Nightmare (film 2010)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nightmare
Nightmare 9.jpg
il logo promozionale del film
Titolo originale A Nightmare on Elm Street
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2010
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere orrore, thriller
Regia Samuel Bayer
Soggetto film originale di Wes Craven
Sceneggiatura Eric Heisserer, Wesley Strick
Produttore Michael Bay, Andrew Form, Bradley Fuller
Produttore esecutivo Mike Drake, Michael Lynne, Robert Shaye
Casa di produzione New Line Cinema, Platinum Dunes
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia Jeff Cutter
Montaggio Glen Scantlebury
Effetti speciali Method Studios, Pixomondo, Digiscope
Musiche Steve Jablonsky
Scenografia Patrick Lumb
Costumi Marian Ceo
Trucco Kimberly L. Boundas, Andy Clement, Bart Mixon
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Nightmare (A Nightmare on Elm Street) è un film del 2010 diretto da Samuel Bayer, rifacimento di Nightmare - Dal profondo della notte (1984) di Wes Craven. Il film è diviso tra il genere drammatico, horror e thriller. Si tratta del riavvio della serie Nightmare; il film ha come protagonisti cinque amici adolescenti che cercano una via d'uscita dalla caccia di Freddy Krueger. I protagonisti della pellicola sono Rooney Mara, Jackie Earle Haley, Kyle Gallner, Katie Cassidy, Kellan Lutz e Thomas Dekker.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Scena del trailer

Gli adolescenti di Elm Street sono vittime di terribili incubi in cui vengono inseguiti da un uomo dal volto bruciato e armato di un guanto da giardinaggio con delle lame al posto delle dita. Il primo ad essere ucciso è Dean, il ragazzo di Kris Fowles. Poco dopo la morte di Dean, Kris invita a casa sua Jesse, il suo ex-ragazzo. La ragazza però ha un incubo in cui quello stesso mostro la uccide brutalmente e questo si riflette nella realtà. Il giorno dopo Jesse, accusato di aver ucciso Kris, viene arrestato.

Nella prigione il ragazzo si addormenta e sogna l'assassino che ha ucciso Kris e, dopo un breve inseguimento, ne viene ucciso. Due amici di Kris, Nancy e Quentin, cominciano a indagare sugli omicidi e scoprono che il responsabile è Freddy Krueger, un bidello pedofilo che era stato bruciato vivo dai genitori delle sue vittime. Ora Freddy vuole uccidere i figli dei suoi carnefici per vendetta. Nancy e Quentin affrontano il mostro, decisi a distruggerlo per sempre. Freddy, però, ferisce gravemente Quentin, ma Nancy salva quest'ultimo decapitando Freddy. Dopo aver portato Quentin all'ospedale, Nancy torna a casa dove ad attenderla c'è la madre. Freddy però è ancora vivo e uscendo da uno specchio uccide la madre di Nancy per poi scomparire. Il film finisce con un primo piano di Nancy che urla spaventata.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film cancellato[modifica | modifica wikitesto]

Prima che la Platinum Dunes iniziasse a trattare per ottenere i diritti della serie Nightmare con l'intenzione di produrre un riavvio, i produttori Toby Emmerich, Bob Shaye e Richard Brenner per la New Line avevano in mente da diverso tempo un piano per la realizzazione di un nuovo film A Nightmare on Elm Street, per la cui riuscita si sarebbe dovuto analizzare ogni quesito riguardante il film prima di stabilirne un piano di produzione univoco, arrivando alla conclusione - di Emmerich, che si sarebbe dovuta reinventare la serie utilizzando metodi di ripresa e narrazione contemporanei al fine di ottenere una rivisitazione in chiave moderna.[1]

Ciò che ne uscì fu l'annuncio da parte della New Line di un prequel dal titolo Nightmare: The First Kills, con John McNaughton alla regia e una sceneggiatura già pronta e molto promettente[2][3], poi accantonato in favore del rifacimento.

Pare che si volesse prendere un approccio in stile documentaristico per narrare i primi omicidi di Freddy sino alla sua morte.[4] Robert Englund fu informato del progetto e mostrò serio interessamento per tornare nella sua iconica parte senza il pesante trucco che caratterizzò il suo personaggio nella serie[2].

Nuovo sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La Platinum Dunes ebbe il piano di realizzare un nuovo Nightmare molto tempo prima che sviluppasse il progetto di Venerdì 13 ma gli accordi durarono più del tempo previsto, sino a bloccarsi per sei mesi, per poi riprendere dopo lo sviluppo di Venerdì 13. Il successo riscosso dal rifacimento convinse i produttori della Platinum Dunes a insistere per ottenere i diritti di Nightmare, e una volta ottenuti si cominciò a lavorare sulla storia per mano di diversi sceneggiatori.[5]

Il film ottenne semaforo verde nel dicembre 2008 con la stipulazione degli accordi contrattuali su saga, produzione e bilancio tra Platinum Dunes, Warner Bros. e New Line Cinema.[6] Per la produzione fu stanziata una spesa di 27ml $, cifra che se ravvicinata ai budget estesi per gli altri film della serie, supera comunque il loro totale.[1]

Nel febbraio 2009, The Hollywood Reporter annunciò che Samuel Bayer fu scritturato come regista[7]. In accordo con il direttore di produzione della New Line Cinema, Toby Emmerich, l'idea di Bayer fu voluta da Michael Bay, il quale raccomandò a più voce la sua assunzione. Per la regia si avvicinò anche David Fincher.[1] Dopo che Bayer declinò per due volte l'offerta della Platinum Dunes, Bay scrisse personalmente una email al regista, parlandogli del progetto e del tipo di opportunità rappresentato da esso se avesse accettato di dirigerlo, che infine si convinse ed accettò l'incarico.[8]

Il creatore originale dei film, Wes Craven, si disse amareggiato dalla scelta di rifare il suo film del 1984, e ancor di più dal non essere stato neppure contattato per un consulto sulla sceneggiatura, cosa invece non accaduta per un altro rifacimento di un suo film, L'ultima casa a sinistra (2009).[9] Contrariamente, Englund, che vestì i panni di Krueger in tutti i film della serie, si disse contento dell'idea di rifare il film, poiché grazie alla tecnologia della grafica computerizzata sarebbe stato possibile gestire meglio scene come quelle degli incubi non possibili nel 1984.[10]

Il produttore Brad Fuller disse che la produzione del remake fu in linea con quella di Venerdì 13 (2009), ovvero che la storia fu resa più raccapricciante togliendo la vena di umorismo nero che caratterizzò Krueger nella serie originale, ma elementi come le uccisioni in sogno e gli incubi sarebbero rimasti perché piaciuti ai produttori[11]. Rispondendo a chi chiedeva il perché gli autori avessero tolto gli elementi ironici della personalità di Krueger, Emmerich replicò che non era attratto dall'avere a che fare con un antagonista giocoso, perché questo lo avrebbe reso meno cattivo e realistico.[12]

In conformità con i precedenti rifacimenti presi in mano dalla Platinum Dunes, Fuller e Form hanno dichiarato che A Nightmare on Elm Street non è un rifacimento sviluppato traendone il soggetto dai migliori elementi della serie (come fatto per Venerdì 13), ma piuttosto una reinterpretazione come quanto avvenuto per Non aprite quella porta (2003).[13] Form ha anche spiegato che il film avrebbe assunto un tono diverso da quello approcciato per il rifacimento di Venerdì 13[12]:

(EN)

« I think a Friday the 13th movie like we made was really fun. You know, sex, drugs and rock and roll, and I think a Nightmare movie is not that. »

(IT)

« Io penso che sia stato veramente divertente fare il film di Venerdì 13. Sai, si parlava di sesso, droghe e rock and roll, e penso che il film di Nightmare non sia questo. »

Riguardo allo stile usato per la realizzazione del film, Bayer ha dichiarato d'aver messo del suo data la sua esperienza nel campo dei videoclip musicali. Citando inoltre film quali Paranormal Activity e The Strangers, dicendo, purtuttavia, di non odiare il genere del torture porn ma di preferirgli solo l'orrore quasi reale provato dai personaggi.[14] L'attore Kellan Lutz, nel film è Dean, classificò il film come un thriller psicologico, confermando la presenza di alcune morti simili a quelle del film originale come ad esempio l'impiccagione nel carcere ma che il materiale presentato è comunque molto diverso perché adattato per un pubblico moderno.[15]

Al termine delle riprese, era intenzione di New Line e Warner Bros. la riconversione in postproduzione del film in tridimensionale. A ciò di opposero, però, Bay e Bayer, secondo i quali sarebbe stato un errore grossolano distribuire un film del genere in 3D, dal momento che, come disse il regista: «Quando la New Line ha cercato di iniziare a proporci una riconversione di Nightmare in 3D abbiamo rispedito tutto al mittente. Questo film è stato girato in 2D ed è stato concepito per essere visto in 2D».[16] Anche il produttore Brad Fuller girò le spalle alla decisione degli studi cinematografici, spiegando come lui fosse favorevole a un film 3D nel caso fosse stato concepito come tale già dall'inizio e non, invece, convertito in seguito rovinando il lavoro eseguito; aprendo, però, questa eventualità del tridimensionale a un possibile seguito (vedi sotto).[17][18]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Gli interpreti del film al WonderCon 2010.

Come annunciato prima della messa in studio, l'attore Robert Englund, che interpretò Freddy in ogni film della serie cinematografica e negli episodi per televisione, non avrebbe riavuto la parte per via del programma di restaurare completamente la saga[6][7], senza nemmeno apparire in un cameo[19]. Per sostituire Englund si fecero i nomi di: Billy Bob Thornton e Jackie Earle Haley; poi assunto quest'ultimo con un contratto multifilm valido per il rifacimento e due sequel.[20][21][22] Englund si mise a favore di Haley, spiegando come avesse un buon fisico per la parte[10]; comunque Haley chiarì che per la sua interpretazione non avrebbe preso in esame quanto fatto dal suo predecessore negli altri film, piuttosto avrebbe usato altri metodi, tra i quali, ironizzando, anche la frustrazione di tenere il pesante trucco per tre ore e mezza di riprese.[13]

Rooney Mara è stata scritturata per interpretare la protagonista Nancy Thompson[23], e ha firmato un contratto per tornare in un sequel.[24]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

La storia non è un ritorno alle origini ma una rivisitazione del primo film. Basandosi su quanto fatto da Craven, Bayer volle raccontare una nuova avventura senza parlare mai di rifacimento, nonostante rimasero molte similitudini con l'originale[19][25][26]:

(EN)

« We delve into the backstory a little bit more in this one. To me it seems like this is pretty much a remake, a re-envisioning of that first film. I know that there's other plot points and stuff from other things in there, but to me it feels mostly like that first one re-imagined, and so we did get a little bit more into. We actually go back and see some of it, and it's kind of interesting. »

(IT)

« Nel film approfondiamo molto di più il passato del personaggio. Questo mi porta a pensare che il film sia un rifacimento, una rivisitazione del primo film. So che ci sono elementi della trama ispirati ad altri episodi, ma il riferimento principale è il primo film reimmaginato, solo che con maggiore approfondimento. Torniamo indietro del tempo, è interessante. »

A scrivere una prima sceneggiatura fu Wesley Strick, dopo che Emmerich fu impressionato dalla lettura di una sceneggiatura scritta da Strick per la realizzazione di un prequel di Seven, però mai prodotto. In seguito Eric Heisserer fu incaricato di riscriverla seguendo le direttive imposte dalla Platinum Dunes. In accordo con le linee guida fornite, il film fu reso più cupo dell'originale togliendo le battute umoristiche e alcuni dialoghi di Freddy Krueger ma rimanendo sugli stessi temi e incentrandosi sulla realtà effettiva della sua complicità negli abusi sessuali di alcuni studenti, cosa per cui fu bruciato dai genitori di essi. Jackie Earle Haley, proprio rispondendo alla domanda «Freddy è innocente?» per il sito Sci-Fi Wire, dichiarò come sia complicato dare una risposta preferendo lasciare la domanda aperta per lasciare che fosse il film a rispondere alla questione.[20][25][26][27]

Una delle novità apportate nella sceneggiatura da Heisserer furono i «microsonnellini», ovvero una diversa concezione dello spaziotempo nel quale i personaggi erano inconsapevolmente in un sogno nonostante fossero svegli dovuta ai loro tentativi di restare forzatamente svegli, e quindi inconsciamente di addormentarsi per brevi periodi. Il regista, spiegò d'aver ammesso l'idea dei micropisolini per rendere più accattivante il tutto, per confondere anche il confine tra la realtà e il mondo dei sogni e mostrando la fragilità dei personaggi nel cadere addormentati.[28]

Una volta che Bayer entrò a far parte del progetto e ricevette la sceneggiatura di Strick ed Heisserer, dichiarò come essa fosse «bisognosa di un'altra aggiustatura», perché secondo lui essa avrebbe dovuto essere più profonda ed esplorare sia Freddy persona che ciò in cui trasformò. In seguito, dichiarò che contrariamente a quanto fatto per Venerdì 13 in cui vennero presi elementi dai primi 4 film, per questo remake la base avrebbe dovuto essere unicamente il film di Craven del 1984.[8]

Per il film, Freddy fu reso meno comico e camp rispetto al personaggio che era instauratosi in un secondo momento nei sequel di Nightmare, riportato invece alle origini cupe ideate da Craven nella sceneggiatura originale degli anni '80. Fuller, spiegò che il nuovo Freddy avrebbe avuto un umorismo diverso, i cui commenti sarebbero provenuti da sentimenti realmente cattivi. Inoltre, si decise di fare di lui un molestatore di bambini, anziché al tradizionale sfondo associatogli di esserne un assassino, perché ci sarebbe stato probabilmente più da raccontare sul suo passato e le sue reali motivazioni piuttosto che in un semplice assassino. Quando Wes Craven scrisse in origine il personaggio di Krueger, lo aveva previsto come un pedofilo, solo più tardi lo trasformò in un assassino al fine di non scoraggiare il pubblico. In definitiva, per dei protagonisti adolescenti sarebbe stato più facile realizzare l'affrontare un assassino che un presunto pedofilo, perché con esso sarebbero stati spinti a ricercare la verità dietro tutta la faccenda e il passato di Krueger.[29]

Scene eliminate[modifica | modifica wikitesto]

Nel tentativo di rendere il film più moderno possibile, Fuller spiegò che nella sceneggiatura era presente una scena nella quale i personaggi stavano giocando a Guitar Hero, poi cancellata perché secondo lui dopo 5 anni forse quel gioco non sarebbe più stato popolare come all'epoca della produzione e il film sarebbe risultato datato. Essendo quindi presentato al giorno d'oggi, i personaggi usano internet, telefoni cellulari e altre tecnologie, cosa che secondo il produttore rappresenta lo spirito moderno del rifacimento.[29]

Altre numerose scene furono eliminate dopo una rilettura del copione e altre invece girate e poi eliminate perché giudicate troppo sanguinolente oppure inadempienti al risultato finale del film. Bayer spiegò il perché della decisione[30][31]:

(EN)

« There's some stuff that isn't in the movie that—all I can say is I'm glad it's not in the movie. It's a process. There are ideas that we had that were in the script that I'm not so sure worked when we actually executed them. I certainly believed in them when I started doing it, but I think as a whole, myself, the producers, the studio looked at it and said, "Wow, this works, this works and this works, but this idea here we don't get. We don't get it." That's the wonderful opportunity making a film, is that we were able to look at that stuff and say, "OK, we can change this". »

(IT)

« Ci sono alcune scene che non sono nel film, tutto quello che posso dire è che sono contento che non ci siano. È un processo. Ci sono idee che abbiamo avuto che erano nel copione di cui non ero così sicuro quando abbiamo iniziato a girare. Certamente ho creduto in loro quando ho iniziato a girare, ma credo che nel complesso io e i produttori abbiamo detto: "Wow, questo funziona, questo pure e anche quest’altro; questo invece no". Questa è una splendida opportunità che offre il fare un film, siamo in grado di guardare scena per scena e dire "Ok, in questo caso possiamo migliorare". »

Alcune delle scene eliminate comprendono[30][31][32]:

  • La scena d'apertura era una festa, e dei bambini che giocavano a Rock Band.
  • Nella cella della prigione, Jesse, interpretato da Thomas Dekker, è vittima di un incubo e si mette a scalpitare a mezz'aria. La scena fu girata e poi eliminata dalla versione finale. Secondo Dekker: «quello che ho fatto in quella scena era davvero estenuante, sono solo e cado in questa cella. Abbiamo fatto un sacco di riprese con me impegnato nel dimenarmi in mezzo a moltissimo sangue, tanto che l’altro attore che era con me era davvero preoccupato».
  • Il finale era originariamente diverso e fu girata l'intera versione iniziale prevista dello scontro tra Freddy e Nancy. Comunque, Bayer spiegò che essa era una di quelle scene tagliate per motivi creativi: «c'è una scena in cui combattono, e il confronto con Nancy è totalmente diverso. Non voglio rivelare troppo, ma in precedenza c’era un finale diverso. Certamente preferisco quello attuale, ma Jackie [Earle Haley] era davvero spaventoso in questa scena».
  • Brevi incubi nei «microsonnellini» dei personaggi, diverse scene oniriche e una versione da incubo di Elm Street.
  • una scena che doveva aprire il film, ambientata in un ospedale: su un letto giaceva Freddy ustionato a morte e bendato da capo a piedi, collegato ad un elettrocardiogramma che all'improvviso segnalava che il suo cuore aveva cessato di battere. Ai piedi del letto c'era una targhetta con su scritto il nome "John Doe".

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La lavorazione si svolse tra la primavera e l'estate 2009, dal 5 maggio al 10 luglio. Le principali location furono trovate nei sobborghi di Chicago e contigui, estendendosi anche all'area metropolitana per riprese in interni nelle scuole Elk Grove High e John Hersey High[11][20][33][34][35][36]. Le riprese si svolsero principalmente nello Stato dell'Illinois, dopo che nel girare The Amityville Horror e The Unborn, la Platinum Dunes si trovò bene, ma anche per via delle regolamentazioni statali che offrivano un 30% di agevolazioni fiscali a chi avrebbe realizzato produzioni entro i confini dello Stato.[37]

L'attrice Katie Cassidy che Interpreta Kris Fowles

Per le scene in cui Freddy Krueger era ancora sotto forma umana, i produttori si annunciarono alla ricerca di luoghi «vecchi e decadenti». In questo contesto venne noleggiato un magazzino Ryerson Steel nello West Side di Chicago, utilizzato come luogo centrale per le scene riguardanti l'uccisione di Krueger da parte della popolazione.[37]

La New Line si mise alla ricerca in tutta la nazione di istituti superiori che avessero una piscina, stipulando infine un contratto per la creazione di un set per il film nelle scuole: Elk Grove e John Hersey nell'Illinois, come spiegò la direttrice Nancy Holman della Elk Grove. Oltre 200 comparse ed extra sopra i 16 anni furono provinate e selezionate dallo studio per comparire sia nelle scene nella scuola che nella piscina.[36] L'idea che negli istituti in questione venissero riprese scene di violenza preoccupò Lenore Gonzales Bragaw, presidente del consiglio scolastico, che rimase in parte rifiutando l'accordo tra New Line e le scuole fino a quando lo studio le confermò che nessuna persona sarebbe stata uccisa durante le scene di nuoto.[38]

Il 22 maggio la troup si spostò nell'Indiana, nella località Gary, per riprendere alcune scene all'interno di una chiesa metodista. I produttori fecero pressioni al governo locale per ottenere la licenza per le riprese per alcuni mesi prima dell'approvazione, sostanzialmente perché - spiegò Ben Clement, esecutivo della Gary Office of Film and Television - lo studio trovò in quella precisa struttura religiosa della località l'ambiente perfetto alla narrazione. Nella stessa località si svolsero a giugno riprese aggiuntive riguardanti una scena ambientata a Elm Street.[39]

Una scena coinvolgente il personaggio di Nancy preda di un incubo, come raccontò in seguito l'attrice Rooney Mara, risultò estenuante nell'essere girata, sia a causa del freddo che delle difficoltà sceniche in generale[30][31]:

(EN)

« It was gross. That was really the longest day of my life. I don't even know how many hours we shot that day. At the end of that night I actually fainted. It was fun at first. I got in there and I was like, but at the end of the night it was just freezing. I was hypothermic, especially when I had to go under. It was really scary, because it was so thick. It was really thick, and my clothes were like 20 [pounds]. They just soaked it all up, so my clothes were so heavy. I know it was edible, but I don't know what [it was], I didn't ask for the recipe. I didn't want to make it. »

(IT)

« È stato disgustoso. È stato davvero il giorno più lungo della mia vita. Non so dire nemmeno quante ore abbiamo girato quel giorno. Al termine di quella notte sono persino svenuta. In un primo momento è stato divertente. Ma a fine nottata stavamo davvero congelando. Ero ipotermica, soprattutto quando ho dovuto immergermi. È stato davvero spaventoso perché lì sotto era tutto zuppo. Era così zuppo che i miei vestiti pesavano dieci kg. Ero fradicia, i miei abiti erano decisamente pesanti. So che ero ricoperta di una sostanza commestibile, ma non so cosa fosse. Non ne ho chiesto la ricetta! Non sono interessata a prepararlo!. »

(Rooney Mara sulla scena.)

Creazione di Freddy Krueger[modifica | modifica wikitesto]

Jackie Earle Haley al WonderCon 2010 2.

L'artista di effetti speciali Andrew Clement fu incaricato della creazione di Freddy Krueger il 4 marzo 2009[40]. Commentando il lavoro svolto dal responsabile del ritocco facciale del personaggio interpretato, Haley dichiarò[19][41]:

(EN)

« I always felt like if I tried to go out in the world wearing the make-up [without the costume]... I think people would have thought it was real. I think it’s scarier, I think it’s more disconcerting and alarming. »

(IT)

« Mi sembrava così naturale da pensare di andare in giro con quel trucco [senza il costume]. Penso che la gente avrebbe creduto che erano cicatrici vere. Penso che sia terrificante, sarà un trucco spaventoso e sconcertante. »

Inizialmente si puntò all'utilizzo della grafica computerizzata per ottenere le ustioni del personaggio, ma dopo che la Platinum Dunes ricevette diverse critiche sul trailer sperimentale pubblicato in MySpace il 28 settembre, il produttore Brad Fuller spiegò che esse erano delle immagini, appunto, sperimentali: la tecnologia computeristica era stata considerata all'inizio e successivamente si optò per un trucco pesante che ricreasse al 98% circa le ustioni facciali e corporali dell'antagonista, con la restante percentuale lasciata all'informatica.[42][43] Dopo che nel primo trailer si vedeva Krueger con il cappello, i guanti e il maglione, Jack Haley ha dichiarato che per Bayer un conto era rendere più serio il personaggio tagliando le sue battute di spirito, ma riguardo al suo vestiario, quello si doveva tenere perché desse al personaggio un senso di familiarità con gli altri film.[25][26]

Harley decise di non lasciar doppiare Freddy preferendo lavorare egli stesso a una voce adatta a un personaggio quale il suo. Il suo tono vocale di partenza fu usato per il trailer sperimentale:

(EN)

« No, Jackie spent so much time on the voice, researching what people who've has their vocal cords burned sound like. He is still working on it and I suspect that we will be refining it, until the last moment. »

(IT)

« No, Jackie Earle Haley sta lavorando molto sulla voce, sta facendo ricerca per capire che suono fanno delle corde vocali ustionate. Sta ancora lavorando a questo, e sospetto che non avremo la voce finale fino all'ultimo. »

(Fuller rispondendo a una domanda sulla voce di Krueger sentita nel trailer.[42][43])

Comunque, parte della voce fu ritoccata digitalmente per far assumere quella qualità sonora "soprannaturale".[44]

Haley dovette indossare lenti a contatto per le riprese, una insanguinata e una piuttosto opaca, quest'ultima irritante dal momento che oscurava la vista all'attore. L'attore spiegò che gli furono applicate diverse protesi al corpo, a suo dire "piuttosto ingombranti", con le quali dovette girare ogni scena, realizzate da Clement.[45]

I truccatori iniziavano a lavorare sul trucco di Harley alle 6 e 30 del mattino per una lavorazione facciale di circa quattro ore e mezza, con l'aggiunta di un'ora per dare il tempo all'attore di aggiustarsi il trucco e prepararsi per le riprese. Harley ha comunque precisato che il lavoro fatto da Clement è magnifico visto che ha dovuto fare tutto di mano sua lavorando dall'inizio.[46] Prendendo come modello della trasformazione facciale il personaggio di Due facce in Il cavaliere oscuro, la squadra di specialisti del film di Nolan fu chiamata alla creazione del volto di Freddy.[47] Il compito dei tecnici fu quello di rendere l'aspetto di Krueger come quello di una vera vittima di ustioni profonde.[12]

Differenze con il film originale[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'originale, Nancy urla a scuola dopo un incubo, nel remake ad urlare è Kris.
  • Nell'originale, Nancy ha entrambi i genitori, nel remake appare solo la figura della madre.
  • La filastrocca dei bambini cambia tra i due film.
  • L'ordine delle morti cambia.
  • Nancy riesce a rubare il capello di Freddy nell'incubo, nel remake strappa un pezzo di maglione.
  • La madre di Nancy le rivela di sapere di Freddy, nel remake le rivela la verità solo quando viene messa alle strette.
  • Freddy Kruger nell'originale è un assassino di bambini, nel remake un pedofilo.
  • I genitori dei bambini in cerca di vendetta cercano di mandare Freddy in galera, per poi ucciderlo col fuoco. Nel remake lo incendiano direttamente.
  • La verità su quello che è successo con Freddy viene rivelata dalla madre di Nancy. Nel remake dal preside della scuola.
  • Nancy, trova foto del passato risalenti all'asilo e questo le fa avere molti sospetti. Nell'originale questo non succede.
  • Gli incubi nel remake durano di più.
  • Gwen ha un ruolo più importante nel remake.
  • Nell'originale non avvengono sogni riguardante l'asilo dove lavorava Freddy.
  • Nel remake, Nancy e Gwen si dirigono all'asilo abbandonato, nell'originale i due non mettono piede nel posto.
  • La madre di Nancy, nell'originale ha problemi di alcolismo. Nel remake no.
  • Gwen nell'originale muore, mentre nel remake viene ferito e portato in ospedale.
  • Nel remake, Nancy sconfigge Freddy grazie a Gwen, nell'originale lo sconfigge negando la sua esistenza.
  • Nell'originale, sembra che tutto torni alla normalità dopo la morte dell'assassino, nel remake questo non succede.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche del film furono composte da Steve Jablonsky con l'uso di mezzi della Hollywood Studio Symphony alla Sony Scoring Stage.[48]

Il 6 aprile 2010 fu comunicato che la partitura musicale di Jablonsky sarebbe stata distribuita dall'etichetta Watertower Music[49] su formato CD[50] a partire dal 27 aprile 2010[51].

