Cisterna liquorale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schema che mostra la posizione di tre delle principali cisterne subaracnoidee: le cisterne cerebello-midollare, pontina e interpeduncolare. La pia madre è disegnata in rosso, l'aracnoide in celeste.

In neuroanatomia, una cisterna (subaracnoidea o liquorale) è una porzione espansa dello spazio subaracnoideo, che si origina in seguito a una separazione fra aracnoide e pia madre. Ciò accade soprattutto nell'ambito della base cranica, e in generale, in tutte le zone in cui encefalo e cranio non sono in stretto rapporto. Infatti, mentre la pia madre riveste intimamente tutto il sistema nervoso, approfondandosi ad esempio nelle scissure e nei solchi fra le circonvoluzioni cerebrali, l'aracnoide e la dura madre vi passano a ponte, formando in questo modo delle dilatazioni dello spazio subaracnoideo, compreso fra le leptomeningi.

Le cisterne sono piene di liquido cefalorachidiano, e il trabecolato aracnoideo è scarso o non presente. Vi sono numerose cisterne nell'encefalo; quello che segue è un elenco delle più grandi e rilevanti:

  • Cisterna cerebello-midollare (o cisterna magna);
  • Cisterna pontina;
  • Cisterna interpeduncolare;
  • Cisterna della fossa laterale;
  • Cisterna della grande vena cerebrale (o cisterna ambiens);
  • Cisterna prechiasmatica;
  • Cisterna postchiasmatica;
  • Cisterna della lamina laterale;
  • Cisterna sopracallosa.