Maastrichtiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Periodo Epoca Piano Età (Ma)
Paleogene Paleocene Daniano Più recente
Cretacico Cretacico superiore Maastrichtiano 65,5–70,6
Campaniano 70,6–83,5
Santoniano 83,5–85,8
Coniaciano 85,8–89,3
Turoniano 89,3–93,5
Cenomaniano 93,5–99,6
Cretacico inferiore Albiano 99,6–112,0
Aptiano 112,0–125,0
Barremiano 125,0–130,0
Hauteriviano 130,0–136,4
Valanginiano 136,4–140,2
Berriasiano 140,2–145,5
Giurassico Giurassico superiore Titoniano Più antico
Suddivisione del Cretacico secondo la Commissione internazionale di stratigrafia dell'IUGS.[1]

Nella scala dei tempi geologici, il Maastrichtiano rappresenta l'ultimo dei sei piani in cui è suddiviso il Cretacico superiore, la seconda epoca del periodo Cretacico. È quindi l'ultimo piano sia del Cretacico che dell'intera era mesozoica.

È compreso tra 70,6 ± 0,6 e 65,5 ± 0,3 milioni di anni fa (Ma),[1] preceduto dal Campaniano e seguito dal Daniano, che è il primo piano della successiva epoca del Paleocene, nonché inizio del periodo del Paleogene e dell'era cenozoica.

Alla fine di questo periodo, vi fu un'estinzione di massa comunemente chiamata estinzione K-T (o Cretaceo-Terziario). A causa di questo evento devastante, moltissimi gruppi viventi comunemente riconosciuti come dinosauri, plesiosauri, mosasauri, ammoniti e pterosauri si estinsero, assieme a molte altre forme di vita come foraminiferi e nanoplancton calcarei, tutte le ammoniti, le belemniti e altre ancora.

Secondo alcune ipotesi, tale estinzione sarebbe seguita all'impatto di un meteorite di grandi dimensioni nella zona di Puerto Chicxulub, nel golfo del Messico.

Il Maastrichtiano prende il nome dalla città olandese di Maastricht, nei pressi della quale furono identificate le prime rocce rappresentative di questo piano.

Definizioni stratigrafiche e GSSP[modifica | modifica sorgente]

Il Maastrichtiano fu introdotto nella letteratura scientifica dal geologo belga André Dumont nel 1849, dopo aver studiato gli strati rocciosi di calcare del Chalk Group, vicino alla città olandese di Maastricht. Questi strati sono ora chiamati Formazione di Maastricht e sono noti per il contenuto di fossili del periodo, in particolare il gigantesco rettile marino Mosasaurus.

La base del Maastrichtiano è fissata dalla prima comparsa negli orizzonti stratigrafici di ammoniti della specie Pachydiscus neubergicus.

Il limite superiore è in corrispondenza dell'anomalia dell'Iridio presente al limite K-T, che caratterizza la grande estinzione di massa del Cretaceo-Paleocene.

GSSP[modifica | modifica sorgente]

La successione sedimentaria delle rocce di Maastricht, originariamente scelta come località tipo, fu successivamente considerata incompleta.
Come GSSP,[2] il profilo stratigrafico di riferimento della Commissione Internazionale di Stratigrafia, fu quindi scelta la sezione della Grande Carrière affiorante lungo il corso del fiume Adour, vicino al villaggio di Tercis-les-Bains, nel sud-ovest della Francia.[3][4]

Suddivisioni[modifica | modifica sorgente]

Il Maastrichtiano di solito viene ulteriormente suddiviso in tre sottopiani: Inferiore, Medio e Superiore.

Nel dominio Tetide contiene tre biozone ammonitiche:

Paleontologia[modifica | modifica sorgente]

Anfibi[modifica | modifica sorgente]

Amphibia del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  • Beelzebufo ampinga
  • Maevarano Formation

†Anchilosauri[modifica | modifica sorgente]

Ankylosauria del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  • Ankylosaurus magniventris
Confermato. Hell Creek Formation, Montana, USA; Alberta, Canada. Il più grande anchilosauro.
Dal Campaniano al Maastrichtiano Horseshoe Canyon Formation, Alberta, Canada. Robusto nodosauride lungo 6,6 metri e alto 2. Aveva piccole placche ossee sulla testa e sul dorso, e molti aculei appuntiti lungo il dorso e la coda. Quattro aculei più grandi sporgevano fuori dalle spalle e due di essi davano origine a due sotto aculei. Il cranio era a forma di pera.
  • Euoplocephalus tutus
  • Glyptodontopelta mimus
  • Tarchia giganteaus

Uccelli[modifica | modifica sorgente]

