Titoniano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Periodo Epoca Piano Età (Ma)
Cretaceo Lower Berriasiano Più recente
Giurassico Giurassico superiore Titoniano 145,5–150,8
Kimmeridgiano 150,8–155,7
Oxfordiano 155,7–161,2
Giurassico medio Calloviano 161,2–164,7
Bathoniano 164,7–167,7
Bajociano 167,7–171,6
Aaleniano 171,6–175,6
Giurassico inferiore Toarciano 175,6–183,0
Pliensbachiano 183,0–189,6
Sinemuriano 189,6–196,5
Hettangiano 196,5–199,6
Triassico Triassico superiore Retico Più antico
Suddivisione del Giurassico secondo la Commissione internazionale di stratigrafia dell'IUGS.[1]

Nella scala dei tempi geologici, il Titoniano rappresenta il terzo dei tre stadi stratigrafici o età in cui è suddiviso il Giurassico superiore, l'ultima epoca del periodo Giurassico.

È compreso tra 150,8 ± 4,0 e 145,5 ± 4,0 milioni di anni fa (Ma),[1][2] preceduto dal Kimmeridgiano e seguito dal Berriasiano, la prima età del Cretacico.

Definizioni stratigrafiche e GSSP[modifica | modifica sorgente]

Il Titoniano fu introdotto nella letteratura scientifica dallo stratigrafo tedesco Albert Oppel nel 1865.[3]
L'attribuzione del nome Titoniano è un po' anomala nella designazione degli stadi geologici perché esso deriva dalla mitologia greca. Titone era figlio di Laomedonte, re di Troia; egli fu amato da Eos, la dea dell'aurora, e il suo nome è entrato nella stratigrafia perché questo stadio rappresenta la transizione verso l'alba del successivo periodo Cretacico.

La base del Titoniano si trova alla base della biozona ammonitica della Hybonoticeras hybonotum.

Il limite superiore del Titoniano e dell'intero periodo Giurassico, nonché base del successivo Cretacico, è dato dalla prima comparsa negli orizzonti stratigrafici della specie ammonitica Berriasella jacobi.

GSSP[modifica | modifica sorgente]

Il GSSP,[4] il profilo stratigrafico di riferimento della Commissione Internazionale di Stratigrafia, non è ancora stato fissato (2010).

Biozone[modifica | modifica sorgente]

Il Titoniano viene a volte ulteriormente suddiviso in inferiore, medio e superiore. Quest'ultimo corrisponde al Portlandiano nella stratigrafia britannica.

Nel dominio Tetide, il Titoniano comprende sette biozone ammonitiche:

Paleontologia[modifica | modifica sorgente]

†Anchilosauri[modifica | modifica sorgente]

Ankylosauria del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Morrison Formation, Wyoming, USA. Il più piccolo e primitivo degli anchilosauri. Aveva un cranio di soli ventinove centimetri e la lunghezza totale del corpo è stimata fra tre e quattro metri.
Scheletro di Gargoyleosaurus.
  • Mymoorapelta maysi
Morrison Formation, Colorado, USA. Anchilosauro primitivo e poco noto.

Teropodi[modifica | modifica sorgente]

Theropoda del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Morrison Formation, USA. Il più comune e più studiato tra i dinosauri teropodi.
Allosaurus
Solnhofen, Germania. Nel Giurassico superiore fanno la loro prima comparsa nei resti fossili i rettili volanti come l'Archaeopteryx, ritrovato nelle cave di calcare della Germania.
Morrison Formation, USA. Fossili meno comuni di quelli dell'Allosaurus.

†Ornitischi basali[modifica | modifica sorgente]

Ornithischia basali del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Fruita, Colorado, USA. Il Fruitadens era il più piccolo degli ornitischi eterodontosauridi conosciuti; pesava meno di un kg ed era lungo poco più di sessanta centimetri. È anche uno degli ultimi eterodontosauridi conosciuti.

†Ceratopsi[modifica | modifica sorgente]

Ceratopsia del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
 ? Chaoyang, Liaoning, Cina. Uno dei primi ceratopsi.
Chaoyangsaurus
Hebei, Cina. Membro della famiglia dei Chaoyangsauridae, è tra i più antichi ceratopsi.

†Ornitopodi[modifica | modifica sorgente]

Ornithopoda del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Dal Kimmeridgiano al? Berriasiano. Wyoming, USA; Inghilterra; Francia. Il Camptosaurus poteva superare gli otto metri di lunghezza, con un'altezza alle anche di due metri. Era di corporatura robusta e normalmente quadrupede, anche se in grado di muoversi anche su due zampe. Il genere è probabilmente strettamente collegato agli antenati dei dinosauri iguanodontidi e adrosauridi. Era dotato di un becco a pappagallo che utilizzava per nutrirsi di piante cycadaceae.
Othnielosaurus
Lourinhã, Portugal Iguanodon camptosauride.