Lista tracce della colonna sonora[51]:

  1. Freddy's Coming For You
  2. Main Title
  3. Missing Pictures
  4. Rufus?
  5. Quiet Drive
  6. Jesse and Kris
  7. Jesse and the Police
  8. You Smell Different
  9. A Man Named Fred Krueger
  10. Research
  11. It's Hot In Here
  12. The School
  13. Where The Monster Lives
  14. Wake Me Up
  15. Boo
  16. Like It Used To Be
  17. One More Nap
  18. Jump Rope

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La prima locandina venne mostrata in rete da Bloody-Disgusting il 23 luglio 2009[52], come da scopo promozionale il viso di Krueger venne oscurato anche in altre foto lui riguardanti[53].

Il 9 aprile 2010 venne pubblicata in rete la prima locandina italiana, arrecante lo slogan «Benvenuti nel vostro nuovo incubo».[54]

Presso l'indirizzo internet Nightmare Joinpad è inoltre disponibile l'utilizzo di un'applicazione che sfrutta la realtà aumentata, permettendo - collegandosi tramite un webcam, di indossare virtualmente il guanto di Freddy Krueger e farsi scattare una foto, la quale sarà archiviata all'interno della pagina di Facebook dedicatagli.

Trailer[modifica | modifica wikitesto]

La sera del 24 luglio, al Comic-Con 2009, è stato mostrato un filmato realizzato dalle prime scene di girato.[19]

Comunque, il primo trailer ufficiale è stato pubblicato in versione ad alta definizione su MySpace il 28 settembre[55], ricevendo un 1,6ml di visite solo nel primo giorno dalla pubblicazione[56]. Qualche tempo dopo, il produttore Brad Fuller spiegò che il trailer non era realmente ufficiale, bensì un prodotto sperimentale, il cui risultato era ancora sotto modificazione: l'aspetto di Krueger era parziale e grosso modo creato in grafica computerizzata, mentre solo dopo si decise di puntare più sul trucco facciale e, comunque, Harley stava ancora lavorando a una voce adatta per il suo personaggio.[42][43]

L'intenzione originale era di distribuire il trailer in allegato alle copie di Jennifer's Body, ma vista l'impazienza dei produttori di vederlo e, allo stesso tempo, di assistere alla visione di un prodotto che soddisfacesse le aspettative sia della compagnia che degli appassionati, i lavori di raffinamento delle immagini e del suono ne protrassero i tempi di sviluppo, causando vari posticipi e incertezze sulla data d'uscita; fu poi allegato all'uscita americana della commedia dell'orrore Benvenuti a Zombieland.[43]

Il trailer esteso venne pubblicato su MySpace il 25 febbraio.[57]

Il primo trailer in lingua italiana fu disponibile su TrailersLand dal 2 marzo[58][59] ; il secondo, il 14 giugno[60] .

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 marzo 2009 la Warner Bros. e New Line Cinema annunciarono che il 16 aprile 2010 sarebbe stato distribuito negli Stati Uniti d'America, confermando inoltre diverse date d'uscita per altri film dell'orrore prodotti dalle stesse.[40] In seguito ad alcuni disguidi su tempi e modalità di distribuzione, la Warner Bros. posticipò al 30 dello stesso mese la data d'uscita americana e altri titoli.[61]

Le date di uscita internazionali sono[62]:

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il film doveva inizialmente uscire il 7 maggio 2010 su distribuzione Warner Bros. Italia[58][59] ma la data slittò in seguito al 20 agosto 2010[64].

Dopo che alcuni gruppi di appassionati protestarono per il rinvio formulando petizioni e inviando lettere polemiche agli uffici della sezione italiana della casa di distribuzione, l'ufficio stampa spiegò in seguito che i motivi del posticipo furono dovuti ad una strategia di mercato voluta dalla Warner Bros., secondo la quale nel panorama cinematografico estivo in Italia i pochi titoli nelle sale avrebbero favorito l'incasso del film, contribuendo inoltre alla campagna promozionale anche presso le località di villeggiatura.[65]

Il 21 maggio, la Warner Bros. Italia pubblicò un listino contenente alcuni titoli cinematografici che avrebbero sofferto di un rinvio, tra questi: Jonah Hex, Inception e Nightmare, la cui uscita fu spostata al 3 settembre 2010[66] per poi essere anticipata al 25 agosto[60]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Nel giorno d'apertura, il film ricevette per la gran parte critiche e recensioni negative. Tra i siti di recensione cinematografica che rilasciarono critiche negative ci furono: Rotten Tomatoes, che diede al film un 3,7 su 10 basandosi sulle prime 43 recensioni, con un indice di approvazione all'8%[67][68][69], e Metacritic, il quale assegnò al film un punteggio di 35 su un totale di 100 basandosi sulle prime 19 recensioni[70].

Tra i giornali che si posizionarono contro il rifacimento: Entertainment Weekly[71], The Chicago Sun-Times[72] e The Hollywood Reporter[73].

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

A Nightmare on Elm Street è uscito nel circuito cinematografico statunitense il 30 aprile 2010, distribuito in 3.332 sale cinematografiche, il che lo rese il 12esimo film con visto censura "R" con la maggior apertura il giorno d'uscita nella storia del cinema degli Stati Uniti[74]. In relazione a questo numero, fu anche il film della serie Nightmare con la più ampia distribuzione cinematografica; infatti, facendo una comparazione, il primo film di Wes Craven, nel novembre 1984, fu distribuito in sole 165 sale il giorno d'apertura, arrivando ad un massimo di 380 nel corso della distribuzione[75], mentre Freddy vs. Jason in 318[76].

