Robert T. Bakker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robert T. Bakker nel 2008

Robert Thomas Bakker (Contea di Bergen, 24 marzo 1945) è un paleontologo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Robert Bakker è nato a Bergen County, nel New Jersey. Egli attribuisce il suo interesse per i dinosauri alla sua lettura di un articolo del 7 settembre del 1953, della rivista Life. Si è laureato alla Ridgewood High School nel 1963.

Alla Yale University, Bakker ha studiato sotto la guida di John Ostrom, uno dei primi sostenitori della nuova visione di dinosauri come creature attive, intelligenti e a sangue caldo e ha poi ottenuto un dottorato ad Harvard. Ha iniziato insegnando anatomia presso la Johns Hopkins University di Baltimora a Maryland e Scienze della Terra e dello spazio, in cui il futuro artista Gregory S. Paul ha lavorato e collaborato informalmente sotto la sua guida. La maggior parte del suo lavoro sul campo è stato svolto in Wyoming, soprattutto a Como Bluff, ma ha viaggiato fino alla Mongolia e al Sud Africa in cerca di habitat di dinosauri. Ha anche contribuito come assistente presso l'Università del Colorado.

Teorie[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo libro del 1986 "Le eresie del Dinosauro", Bakker sostiene la teoria che i dinosauri fossero animali a sangue caldo. A favore di questa teoria, espone le seguenti prove:

- Quasi tutti gli animali bipedi oggi sono animali a sangue caldo, e i dinosauri camminavano appunto in posizione verticale.

- I cuori degli animali a sangue caldo possono pompare molto più efficacemente il sangue al resto del corpo rispetto al cuore di animali a sangue freddo. Pertanto, colossi come il gigantesco Brachiosaurus dovevano avere il tipo di cuore associato ad animali a sangue caldo, in modo da pompare il sangue lungo tutta la strada per arrivare alla testa.

- Dinosauri come il Deinonychus conducevano una vita molto attiva, che è molto più compatibile con un animale a sangue caldo.

- Alcuni dinosauri vivevano a latitudini settentrionali, dove sarebbe stato impossibile per animali a sangue freddo mantenersi al caldo solo con la temperatura ambientale.

- Il rapido tasso di speciazione ed evoluzione che si trovano nei dinosauri è tipico di animali a sangue caldo e atipico di animali a sangue freddo.

- Il rapporto predatore/preda tra i dinosauri predatori e le loro prede è una caratteristica ufficiale dei predatori a sangue caldo piuttosto che di quelli a sangue freddo.

- Gli uccelli sono animali a sangue caldo. Gli uccelli si sono evoluti dai dinosauri, quindi una modifica per un metabolismo a sangue caldo deve aver avuto luogo a un certo punto; c'è molta più distanza tra i dinosauri e i loro antenati, gli arcosauri, che tra i dinosauri e gli uccelli.

- Il metabolismo a sangue caldo è un vantaggio evolutivo di predatori e grandi erbivori; se i dinosauri non erano a sangue caldo, allora non ci dovrebbero essere prove fossili che mostrano l'evoluzione dei mammiferi per riempire queste nicchie ecologiche. Non esiste tale prova; infatti i mammiferi alla fine del Cretaceo erano diventati sempre più piccoli dei loro antenati a metà tra i rettili e i mammiferi.

- I dinosauri crescevano rapidamente, e le prove di tale crescita si possono trovare osservando sezioni delle loro ossa. Gli animali a sangue caldo crescono a un ritmo simile.

- Bakker sostiene anche che le piante da fiore si siano evolute proprio a causa delle loro interazioni con i dinosauri.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 66505673 LCCN: n86079891