Arteria oftalmica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arteria oftalmica
Gray514.png
L'arteria oftalmica e le sue diramazioni
Sistema Apparato circolatorio
Origine Carotide interna

L'arteria oftalmica è la prima diramazione intradurale dell'arteria carotide interna, responsabile dell'irrorazione sanguigna del globo oculare.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

L'arteria oftalmica si dirige verso la parte orbicolare anteriore andando a fornire varie diramazioni più piccole fino alle arteriole, fiancheggiando prima la faccia laterale della cavità orbitaria e successivamente la superiore e la mediale del nervo ottico.

Dopo essere passata al di sopra nel nervo ottico, raggiunge la parete mediale della cavità orbitaria portandosi sino al muscolo obliquo superiore e dividendosi infine in due rami terminali che fuoriescono dall'orbita stessa: l'arteria sopratrocleare e l'arteria dorsale del naso.

Diramazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'irrorazione del globo oculare è garantita dalle numerose collaterali (ben undici) che dall'arteria oftalmica si dipartono a livello inter-orbitario e che sono, in dettaglio:

  • arteria lacrimale
  • arteria centrale della retina
  • arteria sopraorbitale
  • arterie ciliari posteriori brevi
  • arterie ciliari posteriori lunghe
  • arteria muscolare superiore
  • arteria muscolare inferiore
  • arteria etmoidale anteriore
  • arteria etmoidale posteriore
  • arteria palpebrale superiore
  • arteria palpebrale inferiore

Dalle arterie etmoidali si diramano le arterie meningee anteriori che vanno a distribuirisi sulla dura madre, mentre l'arteria della retina è importante per la sua irrorazione della retina appunto, raggiunta dopo che il vaso sanguigno ha percorso il nervo ottico in tutta la sua lunghezza.