†Plesiosauri[modifica | modifica sorgente]

Plesiosauria del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Simolestes

†Pterosauri[modifica | modifica sorgente]

Pterosauria del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Solnhofen, Germania.
Rhamphorhynchus
Solnhofen, Germania. Aveva la testa corta con denti a spillo e una coda pure corta anche se appartiene al gruppo dei "Rhamphorhynchoidea" che hanno normalmente una coda lunga.
Solnhofen, Germania.
Solnhofen, Germania.
Morrison Formation, Wyoming, USA. Noto solo da un quarto metacarpo intatto, lungo 57,5 millimetri.
Solnhofen, Germania.
Morrison Formation, Wyoming, USA.
Solnhofen, Germania.
Solnhofen, Germania.
Neuquén, Argentina

†Stegosauri[modifica | modifica sorgente]

Stegosauria del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Kimmeridgiano e Titoniano inferiore. Morrison Formation, Colorado, Utah, Wyoming, USA. Con una lunghezza di circa nove metri e un'altezza di quattro, lo Stegosaurus è uno dei dinosauri quadrupedi più facilmente identificabili a causa della duplice fila di placche verticali disposte sul suo dorso e le due paia di aculei che sporgevano orizzontalmente alla fine della coda.
Stegosaurus

†Sauropodi[modifica | modifica sorgente]

Sauropoda del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Apatosaurus
Diplodocus
Mamenchisaurus

†Talattosuchi[modifica | modifica sorgente]

Thalattosuchia del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
  1. Dakosaurus maximus
  2. Dakosaurus andiniensis

Grande predatore metriorinchide, che si nutriva di altri rettili marini.

  1. Specie tipo dell'Europa occidentale per il Giurassico superiore.
  2. Argentina, Giurassico superiore - Cretacico inferiore (Titoniano), soprannominato "Godzilla".
Dakosaurus, coccodrillo marino.
Geosaurus, coccodrillo marino.
Metriorhynchus, coccodrillo marino.
  1. G. giganteus
  2. G. gracilis
  3. G. suevicus:
  4. G. saltillense:
  5. G. vignaudi:
  6. G. araucanensis:
  1. Europa occidentale
  2. Europe occidentale
  3. Europe occidentale
  4. Messico
  5. Messico
  6. Argentina

Piccolo metriorinchide. Nessuna specie conosciuta di Geosaurus raggiungeva lunghezze superiori ai tre metri. Nel Titoniano vivevano parecchie specie di Geosauri.

  1. Specie tipo per l'Europa occidentale del Giurassico superiore (Titoniano inferiore).
  2. Europa occidentale del Giurassico superiore (Titoniano inferiore). In origine era la specie tipo del genere Rhacheosaurus.
  3. Europa occidentale del Giurassico superiore (Titoniano inferiore).
  4. Messico del Giurassico superiore (Titoniano inferiore).
  5. Messico del Giurassico superiore (Titoniano medio).
  6. Argentina del Giurassico superiore (Titoniano inferiore) - Cretacico inferiore.
M. potens
Carnivoro opportunista che si nutriva di pesci, belemniti, altri animali marini e forse carogne. Raggiungeva una dimensione di circa tre metri.

†Belemniti[modifica | modifica sorgente]

Belemniti del Titoniano
Taxa Presenza Localizzazione Descrizione Immagine
Piccole belemniti fossili.

Schemi[modifica | modifica sorgente]

era Mesozoica
periodo Triassico periodo Giurassico periodo Cretacico
periodo Giurassico
Giurassico inferiore Giurassico medio Giurassico superiore
Hettangiano · Sinemuriano · Pliensbachiano · Toarciano Aaleniano · Bajociano · Batoniano · Calloviano Oxfordiano · Kimmeridgiano · Titoniano


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b http://www.stratigraphy.org/ics%20chart/09_2010/StratChart2010.jpg
  2. ^ (EN) GeoWhen;Tithonian ICS Stage
  3. ^ Albert Oppel: Die Tithonische Etage. Zeitschrift der Deutschen Geologischen Gesellschaft, 1865: 535-558, Berlin 1865.
  4. ^ Global Boundary Stratotype Section and Point (GSSP) of the International Commission of Stratigraphy, Status on 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Felix Gradstein, Jim Ogg, Jim & Alan Smith: A Geologic timescale. Cambridge University Press 2005 ISBN 9780521786737
  • Hans Murawski & Wilhelm Meyer: Geologisches Wörterbuch. 10., neu bearb. u. erw. Aufl., 278, Enke Verlag, Stuttgart 1998 ISBN 3-432-84100-0.
  • Albert Oppel: Die Tithonische Etage. Zeitschrift der Deutschen Geologischen Gesellschaft, 1865: 535-558, Berlin 1865.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra