jackson’s Thriller', su www.tiff.net, 7 settembre 2017.
  31. ^ (EN) Kevin Burwick, Michael Jackson's 'Thriller' 3D Is Coming to IMAX Theaters This Fall, in MovieWeb, 29 agosto 2018.
  32. ^ (EN) Experience Michael Jackson’s 'Thriller' in IMAX® 3D for the First Time Ever, su www.imax.com, 21 settembre 2018.
  33. ^ (EN) the CNN Wire Staff, Michael Jackson's 'Thriller' Jacket Sells for $1.8 Million at Auction, in CNN, 26 giugno 2011.
  34. ^ Michael Jackson: Thriller (1983 Video) - Trivia. URL consultato il 24 marzo 2018.
  35. ^ Douglas Kirkland, Michael Jackson: The Making of "Thriller", 2010, ISBN 978-0983270225.
  36. ^ Rockol.com s.r.l., 2 dicembre 1983, esce il video di 'Thriller': una rivoluzione lunga 13 minuti, in Rockol, 2 dicembre 2017. URL consultato il 24 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2018).
  37. ^ (EN) Former Playmate Ola Ray Is Getting Much Better Exposure as Michael Jackson's Thriller Girl, su PEOPLE.com, 12 marzo 1984.
  38. ^ (EN) Michael Jackson’s Catalogue Garners Major New Gold & Platinum Awards, in RIAA, 23 agosto 2018.
  39. ^ a b Michael Lee Bush, The King of Style: Dressing Michael Jackson, Insight Editions/Incredibuilds, 24 ottobre 2012, pp. Da pagina 76 a pagina 83, ISBN 978-1608871513.
  40. ^ (EN) Biography, su Franz Harary. URL consultato il 5 ottobre 2019.
  41. ^ (EN) Damien Shields, EXCLUSIVE: Inside the King of Pop’s 1995 HBO special that never was; ‘Michael Jackson: One Night Only’, su damienshields.com.
    «One of the other numbers that Jackson was working diligently on learning and rehearsing was Barry Lather’s brand new interpretation of “Thriller”. “For ‘Thriller’ I was thinking an industrial punk/rock vibe with a slight ‘spy’ undertone,” recalls Lather, who had previously worked with Jackson in 1986, as a dancer in Captain EO. “We had twenty dancers in trenchcoats, hats, and flashlight props. It was extremely specific, edgy and raw. I was trying to present ‘Thriller’ in a new way, which was a challenge.” “The staging for ‘Thriller, as I mentioned, was very edgy and raw, with an industrial warehouse feel. Stark black and white tones and approach. It wasn’t a colorful performance, but bold intense rock-like lighting.” “Michael totally learned all of the new ‘Thriller’ routine,” explains Lather. “He learned the choreography when no one else was in the room. I was amazed how Michael learned by watching and soaking the choreography up visually.” “He liked it alot, and was into mastering the new choreography,” Lather adds. “There was specific staging, and new moves. The dancers and I had rehearsed for close to twelve days and had it all ready for Michael when he first viewed the performance and decided to learn it. I talked him through the performance; where the activity was unfolding, and the moments for him. When we showed Michael the routine, I danced in his place so he understood where the staging moments and attention was directed. That was really exciting and I remember being so detailed about everything. I wanted it to be perfect, and for him to like the performance and choreography.” In fact, Jackson loved the new “Thriller” routine so much that he repurposed a number of Lather’s steps in his 1996 film Ghosts.».
  42. ^ Claire Hoffman, The Last Days of Michael Jackson, in Rolling Stone, 6 agosto 2009.
  43. ^ a b c d e f g Michael Jackson's 'Thriller' Parody, su tvtropes.org.
  44. ^ (EN) Chris Longo, 7 Best 'South Park' Halloween Episodes, in Den of Geek, 24 ottobre 2017.
  45. ^ (EN) The Kid from the Bob Sinclar Music Videos Is Now A Hot Hockey Player on Foxtel, in [V], 27 ottobre 2014.
  46. ^ Sean Bishop, Gary Trousdale e Holly Fields, Thriller Night, 13 settembre 2011.
  47. ^ (EN) Thriller Night, in WikiShrek. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  48. ^ (EN) Michael Jackson, the Muppets and Early Cinema Tapped for Preservation in 2009 Library of Congress National Film Registry, Biblioteca del Congresso, 30 dicembre 2009. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  49. ^ 'Thriller' premiato come miglior videoclip degli ultimi 50 anni, in Tgcom24, 15 ottobre 2018.
  50. ^ (NL) Radio 2 - Top 30 van zaterdag 31 december 1983, VRT Top 30. URL consultato il 23 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2012).
  51. ^ (EN) Top Singles - Volume 40, No. 1, March 10, 1984, RPM, 10 marzo 1984. URL consultato il 23 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2015).
  52. ^ (FR) Toutes les Chansons N° 1 des Années 80, InfoDisc. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  53. ^ (EN) Search the charts, Irish Singles Chart. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  54. ^ (EN) Thriller, Chart Stats. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  55. ^ a b c d (EN) Stephen Thomas Erlewine, Thriller, AllMusic. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  56. ^ (EN) Week of March 3, 1984, Billboard.com. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  57. ^ (EN) Week of March 10, 1984, Billboard.com. URL consultato il 23 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale l'11 agosto 2010).
  58. ^ Steffen Hung, Les charts français, su lescharts.com.
  59. ^ Steffen Hung, Michael Jackson - 'Thriller', su italiancharts.com.
  60. ^ Steffen Hung, Michael Jackson - 'Thriller', su spanishcharts.com.
  61. ^ (EN) Official Charts Company, su www.officialcharts.com.
  62. ^ Michael Jackson Chart History - Digital Song Sales, in Billboard, 11 luglio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]