Lisciano Niccone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lisciano Niccone
comune
Lisciano Niccone – Stemma
Lisciano Niccone – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria
Provincia Provincia di Perugia-Stemma.png Perugia
Amministrazione
Sindaco Gianluca Moscioni (Udr unità democratica riformista) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 43°15′00″N 12°09′00″E / 43.25°N 12.15°E43.25; 12.15 (Lisciano Niccone)Coordinate: 43°15′00″N 12°09′00″E / 43.25°N 12.15°E43.25; 12.15 (Lisciano Niccone)
Altitudine 314 m s.l.m.
Superficie 35,18 km²
Abitanti 627[1] (31-12-2010)
Densità 17,82 ab./km²
Frazioni Crocicchie, Gosparini, Pian di Marte, Reschio, San Martino
Comuni confinanti Cortona (AR), Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Umbertide
Altre informazioni
Cod. postale 06060
Prefisso 075
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 054025
Cod. catastale E613
Targa PG
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti liscianesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lisciano Niccone
Posizione del comune di Lisciano Niccone all'interno della provincia di Perugia
Posizione del comune di Lisciano Niccone all'interno della provincia di Perugia
Sito istituzionale

Lisciano Niccone è un comune di 654 abitanti della provincia di Perugia.


Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si trova nella Valle del Niccone che prende il nome dal torrente Niccone, tributario del Tevere e si trova a metà strada tra Umbertide (PG) e Cortona (AR). Il Niccone lo divide dalla Toscana, più precisamente dalle frazioni di Mercatale, Mengaccini, frazioni del comune di Cortona. Il punto più elevato del territorio comunale è il monte Castiglione (802 m).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Di origine medievale, appartenne a Perugia per lungo tempo, sin dal 1202, come possedimento dei marchesi del Monte. Dopo un breve periodo in cui appartenne alla famiglia Casali di Cortona, nel 1479 tornò sotto lo Stato pontificio e vi restò sino al 1861, quando fu unito al Regno d'Italia.

Sul suo territorio comunale si trovano i ruderi di un castello dell'XI secolo e una chiesa edificata nello stesso periodo e dedicata a San Tommaso Apostolo. Appartenuto anche ai Marchesi di Sorbello, del vecchio castello rimangono oggi solo pochi ruderi, a testimonianza della sua imponente mole. Qui aveva sede il comune, prima di essere trasferito a valle. In località Val di Rose, vicino alla frazione di Crocicchie, si trova la chiesa di San Niccolò che custodisce una pala di scuola raffaelliana dipinta, intorno al 1515, da Eusebio di San Giorgio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La squadra di calcio locale è l'ASD Valdipierle, che gioca in Prima Categoria umbra girone A, la squadra di calcio a 5 dell'UPD Valdipierle disputa il campionato amatoriale UISP della provincia di Perugia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]