Ferrari 275 GTB

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrari 275 GTB
1967 Ferrari 275 GTB.jpg
1967 Ferrari 275 GTB/4
Descrizione generale
Costruttore Italia  Ferrari
Tipo principale Berlinetta
Altre versioni Spyder
Produzione dal 1964 al 1968
Sostituisce la Ferrari 250 GTO
Sostituita da Ferrari 365 GTB/4
Esemplari prodotti 780 circa
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.369 mm
Larghezza 1.702 mm
Altezza 1.232 mm
Passo 2.400 mm
Massa 1.098 kg
Altro
Stile Pininfarina
1967.Ferrari.275.GTB-4.NART.Spyder.jpg
Ferrari 275 GTB 4 Spider prodotta in soli dieci esemplari per conto della NART

La Ferrari 275 GTB è una berlinetta prodotta dalla Ferrari (da cui la B nella sigla) ed è stata presentata per la prima volta nel 1964 al Salone dell'automobile di Parigi, insieme alla versione spyder denominata Ferrari 275 GTS. quest'ultima si differenzia per il disegno della carrozzeria priva dei fari carenati.

Il corpo vettura della berlinetta è costruito da Scaglietti di Modena ed era disponibile in acciaio con elementi in alluminio oppure completamente in alluminio. La spyder è stata prodotta a Torino dalla Pininfarina. Nel 1966, sempre al Salone di Parigi, viene presentata una versione con 4 alberi a camme, chiamata GTB/4. La GTB/4 si distingue facilmente per il rigonfiamento presente sul cofano motore. La Ferrari 275 GTB è stata l'ultima berlinetta costruita dalla Ferrari a montare un solo albero a camme in testa per bancata. Su commissione della NART di Luigi Chinetti vennero costruite, tra il 1966 e il 1967, dieci vetture in versione spider ma con carrozzeria identica alla berlinetta GTB/4, salvo ovviamente per quanto riguarda il tettuccio in tela.

Fu anche preparata una versione per le competizioni, la 275 GTB Competizione.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari 275 GTS

Motore[modifica | modifica wikitesto]

  • Numero e disposizione cilindri: 12 a V di 60°
  • Alesaggio e Corsa: 77 x 58,8 mm
  • Cilindrata unitaria/totale: 273,81 e 3.285,73 cm3
  • Installazione: anteriore longitudinale
  • Materiali basamento testata: lega leggera
  • Rapporto di compressione: 9,2:1
  • Distribuzione: 2 valvole per cilindro, 1 albero a camme in testa per bancata (GTB e GTS); 2 alberi a camme in testa per bancata (GTB/4)
  • Alimentazione: 3 carburatori Weber 40 DCZ/6 (GTB/GTS) oppure 6 carburatori 40DCN3 (solo per la GTB); 6 carburatori 40DCN (GTB/4)
  • Potenza massima 280 CV a 7600 giri/min (la GTB con 3 carburatori); 260 CV a 7000 giri/min (la GTS con 3 carburatori); 300 CV a 7500 giri/min (la GTB con 6 carburatori); 300 CV a 8000 giri/min (la GTB/4)
  • Accensione: singola, 2 spinterogeni con 2 distributori (per 6 cilindri)
  • Trazione: posteriore

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

  • Frizione: monodisco a secco
  • Cambio: 5 velocità + RM
  • Differenziale: convenzionale

Telaio[modifica | modifica wikitesto]

  • Tipo e materiali: monoblocco in tubi d'acciaio
  • Sospensione anteriore: ruote indipendenti, quadrilateri deformabili, molle elicoidali
  • Sospensione posteriore: ruote indipendenti, quadrilateri deformabili, molle elicoidali
  • Freni: a disco Dunlop

Dimensioni e peso[modifica | modifica wikitesto]

  • Carreggiata ant. e post.: 1377/1393 mm
  • Peso a vuoto: 1098 kg
  • Serbatoio: 94 litri

Prestazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • da 0 a 100km/h: 7,00s
  • da 0 a 1km: 25,40s
  • Velocità massima: 250km/h (la GTB con 3 carburatori); 257km/h (la GTB con 6 carburatori); 245km/h (la GTS con 3 carburatori); 268km/h (la GTB/4)

La 275 GTB Competizione[modifica | modifica wikitesto]

LA Ferrari 275 GTB Competizione

Nel 1965 fu preparata dalla Ferrari una versione da corsa del modello, la 275 GTB Competizione, che aveva il difficile compito di sostituire la vincente 250 GTO, ormai al limite dello sviluppo, nelle gare del International Championship for GT Manufacturers, riservate alle Gran Turismo e dove infieriva la "guerra Cobra-Ferrari". La vettura da corsa differiva per alcuni dati tecnici del motore, come ad esempio il rapporto di compressione elevato a 9:8 1 invece di 9,2:1 della versione stradale, ed altre caratteristiche meccaniche. I motori montati negli esemplari "Clienti" avevano da 275 a 300 cavalli e da 3 a 6 carburatori a seconda del livello di elaborazione e dell'anno di allestimento. Gli esemplari "Casa" erogavano 350cv. Anche le dimensioni ed il peso furono variati per renderla più adatta alle competizioni[1].

Il risultato più importante conseguito fu un terzo posto alla 24 Ore di Le Mans del 1965, con alla guida Willy Mairesse e Jean Blaton. Nello stesso anno partecipò anche alla Targa Florio ed alla 1000 km del Nürburgring[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dal sito ufficiale Ferrari – Specifiche tecniche della 275 GTB Competizione. URL consultato il 29-05-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]