Dura madre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La dura madre (o pachimeninge) è la parte più esterna e più spessa delle meningi (membrane che avvolgono l'encefalo e il midollo spinale).

Struttura del cranio (in sezione)

La dura madre è spinale ed encefalica. La dura madre spinale riveste il midollo fino al midollo sacrale. Questa non è adesa alle pareti del canale vertebrale perché c'è lo spazio peridurale ricco di tessuto adiposo e vasi venosi. La dura madre è composta di tessuto fibroso con fibre elastiche e all'interno è rivestita da endotelio. La dura madre nella cavità cranica forma dei sepimenti: falce del cervello, tentorio del cervelletto, falce del cervelletto e diaframma della sella.

Questi sono dei prolungamenti: quello tra cervello e cervelletto è detto tentorio, grande falce e piccola falce rispettivamente quelli tra i due emisferi cerebrali e tra i due emisferi cerebellari; inoltre forma un setto al di sopra della sella turcica detta tenda dell'ipofisi. Nello spessore della dura madre sono scavati alcuni canali in cui circola sangue venoso detti seni della dura madre.

Il sangue venoso viene scaricato principalmente nella giugulare interna o altri vasi extracranici. I seni della dura madre sono impari e pari. Quelli impari sono il seno sagittale superiore, il seno sagittale inferiore, il seno retto. Quelli pari sono il seno trasverso, il seno occipitale, il seno petroso superiore e inferiore, il seno cavernoso e i seni intracavernosi che formano il seno circolare, seno sfenoparietale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]