Edmontosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Edmotosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Edmontosaurus BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Famiglia Hadrosauridae
Genere Edmontosaurus
Lambe, 1917
Sinonimi

Anatosaurus
Lull & Wright, 1942
Anatotitan
Chapman & Brett-Surman, 1990

Specie
  • Edmontosaurus annectens
  • Edmontosaurus regalis
  • Edmontosaurus saskatchewanensis

L'Edmontosaurus (rettile di Edmonton, detto anche Anatosauro cioè rettile anatra - Edmontosaurus regalis Lambe, 1917) visse contemporaneamente a dinosauri cornuti come il Chasmosaurus ed il Triceratops, nel Cretaceo superiore, quando il clima era caldo e umido, circa 70 milioni di anni fa in Canada (Alberta) e USA (Montana e New Jersey). Questo dinosauro erbivoro, di 9-12 m di lunghezza[1], passava la maggior parte della sua giornata a pascolare tra la vegetazione sub-tropicale, composta da cespugli e basse felci arborescenti. I suoi resti sono stati rinvenuti nella provincia canadese dell'Alberta e in alcune zone degli Stati Uniti.

Un'ampia bocca[modifica | modifica wikitesto]

L'edmontosauro aveva bisogno di grandi quantitativi di cibo per vivere. Per mangiare si serviva del becco piatto privo di denti, con cui staccava grandi quantità di fogliame, necessarie per soddisfare il suo grande appetito. All'interno della bocca l'edmontosauro aveva circa 1000 denti disposti in file parallele, con cui triturava le fibre vegetali. Quando uno di questi denti si consumava, uno nuovo cresceva per sostituirlo. Quando l'edmontosauro aveva la bocca piena di cibo, azionava le poderose mascelle e grazie alla sua dentatura, riduceva in poltiglia tutto ciò che aveva ingurgitato. Mangiava anche piante molto legnose.

Naso "rumoroso"[modifica | modifica wikitesto]

Se si gonfia un palloncino e poi si fa uscire l'aria, si producono dei suoni. L'edmontosauro molto probabilmente aveva una specie di sacca di pelle posta sul naso, che poteva essere gonfiata come un palloncino e che perciò produceva rumore. Gli altri dinosauri potevano così sentire questi suoni e riconoscere il richiamo tipico dell'edmontosauro. La sacca nasale dell'edmontosauro probabilmente serviva anche come segnale visivo. Questo dinosauro, forse, la gonfiava per metterla bene in mostra agli altri maschi, per avvisarli di tenersi lontani, specie nella stagione degli amori. I maschi degli attuali elefanti si comportano in modo simile, utilizzando la proboscide alzata come un segnale per allontanare i rivali che sono entrati nel loro territorio.

Pelle coperta di squame[modifica | modifica wikitesto]

In alcuni resti fossili di edmontosauro gli esperti hanno ritrovato le tracce della sua pelle, che era coperta di squame (fa esempio una porzione di pelle conservata al British Museum di Londra). Una pelle così era ideale per un animale che viveva in un clima caldo, poiché non si inaridiva e non seccava sotto il sole cocente. L'edmontosauro passava gran parte del suo tempo sulla terra ferma, camminando lentamente tra la vegetazione sulle robuste zampe posteriori, che avevano l'aspetto di grossi pilastri adatti a sorreggere il peso del corpo. I “piedi” avevano tre dita per meglio ripartire il peso a terra. “Mani” e “piedi”, infine, erano dotati di unghioni simili a zoccoli. Gli esperti ritengono che l'edmontosauro fosse capace di nuotare e ciò probabilmente gli tornava utile se doveva mettersi in salvo da qualche pericolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Glut, Donald F. (1997). "Edmontosaurus". Dinosaurs: The Encyclopedia. Jefferson, North Carolina: McFarland & Co. pp. 389–396. ISBN 0-89950-917-7

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]