Le prime stime circa i risultati del giorno d'apertura, pubblicate alle 14 del giorno stesso, indicano un incasso approssimativo di 15,8 ml $ a 17ml $, accompagnato da una proiezione di 35-40 ml $ per il primo fine settimana d'apertura. Inclusi nei 15ml $ anche gli 1,6 ml derivanti dalle proiezioni della mezzanotte di giovedì in circa 1000 sale cinematografiche, che hanno reso Nightmare il film dell'orrore più visto in un'apertura della mezzanotte, record precedentemente detenuto da Venerdì 13 con un incasso di 1 ml $.[77][78][79] Comunque, in definitiva, terminò la propria apertura con un incasso di 32,205 ml $[80], sottostando all'incirca alle previsioni iniziali, e piazzandosi come settimo titolo in termini di incassi per un fine settimana d'aprile[81].

Al termine della prima settimana di maggio, perdendo un 72% sugli incassi, Nightmare scese al secondo posto in classifica surclassato da Iron Man 2, con un totale di 48,530 ml $ totalizzati nelle due settimane d'uscita, dei quali 9,170 ml $ nel secondo fine settimana.[82]

Distribuito l'8 maggio in dieci Paesi stranieri, al suo fine settimana d'apertura totalizzò un incasso complessivo di 6,5ml $. In Russia si stabilì al primo posto dei film più visti assicurandosi 3ml $[83]. Al 14 maggio, il film incassò approssimativamente 17ml al botteghino estero[84].

Perdendo un ulteriore 54%, la terza settimana incassò a livello nazionale solo 1,5ml $, scendendo alla sesta posizione dei 10 film più visti del fine settimana[85]. Con il supporto dei primi risultati della distribuzione estera, al 14 maggio l'incasso internazionale complessivo salì a 73,109 ml dei quali 56,109ml ottenuti nei soli Stati Uniti[84].

Nightmare ha concluso la sua corsa cinematografica, incassando 63,075,011$ negli Stati Uniti, per un totale di 112,726,632$ a livello internazionale.[84]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della sua programmazione, Nightmare è entrato in diverse classifiche riguardanti numero di incassi per film dell'orrore, e superato alcuni record:

  • Maggiore incasso nelle proiezioni della mezzanotte per un film dell'orrore: 1,6 ml $[77]
  • Secondo maggiore esordio per un film della Platinum Dunes (32.902.299 ml)[80], record detenuto da Venerdì 13 con 40.570.365 ml[86]
  • Quinto migliore fine settimana d'apertura per un film slasher e remake.[87][88]
  • Sesto maggiore incasso di sempre per un fine settimana d'apertura di aprile[81]
  • Nono maggiore incasso di sempre per un film slasher, senza l'aggiustamento per inflazione.[89]
  • Ottavo maggiore incasso di sempre per un film remake di sempre dal 1982, senza l'aggiustamento per inflazione.[90]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Nightmare è stato distribuito per il mercato casalingo americano dal 5 ottobre 2010, disponibile nelle edizioni DVD e Blu-ray. All'interno del DVD è presente la featurette "Freddy Krueger: Reborn". L'edizione Blu-ray include, oltre la featurette del DVD, contenuti speciali quali: scene eliminate, apertura e finale alternativi e "Maniacle Movie Mode".[91]

Prodotti derivati[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2010, la National Entertainment Collectibles Association (NECA) lanciò una linea di action figure su Freddy Krueger basate sul nuovo aspetto usato nel film di Samuel Bayer[92] dopo una prima anteprima al Toy Fair il mese precedente[93]. Inoltre, sempre la NECA rilasciò anche una replica del guanto artigliato di Krueger.[94]

In contemporanea con il film, un gioco in rete nel quale l'utente deve riuscire a tenere sveglia la ragazza protagonista con ogni mezzo (dal bere caffè, farsi docce, arrivando anche all'autolesionismo e altro) per proteggerla da Krueger è stato realizzato e distribuito.[95]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nelle intenzioni della New Line per il futuro della serie è stato preannunciato il potenziale sviluppo di uno o più seguiti, nel caso il riavvio ottenesse il successo sperato. In merito a questa decisione, l'attore Jackie Earle Haley è sotto contratto per la sua partecipazione in tre film[22], mentre Rooney Mara per uno ancora soltanto[24]. In caso di effettiva messa in atto, il regista Samuel Bayer si è chiamato fuori da ogni progetto per via dei suoi diversi propositi cinematografici per il futuro.[96]

Comunque, nessuna discussione sull'argomento si ebbe prima dell'uscita di Nightmare nelle sale cinematografiche, perché, come spiegò Brad Fuller, erano tutti in attesa dei risultati degli incassi e dei commenti della critica. Il produttore, comunque, sottolineò la forte possibilità di girare il seguito in tridimensionale[17][18]:

(EN)

« I am a fan of 3-D if the movie’s conceived as a 3-D film. I’m not a fan of 3-D if you shoot something one way, and then you try and convert it to something else. 3-D…should be an immersive experience. And in order for that experience to be fully satisfying, I think that you have to conceive of a movie that way. Our sequel to ‘Friday the 13th’ was conceived as a 3-D film. So that movie, I would love to make in 3-D. And I think that ‘Nightmare’ certainly lends itself to 3-D. But it doesn’t lend itself to 3-D after the fact. I think a conversion is 3-D after the fact. »

(IT)

« Io sono un fan del 3D, solamente se il film è concepito per essere un film in 3D. Io non sono un fan del 3D se si gira una cosa in un modo e si cerca di convertirla successivamente in 3D... deve essere un’esperienza coinvolgente. E affinché questa esperienza sia pienamente soddisfacente, penso che si deve concepire il film in quel modo. Il nostro sequel di Venerdì 13 è stato concepito per essere un film in 3D. E credo che anche Nightmare si presti certamente al 3D. Ma non si presta certamente alla conversione in post-produzione. »

L'annuncio della messa in lavorazione di un seguito fu dato da Brad Fuller via Twitter il 3 maggio 2010, appena tre giorni dopo l'uscita del film negli Stati Uniti in relazione all'avvio promettente del fine settimana.[97]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Patrick Goldstein, 'Nightmare on Elm Street' returns, Los Angeles Times, 14 luglio 2009.
  2. ^ a b Pierpaolo Festa, Freddy Krueger parla del nuovo Nightmare, Movieplayer, 10 gennaio 2008. URL consultato il 26 aprile 2009.
  3. ^ Roberto Giacomelli, "Freddy vs. Jason 2", "Nightmare prequel" e altri progetti per Robert Englund, Horror Movie, 23 marzo 2007. URL consultato il 26 aprile 2009.
  4. ^ Nightmare: il prequel, Cineblog, 11 aprile 2006. URL consultato il 26 aprile 2009.
  5. ^ Nightmare: la visita al set e un mucchio di spoiler, Bad Taste, 24 febbraio 2010. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  6. ^ a b Nightmare torna in primavera, Bad Taste, 13 dicembre 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  7. ^ a b (EN) Steven Zeitchik, A director moves onto (Nightmare on) Elm Street, The Hollywood Reporter, 11 febbraio 2009.
  8. ^ a b (EN) Ryan Rotten, 1:1 With Nightmare on Elm Street's Sam Bayer, Shock Till You Drop, 2 marzo 2010.
  9. ^ Orlando Parfitt, Craven's Elm Street Nightmare Exclusive: Original director angry over remake., IGN, 9 giugno 2009.
  10. ^ a b (EN) Joseph McCabe, Robert Englund on Jackie Earle Haley and the 'Nightmare' Remake!, FEARnet, 27 giugno 2009.
  11. ^ a b Ryan Rotten, Nightmare on Elm Street is Go, Shooting in Spring, Shock Till You Drop, 11 dicembre 2008. URL consultato il 13 dicembre 2008.
  12. ^ a b c (EN) Todd Gilchrist, UPDATED: Behind the scenes of the new Nightmare on Elm Street, Sci-Fi Wire, 22 luglio 2009.
  13. ^ a b (EN) Ryan Rotten. Set Visit Preview: A Nightmare on Elm Street. Shock Till You Drop, 21-07-2009.
  14. ^ Confermate le origini di Freddy in Nightmare. Bad Taste, 05-03-2010 (ultimo accesso il 05-03-2010).
  15. ^ Il nuovo Nightmare? Un thriller psicologico, Bad Taste, 29 novembre 2009. URL consultato il 29 novembre 2009.
  16. ^ Nightmare: Samuel Bayer si è opposto alla conversione 3D, BadTaste, 25 aprile 2010. URL consultato il 26 aprile 2010.
  17. ^ a b Un sequel 3D per Nightmare?, BadTaste, 27 aprile 2010. URL consultato il 27 aprile 2010.
  18. ^ a b (EN) Chris Eggertsen. Could Freddy Return in 'Elm Street 2'... and in 3-D?. Bloody Disgusting, 26-04-2010 (ultimo accesso il 27-04-2010).
  19. ^ a b c d Comic-Con: mostrato il trailer di Nightmare, Bad Taste, 25 luglio 2009. URL consultato il 25 luglio 2009.
  20. ^ a b c La trama del nuovo Nightmare, Bad Taste, 28 marzo 2009. URL consultato il 28 marzo 2009.
  21. ^ Jackie Earle Haley è il nuovo Freddy Krueger!, Bad Taste, 4 aprile 2009. URL consultato il 4 aprile 2009.
  22. ^ a b (EN) Jackie Earle Haley Signed on for Three Elm Street Films, Bloody Disgusting, 1º luglio 2009.
  23. ^ Phil de Semlyen, Rooney Mara Joins Elm Street Remake, Empire, 23 aprile 2009.
  24. ^ a b (EN) Rooney Mara Signed on For Elm Street Sequel, Bloody Disgusting, 24 giugno 2009.
  25. ^ a b c (EN) Is Nightmare's new Freddy Krueger innocent?, Sci-Fi Wire, 30 ottobre 2009. URL consultato il 1º novembre 2009.
  26. ^ a b c Cosa dobbiamo aspettarci dal nuovo Nightmare, Bad Taste, 1º novembre 2009. URL consultato il 1º novembre 2009.
  27. ^ Wesley Strick to Write New Nightmare on Elm Street Script, Movieweb, 23 luglio 2008. URL consultato il 29 ottobre 2008.
  28. ^ (EN) Set Visit: A Trip to 'A Nightmare on Elm Street' Part One, Bloody Disgusting, 22 febbraio 2010.
  29. ^ a b (EN) Chris Eggertsen, Producer Brad Fuller Talks 'A Nightmare on Elm Street', Bloody Disgusting, 28 aprile 2010.
  30. ^ a b c Nightmare: regista e cast parlano delle scene tagliate. BadTaste, 01-05-2010 (ultimo accesso il 01-05-2010).
  31. ^ a b c What scenes were too scary for Nightmare on Elm?. SciFi Wire, 28-04-2010 (ultimo accesso il 01-05-2010).
  32. ^ Diverse scene tagliate da Nightmare. BadTaste, 08-05-2010 (ultimo accesso il 09-05-2010).
  33. ^ (EN) That's a Wrap on Nightmare on Elm Street, Shock Till You Drop, 10 luglio 2009. URL consultato il 10 luglio 2009.
  34. ^ A Nightmare on Elm Street (2010); Imdb business
  35. ^ Nightmare on Elm Street Pencils in Start Date, Shock Till You Drop, 24 febbraio 2009.
  36. ^ a b Steve Zalusky, Freddie's coming to Elk Grove, Hersey high schools, Daily Herald, 27 aprile 2009. URL consultato il 4 maggio 2009.
  37. ^ a b (EN) Luis Arroyave, 10 questions about new 'Nightmare on Elm Street' answered, Chicago Tribune.
  38. ^ (EN) Graydon Megan, John Keilman, Chicago school district won't look a gift 'Nightmare' in the mouth, Chicago Tribune, 1º maggio 2009.
  39. ^ Gary set to be backdrop for scenes in Freddy Krueger remake, The Times, 22 maggio 2009.
  40. ^ a b Nightmare on Elm Street Sets Release Date, Shock Till You Drop, 5 marzo 2009.
  41. ^ (EN) David Chen. Comic-Con: Details and Reactions from Nightmare on Elm Street Footage and Panel; Englund Cameo Rumors Denied. Slashfilm, 24-07-2009 (ultimo accesso il 25-07-2009).
  42. ^ a b c Brad Fuller tranquillizza i fan di Nightmare, Bad Taste, 4 ottobre 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  43. ^ a b c d (EN) Platinum Dunes, Bloody-Disgusting, 1º ottobre 2009. URL consultato il 4 ottobre 2009.
