Puntura suboccipitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Esculaap4.svg Puntura suboccipitale Esculaap4.svg
' Gray768.png
Classificazione e risorse esterne
ICD-9 01.0
Sinonimi
Puntura sottoccipitale

La puntura suboccipitale (talvolta chiamata anche sottoccipitale) è una procedura diagnostica eseguita per estrarre il liquido cefalorachidiano quando non è possibile eseguire una puntura lombare.

La puntura suboccipitale consiste nell'inserimento di un ago tra la protuberanza occipitale esterna e l'apofisi spinosa dell'epistrofeo, per estrarre il liquido dalla cisterna magna.

È una procedura molto rischiosa per le possibili lesioni a livello spinale, e viene eseguita in casi di assoluta necessità, quando non è possibile accedere alla zona lombare (traumi, ustioni). Le conseguenze di un errore possono essere un'emorragia subaracnoidea o lesioni a carico del tessuto cerebrale.

La fluoroscopia digitale viene usata per ridurre il rischio di complicazioni.

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina