Weber (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carburatori Weber montati su una Ferrari del 1961

La Weber è una storica fabbrica di carburatori, facente parte attualmente del gruppo Fiat, fondata da Edoardo Weber nel 1923 a Bologna.

Nel 1992 era la più grande del mondo (produceva 7 milioni di carburatori l'anno) e, dal 1993, con l'avvento dei catalizzatori e dell'iniezione elettronica a causa dell'introduzione dell'Euro 1, è stata l'unica fabbrica al mondo di carburatori per auto a non fallire nel passaggio carburatore - iniezione elettronica.

Tutte le altre fabbriche di carburatori per auto sono fallite, infatti tutti gli attuali maggiori produttori di iniezioni elettroniche sono appunto degli elettronici (vedi Bosch, Siemens, Motorola, ecc.) e non dei carburatoristi - motoristi.

Facente parte del gruppo Magneti Marelli, dalla fine degli anni ottanta ha mutato il suo nome societario con vari passaggi da Weber s.r.l. in Magneti Marelli s.p.a., mantenendo Weber come marchio commerciale.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]