Aves del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  • Anatalavis rex
Genere di uccelli simili alle attuali anatre e oche, trovati nella Hornerstone Formation del New Jersey. È la più antica delle due specie note di Anatalavis. La specie più giovane è dell'Eocene inferiore ed è chiamata A. oxfordi.
Gargantuavis philoinos pelvis
  • Avisaurus archibaldi
Genere di uccelli carnivori. Solo una delle due specie note era presente nel Maastrichtiano. La specie tipo, A. archibaldi, fu scoperta nella Formazione Hell Creek, nel Montana.
  • Canadaga arctica
Genere di uccelli non volatori con becco dentato, simili all' Hesperornis. La sola specie nota, Canadaga arctica, che viveva nelle acque basse del Canada settentrionale, era un uccello di grande taglia lungo più di cinque metri.
  • Ceramornis major
Caradriforme della Lance Creek Formation. Noto solo da frammenti di coracoide, le sue correlazioni evolutive non sono chiare. Una sola specie, C. major, è assegnata al genere Ceramornis.
Uccello costiero della Lance Creek Formation, nel Wyoming.
  • Enantiornis leali
Uccello predatore scoperto in Argentina, forse correlato all'Avisaurus. Lungo circa tre metri, con aspetto simile ad un'aquila.
  • Gargantuavis philoinos
Uccello non volatore simile ai ratiti. È possibile che le uova inizialmente attribuite al Titanosauro appartengano a questo genere. La sola specie nota proviene dalla Francia.
Grande tuffatore, dotato di denti e scoperto nel Kansas.
  • Judinornis nogontsavensis
Parente primitivo dell'Hesperornis, questo non volatore dotato di denti viveva in acque dolci. La sola specie nota viveva negli estuari dei fiumi della Formazione Nmegt, in Mongolia.
  • Laornis edvardsianus
Aveva gambe e corpo delle dimensioni di un chiurlo. La sola specie nota viveva in Argentina.
  • Neogaeornis wetzeli
Uccello marino del Cile con dita da tuffatore. Altre correlazioni non chiare.
Genere di uccelli della Lance Creek Formation, correlato all'Hesperornis. Noto solo da pochi frammenti del cranio; l'epiteto della specie è in onore di A. Skutch.
  • Tytthostonyx glauconiticus
  • Vegavis iaai
Assimilabile alle anatre e oche odierne. I fossili dell'unica specie nota, V. iaai, provengono da un unico individuo scoperto in Antartide.

Pesci cartilaginei[modifica | modifica sorgente]

Chondrichthyes del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
La razza chiodata, specie moderna del genere Raja.

†Ceratopsi[modifica | modifica sorgente]

Ceratopsia del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Anchiceratops ornatus
Alberta, Canada.
Anchiceratops
Pentaceratops
Triceratops
  1. Arrhinoceratops brachyops
  1. Nedoceratops hatcheri
  1. Eotriceratops xerinsularis
  1. Leptoceratops gracilis
  1. Montanoceratops cerorhynchos
  1. Pachyrhinosaurus canadensis
Kirtland Formation
  1. Tatankaceratops sacrisonorum
Hell Creek Formation
  1. Torosaurus latus
  1. Triceratops horridus
  2. Triceratops prorsus

Coccodrilli[modifica | modifica sorgente]

Crocodylia del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine

Pesci ossei[modifica | modifica sorgente]

Osteichthyes del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine

Mammiferi[modifica | modifica sorgente]

Mammalia del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Il Didelphodon era uno dei più grandi mammiferi del Mesozoico.
Montana. Ritenuto essere il più antico primate oppure un primatomorfo.

†Ornitopodi[modifica | modifica sorgente]

Ornithopoda del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Amurosaurus riabinini
Reka Amur, Russia.
Amurosaurus
Anatotitan
Charonosaurus
Edmontosaurus
Olorotitan
Parksosaurus
Shantungosaurus
Thescelosaurus
  1. Anasazisaurus horneri
  1. Anatotitan copei
  1. Barsboldia sicinskii
  1. Charonosaurus jiayinensis
  1. Edmontosaurus regalis
  2. Edmontosaurus annectens
  3. Edmontosaurus sakatchewansis
  1. Hypacrosaurus altispinus
  1. Kerberosaurus manakini
  1. Koutalisaurus kohlerorum
  1. Microhadrosaurus nanshiungensis
  1. Nanningosaurus dashiensis
  1. Olorotitan arhanensis
  1. Orthomerus dolloi
  1. Pararhabdodon isonensis
  1. Parksosaurus warreni
  1. Rhabdodon priscus
  2. Rhabdodon septimanicus
  1. Sahaliyania elunchunorum
  1. Saurolophus osborni
  1. Secernosaurus koerneri
  1. Shantungosaurus giganteus
  1. Tanius sinensis
  1. Talenkauen santacrucensis
  1. Telmatosaurus transsylvanicus
  1. Thescelosaurus garbanii
  2. Thescelosaurus neglectus
  1. Thespesius occidentalis
  1. Wulagasaurus dongi
  1. Zalmoxes robustus
  2. Zalmoxes shqiperorum