  44. ^ (EN) Ryan Rotten, SDCC Press Conference: A Nightmare on Elm Street, Shock Till You Drop, 30 luglio 2009.
  45. ^ (EN) Lawrence P. Raffel, Jackie Earle Haley Talks Playing Freddy Krueger, FearNet, 3 marzo 2010.
  46. ^ Il nuovo Freddy Kruger difende la sua faccia, Bad Taste, 21 ottobre 2009. URL consultato il 21 ottobre 2009.
  47. ^ (EN) Ryan Rotten, Video Interviews: A Nightmare on Elm Street, Shock Till You Drop, 29 aprile 2010.
  48. ^ (EN) Dan Goldwasser, Steve Jablonsky scores A Nightmare on Elm Street, ScoringSessions.com, 26 marzo 2010.
  49. ^ Un assaggio della colonna sonora di Nightmare, BadTaste, 16 aprile 2010. URL consultato il 16 aprile 2010.
  50. ^ (EN) First Official Clip: A Nightmare on Elm Street 2010 / Score Info, Dread Central, 6 aprile 2010.
  51. ^ a b Prima clip ufficiale di Nightmare. BadTaste, 07-04-2010 (ultimo accesso il 07-04-2010).
  52. ^ Il teaser poster di A Nightmare on Elm Street, Bad Taste, 23 luglio 2009. URL consultato il 24 luglio 2009.
  53. ^ Nightmare: ecco Freddy Krueger!, Bad Taste, 22 luglio 2009. URL consultato il 24 luglio 2009.
  54. ^ Esclusiva: la locandina italiana di Nightmare. BadTaste, 09-04-2010 (ultimo accesso il 09-04-2010).
  55. ^ Il primo trailer di Nightmare on Elm Street!, Bad Taste, 28 settembre 2009. URL consultato il 28 settembre 2009.
  56. ^ La sinossi di Nightmare on Elm Street!, Bad Taste, 30 settembre 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  57. ^ Il terrificante full trailer di Nightmare!, Bad Taste, 25 febbraio 2010. URL consultato il 25 febbraio 2010.
  58. ^ a b Nightmare 2010: ecco il trailer italiano. CineBlog, 02-03-2010 (ultimo accesso il 18-03-2010).
  59. ^ a b HD - Nightmare: Trailer Italiano. TrailersLand, 02-03-2010 (ultimo accesso il 18-03-2010).
  60. ^ a b Secondo trailer italiano per Nightmare. BadTaste, 15-06-2010 (ultimo accesso il 15-06-2010).
  61. ^ Major Box Office Adjustments, 'Elm Street,' Others on the Move!, Bloody Disgusting, 23 luglio 2009. URL consultato il 9.
  62. ^ (EN) A Nightmare on Elm Street (2010). Internet Movie Database, (ultimo accesso il 30-04-2010).
  63. ^ Nightmare (2010) - Scheda, trama, personaggi e interpreti. comingsoon.it (ultimo accesso il 19-07-2010)
  64. ^ Nightmare rinviato, The Road a maggio. Bad Taste, 26-03-2010 (ultimo accesso il 26-03-2010).
  65. ^ Nightmare rinviato: parla la Warner Bros.. BadTaste, 08-04-2010 (ultimo accesso il 08-04-2010).
  66. ^ Inception, Nightmare e The Losers rinviati in Italia. BadTaste, 21-05-2010 (ultimo accesso il 21-05-2010).
  67. ^ (EN) A Nightmare on Elm Street (2010), Rotten Tomatoes.
  68. ^ (EN) Rotten Tomatoes FAQ: What is Cream of the Crop, Rotten Tomatoes.
  69. ^ (EN) A Nightmare on Elm Street: Rotten Tomatoes' Top Critics, Rotten Tomatoes.
  70. ^ Nightmare on Elm Street A Nightmare on Elm Street (2010): Reviews, Metacritic.
  71. ^ (EN) Owen Gleiberman, A Nightmare On Elm Street, Entertainment Weekly, 29 aprile 2010.
  72. ^ (EN) Reviews: A Nightmare on Elm Street di Roger Ebert. The Chicago Sun-Times,
  73. ^ (EN) Michael Rechtshaffen, A Nightmare on Elm Street -- Film Review, The Hollywood Reporter, 29 aprile 2010.
  74. ^ (EN) Widest Openings By MPAA Rating, Box Office Mojo.
  75. ^ (EN) A Nightmare on Elm Street (1984) Box Office, Box Office Mojo.
  76. ^ (EN) Nightmare on Elm Street Filmography Comparison, Box Office Mojo.
  77. ^ a b (EN) Nicole Sperling, Box office: Friday numbers put Freddy Krueger in top spot with a $15 million night, Entertainment Weekly, 1º maggio 2010.
  78. ^ Nightmare parte benissimo negli Usa. BadTaste, 01-05-2010 (ultimo accesso il 01-05-2010).
  79. ^ (EN) Freddy's A (Rotten) Dream: 'Nightmare On Elm Street Opens To $15.8M Friday, $35M Weekend; 'Furry Vengeance' Bombs, Deadline, 1º maggio 2010.
  80. ^ a b (EN) Weekend Box Office: April 30 - May 2, 2010, Box Office Mojo.
  81. ^ a b (EN) Top Opening Weekends By Month, Box Office Mojo.
  82. ^ Iron Man 2 vola in testa alla classifica americana. BadTaste, 10-05-2010 (ultimo accesso il 10-05-2010).
  83. ^ (EN) Ray Subers, Around-the-World Roundup: 'Iron Man 2' Battles Depreciating Euro, Box Office Mojo, 11 maggio 2010.
  84. ^ a b c (EN) A Nightmare on Elm Street (2010) main page, Box Office Mojo.
  85. ^ (EN) Brandon Gray, Friday Report: 'Iron Man 2' Fends Off 'Robin Hood', Box Office Mojo, 15 maggio 2010.
  86. ^ (EN) Friday the 13th box office, Box Office Mojo.
  87. ^ (EN) Horror - Slasher Opening Weekend: 1982 to present, Box Office Mojo.
  88. ^ (EN) Horror Remakes Opening Weekend: 1982 to present, Box Office Mojo.
  89. ^ (EN) Horror - Slasher: 1970 to present, Box Office Mojo.
  90. ^ (EN) Horror Remakes: 1982 to present, Box Office Mojo.
  91. ^ (EN) A Nightmare on Elm Street (US – DVD R1 BD). DVDActive, 23-07-2010.
  92. ^ (EN) NECA's New Freddy Figure All Fired Up. Dread Central,
  93. ^ Nightmare: ecco le action figure di Fred e Freddy Krueger. BadTaste, 12-04-2010 (ultimo accesso il 12-04-2010).
  94. ^ (EN) NECA Gives Us a Better Look at Freddy's Glove From A Nightmare on Elm Street 2010. Dread Central,
  95. ^ (EN) Keep Her Awake in New 'Elm Street' Online Game. Bloody-Disgusting,
  96. ^ Samuel Bayer non dirigerà il sequel di Nightmare, Bad Taste, 3 marzo 2010. URL consultato il 3 marzo 2010.
  97. ^ La Warner dà già il via libera al sequel 3D di Nightmare. BadTaste, 03-05-2010 (ultimo accesso il 03-05-2010).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema