Ilie Dumitrescu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ilie Dumitrescu
Dati biografici
Nazionalità Romania Romania
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1998
Carriera
Giovanili
1977-1986 Steaua Bucarest Steaua Bucarest
Squadre di club1
1986-1994 Steaua Bucarest Steaua Bucarest 165 (71)
1987-1988 Olt Scornicesti Olt Scornicești 31 (1)
1994-1995 Tottenham Tottenham 18 (4)
1995 Siviglia Siviglia 13 (1)
1996 West Ham West Ham 10 (0)
1996-1997 America América 14 (1)
1997-1998 Atlante Atlante 33 (3)
1998 Steaua Bucarest Steaua Bucarest 7 (3)
Nazionale
1989-1998 Romania Romania 62 (20)
Carriera da allenatore
2000-2001 Otelul Galati Oțelul Galați
2001 Brasov Brașov
2001-2002 Alki Larnaca Alki Larnaca
2002 Romania Romania U-21
2002-2003 Bacau Bacău
2003-2004 Apollon Limassol Apollon Limassol
2004 AEK Atene AEK Atene
2005 Egaleo Egaleo
2005 Akratitos Akratitos
2005-2006 Kallithea Kallithea
2006 PAOK Salonicco PAOK Salonicco
2009 Panthrakikos Panthrakikos
2010 Steaua Bucarest Steaua Bucarest
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ilie Dumitrescu (Bucarest, 6 gennaio 1969) è un allenatore di calcio ed ex calciatore rumeno, di ruolo attaccante. Attualmente non allena alcuna squadra.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dumitrescu è entrato nelle giovanili della Steaua nel 1977, all'età di otto anni. Ha giocato in tutte le formazioni, finché non è approdato in prima squadra ad aprile 1987. È tuttora ricordato come uno dei migliori calciatori prodotti dal vivaio della Steaua.

Ha debuttato in Divizia A, ma è stato prestato subito all'Olt, per ottenere un po' di esperienza. La Steaua, infatti, aveva vinto da poco la Coppa dei Campioni e non c'era spazio per un giovane calciatore. All'Olt, invece, è stato impiegato con regolarità, nel ruolo di terzino sinistro. Non è stata, comunque, la sua posizione adatta, poiché ha dimostrato nel corso della carriera di rendere maggiormente in posizione più avanzata. Durante questa esperienza, il famoso allenatore rumeno Mircea Lucescu gli ha predetto una carriera scintillante.

Al termine del campionato, è tornato alla Steaua ed ha ottenuto il posto da titolare, a soli diciannove anni. È diventato uno dei calciatori più importanti della squadra, giocando al fianco di Marius Lăcătuş e Gheorghe Hagi.

Dopo il campionato del mondo 1990, Dumitrescu è restato alla Steaua e ne è diventato il capitano: l'ha guidata alla vittoria in campionato nel 1993 e ai quarti di finale della Coppa delle Coppe, nello stesso anno. Ha partecipato al Mondiale 1994 e, al termine della manifestazione, è stato acquistato dal Tottenham Hotspur. Sfortunatamente, però, non è riuscito a dare il suo solito contributo, al di fuori della Romania.

Inoltre, appena arrivato in Inghilterra, il suo nome è stato coinvolto in uno scandalo legato alla prostituzione, documentato dal tabloid News of the World. La storia si è poi dimostrata falsa, ma il calciatore è stato comunque ceduto in prestito al Siviglia nel 1995 e il club andaluso ha anche ottenuto il diritto di riscattare il cartellino.

In Spagna, Dumitrescu ha giocato delle buone partite, ma il presidente del Siviglia ha ritenuto che la richiesta economica del Tottenham fosse troppo alta e, perciò, non ha riscattato il calciatore.

Dopo aver giocato per il Tottenham nella prima parte del campionato 1995-1996, è stato ceduto al West Ham United. Il tecnico degli Hammers, Harry Redknapp, lo ha infatti espressamente richiesto alla società. Dumitrescu ha però avuto dei problemi con il permesso di lavoro e, quando è arrivato, la stagione era ormai agli sgoccioli. Non ha quindi reso come sperato e il contratto, al termine del campionato, è stato risolto.

Nel 1996, si è trasferito in Messico, al Club América. Dopo una sola stagione, però, ha firmato per i rivali dell'Atlante.

Dopo i due anni messicani, è tornato alla Steaua, ma ha annunciato il ritiro nel 1998, a soli ventinove anni.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha debuttato con la Romania nel 1989, entrando a partita in corso, in una sfida con la Grecia. Da allora, è stato una delle colonne della squadra, fino al 1998.

Ha giocato due partite nel Mondiale 1990, mentre è stato utilizzato in tutte le cinque gare disputate dalla Romania al campionato del mondo 1994. Proprio nell'edizione 1994, ha siglato due reti importantissime, entrambe contro l'Argentina: la sua prestazione ha portato la Nazionale rumena ai quarti, risultato che non aveva mai raggiunto nella sua storia.

Ha partecipato anche al Mondiale 1998.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo ritiro, è stato un procuratore sportivo, ma l'esperienza è durata molto poco: ha infatti scelto di intraprendere la carriera di allenatore.

Ha iniziato nella Divizia A, richiesto dall'Oţelul Galaţi. Sempre in Romania, ha allenato il Bacău e poi il Braşov. Nel 2003, è stato scelto come selezionatore della Romania Under-21.

Nel 2003, è andato ad allenare l'Apollon Limassol. Ha utilizzato il catenaccio, ma è riuscito a vincere dodici delle tredici partite iniziali, laureandosi campione d'inverno. È stato nominato anche Allenatore dell'anno 2004. A febbraio 2004, è stato ingaggiato come tecnico dell'AEK Atene.

Dopo aver lasciato la squadra della capitale greca, è diventato allenatore di Egaleo e Akratitos. Dopo un'altra esperienza con il Kallithea, è diventato il responsabile tecnico del PAOK Salonicco, dove è stato aspramente criticato per il suo modo di giocare decisamente difensivo.