†Pachicefalosauri[modifica | modifica sorgente]

Pachycephalosauria del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Dracorex hogwartsia
Dracorex
Pachycephalosaurus
  1. Pachycephalosaurus wyomingensis
  1. Prenocephale prenes
  2. Prenocephale brevis
  3. Prenocephale edmontonensis
  4. Prenocephale goodwini
  1. Sphaerotholus bucholtzae
  1. Stygimoloch spinifer

†Plesiosauri[modifica | modifica sorgente]

Plesiosauria del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Elasmosaurus
Antartide, Lopez de Bertodano Formation

Chubut, Argentina, Paso del Sapo Formation.

    • Hydrotherosaurus alexandrae

†Pterosauri[modifica | modifica sorgente]

Pterosauria del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Hatzegopteryx thambema
Densus-Ciula Formation, Romania.
Hatzegopteryx
Nyctosaurus
Quetzalcoatlus
  1. N. lamegoi
  2. N. gracilis
Gamame Formation, Paraiba, Brasile.
  1. Quetzalcoatlus northropi
Nord America,

Hell Creek Formation, Montana, USA. Javelina Formation, Texas, USA.

†Sauropodi[modifica | modifica sorgente]

Sauropoda del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  • Alamosaurus sanjuanensis
Utah, New Mexico, Texas.
Alamosaurus
Le dimensioni dell'Antarctosaurus in confronto a quelle umane.
Uova di Hypselosaurus
Isisaurus
Magyarosaurus
Saltasaurus
Argentina.
    • Argyrosaurus superbus
Argentina, Uruguay.
Kallemedu Formation, Tamil Nadu, India. Il Bruhathkayosaurus potrebbe essere stato il più pesante di tutti i dinosauri.
    • Campylodoniscus ameghinoi
Argentina.
    • Hypselosaurus priscus
Grès à Reptiles, Francia; Spagna.
    • Isisaurus colberti
India.
    • Jainosaurus septentrionalis
India.
    • Laplatasaurus araukanicus
Sud America.
    • Magyarosaurus dacus
Romania.
    • Opisthocoelocaudia skarzynskii
Mongolia.
    • Puertasaurus reuili
Argentina.
    • Saltasaurus loricatus
Argentina, Uruguay.
    • Titanosaurus indicus
Lameta Formation, India.

Squamati[modifica | modifica sorgente]

Squamata del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  • Carinodens belgicus
  1. Goronyosaurus nigeriensis
  1. Hainosaurus bernardi
  2. Hainosaurus gaudryi
  1. Halisaurus platyspondylus
  1. Igdamanosaurus aegyptiacus
  1. Liodon sectorius
  1. Mosasaurus dekayi
  2. Mosasaurus hoffmanni
  3. Mosasaurus mokoroa
  1. Platecarpus bocagei
  1. Plesiotylosaurus crassidens
  1. Plotosaurus tuckeri
  1. Pluridens walkeri
  1. Prognathodon waiparaensis
  1. Taniwhasaurus oweni

†Teropodi (Non-Aviani)[modifica | modifica sorgente]

Theropoda non-aviani del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Adasaurus mongoliensis
Nemegt Formation, Mongolia. Dinosauro dromaeosauride, lungo probabilmente 2,5 metri; caratterizzato da un piccolo artiglio a falcetto sul piede posteriore.
Albertosaurus
Alioramus
Chirostenotes
Arms of Deinocheirus
Majungasaurus
Masiakasaurus
Nanotyrannus
Noasaurus
Ornithomimus
Pyroraptor
Saurornitholestes
Tarbosaurus
Theriznosaurus
  1. Albertosaurus sarcophagus
Alberta, Saskatchewan, Canada; Mexico; Alabama, Colorado, Georgia, Missouri, Montana, New Mexico, Wyoming.
  1. Alioramus remotus
  1. Anserimimus planinychus
  1. Atrociraptor marshalli
  1. Avimimus portentosus
Nemegt Formation, Mongolia.
  1. Bagaraatan ostromi
  1. Bahariasaurus ingens
  1. Borogovia gracilicrus
Genere poco noto di predatore troodontide della Mongolia, lungo poco meno di due metri. Il nome del genere deriva dai "borogoves", creature del poema Jabberwocky di Lewis Carroll. Noto solo da frammenti degli arti posteriori.
  1. Bradycneme draculae
Ritenuto inizialmente un gufo gigante, i suoi resti sono stati trovati in Transilvania, per questo il nome della specie fa riferimento al conte Dracula.
  1. Carnotaurus sastrei
Grande predatore argentino lungo fino a dieci metri. Aveva un muso corto e corna sopra gli occhi. Noto da un campione completo di tracce della pelle, che mostrano l'assenza di penne.
  1. Deinocheirus mirificus
  1. Dromiceiomimus brevitertius
  1. Dryptosaurus aquilunguis
  1. Elmisaurus rarus
  1. Elopteryx nopcsai
  1. Erliansaurus bellamanus
  1. Euronychodon portucalensis
  1. Gallimimus bullatus
  1. Gigantoraptor erlianensis
  1. Heptasteornis andrewsi
  1. Laevisuchus indicus
  1. Majungasaurus crenatissimus
  1. Masiakasaurus knopfleri
  1. Nanotyrannus lancensis
Potrebbe trattarsi di una forma giovanile di Tyrannosaurus o altro tyrannosauridae.[5]
  1. Noasaurus leali
  1. Nomingia gobiensis
  1. Paronychodon lacustris
  1. Pyroraptor olympius
  1. Struthiomimus altus
  1. Tarbosaurus bataar
  1. Therizinosaurus cheloniformis
  1. Tochisaurus nemegtensis
  1. Troodon formosus
  1. Tyrannosaurus rex
  1. Variraptor mechinorum

Tartarughe[modifica | modifica sorgente]

Testudines del Maastrichtiano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
    • Pneumatoarthrus peloreus

Kansas.

Tartaruga marina del Kansas, erroneamente ritenuta un adrosauro da Edward Drinker Cope. È finora l'unica specie nota del genere Pneumatoarthrus.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Chronostratigraphic chart 2014, ICS. URL consultato l'11 agosto 2014.
  2. ^ Global Boundary Stratotype Section and Point (GSSP) of the International Commission of Stratigraphy, Status on 2010.
  3. ^ Odin G.S.; 2001: Numerical age calibration of the Campanian-Maastrichtian succession at Tercis-les-Bains (Landes, France) and in the Bottaccione Gorge (Italy), in: Odin G.S. (ed.): Characterisation and correlation from Tercis-les-Bains (Landes, SW France) to Europe and other continents, IUGS Special Publication (Monograph) Series 36; Developments in Palaeontology and Stratigraphy 19, Elsevier, p. 775-782.
  4. ^ Odin, G.S. & Lamaurelle, M.A.; 2001: The global Campanian-Maastrichtian stage boundary, Episodes 24(4), pp 229–238.
  5. ^ Henderson (2005). Nano No More: The death of the pygmy tyrant. In "The origin, systematics, and paleobiology of Tyrannosauridae”, a symposium hosted jointly by Burpee Museum of Natural History and Northern Illinois University.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gradstein, F.M.; Ogg, J.G. & Smith, A.G.; 2004: A Geologic Time Scale 2004, Cambridge University Press.
  • Odin G.S.; 2001: Numerical age calibration of the Campanian-Maastrichtian succession at Tercis-les-Bains (Landes, France) and in the Bottaccione Gorge (Italy), in: Odin G.S. (ed.): Characterisation and correlation from Tercis-les-Bains (Landes, SW France) to Europe and other continents, IUGS Special Publication (Monograph) Series 36; Developments in Palaeontology and Stratigraphy 19, Elsevier, p. 775-782.
  • Odin, G.S. & Lamaurelle, M.A.; 2001: The global Campanian-Maastrichtian stage boundary, Episodes 24(4), pp 229–238.
  • Weishampel, D.B.; Barrett, P.M.; Coria, R.A.; Le Loueff, J.; Xu, X.; Zhao, X.; Sahni, A.; Gomani, E.M.P. & Noto, C.N.; 2004: Dinosaur distribution, in: Weishampel, D.B.; Dodson, P. & Osmólska, H. (eds.): The Dinosauria, University of California Press, Berkeley (2nd ed.), ISBN 0-520-24209-2, pp 517–606.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

era Mesozoica
periodo Triassico periodo Giurassico periodo Cretacico
periodo Cretacico
Cretacico inferiore Cretacico superiore
Berriasiano · Valanginiano · Hauteriviano · Barremiano · Aptiano · Albiano Cenomaniano · Turoniano · Coniaciano · Santoniano · Campaniano · Maastrichtiano